5 modi produttivi per multitasking

Romanziere, blogger, saggista, podcaster. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Al giorno d'oggi - in cui la produzione si sta lentamente (ma sicuramente) spostando verso programmi per computer e vari altri mezzi rapidi - può essere difficile per la persona media tenere il passo. Nel tentativo di bilanciare la scala, molti di noi hanno adottato il multitasking come stile di vita.

Il multitasking è diventato una parte così fondamentale dell'essere una persona funzionante nella società di oggi che ora è fin troppo comune. Essendo stato reso popolare non solo sul posto di lavoro ma nella nostra vita quotidiana, può essere facile perdersi nella mischia dell'azione.

Sebbene alcune persone possano avere i loro problemi con l'idea del multitasking come stile di vita, il nocciolo della questione è che prima o poi dovremo tutti trovare un posto nelle nostre vite, se non per nessun altro un motivo piuttosto che stare al passo con i nostri coetanei e le richieste della società. Per coloro che sono pronti a fare la transizione, ecco 5 modi per migliorare il multitasking.

1. Prepara un piano

Una delle cose principali che possono andare storte nell'esecuzione del multitasking è non avere un piano d'azione. L'idea del multitasking è semplificare un gruppo di attività di base in modo funzionale, utilizzabile e, soprattutto, che fa risparmiare tempo. Non avendo un piano, stai essenzialmente oscillando ciecamente nelle tue responsabilità.

Invece di affrettarti ad attaccare tutti i tuoi ostacoli contemporaneamente, prova a prenderti un momento o due per pensare al modo più efficace per iniziare, progredire e infine completare i tuoi compiti. Ricorda, non è mai una buona idea sacrificare un lavoro corretto, in cambio di farlo velocemente. Il multitasking ha lo scopo di assistere e migliorare la tua attività quotidiana, non di ostacolarla creando problemi prevenibili. Avere un piano d'azione può aiutarti a evitare complicazioni plausibili.

2. Avere un obiettivo

Un'altra cosa di cui essere consapevoli prima (o subito dopo che inizi) la tua attività, è esattamente a cosa stai lavorando. Troppo spesso vediamo persone (in ufficio, in classe, in negozio, ecc.) Che sembrano essere esauste, ma sono eccessivamente persistenti nel loro bisogno di esaurirsi. Spesso sono agitati, agitati e generalmente distratti nelle loro azioni.

Anche se potrebbero esserci diversi problemi al lavoro qui - il più delle volte - scoprirai che questa è una persona determinata a completare le attività, ma non ha un fine gioco. Il loro obiettivo è semplicemente correre finché il loro serbatoio è vuoto. Questa non è mai una buona idea.

Avendo in mente un obiettivo durante la giornata, fornisci a te stesso un ritmo adeguato, un pensiero chiaro e la capacità di eseguire azioni precise, perché sei pienamente consapevole di ciò che deve essere fatto esattamente. Non permettere che il richiamo di sembrare indaffarato ti induca a correre selvaggiamente in cerchio. Stabilisci un obiettivo corretto e rispettalo. Una volta completate le attività, puoi decidere se aggiungere o meno alla tua lista di cose da fare. Ricorda, quelle altre persone possono sembrare occupate, ma alla fine della giornata sarà ovvio chi è stato più efficiente, efficace e soprattutto produttivo.