7 motivi per cui una vita senza scopo è insoddisfacente

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ogni oratore motivazionale predica l'importanza di avere uno scopo nella vita. Ti dicono tutti che una vita senza uno scopo non è la strada giusta.

Nessuno di loro ha torto. In effetti, quello che dicono è vero al 100%. Ma non è il più facile quando stai lottando per trovare la motivazione di cui hai bisogno per trovare uno scopo. Ci vuole molto per fare un passo fuori dalla tua vita senza uno scopo per cambiare il modo in cui vivi e pensi.

Quale motivazione più grande può esserci se non quella di dirti tutti i motivi per cui una vita senza uno scopo ti fa male?

Ecco 7 ragioni fondamentali che ti daranno la motivazione sufficiente per andare avanti con la ricerca dello scopo della tua vita, perché vivere senza uno ti sta influenzando oltre la tua immaginazione!

1. Una vita senza scopo non ha significato

Hai mai temuto di vivere una vita senza vita? In caso contrario, probabilmente non sai quanto sia straziante un'esistenza del genere.

Immagina di non volerti svegliare ogni mattina ma anche di non voler andare a dormire la notte. Nessuna voglia di lavorare, nessuna eccitazione da spendere, nessuna compagnia di amici da godere e nessun motivo per continuare a vivere. Una mente vuota senza niente a cui pensare. La mancanza di emozioni - negative e positive. Niente da aspettarsi.

Sì, è chiaramente una vita deprimente. È esattamente quello che finisci per provare senza uno scopo nella vita.

Mancanza di scopo significa mancanza di obiettivi. Ciò significa che nulla ti sta portando a una destinazione finale immaginaria. Non hai letteralmente un posto dove andare, trovi che sia assolutamente tortuoso essere sulla strada e non ti piace nemmeno il percorso.

Perché anche tu vorresti intraprendere un viaggio del genere?

Anche se hai degli obiettivi, sono molto casuali. Un obiettivo contraddice l'altro. Sei dappertutto senza alcun senso dell'orientamento. Una vita senza scopo è priva di significato come questa.

Tuttavia, una volta che hai un'idea chiara del motivo per cui vivi, hai un'idea del risultato più grande che puoi aspettarti. Ogni passo del percorso è significativo. Il tuo viaggio non è solo un girovagare senza uno scopo. Invece, anche le passeggiate diventano piacevoli perché sai che ti stanno portando dove dovresti essere.

2. Sei pieno di ansia

Ti ritrovi bloccato in un ciclo di vita ansiosa? Bene, c'è un'alta probabilità che sia a causa della tua mancanza di scopo.

Una vita senza scopo è priva di senso. Niente di quello che fai nella vita è connesso. Poiché nulla sembra essere coerente, la tua mente non è in grado di comprendere perché tutto sta accadendo.

L'ansia si attiva quando la mente di una persona pensa che la propria vita sia in pericolo. Quindi, nel caso di una vita senza scopo, il tuo cervello traduce la mancanza di connessione in una minaccia per la tua vita. Tutto ciò che non sembra essere adatto è automaticamente un pericolo secondo il tuo cervello.

Al contrario, se la tua mente può collegare le tue azioni con uno scopo coerente, tutto tende ad avere più senso. Quindi, ti senti più in pace e meno ansioso. La tua mente è a suo agio perché il percorso verso lo scopo finale non è più inutile.

3. La motivazione è un sogno perduto da tempo

Una cosa di cui praticamente ogni essere umano che vuole avere successo ha bisogno di molta motivazione.

Per un'immagine più chiara, guardala dalla prospettiva che hai uno scopo preciso nella vita. Hai fiducia in ogni modo in cui la vita ti porta. Cosa fa? Aumenta il tuo cervello a lavorare di più. Ogni passo del percorso ti fa sentire più vicino alla tua destinazione finale. Questo ti incoraggia automaticamente a ottenere risultati migliori.

