21 motivi per cui non dovresti essere orgoglioso di essere occupato

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

È il 2015 e sei concentrato sul laser. Hai costruito una vision board, ripulito il tuo spazio di lavoro e mappato i tuoi obiettivi a breve e lungo termine. Hai riunioni back to back, una nuova idea per un trambusto secondario e tutti i tipi di nuove idee. Stai andando a fuoco.

Sfortunatamente, gli incendi non sono sempre sostenibili. I migliori alla fine svaniscono, e se non ricevono la giusta quantità di ossigeno e di fuoco, diventano cenere. Tuttavia, questo non dovrebbe accadere a te e qui ci sono 21 modi per evitare che la tua vita frenetica influenzi i tuoi obiettivi.

1. Quando sei impegnato, non sei presente.

La vita è composta da centinaia di migliaia di momenti. Alcuni che ci commuovono, altri che ci cambiano e altri che ci provocano all'azione. Essere occupati ci allontana da quei momenti.

L'esperto di millennial Jullien Gordon ha un rimedio per questo: conosci la differenza tra essere un maniaco del lavoro e un artista di alto livello. Il primo vuole sembrare più importante, ma il secondo cerca un lavoro importante. Conoscere la differenza può aiutarti a fare di più in ogni momento della tua giornata.

2. Quando sei impegnato, disattivi le opportunità.

Le opportunità sono ovunque. Vengono nei bar, tramite i social media come Twitter e attraverso connessioni reciproche. Quando sei impegnato, spesso perdi opportunità perché le vedi solo come distrazioni, non come spazi per crescere e avanzare.

3. Quando sei impegnato, confondi il movimento per il progresso.

Vogliamo tutti fare di più con quello che abbiamo. Purtroppo, pensiamo che essere occupati significhi che stiamo facendo passi da gigante. Il principio di Pareto presenta un'altra ipotesi che merita una certa attenzione. Afferma che l'80% dei tuoi risultati proviene dal 20% del tuo tempo. Se riesci a capire che aspetto ha quel 20% (e le azioni che intraprendi per arrivarci), puoi creare una leva incommensurabile. Ciò significa che trascorrerai più tempo a fare le cose che ti guidano davvero verso i tuoi obiettivi, e non solo le "cose" per riempire lo spazio.

4. Quando sei impegnato, non dai la priorità in modo efficace.

Le priorità sono il modo in cui separiamo le cose che dobbiamo fare da quelle che dovremmo. Ci tengono in linea e in pista. Ma quando siamo troppo occupati, sembra che tutto debba essere fatto. Non è così. Quando identifichi ciò che conta rispetto a ciò che può aspettare, diventi efficiente con il tuo tempo, permettendoti di fare le cose che vuoi veramente fare e con più regolarità.

5. Quando sei impegnato, trovi scuse per problemi reali.

Quando abbiamo così tanto da fare, a volte non possiamo concentrarci sui problemi. Questo può essere produttivo, ma malsano. I problemi nella nostra vita possono essere ignorati solo fino a quando non penetrano in altri posti dove non dovrebbero essere. Non dovresti aspettare di essere sull'orlo di un guasto per affrontare qualcosa che ti ferisce. Ma quando sei troppo occupato, a volte questo è l'unico modo per attirare la tua attenzione. Non aspettare che arrivi lì.

6. Quando sei impegnato, sei più incline al multitasking (cosa che il tuo cervello odia).

Quante schede hai aperto in questo momento? Ho una media tra le sei e le nove in una buona giornata. Questo da solo danneggia il mio cervello del 40%. Quella produttività che bramiamo così disperatamente viene minata quando facciamo molte cose contemporaneamente. Quel flusso di lavoro deve finire. È fantastico, ma per te è terribile.

Prova invece un nuovo flusso di lavoro. Il single-tasking è esattamente quello che sembra: svolgere un compito, senza distrazioni. Potrebbe volerci del tempo per adottare questo nuovo tipo di flusso di lavoro, ma a lungo termine farà miracoli.

7. Quando sei impegnato, dimentichi di investire su te stesso.

Sei l'azienda più importante per cui lavorerai. Per continuare a crescere ed espandersi, è imperativo che tu lotti per continuare la tua crescita. Internet è diventata la nuova biblioteca. Ted Talks, Khan Academy e migliaia di altri corsi sono a tua disposizione. Non deve nemmeno essere un apprendimento "tradizionale". Prendersi del tempo per investire in un hobby o in un progetto secondario può aiutarti a migliorare il tuo lavoro.

Prima di dire che non hai tempo, ecco una domanda migliore:

Puoi permetterti di rimanere lo stesso e continuare a crescere?

8. Quando sei impegnato, la tua vista diventa sfocata.

Idealmente, sei impegnato perché stai lavorando per qualcosa. Un nuovo lavoro, una promozione, libertà finanziaria o semplicemente provare a cambiare qualcosa. È difficile ricordare il tuo "perché" per fare quello che fai. Ma è probabilmente la motivazione più importante che avrai mai.

