10 modi per gestire lo stress in modo da non farti ammalare

Anjelica scrive di come rilassarsi e distendersi per una maggiore produttività, concentrazione e una vita gioiosa anjelicailovi.com Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ho sperimentato una malattia a lungo termine relativa a livelli elevati e prolungati di stress perché non avevo imparato a gestire lo stress. Sono arrivato a un punto in cui dovevo fare qualcosa di importante al riguardo. È stata un'esperienza che cambia la vita. Mi sono tuffato nei libri, nella meditazione e nella preghiera. Ho saturato la mia mente con la ricerca. Ho preso una pausa dal lavoro.

Il mio stress è il risultato di una serie di eventi. Poiché non avevo imparato i modi giusti per gestire lo stress, il mio corpo si ammalò gravemente. Ciò che ha anche contribuito al mio stress sono stati i miei schemi di pensiero. Mi sono sempre concentrato sui risultati migliori e ho cercato di andare oltre le mie capacità. Di conseguenza mi sono bruciato parecchie volte.

Essere testimone di persone con il doppio della mia età che soffrono di una serie di problemi a causa della mancanza di capacità di gestione dello stress mi ha davvero messo le cose in prospettiva. Hanno realizzato cose incredibili, ma a scapito della loro salute, famiglia e benessere. Vedere le complicazioni e i rimpianti di alcune di queste persone ha davvero rafforzato il mio desiderio di imparare a condurre una vita equilibrata sin dalla giovane età.

Quando il mio corpo non funzionava correttamente, lo stress veniva completamente trascurato. I medici e gli specialisti non hanno mai chiesto informazioni sullo stress o testato il mio corpo per un aumento del cortisolo, degli ormoni e dei sintomi legati allo stress. Ho dovuto scoprire questi fattori attraverso la mia ricerca e rivolgendomi a un naturopata. Non sono contro i medici, ma l'esperienza mi ha fatto capire che siamo responsabili del nostro corpo. Dobbiamo riconoscere i segnali di pericolo, prenderci del tempo per centrarci ed essere sempre consapevoli della nostra salute.

Prima di passare alle tecniche di gestione dello stress, dovresti esaminare alcuni dei sintomi dello stress per vedere se potresti soffrirne.

Segni fisici di stress:

  • Stanchezza, affaticamento, letargia
  • Palpitazioni cardiache; polso da corsa; respirazione rapida e superficiale
  • Tensione muscolare e dolori
  • Tremore, tremori, tic, contrazioni
  • Bruciore di stomaco, indigestione, diarrea, costipazione
  • Nervosismo
  • Secchezza delle fauci e gola
  • Sudorazione eccessiva, mani umide, mani e / o piedi freddi
  • Eruzioni cutanee, orticaria, prurito
  • Mangiarsi le unghie, agitarsi, roteare i capelli, strapparsi i capelli
  • Minzione frequente
  • Abbassamento della libido
  • Mangiare troppo, perdita di appetito
  • Difficoltà del sonno
  • Aumento dell'uso di alcol e / o droghe e farmaci

Segni psicologici di stress:

  • Irritabilità, impazienza, rabbia, ostilità
  • Preoccupazione, ansia, panico
  • Stato d'animo, tristezza, sensazione di turbamento
  • Pensieri intrusivi e / o di corsa
  • Vuoti di memoria, difficoltà di concentrazione, indecisione
  • Frequenti assenze dal lavoro, riduzione della produttività
  • Sentirsi sopraffatti
  • Perdita di senso dell'umorismo

Lo stress prolungato e / o intenso può avere effetti più gravi. Può farti star male! Ci sono più sintomi / segni: questa è solo una guida.

Ora, quali sono alcuni modi per gestire lo stress?