Senza uno scopo, non puoi mai scalare i tuoi risultati. Dal momento che non sai cosa ti sta portando, lo consideri privo di significato. Ma quando sei ben consapevole dei risultati attesi, anche il più piccolo progresso è un stimolo alla motivazione.

Puoi provare tutti i suggerimenti per aumentare la motivazione, ma quello che funzionerà meglio è trovare lo scopo della tua vita e viverlo.

4. La mancanza di concentrazione ti impedisce di crescere

Ogni campo, carriera, parte della vita e relazione richiede crescita. La vita umana è in definitiva il nome del progresso, se non altro, almeno la tua capacità mentale e la tua conoscenza crescono.

Da dove viene questa crescita? Potresti avere accesso alle migliori fonti di conoscenza. Tuttavia, non imparerai una parola a meno che la tua mente non sia in grado di assorbire quell'informazione. Allo stesso modo, se sei concentrato, puoi imparare qualcosa di prezioso anche dagli eventi che non si verificano.

Fondamentalmente, il modo in cui funziona è che uno scopo della vita ti fa lavorare in una direzione. Puoi fare alcuni giri qua e là, ma l'output finale è noto. Quindi, tutto il duro lavoro che stai svolgendo è destinato allo scopo della tua vita nel quadro più ampio.

Questo obiettivo è irrealizzabile in nessun altro modo. Con uno scopo, sceglierai un percorso di carriera, le persone intorno a te, le relazioni, gli amici, lo spazio vitale e persino il tuo tragitto giornaliero di conseguenza. Quindi, ovunque tu vada, la tua concentrazione rimane indisturbata. L'obiettivo finale in mente è coerente.

Concentrandoti chiaramente sulle cose giuste, puoi superare facilmente i piccoli inconvenienti. Le cose importanti sono sempre al centro della tua attenzione, non importa quanto piccole siano. Quindi, nel complesso, diventa molto più facile per una persona con uno scopo di vita definito lavorare bene, più duramente e in modo più efficace.

5. Il successo sembra irrealizzabile in una vita senza scopo

Tutto ciò che hai letto finora contribuisce direttamente al tuo successo o fallimento. Quindi, la pace mentale, la motivazione e la concentrazione sono tutti importanti per avere successo in qualsiasi parte della tua vita. Ma c'è di più nell'immagine.

Potresti avere una visione in mente anche se non hai uno scopo nella vita. Potresti persino spingerti al massimo per rimanere concentrato nella direzione che ritieni sia giusta per te.

Vedila in questo modo:

Sei diretto a New York ma sei sulla strada sbagliata. Vieni accolto da una strada stretta che è troppo buia anche per vedere in giro, ma continui ad andare. La tua auto si guasta e non c'è un'officina nelle vicinanze. Tuttavia, spingi la macchina il più lontano possibile. Puoi andare per tutto il tempo che vuoi ma non raggiungerai mai New York.

Quindi, senza nemmeno sapere qual è lo scopo della tua vita, non importa quanto duramente lavori, sarà inutile. Se conosci la strada giusta per te, potresti anche non dover lavorare la metà per ottenere i risultati desiderati.

6. Influisce sulla salute fisica

Una vita senza uno scopo influisce più della semplice salute mentale. Può influire anche sul tuo benessere fisico. [1]

Prima di tutto, la tensione sulla tua mente si traduce automaticamente nel tuo corpo fisico. È probabile che lo stress continuo provochi perdita di capelli, acne, perdita di peso, aumento di peso, ecc. Ma possono esserci anche conseguenze più gravi.

Gli studi hanno dimostrato che le persone con un chiaro senso di scopo nella vita vivono più a lungo di quelle che continuano con una vita senza scopo. Le persone con uno scopo di vita ben definito erano in grado di tollerare più dolore e avevano anche un minor rischio di malattie cardiache.

La cosa più sorprendente è che anche le persone senza uno scopo nella vita hanno una probabilità 2,4 volte maggiore di sviluppare la malattia di Alzheimer.

