5 modi per riequilibrare la tua vita

Career Resilience Coach appassionato di supportare gli altri a crescere e prosperare in un mondo complesso. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

La vita è un atto di equilibrio e non puoi sfuggire al fatto che farai sempre giochi di destrezza tra lavoro, casa, denaro, salute e relazioni. Mentre facciamo tutto questo giocoleria, abbiamo un obiettivo in mente: avere successo su tutti i fronti.

Molte volte ho tentato di raggiungere questo obiettivo e ho finito per pagare un prezzo elevato: il mio benessere. In questi tempi stressanti, il mio benessere mentale, fisico e spirituale finì per esaurirsi. La mia vita stava andando fuori controllo. Non c'era alcun equilibrio nella mia vita, il che non è un ottimo modo per vivere la vita ed è decisamente insostenibile.

Dicono che devi raggiungere un punto di disperazione prima di svegliarti al fatto che devi fare una scelta: continuo a girare fuori controllo o smetto di girare e rimetto in equilibrio la mia vita?

Scelgo di riportare la mia vita in equilibrio. Quindi, ecco 5 semplici cose che ho fatto per iniziare il mio viaggio per sistemare la mia vita. Segui questi suggerimenti per riequilibrare anche la tua vita.

1. Scopri cosa significa per te vivere una vita equilibrata

Trovare l'equilibrio nella tua vita significa trovare il tuo centro, il luogo in cui puoi sentirti in pace, presente e felice. Per arrivare a questo punto di equilibrio, devi sapere com'è per te vivere una vita equilibrata.

Nel suo articolo, Come condurre una vita ben bilanciata, Gustavo Razzetti ha affermato che: [1]

"L'equilibrio non è qualcosa che possiamo ottenere; è uno stato d'animo. È la consapevolezza che la vita non è stabile ma in costante movimento ".

Per me, per entrare nella mentalità di vivere una vita equilibrata, ho scritto un elenco di tutte le attività che mi piaceva fare e mi ha dato un senso di pace, gioia e una sensazione di benessere.

Ho quindi assegnato la priorità a queste attività tra le prime 5 che mi sarei impegnato a mantenere nella mia vita.

  1. Esercizio quotidiano per 60 minuti
  2. Consapevolezza: 10 minuti di meditazione al giorno
  3. Diario della gratitudine - Ogni sera scrivo 5 cose per cui sono grato quel giorno (a volte, mi mancano alcune notti ma non più di 3 notti).
  4. Non guardare la TV e non andare a letto con il telefono.
  5. Mangiare sano è una priorità assoluta: limita l'assunzione di alcol a 2 sere a settimana e i miei dolcetti speciali (croissant alle mandorle) a uno ogni 2 venerdì!

Sapevo di dover creare una mentalità più positiva e queste 5 attività mi hanno aiutato a farlo.

2. Smetti di provare il multitasking e impara a dare la priorità

Il nostro cervello non è cablato per il multitasking. Più siamo multitasking, più stress mettiamo sul nostro cervello. Il motivo per cui lavoriamo in multitasking è che pensiamo che il multitasking sia prezioso e una grande risorsa da avere. Tuttavia, quello che succede è che finiamo per avere centinaia di pensieri che corrono in giro allo stesso tempo e chiacchiere costanti nelle nostre menti!

Questo in realtà ti rallenta e invece di concentrarti sull '"una cosa" che devi fare, finisci per distrarti e passare da una cosa all'altra ottenendo ben poco. Alla fine della giornata, sei esausto!

Creare equilibrio non significa stipare molte cose nella vita di tutti i giorni. Si tratta di sapere cosa è importante e cosa non lo è e capire quanta capacità ed energia hai da investire in ciò che è importante per te.

Conoscere le tue priorità, rimanere concentrato e gestire il tuo tempo è la chiave per riequilibrare la tua vita.

3. Scopri come dire di no e liberare la necessità di superare i risultati

Essere pronti a dire "no" è un passo importante per creare equilibrio nella tua vita. Ci sono molte ragioni per cui diciamo di sì quando siamo troppo impegnati e le nostre vite stanno andando fuori controllo.

Per me, dire di sì a un altro progetto o opportunità significa credere che le persone vedrebbero che sono una persona di successo e di successo. Non ho potuto dire di no perché ciò significherebbe che le persone potrebbero pensare che non ero capace o di successo. Vai a capire quello! La mia vita stava andando fuori controllo, ma continuavo a dire di sì.

Quello che ho finito per fare quando ho detto di sì è stato promettere più di quanto potevo offrire e lavorare su progetti che non volevo davvero fare. Ho imparato che dicendo di no, ho creato l'opportunità per me di lavorare su cose che mi piaceva fare e, di conseguenza, ho finito per riprendermi la mia vita con molta più energia.

Imparare a dire "sì" senza risentimento e "no" senza rimpianti è il primo passo per vivere una vita equilibrata.

4. Crea spazi tranquilli nella tua vita e nella tua mente

Quando vivi una vita squilibrata, sei in chiamata rapida. Stanno succedendo molte cose nella tua vita e hai così tanto da fare che ti sembra di correre una gara che non riesci a vincere!

Il tuo corpo ti dirà quando la tua vita sarà fuori controllo. Uno dei primi segni è la scarsa qualità del sonno. Hai così tante cose in mente che non riesci a dormire e, dopo un po ', i tuoi livelli di energia iniziano a diminuire. La tua mente si sente annebbiata e sembra che ci siano disordine e caos ovunque nella tua vita.

Se riconosci questi segni, la soluzione migliore è agire e cercare modi per creare uno spazio nella tua vita in cui puoi sederti in silenzio e con calma e sentirti in pace.

Sii consapevole del fatto che non raggiungerai subito questo stato di calma e chiarezza perché la tua mente e il tuo corpo sono cablati per il caos, il disordine e il chiacchiericcio costante. È un processo graduale.

Ecco 3 cose che ho fatto che mi hanno aiutato a creare lo spazio di cui avevo bisogno per essere calmo e in pace:

  1. Ho scaricato l'app Calm, un'app per il sonno e la mediazione. Mi sono impegnato in un rituale di fine giornata in cui avrei fatto la doccia, una tazza di tè calmante e poi meditato usando Calm.
  2. Ho programmato un massaggio ogni 2 settimane per 3 mesi e ho pagato in anticipo per tutte le sessioni. Non avevo scuse per rimandare l'appuntamento perché ero troppo occupato e non avevo tempo. Se dovevo rimandare, dovevo riprogrammare subito perché avevo pagato le sessioni.
  3. Journaling: questa è una pratica che richiede un impegno minimo. Tuttavia, i risultati per me hanno avuto un impatto enorme. L'inserimento nel diario mi ha permesso di creare spazio nella mia mente e un senso di calma nel mio corpo. Sono stato in grado di riconoscere ciò che avevo in mente e questo significava che i miei pensieri e sentimenti lasciavano il mio cervello e il mio corpo e mi sentivo in pace.