2 modi trasformazionali per stimolare la tua energia creativa

Adele è un'autrice, oratrice e coach che autorizza gli altri a guidare dal loro sé creativo e saggio e divertirsi a farlo. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Le cose buone arrivano in due: burro di arachidi e gelatina, giorno e notte, Fred Astaire e Ginger Rogers. Lo stesso vale per ciò che accende la nostra energia creativa: i nostri pensieri e le nostre azioni.

La creatività è un lavoro interno tanto quanto riguarda un programma favorevole, un ambiente fisico e comportamenti di supporto. Stabilendo il giusto panorama interno ed esterno, la creatività può sbocciare dall'astratto al concreto e noi possiamo divertirci lungo la strada.

L'accensione della creatività consiste nel creare le giuste condizioni in modo che una scintilla sia accesa e sostenuta. Le scintille non si spengono. Possono crescere e maturare.

Pensa a un giardino. La sola intenzione non produrrà il delizioso pomodoro rosso né il seme più pronto. Quel seme ha bisogno di attenzione nella sua fase nascente e mentre cresce un gambo e produce frutti. Se vogliamo goderci più di un frutto, continuiamo a farlo, coltivando la pianta e raccogliendo più raccolti.

La creatività vive in ognuno di noi come semi nella terra o incapsulati in una noce. Semi di idee, concetti, design, storie, immagini e persino modi per comunicare quella sorpresa e piacere attendono l'attivazione.

Accendendo la nostra energia creativa, attiviamo questi semi unici. Come i fiocchi di neve, sono di un momento e sempre senza corrispondenza. Le scintille più piccole incoraggiano anche i semi più piccoli e dormienti a germogliare.

La buona notizia è che la nostra energia creativa desidera essere stimolata, essere invitata a giocare. Vuole essere il nostro normale compagno di giochi.

1. Sii infantile nei tuoi pensieri, atteggiamenti e approccio

Essere infantili nei nostri pensieri, atteggiamenti e approccio è un modo semplice per avere internamente i nostri pensieri di essere graziosi giardinieri prolifici per la nostra energia creativa. Se vogliamo che esca e suoni e rimanga in giro come il nostro normale compagno, torniamo a noi stessi di 5 anni.

La nostra identità infantile è naturalmente curiosa. Abbiamo ancora quella curiosità! Tutto quello che dobbiamo fare è ricordare a noi stessi di essere curiosi. Possiamo farlo semplicemente osservando e stando con ciò che abbiamo di fronte invece di inventare una storia su ciò che non funzionerà o sul perché non si può fare qualcosa. Quindi, si tratta di coltivare la curiosità invece di saltare nel giudizio.

Sposta il tuo giudice interiore in disparte

Quando siamo curiosi, la creatività si diffonde e, alla fine, prende il suo posto nel mondo. Per dare una mano a scegliere la curiosità sul giudizio, possiamo spostare in disparte il giudice che vive anche dentro di noi. Il giudice schiaccia i nostri impulsi creativi, anche quando sono piccoli come condividere un punto di vista. È quella voce fastidiosa che ci fa dubitare di noi stessi o preoccuparci di ciò che penseranno gli altri.

Il giudice è anche avverso al rischio. Al giudice piace che le cose rimangano le stesse. Il cambiamento rende nervoso il giudice.

La creatività è tutta una questione di rischio e di cambiare le cose. Ha bisogno del rischio, persino del fallimento, per essere il suo sé naturalmente innovativo, dinamico e di impatto. Al giudice piace convincerci che il fallimento è qualcosa da evitare a tutti i costi.

Per spostare il giudice in disparte e lasciare che la curiosità regni, possiamo prestare attenzione a chi siamo in conversazione e chi sta chiamando i colpi.

È la voce della paura, del dubbio o dell'ansia (il critico interiore, il capo del giudice)? O è la voce della saggezza, del coraggio, della forza e del non attaccamento e, naturalmente, della curiosità (il leader interiore)?

Possiamo facilmente capire la differenza da come ognuno di noi ci fa sentire. Il critico interiore ci impoverisce e ci rallenta, mettendoci ostacoli. Il leader interiore si eccita e si sviluppa un ritmo naturale.

Dipende tutto dalle persone con cui passiamo il tempo. Se desideriamo fare esercizio, cercheremo i nostri amici che vanno in palestra o fanno escursioni. Se vogliamo perdere peso, sceglieremo di cenare con qualcuno che preferisce un posto sano al fast food.

Dopo esserci incuriositi, possiamo onorare ciò che la nostra curiosità ci spinge a fare. La scintilla può fare il suo lavoro e un fuoco inizia a brillare quando entra in gioco l'impegno. I nostri sé dell'infanzia erano pienamente impegnati a essere creativi. Quel livello di impegno è ancora qualcosa che siamo molto capaci di esercitare !!

Ancora una volta, dobbiamo lasciare andare il giudice. Possiamo chiederci, in cosa vogliamo impegnarci: negatività che esaurisce la nostra energia creativa, profondità e produzione, o la comprensione che i nostri pensieri e atteggiamenti contano e che i pensieri e gli atteggiamenti giusti sono le scintille che fanno davvero prendere vita alla nostra creatività ?