Questo è esattamente ciò che ha fatto Lo, il fondatore di Can't Stay Put. Can't Stay Put è un movimento di lifestyle creato per ispirare le persone a uscire dalle loro zone di comfort, vedere il mondo e vivere le vite che hanno solo sognato. Lo ha fatto trovando la sua visione e il suo scopo in un viaggio a Maui, e da allora non si è più voltata indietro. Ha trasformato la sua vita scoprendo esattamente cosa avrebbe dovuto fare.

9. Quando sei impegnato, dimentichi di amare e prenderti cura di te stesso.

L'amor proprio non dovrebbe essere negoziabile nella tua vita. Dovrebbe essere una parte del modo in cui mantenga il successo. Prendersi una vacanza o un giorno libero non significa essere pigri o trascurare le proprie responsabilità: fa parte del mantenersi in forma in modo olistico, nella mente, nel corpo e nello spirito.

10. Quando sei impegnato, non hai tempo per non fare nulla.

Le persone di maggior successo al mondo impiegano tempo per non fare attivamente le cose. Il CEO di LinkedIn Jeff Weiner pianifica periodi di tempo che sono periodi liberi per pensare, strategizzare e rimettere a fuoco. Se un CEO può trovare il tempo, ti sfido a capire anche le aree in cui puoi bloccare il tuo tempo. Se la tua pianificazione è preimpostata, prova a svegliarti prima

11. Quando sei impegnato, equiparerai la pazienza al compiacimento.

Le grandi cose richiedono tempo e impegno. Con solo un tempo limitato, puoi controllare il tuo sforzo. A volte pensiamo che i nostri sforzi dovrebbero metterci immediatamente in un posto diverso. Tuttavia, non è mai così semplice. Essere impegnati crea un mito di progresso perpetuo: più velocemente ci muoviamo, più ci avviciniamo ai nostri obiettivi, giusto?

Non sempre. Il tuo impegno, moltiplicato per la tua coerenza, è ciò che ti prepara a capitalizzare i momenti che sono fatti per farti brillare. Pazienza significa che non stai guardando il tabellone, dato che sei in gioco ogni giorno. Non contare il numero di colpi che effettui, perché ne basta uno per vincere la partita.

12. Quando sei impegnato, sacrifichi inconsciamente la coerenza.

Poiché essere occupati non è legato al lavoro svolto, è facile lasciarsi prendere dalla routine quotidiana. Le cose cambiano e il tempo che hai dedicato all'acquisizione di un'abilità o all'apprendimento di qualcosa di nuovo viene messo da parte. Potrebbe sembrare utile a breve termine, ma sviluppare quella nuova competenza potrebbe essere la chiave per portare te o la tua attività al livello successivo.

13. Quando sei impegnato, non hai tempo per pensare.

Pensare in modo profondo e chiaro è un'abilità che viene fornita con la pratica. Quando siamo impegnati, dobbiamo affrontare una marea di informazioni e spesso siamo responsabili dell'apertura della diga. Il professor e autore Cal Newport descrive i vantaggi del lavoro profondo (che richiede una riflessione profonda) in tre modi:

1. Miglioramento continuo del valore della tua produzione lavorativa. 2. Un aumento della quantità totale di preziosa produzione prodotta. 3. Profonda soddisfazione (aka., "Passione") per il tuo lavoro.

Questi risultati sono esattamente ciò che cerchiamo di produrre come risultato della nostra produttività

14. Quando sei impegnato, trascuri di stabilire dei limiti.

Il nostro mondo è sempre attivo. Testi, tweet, e-mail e aggiornamenti di stato. La maggior parte di essi può essere risolta in seguito, ma scegliamo di prenderli tutti in una volta. Rispondere alle email non è il tuo lavoro; è una funzione del ruolo che hai. Se non hai momenti distinti in cui non lo fai, puoi essere facilmente monitorato. Se sei concentrato, penserai sempre al tuo lavoro in qualche aspetto, ma non dovresti essere sempre disponibile. Conosci la differenza.

15. Quando sei impegnato, non lavori al tuo potenziale.

Essere occupati richiede uno spostamento costante dell'attenzione, che ti allontana dall'usare uno sforzo concentrato per completare anche le attività di cui hai bisogno. L'Harvard Business Review chiama questo debito di attenzione cumulativo e impedisce alle persone di generare nuove idee e soluzioni a problemi complessi. Dan Gilbert, CEO di Quicken Loans, ha una citazione approfondita su come capire se stai davvero vivendo fino a dove dovresti essere:

"L'innovazione viene premiata, ma l'esecuzione è adorata."

Puoi eseguire solo quando hai lo spazio per sviluppare idee. Essere occupati ti porta fuori da quello spazio.

16. Quando sei impegnato, i tuoi amici possono diventare subito conoscenti.

L'amicizia è una componente fondamentale nel modo in cui ci impegniamo nel mondo. Abbiamo bisogno di altre prospettive e opinioni per aiutarci a plasmarci, spingerci e svilupparci. Ma essendo impegnati, spesso mettiamo i nostri amici ai margini. Siamo così impegnati nella macinatura che non abbiamo tempo per i loro consigli o intuizioni. Questo è uno sforzo rischioso, poiché a volte sono le uniche persone in grado di parlarci di noi stessi e di mantenerlo. Trova il tempo per le persone che ti diranno la verità, specialmente quando non vuoi ascoltarla.