12 cose che dovresti ricordare quando ti senti perso nella vita

Cathy scrive in un blog di forza mentale, motivazione e felicità in Lifehack. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Anche le persone più carismatiche che conosci, di persona o celebrità di qualche tipo, vivono giorni in cui si sentono perse nella vita e isolate da tutti gli altri.

Anche se è bello sapere che non siamo soli in questa sensazione, la domanda rimane:

Cosa dovremmo fare quando ci sentiamo persi e soli?

Ecco 12 cose da ricordare quando ti senti perso nella vita:

1. Riconosci che va bene!

La verità è che ci sono momenti in cui devi stare da solo. Se sei sempre stato abituato a essere in contatto con le persone, questo potrebbe rivelarsi difficile.

Tuttavia, imparare a stare da solo ea sentirsi a proprio agio nella propria pelle ti darà sicurezza e un senso di fiducia in te stesso.

Ci imbrogliamo nell'opportunità di diventare autosufficienti quando cerchiamo una compagnia costante.

2. Usa il tuo smarrimento e la tua solitudine come guida autogestita

Molto probabilmente hai sentito l'espressione: "Devi sapere dove sei stato per sapere dove stai andando".

La solitudine serve anche come segnale vitale per indicare che sei alla ricerca di qualcosa. È quando siamo in mezzo alla solitudine che le risposte vengono dalla vera ricerca dell'anima.

3. Renditi conto che la solitudine ti aiuta ad affrontare la verità

Essere in costante compagnia degli altri, anche se a volte confortante, può spesso servire come distrazione quando dobbiamo affrontare la realtà di una situazione.

La solitudine va dritta al sodo e ti costringe ad affrontare il problema in questione. Consideralo una benedizione che può servire da catalizzatore per sistemare le cose!

4. Sii consapevole di avere più controllo di quanto pensi

In genere, quando ci vediamo persi o soli, ci dà una scusa per vedere tutto ciò con cui entriamo in contatto in una luce negativa. Si presta a metterci nella modalità vittima, quando la verità è che scegli il tuo atteggiamento in ogni situazione.

Nessuno può imporre un sentimento su di te! Sei TU che ha l'ultima parola su come scegli di reagire: come controllare i tuoi pensieri ed essere il padrone della tua mente

5. Abbraccia la libertà che la sensazione di essere soli può offrire

Invece di crogiolarti nell'autocommiserazione, cosa che molti tendono a fare a causa della solitudine, prova a considerare le tue circostanze come una libertà ritrovata.

La maggior parte delle persone ha costantemente bisogno di approvazione dei propri punti di vista. Prova a goderti il ​​fatto che non hai bisogno che tutte le persone a cui tieni sostengano le tue decisioni.

6. Riconosci la persona che sei adesso

Forse provi un senso di solitudine e confusione perché le circostanze della tua vita ti hanno portato via dalla persona che gli altri sanno essere te.

Forse il nuovo te differisce radicalmente dal vecchio. Renditi conto che la vita riguarda il cambiamento e come reagiamo a quel cambiamento. Va bene che non sei più quello che eri.

Dai un'occhiata a questo articolo e impara ad accettare il tuo sé imperfetto: Accetta te stesso (difetti e tutto): 7 vantaggi dell'essere vulnerabili

7. Continua a sforzarti di fare del tuo meglio

Spesso coloro che si sentono isolati e in se stessi svilupperanno un atteggiamento disfattista. Faranno un lavoro scadente perché la loro autostima è bassa e non gliene importa.

Non lasciare mai che questa sensazione ti porti via il senso del valore! Fai sempre del tuo meglio e quando attraverserai questo periodo buio, gli altri ammireranno come sei rimasto determinato nonostante gli ostacoli che hai dovuto superare.

E per vivere al meglio la tua vita, devi fare UNA cosa: esci dalla tua zona di comfort.

8. Non dimenticare che il tempo è prezioso

Quando siamo persi in un mare di solitudine e depressione, è fin troppo facile riflettere sui rimpianti di eventi della vita passata. Questo non fa altro che alimentare la negatività e perpetuare la situazione.

Invece di cadere preda di questa trappola comune, metti un piede davanti all'altro e prendi atto di ogni passo positivo che fai. In questo modo, puoi celebrare le difficoltà che hai superato alla fine della giornata.