Impara a ricordare il tuo sé infantile

Per entrare in contatto con il sé infantile impegnato in modo sfacciato, ricorda il tuo sé infantile. Se hai una foto, tirane fuori una. Tienilo in giro così puoi ricordarti di attivare quella natura creativa innata che era prominente allora e vuole essere prominente ora e sempre.

Immergiti nell'essenza di quell'essere. Impegnati nel loro impegno per tentativi ed errori coraggiosi e ostinati perché sono anche i tuoi. Tu sei quella persona.

Ricorda quanto eri tenace quando hai voluto costruire quel castello di sabbia. Hai continuato a farlo mentre le onde entravano. Hai costruito con furia o riconfigurato i muri. Inoltre, ricorda che c'era la volontà di fallire poiché eri coinvolto tanto nel processo quanto nel risultato, ma meno nel risultato. Eri disposto a sperimentare e ricominciare. C'era vitalità, la principale linfa vitale della tua energia creativa, invece di un attaccamento rigido.

Quando noti che stai conversando con il tuo critico interiore o che ne sei frenato, semplicemente riconoscilo, nominalo e poi passa al tuo leader interiore facendo alcuni buoni respiri profondi della pancia, sfregando due dita insieme, o ascoltando i suoni ambientali in sottofondo.

I movimenti fisici spostano i nostri pensieri negativi sul dominio positivo del leader interiore. Mentre il nostro giudice continua a sedersi in disparte, la nostra capacità di calmare il critico interiore diventa più forte. Gustiamo la libertà. Un gusto semplice ci incoraggia a dire di nuovo no al giudice e sì a ciò che fa cantare il nostro cuore e il nostro spirito: la nostra creatività.

Cominciamo a stimolare la creatività al punto che non è più necessario invitarli a giocare. Diventa il nostro normale compagno di giochi: il fratello minore o il ragazzo della porta accanto pronto a divertirsi un po ', forse anche a fare qualche malizia scuotendo le cose.

Quando ci allineiamo con il nostro leader interiore e pensiamo e agiamo in base ai suoi suggerimenti, la creatività scorre su e fuori con facilità, come deve!

Lasciare che quelle scintille iniziali generino un fuoco creativo che continua a bruciare è qualcosa che possiamo fare tutti! Questo è il lavoro interno.

2. Ascolta i tuoi leader interiori di energia creativa

Se ascoltiamo, i nostri leader interiori ci faranno sapere esattamente cosa dobbiamo organizzare e fare nel nostro mondo fisico per massimizzare quella creatività meravigliosa e affamata che ora scorre liberamente in noi.

Il seme è stato sbloccato! Quindi, ora che cosa?

Per consentire alla nostra energia creativa di prendere la sua forma e il suo posto al di fuori di noi, deve esserci spaziosità! La spaziosità nel nostro mondo fisico ha un impatto su quello interno. Permette di ascoltare la voce del leader interiore. Permette alla creatività di avere spazio per essere stimolata e agire.

Con un po 'di disciplina, possiamo facilmente creare spaziosità nella nostra vita quotidiana, spaziosità che stimoleranno la nostra creatività e le consentiranno di prendere forma.

Quindi, non importa chi sei e quali condizioni aiutano la tua creatività a prosperare, dai un'occhiata a questi suggerimenti di base facili da implementare:

  • Riduci o elimina il multi-tasking.
  • Dì di sì a ciò che conta e a ciò che è in linea con i tuoi grandi valori e obiettivi.
  • Di 'no a tutto il resto.
  • Dì di nuovo no.
  • Pianifica il tempo nel tuo calendario come fai con altre cose della tua vita per essere, riflettere, lasciare che le idee filtrino e creare.
  • Dedica del tempo a fare le cose che fanno emergere la tua energia creativa. Potrebbe essere camminare, cantare o semplicemente guardare fuori dalla finestra.
  • Medita.
  • Respirare: inspirazioni lunghe ed espirazioni lunghe attraverso il naso.
  • Invita il tuo corpo e il tuo cuore nelle tue esperienze in modo che la tua mente sia una parte di te e non tutto di te.
  • Prova qualcosa di nuovo per stimolare la tua creatività. Se passi del tempo a correre, prova un percorso diverso. Se la corsa ti sembra stantia, fai un giro in un museo o fai un giro in bicicletta.
  • Gioca a un gioco. Dentro o fuori. Pensa a cosa ti rende felice che non fai da tempo. È un gioco fisico come il badminton o le carte? Forse è narrazione? Il gioco è creativo e accende anche l'energia creativa.
  • Trascorri del tempo nei luoghi che mettono in risalto la tua creatività. Quale posto nella tua casa potrebbe essere il tuo punto per entrare in quella modalità? Hai bisogno di uscire? Forse una panchina del parco è il posto giusto, con un libro di poesie o addirittura niente.
  • Trascorri del tempo nella natura. La natura ci porta in un luogo di calma e soggezione e attraverso questo la nostra creatività è facilmente stimolata.

Considerazioni finali

Queste sono tutte abitudini: abitudini mentali e abitudini di fare. Sperimenta con ciò che funziona per te. Divertiti. Se dai anche il 50% per alterare i tuoi pensieri e le tue azioni, inizierai a stimolare la tua creatività. Ci vuole molta curiosità e impegno, ma sicuramente si può fare.