7 integratori digestivi per una migliore digestione

Nutrizionista, Creatore di The Candida Diet, Proprietario di TheCandidaDiet.com Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Soffri costantemente di gas, indigestione e gonfiore? In tal caso, la tua digestione potrebbe aver bisogno di una mano.

A volte, può sembrare che tutto ciò che mangi ti causi disagio. Anche quando stai cercando di mangiare nel modo più sano possibile, ti senti ancora gonfio e a disagio. Fortunatamente, ci sono molti integratori digestivi che possono aiutare la funzione digestiva naturale del tuo corpo.

Ecco la mia selezione dei 7 migliori integratori digestivi per dare al tuo tratto gastrointestinale la spinta di cui ha bisogno:

1. Enzimi Digestivi

Sebbene il tuo corpo produca naturalmente i propri enzimi digestivi per scomporre il cibo, a volte questi non sono sufficienti per portare a termine il lavoro. Può darsi che il tuo corpo non produca abbastanza di questi enzimi, o che siano stati diluiti, o che la tua dieta contenga troppi grassi o proteine ​​perché i tuoi stessi enzimi possano farcela.

L'assunzione di un integratore di enzimi digestivi potrebbe davvero aiutare a dare una spinta alla tua funzione digestiva. [1]

La maggior parte delle formule di enzimi digestivi contiene una miscela di enzimi che il tuo corpo normalmente produrrebbe, come lipasi (per abbattere i grassi), amilasi (per abbattere i carboidrati) e proteasi e peptidasi (per abbattere le proteine). Questi enzimi sono generalmente presi da fonti naturali, come frutta, verdura e amminoacidi.

Puoi aumentare i tuoi enzimi digestivi in ​​modo naturale mangiando cibi che li contengono. In genere, questi includono frutta come ananas, papaia e mango. Il miele e l'avocado sono buone scelte, così come i cibi fermentati come kefir e crauti.

Puoi anche cercare un marchio di qualità che contenga una varietà di enzimi digestivi. È meglio assumere gli enzimi digestivi durante o dopo un pasto.

Pure Formulations è un marchio rispettabile che produce un'utile miscela di enzimi digestivi, inclusi enzimi meno comuni come beta-glucanasi e alfa-galattosidasi. Cerca la loro formulazione Digestive Enzymes Ultra:

2. Probiotici

I batteri probiotici sono i microrganismi "amici" che vivono nell'intestino e aiutano nella normale digestione. Esistono molti ceppi diversi di batteri probiotici e ogni ceppo ha un ruolo leggermente diverso nel mantenerti in salute.

Uno dei principali vantaggi di questi batteri è il modo in cui aiutano a digerire i cibi che mangi e ad assorbire i nutrienti in essi contenuti.

Se i tuoi batteri probiotici sono in qualche modo carenti a causa di uno squilibrio nella flora intestinale (noto anche come disbiosi), potrebbe essere necessario ricaricarli con un integratore probiotico.

La disbiosi può essere causata da una cattiva alimentazione, dall'uso di antibiotici, da altri farmaci come i FANS [2] e persino dallo stress. [3]

Un integratore probiotico aiuterà anche a contrastare i batteri o i lieviti "cattivi" come la Candida albicans, che possono provocare danni alla digestione. [4]

Cerca un integratore di alta qualità che contenga una varietà di ceppi probiotici e abbia un numero elevato di CFU (unità formanti colonie). Alcuni dei migliori ceppi per supportare la digestione includono L. plantarum, L. acidophilus e B. bifidum.

Soprattutto, scegli un probiotico che invii i suoi batteri probiotici all'intestino. Cerca un marchio che utilizzi compresse a rilascio prolungato per rilasciare i suoi batteri oltre l'acidità di stomaco.

La mia raccomandazione è il probiotico da 15 miliardi di CFU sviluppato da Balance One Supplements. Utilizza compresse a rilascio prolungato e contiene 15 miliardi di CFU di batteri. I 12 ceppi probiotici includono L. plantarum, L. acidophilus e B. bifidum.

Ulteriori informazioni sui probiotici Balance One qui.

3. DGL (Liquirizia deglicirrizinata)

No, non il dolce regalo! La liquirizia è in realtà una pianta che è stata usata per secoli come aiuto digestivo.

La radice di liquirizia contiene un emolliente, il che significa che può lenire i tessuti infiammati o irritati che rivestono l'intestino. È noto per aiutare a prevenire ulcere e spasmi intestinali, oltre a ridurre infiammazioni e allergie. [5]

La liquirizia deglicirrizinata è una forma di liquirizia che è stata elaborata per un consumo più sicuro. La maggior parte del principio attivo glicirrizina è stata rimossa, il che rende il DGL più sicuro per l'uso a lungo termine, in particolare nelle persone con condizioni mediche.

DGL è utile per controllare l'eccesso di acido gastrico e ridurre il bruciore di stomaco. Gli integratori DGL sono disponibili in forma masticabile o come liquidi, capsule o polveri. Puoi anche trovare DGL in molte polveri per la salute dell'intestino, insieme a L-glutammina e radice di marshmallow.

