Facilmente incompreso dagli altri? 6 ostacoli da superare per rendere la comunicazione meno frustrante

Health, Wellness & Productivity Writer Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Quante volte hai detto qualcosa di semplice, solo per avere la persona a cui l'hai detto per fraintenderlo o distorcere completamente il significato? Annuendo in modo affermativo? Quindi questo significa che la tua comunicazione non è chiara.

La comunicazione dovrebbe essere semplice, giusto? Si tratta di due o più persone che parlano e spiegano qualcosa all'altro. Il problema sta nel parlare stesso, in qualche modo finiamo per essere poco chiari e le nostre parole, il nostro atteggiamento o anche il modo di parlare diventano una barriera nella comunicazione, il più delle volte inconsapevolmente. Ti diamo sei barriere comuni alla comunicazione e come superarle; affinché tu dica effettivamente quello che intendi e / o anche l'altra persona per capirlo ...

I 6 muri che devi abbattere per rendere efficace la comunicazione

Pensaci in questo modo, una frase semplice come "cosa vuoi dire" può essere detta in molti modi diversi e ogni modo diverso finirebbe per "comunicare" qualcos'altro completamente. Urlalo all'altra persona e la percezione sarebbe rabbia. Sussurra che questo è l'orecchio di qualcuno e gli altri potrebbero prenderlo come se stessi tramando qualcosa. Dillo in un'altra lingua, e nessuno capirà cosa intendi, se non lo parla ... Questo è ciò che intendiamo quando diciamo che parlare o dire qualcosa che è chiaro nella tua testa, molti non significano che hai avuto successo lo comunichi al tuo pubblico previsto - quindi quello che dici e come, dove e perché lo hai detto - a volte diventano barriere alla comunicazione. [1]

Barriera percettiva

Nel momento in cui dici qualcosa con tono conflittuale, sarcastico, arrabbiato o emotivo, hai creato barriere percettive alla comunicazione. L'altra persona o le persone a cui stai cercando di comunicare il tuo punto ricevono il messaggio che sei disinteressato a ciò che stai dicendo e in qualche modo fai orecchie da mercante. In effetti, stai urlando il tuo punto di vista a una persona che potrebbe anche essere sorda! [2]

Il problema: quando hai un tono non particolarmente positivo, un linguaggio del corpo che denota il tuo disinteresse per la situazione e lascia che i tuoi stereotipi e dubbi entrino nella conversazione attraverso il modo in cui parli e gestisci, l'altra persona percepisce cosa dici in un modo completamente diverso da quello che dici se hai detto lo stesso sorridendo e catturando il loro sguardo.

La soluzione: inizia la conversazione con una nota positiva e non lasciare che ciò che pensi colori il tuo tono, i gesti del linguaggio del corpo. Mantieni il contatto visivo con il tuo pubblico e sorridi apertamente e con tutto il cuore ...

Barriera attitudinale

Alcune persone, se vuoi scusare la lingua, sono semplicemente toste e in generale non sono in grado di formare relazioni o anche un punto comune di comunicazione con gli altri, a causa della loro abitudine di pensare a loro in modo alto o troppo basso. Fondamentalmente hanno un problema di atteggiamento: poiché si tengono in grande considerazione, non sono in grado di formare linee di comunicazione autentiche con nessuno. Lo stesso vale se anche loro pensano troppo poco a se stessi. [3]

Il problema: se qualcuno al lavoro, o anche nella tua famiglia, tende a girovagare con un'aria superiore, è probabile che tu e gli altri tu e gli altri ti prendano con un pizzico di sale, o anche un sacco di sale. Semplicemente perché ogni volta che parlano, la prima cosa che ne viene fuori è il loro atteggiamento condiscendente. E nel caso in cui ci sia qualcuno con un complesso di inferiorità, la sua incessante autocommiserazione crea barriere alla comunicazione.

La soluzione: usa parole semplici e un sorriso incoraggiante per comunicare in modo efficace e attieniti a critiche costruttive e non critiche perché sei un perfezionista. Se vedi qualcuno fare un buon lavoro, faglielo sapere e ignora il pensiero che avresti potuto farlo meglio. È il loro lavoro, quindi misurali in base agli standard del settore e non al tuo.

Barriera linguistica

Questo è forse il più comune e il più involontario degli ostacoli alla comunicazione. Usare parole grosse, troppo gergo tecnico o anche usare solo la lingua sbagliata al momento sbagliato o inopportuno può portare a una perdita o ad un'interpretazione errata della comunicazione. Potrebbe essere suonato nella tua testa e anche nelle tue orecchie, ma se agli altri suonava confuso, lo scopo è perso.

Il problema: supponiamo che tu stia cercando di spiegare un processo ai neofiti e finisci per usare ogni parola tecnica e gergo del settore che conoscevi: la tua comunicazione è fallita se il principiante ha capito fino in fondo. Devi, senza sembrare paternalistico, spiegare le cose a qualcuno nella lingua più semplice che capisce invece che nella più complessa che fai.

La soluzione: semplifica le cose affinché l'altra persona possa capirti e capirlo bene. Pensaci in questo modo: se stai cercando di spiegare qualcosa di scientifico a un bambino, lo attenui alla sua capacità di pensare, senza "smorzare" nulla nel processo. [4]

Barriera emotiva

A volte, esitiamo ad aprire la bocca, per paura di metterci il piede! Altre volte, il nostro stato emotivo è così fragile che lo manteniamo e le nostre labbra si chiudono strettamente insieme per timore di esplodere. Questo è il momento in cui le nostre emozioni diventano barriere alla comunicazione. [5]

Il problema: diciamo che hai litigato a casa e sei su un bollore lento, borbottando, nella tua testa, dell'ingiustizia di tutto questo. In questo momento, devi dare a qualcuno una medicazione per le sue prestazioni lavorative. È probabile che trasferirai almeno una parte della tua rabbia alla conversazione e parli di ingiustizia in generale, lasciando l'altra persona ostacolata da ciò che effettivamente intendevi!

La soluzione: rimuovi le tue emozioni e sentimenti in uno spazio personale e parla con l'altra persona come faresti normalmente. Tratta eventuali fobie o paure che hai e stroncale sul nascere in modo che non diventino un problema. E ricorda, nessuno è perfetto.

Barriera culturale

A volte, trovarsi in un mondo in continua contrazione significa che inavvertitamente, le regole possono far scontrare le culture e gli scontri culturali possono trasformarsi in barriere alla comunicazione. L'idea è di far capire il tuo punto di vista senza ferire i sentimenti culturali o religiosi di nessuno.