1) Non affrettarti nella vita

Perché comunque ci affrettiamo tutti? Non voglio essere morboso, la morte ci aspetta tutti. Abbiamo fretta di morire? Le persone mettono a rischio la propria salute per perseguire le proprie ambizioni. Questo può creare un'urgenza che porta allo stress. Io stesso ho sentito questo bisogno di ottenere molto sin dalla giovane età, con il risultato di essere sempre impegnato e di impegnarmi molto per il futuro. Attualmente, quando sento il bisogno di affrettarmi e di essere occupato, lo riconosco immediatamente e faccio qualcosa al riguardo, anche se significa uno o due giorni di riposo. Questo centra la mia mente e il mio corpo e mi aiuta a vivere il momento. Rallenta, goditi il ​​viaggio e sii efficiente, non solo impegnato.

Per i ventenni (come me) questa citazione mi ha colpito molto: "Niente rovinerà i tuoi vent'anni più del pensare che dovresti già avere la tua vita insieme". - Aimee-Cherie

2) Non saltare i pasti

Essendo coinvolto nel mondo del lavoro per molti anni, ho visto colleghi dipendenti che mancavano il pranzo a causa di un carico di lavoro pesante. Condividono anche il fatto che non hanno tempo per la colazione. Mettere il lavoro o gli impegni prima della tua salute può portare a stress sul tuo corpo. Il corpo ha bisogno di carburante per funzionare in modo efficiente e se non ti prendi il tempo per fare rifornimento, correrai a vuoto. Non continueresti a guidare un'auto senza carburante! Allora perché dovresti farlo al tuo corpo?

3) Non scaricare lo stress su chi ti è vicino

Quando sei stressato potresti non comportarti come te stesso. Le persone intorno a te possono diventare bersaglio di attacchi in uno stato di intensa emozione, ansia o impazienza. È importante implementare l'autocontrollo e forse è giusto comunicare come ti senti con le persone di cui ti fidi. Quando mi sono aperto su come mi sento, sono rimasto stupito dalle parole di incoraggiamento che ho ricevuto. Mette le cose in prospettiva e ci mostra come lo stress si auto-crea e può essere eliminato. La tua famiglia e i tuoi amici dovrebbero essere le persone con cui puoi rilassarti. Quindi non bruciare quei ponti!

4) Non incolpare tutti gli altri

Se dici a te stesso che è colpa di tutti gli altri se sei stressato, ciò non fa altro che mantenerti stressato. Anni fa ero in una posizione in cui mi venivano date molte responsabilità e poca formazione. Ciò ha imposto stress al mio corpo, alla mia mente e alla mia voglia di lavorare. Ho resistito perché i soldi erano buoni, mi sentivo fortunato ad aver avuto l'opportunità e non volevo deludere nessuno. Attribuivo il mio stress al carico di lavoro, a un capo che non ascoltava e a colleghi che passavano più tempo a spettegolare che a lavorare. Alla fine mi sono bruciato. Prendi il controllo della tua vita. Se non puoi modificare l'ambiente, trovane uno nuovo.

5) Non lavorare troppo

All'età di 26 anni sto imparando rapidamente l'importanza di non lavorare troppo da solo. Fin da giovane ho avuto una mentalità da grande successo: ho spinto troppo e mi sarei scoraggiato se i risultati non fossero stati di alto livello. Non c'è niente di sbagliato nel mirare a standard elevati, ma mirare al perfezionismo a costo della tua felicità sicuramente deluderà. Nel mondo aziendale e tra le persone che conosco, ci sono molti che lavorano troppo e lo etichettano come successo. Un lavoro eccessivo può causare stress nel corpo, nella mente e nell'anima. È dirompente per una vita equilibrata. Considero il successo come avere una vita e un programma a tutto tondo, che dedica tempo alla salute, alle relazioni, alla famiglia e ai tempi di inattività.

6) Non cercare scuse quando non stai bene

Ricordo una donna che era terribilmente malata e continuava a lavorare. Si lamentava di avere molto lavoro da fare e di non avere tempo per riprendersi. Ho riconosciuto la sua scusa perché l'avevo usata io stesso prima. Le ho detto: "Non puoi lavorare se sei morto". Si è presa uno o due giorni di ferie per riprendersi. Se il tuo capo o le persone intorno a te non possono rispettare la tua scelta di prenderti cura della salute, non valgono il tuo tempo!