9. Ricorda, le cose accadono per una ragione

Ogni circostanza che incontriamo nella nostra vita è progettata per insegnarci e quella lezione viene a sua volta trasmessa agli altri.

A volte siamo abbastanza fortunati da capire la lezione da imparare, mentre altre volte dobbiamo semplicemente avere fede che se la lezione non era pensata direttamente per noi da cui imparare, come l'abbiamo gestita sarebbe stata osservata da qualcuno che aveva bisogno di imparare.

La tua solitudine e la tua sensazione di smarrimento, in questo caso, anche se forse doloroso, potrebbero insegnare a qualcun altro.

10. Diario durante questo periodo

Registra i tuoi pensieri quando sei al culmine della solitudine e ti senti perso. Rimarrai stupito quando ripensi a come hai visto le cose in quel momento e a quanto sei arrivato in seguito.

Questa volta (se registrato) può darti un'idea precisa di chi sei e di cosa ti fa sentire come ti senti.

11. Ricorda che non sei il primo a sentirti in questo modo

È abbastanza comune sentirsi soli e nessun altro si è mai sentito così prima. Pensiamo questo perché nel momento della nostra angoscia, stiamo osservando in silenzio gli altri intorno a noi che apparentemente stanno bene in ogni modo.

La verità è che non possiamo conoscere le difficoltà di coloro che ci circondano a meno che non scelgano di condividerle. Tutti abbiamo conosciuto questo dolore!

Prova a confidarti con qualcuno di cui ti fidi e chiedi loro come affrontano questi sentimenti quando li hanno provati. Potresti essere sorpreso da ciò che impari.

12. Chiedi aiuto se il problema persiste

La sensazione di essere smarriti e soli è comune a tutti, ma in genere dura per un periodo di tempo relativamente breve.

La maggior parte delle persone, prima o poi, confesserà di essere in un "funk". Ma se il problema persiste più a lungo di quanto pensi, non ignorarlo.

Quando la tua capacità di ragionare e considerare le cose razionalmente diventa compromessa, non cagare via il problema e pensare che non sia degno di attenzione. Cerca aiuto medico.

Paura di chiedere aiuto? Ecco come cambiare la tua prospettiva per puntare in alto!

Considerazioni finali

La solitudine e il senso di smarrimento possono essere per molti versi estremamente dolorosi e difficili da affrontare al meglio. Tuttavia, questi sentimenti possono anche servire da catalizzatore per il cambiamento nelle nostre vite se li riconosciamo e agiamo.

Soprattutto, custodisci il tuo benessere mentale e non sottovalutarne il valore. Cerca una guida professionale se non sei in grado di distinguere tra un senso di libertà per te stesso e un senso di disperazione.

Altri suggerimenti per aiutarti a ritrovare te stesso

  • Come trovare uno scopo nella vita e diventare una persona migliore
  • 14 libri da leggere quando ti senti perso nella vita
  • Ti senti bloccato nella vita? Come non rimanere mai più bloccato
  • Come essere di nuovo felice: 13 semplici modi per scrollarsi di dosso la tristezza adesso
  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Cathy Robinson

Cathy scrive su un blog di forza mentale, motivazione e felicità a Lifehack.

Tendenza a rimanere motivati ​​

Altro di questo autore

Cathy Robinson

Cathy scrive su un blog di forza mentale, motivazione e felicità a Lifehack.

Tendenza a rimanere motivati ​​

Leggi avanti

Ti senti bloccato nella vita? Come non rimanere mai più bloccato
Come essere di nuovo felici: 13 semplici modi per scrollarsi di dosso la tristezza adesso
Nella vita c'è molto di più di ____________
È davvero meglio uscire dalla propria zona di comfort?

Ultimo aggiornamento il 27 dicembre 2020

9 tipi di motivazione che rendono possibile realizzare i tuoi sogni

Dylan è l'esperto di motivazione di Lifehack specializzato nello sviluppo personale, con una vasta esperienza di lavoro per life coach e startup. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Quello che nessuno ti dice quando inizi a lavorare per i tuoi sogni è che la motivazione è la chiave di tutto. Senza almeno uno dei tipi di motivazione, non ci sarà carburante per accendere il fuoco. Non avresti voglia di ottenere qualcosa e non ci sarebbe motivo per andare avanti.

