6 motivi per cui viaggiare da soli è così avvincente

Scrittore di viaggi e lifestyle, coreografo, praticante di Reiki Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

La prima volta che viaggi da solo può essere un'esperienza snervante. Forse, per la prima volta nella tua vita, devi solo fare affidamento su te stesso. Ci sono le piccole esperienze, come non avere nessuno a badare alla tua borsa quando vai nel bagno dell'aeroporto. Poi ci sono quelli grandi, come ritrovarti bloccato senza un posto dove dormire a mezzanotte, perché sei stato bloccato fuori dal tuo ostello.

Allora perché esattamente questo crea così dipendenza? Molto semplicemente, perché c'è qualcosa di totalmente imbattibile nel vincere le sfide da solo. A proposito di vivere vicino ai tuoi pantaloni, scegliere le tue avventure, regole e orari ed essere l'unico responsabile di tutto ciò che accade. E questo, come sanno tutti i viaggiatori singoli, è il vero significato di libertà.

1. Imparerai come guidare

Sei il regista, produttore e attore del film che è la tua vita, ma, nel caos dei momenti quotidiani, questo può essere difficile da ricordare. Nel momento in cui ti imbarchi in un viaggio da solo, capisci il vero significato di essere interamente responsabile di te stesso. Sei responsabile di ogni decisione e non c'è niente di più potente che scoprire quanto sei capace.

2. Abbandonerai le tue zone di comfort

Viaggiare da soli è sempre un'esperienza espansiva, poiché frantuma concetti pre-concepiti del mondo a ogni passo che fai verso l'ignoto. Nuove porte si aprono ad ogni fermata, in un modo che non è sempre visibile quando sei occupato dai compagni di viaggio.

Sei più incline a parlare con gli estranei e noterai che più persone vorranno entrare in contatto con te. Lasciato ai tuoi dispositivi, proverai cose che non hai mai nemmeno preso in considerazione e le tue "zone di comfort" saranno presto un ricordo del passato.

3. Riuscirai a reinventarti

A casa, potresti essere il timido nel tuo gruppo di amici, quello che raccoglie i problemi di tutti, il giardiniere, il mago del computer o l'accademico serio. Quando viaggi da solo, nessuno sa o si preoccupa delle etichette che ti sono state attaccate. Puoi diventare un avventuriero, un fotografo, un contadino, un subacqueo. Qualunque cosa ti piaccia, fai la tua scelta!

Scoprirai cose su di te che non hanno avuto lo spazio per apparire nella tua frenetica vita domestica. La libertà di reinventarsi e crescere, senza alcun contributo da parte di persone che conosci o esperienze passate, crea dipendenza nel miglior modo possibile.

4. Imparerai a vivere nel momento presente

Non c'è niente come guardare da solo un maestoso paesaggio straniero e sapere che hai solo pochi, preziosi momenti per immergerti. Non puoi portare il paesaggio a casa con te e potresti non tornare mai più.

Senza il tuo amico accanto a te, che non chiacchiera con le orecchie, ti immergi totalmente nel momento presente. Siete solo tu e la terra. Viaggiare da solo ti dà lo spazio per apprezzare veramente ogni momento, solo attraverso i tuoi occhi.