7) Non ignorarlo

Se ti senti stressato o se sei correlato a uno dei sintomi di cui sopra, non ignorarlo. Molti vivono nella negazione e smettono di fare qualsiasi cosa per lo stato di stress in cui si trovano. Le persone potrebbero non rendersi nemmeno conto di quanto siano realmente stressati. Non l'ho fatto. È stato solo quando ho permesso al mio corpo di riprendersi e ho intrapreso un viaggio di esplorazione personale che sono venuto a patti con quanto fosse stressato il mio corpo. Sento di essere sfuggito a una morte prematura oa una disabilità a lungo termine. Non continuare a rimandare quei segnali di pericolo. Controlla te stesso e fai qualcosa al riguardo. Impara le capacità di gestione dello stress e vai a fondo dello stress prima che peggiori.

8) Non dare per scontato il tuo corpo o la tua vita

Lo stress è un segno che dobbiamo rallentare, agire e concentrarci su ciò che ci sta stressando. Spingendo lo stress da un lato e permettendogli di accumularsi, la persona che soffre di più sei tu. Lo stress può portare a malattie gravi, disturbi psicologici e morte. Può ferire e causare dolore a chi ti è più vicino. Non ho mai saputo che lo stress potesse portare alla malattia fino a quando non l'ho sperimentato in prima persona. Lo stress è grave se lasciato non gestito e / o ignorato. Se ritieni di poter deludere le persone perché hai bisogno di una pausa, devi iniziare ad amarti di più. Lasciare la carriera per concentrarmi sulla mia salute e trasferirmi per sei mesi significava mettermi al primo posto. Mi sono arreso avendo un grande reddito, la sicurezza del lavoro (in un certo senso) e la mia carriera, tutto per rimettermi in sesto. Mi sono allontanato dalla famiglia e dagli amici per un breve periodo per stare da solo e recuperare le forze. Le persone che ti amano ti staranno accanto. Potresti anche attirare le persone giuste nella tua vita, persone che ti aiuteranno nel tuo viaggio verso una vita equilibrata.

9) Non rimandare l'esercizio

L'esercizio fisico aiuta ad alleviare lo stress e a liberare la mente. Quando ti prendi cura di te stesso fisicamente puoi avere un approccio migliore verso il tuo lavoro, i tuoi problemi e i fattori di stress. Quando mi sento sopraffatto, andare a fare una passeggiata o una corsa al sole porta via tutta l'energia negativa dal mio corpo. Basta non esagerare. Rimani equilibrato, concentrato e coerente. Non allenarti troppo in quanto può portare a ulteriore stress.

10) Non lasciare che le preoccupazioni di domani travolgano oggi

Se ti preoccupi, hai ansia e le persone si riferiscono a te come una testa di stress, allora non sei solo! Fin da piccola ero preoccupata tutto il tempo. Non ha aiutato il fatto che provenissi da un contesto religioso in cui ci hanno detto di essere buoni o saremmo andati all'inferno. Tuttavia, il mio viaggio per lasciar andare le preoccupazioni, l'ansia e ciò che non posso controllare è stato sorprendente. Ammetto che è stata dura ma è assolutamente possibile. Abbracciare il momento presente e lasciare che le cose accadano diminuirà lo stress. Quelle farfalle, i nodi stretti nella pancia ei pensieri che corrono possono essere gestiti. In qualsiasi momento della nostra vita può arrivare una tragedia, le relazioni possono finire o potresti non fare bene i tuoi compiti! Spendere le tue energie e i tuoi pensieri sulla preoccupazione non aiuterà te o il tuo corpo. Abbi fede che la vita ha in serbo per te cose buone. Consenti ciò che dovrebbe essere, essere, mentre fai del tuo meglio nei tuoi sforzi. Quando una porta si chiude, un'altra si aprirà. Dì no allo stress dicendo no alla preoccupazione!