Se stai cercando di raggiungere i tuoi obiettivi e hai bisogno di aiuto, scopri come questi 9 tipi di motivazione possono rendere possibile il raggiungimento dei tuoi sogni:

I due principali tipi di motivazione

Diversi tipi di motivazione generalmente rientrano in due categorie principali.

1. Motivazione intrinseca

La motivazione intrinseca è un tipo di motivazione in cui un individuo è motivato da desideri interni ed è soddisfatto quando viene premiato internamente.

Ad esempio, supponiamo che un individuo di nome Bob si sia prefissato l'obiettivo di iniziare a perdere peso e diventare più sano. Immaginiamo anche che la ragione di Bob per perseguire questo percorso di fitness e benessere sia migliorare la sua salute in generale e sentirsi meglio con il suo aspetto.

Poiché il desiderio di cambiare di Bob viene dall'interno, la sua motivazione è intrinseca.

2. Motivazione estrinseca

La motivazione estrinseca, d'altra parte, è un tipo di motivazione in cui un individuo è motivato da desideri esterni o ricompense estrinseche.

Piuttosto che essere motivato dalla necessità di avere un aspetto migliore e sentirsi più in salute, supponiamo che Bob sentisse la pressione di sua moglie per dimagrire e migliorare il suo fisico, entrambi fattori esterni.

Poiché questa pressione proviene da una fonte esterna, questo è un esempio di motivazione estrinseca.

Forme di motivazione minori

Tutti i tipi di motivazione rientreranno in una delle due categorie sopra. Ora che li abbiamo trattati e ti abbiamo fornito alcuni esempi, ecco i tipi minori di motivazione che sono in grado di avere un grande impatto nella tua vita.

3. Motivazione basata su ricompense o motivazione incentivante

La motivazione dell'incentivo o la motivazione basata sulla ricompensa è un tipo di motivazione che viene utilizzata quando tu o altri sapete che riceveranno una ricompensa una volta raggiunto un determinato obiettivo [1].

Poiché ci sarà qualcosa a cui attendere con impazienza alla fine di un'attività, le persone saranno spesso più determinate a portare a termine il compito in modo da poter ricevere ciò che è stato promesso.

Migliore è la ricompensa, più forte sarà la motivazione!

4. Motivazione basata sulla paura

La parola "paura" ha una forte connotazione negativa, ma quando si tratta di motivazione, non è necessariamente così. Chiunque sia impegnato nella definizione degli obiettivi e nel raggiungimento degli obiettivi sa che la responsabilità gioca un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi.

Quando diventi responsabile nei confronti di qualcuno a cui tieni o del pubblico in generale, crei una motivazione per te stesso radicata nella paura del fallimento o nella paura di deludere gli altri. Questa paura ti aiuta a realizzare la tua visione in modo da non fallire di fronte a coloro che sono consapevoli del tuo obiettivo.

La motivazione basata sulla paura è estremamente potente fintanto che la paura è abbastanza forte da impedirti di smettere.

5. Motivazione basata sui risultati

Titoli, posizioni e ruoli nei lavori e in altri settori della nostra vita sono molto importanti per noi. Coloro che sono costantemente spinti ad acquisire queste posizioni e guadagnare titoli per se stessi hanno in genere a che fare con la motivazione basata sui risultati.

Mentre coloro che utilizzano la motivazione degli incentivi per concentrarsi sui premi che vengono dopo il raggiungimento di un obiettivo, coloro che utilizzano la motivazione basata sui risultati si concentrano sul raggiungimento di un obiettivo per il bene del risultato e la sensazione di realizzazione che ne consegue.

/ p>

Coloro che hanno bisogno di una spinta nella loro vita professionale troveranno estremamente utile la motivazione basata sui risultati.

6. Motivazione basata sul potere

Coloro che trovano la felicità nel diventare più potenti o nel creare enormi cambiamenti saranno sicuramente alimentati dalla motivazione basata sul potere.

La motivazione basata sul potere è un tipo di motivazione che stimola gli altri a cercare un maggiore controllo, in genere attraverso l'uso di posizioni lavorative o organizzazioni.