La liquirizia deglicirrizinata è un integratore molto economico e di solito si trova a un prezzo relativamente basso. Un buon esempio è la liquirizia deglicirrizinata Natural Factors:

4. Olio di menta piperita

La menta piperita è nota per le sue proprietà rinfrescanti che possono alleviare i fastidiosi effetti dell'indigestione. Viene spesso utilizzato per prevenire e trattare i sintomi digestivi comuni come gas e gonfiore.

Alcuni studi hanno dimostrato che la menta piperita agisce rilassando i tessuti del sistema gastrointestinale, il che può alleviare qualsiasi disagio. Aiuta anche a ridurre gli spasmi e prevenire gli spasmi muscolari lisci, che possono ridurre eventuali crampi.

Alle persone che tendono a soffrire di sindrome dell'intestino irritabile (IBS) viene spesso consigliato di provare il tè alla menta o l'olio di menta piperita, con la prova che fornisce un sollievo dai sintomi significativamente migliore rispetto a un placebo. [6]

Le capsule di olio di menta piperita sono meglio prese a stomaco vuoto prima di un pasto, mentre il tè alla menta piperita può essere bevuto in qualsiasi momento per aiutare a lenire l'intestino.

Un buon esempio di olio di menta piperita è quello di Heather’s Tummy Care. Contengono anche zenzero e sono disponibili in capsule con rivestimento enterico per garantire che gli oli raggiungano l'intestino in modo sicuro:

5. Zenzero

Lo zenzero piccante e riscaldante è uno degli aiuti digestivi più noti nella medicina naturale.

Lo zenzero è noto da tempo per le sue proprietà carminative, il che significa che aiuta a lenire l'intestino e ridurre i crampi. I carminativi come lo zenzero aiutano anche a favorire l'eliminazione dei gas in eccesso dal sistema digerente.

Lo zenzero è particolarmente utile per il trattamento di condizioni come nausea, dispepsia e coliche. Le prove dimostrano che lo zenzero può aiutare ad aumentare il flusso di saliva e bile, che aiuta la digestione. [7]

I composti fenolici dello zenzero hanno dimostrato di alleviare l'irritazione gastrointestinale (GI) e stimolare la produzione di bile. Allo stesso tempo, lo zenzero migliora anche la produzione degli enzimi digestivi tripsina e lipasi pancreatica, necessari per abbattere il grasso. Questo aiuta ad aumentare la motilità nel tratto digestivo.

Non è necessario spendere molti soldi per gli integratori di zenzero. Acquista semplicemente dello zenzero dal tuo negozio locale, taglialo a pezzetti e fallo bollire per ottenere un tè allo zenzero semplice ma efficace.

6. L-glutammina

Se il tuo rivestimento intestinale ha subito gli effetti di Candida, sindrome dell'intestino al piombo o allergie legate al cibo, potresti farlo con una dose di L-glutammina.

Questo importante amminoacido è altamente raccomandato per qualsiasi problema digestivo, in particolare la sindrome dell'intestino irritabile (IBS), una malattia infiammatoria intestinale. La L-glutammina è vitale per la sana riparazione delle cellule all'interno del rivestimento intestinale. In effetti, è l'amminoacido più abbondante nel flusso sanguigno e svolge un ruolo prezioso nel mantenimento della forza della mucosa intestinale.

Supportando l'integrità del tuo intestino con la L-glutammina, migliorerai la tua funzione digestiva generale.

È stato scoperto che la L-glutammina migliora l'attività delle cellule immunitarie nell'intestino, contribuendo a ridurre il rischio di infezioni e infiammazioni, oltre a lenire il tessuto gastrointestinale. Nell'intestino inferiore, la glutammina è necessaria per fornire carburante al metabolismo, regolare la crescita cellulare e mantenere le funzioni di barriera intestinale. [8]

La L-glutammina più economica di solito si presenta in polvere. Sarà spesso combinato con altre polveri di supporto intestinale come la radice di marshmallow o l'olmo scivoloso. Se desideri una polvere di L-glutammina pura, Pure Encapsulations crea una formulazione di alta qualità:

Ulteriori informazioni su Pure Encapsulations qui.

7. Papaina

La papaina è il costituente attivo della papaia, il frutto tropicale. La papaina è una solfidril proteasi che il tuo corpo richiede per abbattere le proteine. È interessante notare che questo è il motivo per cui la papaina può essere utilizzata anche come batticarne.

Gli enzimi proteolitici della papaina aiutano a scomporre le proteine ​​in frammenti più piccoli noti come peptidi e amminoacidi. Uno studio particolare che ha coinvolto una preparazione commerciale di papaia ha scoperto che migliora sia la stitichezza che il gonfiore nelle persone con disfunzione gastrointestinale cronica. [9]

Sebbene sia possibile trarre beneficio dal consumo di papaya come frutta fresca, un integratore concentrato fornirà un sollievo più efficace. Puoi prendere la papaina come capsula da sola o come parte di un altro integratore di enzimi digestivi.

Doctor’s Best produce una formulazione di enzimi proteolitici di alta qualità che include papaina e altri 8 enzimi, tra cui serrapeptasi e bromelina: