10 motivi per cui (quasi) tutti quelli che conosci odiano il proprio lavoro

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

"Oh, odi il tuo lavoro? Perché non l'hai detto? C'è un gruppo di supporto per questo. Si chiamano tutti e si incontrano al bar. "

Ammettilo, una delle tue cose preferite da dire è "Odio il mio lavoro". Non è che tu voglia odiarlo. Non ti piacerebbe altro che avere un lavoro che ami. Ma il tuo lavoro lo rende impossibile. E quindi devi sfogarti solo per sopravvivere. Quando qualcuno ti interrompe nel traffico o è scortese con te in un negozio, senti il ​​bisogno di parlarne con qualcuno solo per sentirti meglio e superare lo shock.

Lo stesso vale per la tua esperienza lavorativa. La differenza è che devi continuare a tornare al lavoro giorno dopo giorno e sottoporsi allo stesso orrore. Ma potresti non sentirti come se avessi una scelta. Tutti intorno a te sembrano avere lo stesso problema, quindi inizia a sembrare normale, anche se è brutto, davvero brutto. In effetti, potresti pensare che il tuo lavoro ti stia uccidendo e potresti avere ragione.

Fondamentalmente, se sei come la maggior parte delle persone, non ti piace essere al lavoro, o davvero non ti piace essere al lavoro. Se ami il tuo lavoro, sei una rara eccezione. Ma perché sta succedendo? Perché tutti sembrano odiare il lavoro? Siamo tutti solo pigri? No. Ci sono altre forze in gioco.

Ecco 10 motivi per cui quasi tutti quelli che conosci odiano il proprio lavoro:

Non sei autorizzato a essere creativo.

Il tuo lavoro ha una certa burocrazia e requisiti che devi rispettare. Certo, ci sono momenti in cui le regole e gli standard funzionano. Ma ci sono anche momenti in cui nuovi modi di pensare migliorerebbero enormemente le cose. Il problema è nel tuo lavoro, nessuno sembra sapere la differenza. Lavori con droni senza cervello che seguono il protocollo anche se non ha senso.

Nessuno ti ascolta.

Sei il primo ad ammettere che non hai sempre ragione. Ma a volte lo sei davvero, e se qualcuno stesse ascoltando lo saprebbe. Sarebbe bello se tu non fossi invisibile.

Non ti piacciono le persone.

È abbastanza facile andare d'accordo. Ma le persone con cui lavori? È difficile sapere dove li hanno trovati. Inutile dire che la tua personalità non si adatta e ti piacerebbe trovare un lavoro con persone che la pensano più come te.

Non ti piace il tuo capo.

Non sei sicuro di come il tuo capo abbia ottenuto il lavoro. O è il diavolo che veste Prada, oppure non può decidere di salvare l'intero Titanic. In ogni caso, vuoi strangolarla, ma ovviamente non puoi (ed evitare un'accusa di omicidio).

Trovi il tuo lavoro noioso.

Aspetta, cosa? Oh, scusa, mi sono addormentato lì. . .

La tua pianificazione non è flessibile.

Dimentica le partite di calcio di tuo figlio. Saresti fortunato ad arrivarci se tuo figlio nascesse. Ok, forse anche il tuo lavoro non è così male. (Se è un messaggio di posta elettronica a me e mi sentirò male per te personalmente.) Ma seriamente, queste persone hanno mai sentito parlare di equilibrio tra lavoro e vita privata?

Non ti senti come se stessi facendo la differenza.

Alla fine di una lunga e faticosa giornata lavorativa, se non ti senti come se ti importasse di quello che hai fatto. Probabilmente te ne andrai chiedendoti qual è il punto. Rende difficile essere motivati ​​ad alzarsi e rifare tutto da capo.

Non attinge ai tuoi veri talenti e a chi sei.

Hai mai la sensazione di poter vestire uno sconosciuto a caso come te e mandarlo a fare il tuo lavoro e nessuno se ne accorgerebbe? Se ti senti come se fossi completamente intercambiabile, il tuo lavoro probabilmente non è connesso con le parti di te che ti rendono TE. Quanto sarebbe bello avere un lavoro che ha davvero bisogno di te ogni giorno?

È fuori dalla tua zona di comfort, in un brutto modo.

Ricordi di essere salito davanti alla classe con quella sensazione di nausea allo stomaco perché non conoscevi le risposte? Se il tuo lavoro sembra così ogni giorno, probabilmente lo odi. Potresti in qualche modo trovarti in un lavoro per il quale non ti senti preparato o in cui ti senti particolarmente bravo. Se ti senti un imbroglione, non è perché non sei bravo in niente, è perché questo lavoro non è giusto per te.

Non ti piacciono l'azienda o le sue politiche.

Forse non ti piace ciò che rappresenta la tua azienda o il modo in cui fa affari. Forse ti sentiresti più a casa in un'azienda più piccola o in un luogo con politiche più flessibili o adatte alle famiglie. Se i valori della tua azienda e i tuoi non sono allineati, potresti sentirti costretto a scendere a compromessi in modi che non vanno bene.

Risuonano?

Se hai detto di sì a uno o più, non sei solo. E questo è un male. Questo è un male per te. Ma è anche un male per tutti noi in termini di costi economici e perdita di produttività. Ma ci sono buone notizie. Anche se alla maggior parte delle persone non piace il proprio lavoro, non devi essere uno di loro. Potresti prendere in considerazione la possibilità di apportare un cambiamento. Ora che sai 10 cose che ti faranno odiare con passione il tuo lavoro, la prossima volta potrai trovare un lavoro migliore.

Conosci qualcuno che odia il proprio lavoro? (Immagino di sì.) Per favore condividi questo post con loro!

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Jessica Sweet

Tendenze nei consigli di carriera

Altro di questo autore

Jessica Sweet

Tendenze nei consigli di carriera

Leggi avanti

5 passaggi per riprendersi velocemente quando la vita ti abbatte
Come superare i tuoi pensieri e comportamenti autodistruttivi
Ti senti sconfitto? 7 modi utilizzabili per aiutarti a tornare in pista
Ti senti sconfitto nella vita? 9 modi per riprendersi il potere

Ultimo aggiornamento il 17 dicembre 2020

Rendi felici tutti in ufficio installando questo

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ammettiamolo, per quanto positivo e ottimista sia il tuo ambiente d'ufficio, i tuoi dipendenti continueranno a soffrire di stress di tanto in tanto. Questi stress possono derivare da una miriade di fonti, tra cui: superlavoro, pressione sulle scadenze e mancanza di pause adeguate.

Ad esempio, il tuo team di vendita potrebbe essere vicino alla fine del trimestre e si impegna a fornire i migliori risultati possibili. Sebbene questo sia un obiettivo degno, i membri del team corrono il rischio di spingersi troppo oltre e di lasciarsi privi di energia e pieni di tensione.

È in momenti come questi che tutti i tuoi dipendenti possono essere influenzati negativamente.

Non è una novità che lo stress possa ridurre la produttività o addirittura la qualità del lavoro

Uno dei sintomi dello stress è che può portare a una minore produttività. Ciò significa che se molti (o tutti) i tuoi dipendenti iniziano a mostrare segni di stress, puoi essere certo che la produttività complessiva della tua azienda ne risentirà.

Se ti rendi conto che i tuoi dipendenti soffrono di stress, allora è il momento di intraprendere un'azione per ridurre o eliminare questo peso. Un ottimo modo per farlo è presentare ai tuoi dipendenti i benefici positivi della meditazione. La ricerca mostra che le persone che meditano regolarmente potrebbero sperimentare i seguenti benefici:

  • Una maggiore capacità di concentrazione.
  • Un miglioramento della memoria.
  • Meno fatica.
  • Un aumento della percezione.
  • Una riduzione dello stress. [1]

Queste sono solo una piccola selezione dei benefici che la meditazione può offrire, ed è perfettamente logico che la meditazione sia un ottimo strumento per migliorare le prestazioni dei dipendenti. (E a sua volta, un aumento delle prestazioni complessive della tua azienda.)

Immagina per un momento che i tuoi dipendenti si prendano una pausa giornaliera di 5-10 minuti dal loro lavoro per praticare la meditazione. Non solo loro e la tua azienda vedrebbero un aumento della produttività, ma i tuoi dipendenti migliorerebbero anche la loro autodisciplina. Inoltre troverebbero più facile mantenere una mentalità positiva. [2]

Che cos'è esattamente l'app "Stop, Breathe & Think"?

Si spera di averti dato ragioni sufficienti per accendere il tuo interesse nel rendere la meditazione regolare parte del tuo ambiente d'ufficio. Ora potresti pensare: "Qual è il prossimo? Come posso presentare la meditazione ai miei dipendenti? "

Bene, qui a Lifehack, ci siamo imbattuti in una fantastica app chiamata Stop, Breathe & Think. Riteniamo che l'app sia il modo ideale per avviare sessioni di meditazione regolari in un ambiente d'ufficio.

Sebbene l'app sia disponibile come download per Android o iOS, questi sono principalmente per utenti personali. Quando si tratta di meditazione in ufficio, Stop, Breathe & Think è disponibile come pratico plug-in Slack.

Una volta attivato sul tuo account Slack, Stop, Breathe & Think consentirà a individui o gruppi di programmare attività di consapevolezza. Queste attività includono:

  • Brevi pause per facilitare il recupero della mente e del corpo.
  • Esercizi di respirazione per condizionare pensieri, emozioni e reazioni.
  • Meditazioni personalizzate per contribuire a portare pace e armonia generali.