La ragione potrebbe essere che le persone che non hanno uno scopo nella vita perdono la speranza e non hanno nulla da aspettarsi. Quindi, l'effetto psicologico arriva al loro benessere fisico. In ogni caso, se uno scopo di vita definito può salvarti da tutte queste seccature, perché non vorresti averne uno?

7. Niente nella vita è piacevole

L'inclusione sociale è una parte enorme dello scopo della vita. [2] Le persone che conducono una vita senza scopo tendono ad essere più sole. Anche se partecipano a riunioni sociali, è meno probabile che si divertano.

Poiché queste persone non hanno lucidità mentale, semplicemente non possono godersi le cose divertenti che le circondano. Il loro cervello non è in grado di comprendere le emozioni. Questo non significa necessariamente che le loro circostanze non siano abbastanza buone. Lo stesso ambiente e le stesse persone possono essere piacevoli per una persona che si sente mentalmente soddisfatta.

Conclusione

Ognuno di questi motivi ha dimostrato di essere il risultato di una vita senza scopo. Ogni singola ragione porta a uno stile di vita caotico. Nessuno vorrebbe di proposito vivere una vita del genere.

Ci è stato concesso pochissimo tempo per vivere in questo mondo. Quindi, invece di sprecarlo vivendo una vita senza scopo, è ora che inizi a fare uno sforzo per migliorarlo.

Uscire da questa vita dolorosa è nelle tue mani. Affronta la seccatura e la lotta a breve termine per vivere una vita degna fino all'eternità!

Altri suggerimenti su come vivere una vita con uno scopo

  • Come vivere una vita significativa: 10 idee stimolanti per trovare un significato
  • 13 modi in cui convivere con uno scopo ti rende più felice e realizzato
  • 10 motivi per cui sei demotivato e come superarlo

Riferimento

[1] ^ Università del Minnesota: Perché lo scopo della vita è importante? [2] ^ NCBI: solo e senza scopo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Leon Ho

Fondatore e CEO di Lifehack

Tendenze nel senso della vita

Altro di questo autore

Leon Ho

Fondatore e CEO di Lifehack

Tendenze nel senso della vita

Leggi avanti

Come vivere una vita significativa: 10 idee ispiratrici per trovare un significato
13 cose da fare quando non ti senti ispirato e bloccato
Come affrontare una crisi esistenziale e vivere di nuovo una vita felice
50 citazioni sullo scopo della vita per dare un significato alla tua vita

Ultimo aggiornamento il 14 dicembre 2020

Come essere fedele a te stesso e vivere la vita che desideri

Sarah è un'oratrice, scrittrice e attivista Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Viviamo in un mondo che ci dice costantemente cosa fare, come agire, cosa essere. Sapere come essere fedele a te stesso e vivere la vita che desideri può essere una sfida.

Quando qualcuno chiede come stiamo, diamo per scontato che la persona non intenda sinceramente la domanda, perché porterebbe a una conversazione approfondita. Quindi dire loro che stai bene o bene, anche se non lo sei, è la solita risposta.

In un mondo ideale, ci fermeremmo ad ascoltare veramente. Non avremmo paura di essere noi stessi. Invece, quando rispondiamo su come stiamo andando, la nostra maschera, la persona che mostriamo al mondo, si irrigidisce. A volte anche più di quanto avrebbe potuto essere prima. Alla fine, diventa difficile decollare, anche quando sei solo.

Immagina un mondo in cui abbiamo chiesto come stava qualcuno e loro ce l'hanno detto davvero. Immagina un mondo in cui non ci fossero maschere, ma solo trasparenza quando ci parlavamo.

Se vuoi vivere in un mondo che celebra chi sei, gli errori e tutto il resto, togliti la maschera. Non significa che devi essere positivo o stare bene tutto il tempo.

Secondo uno psicologo danese, Svend Brinkman, ci aspettiamo che l'un l'altro sia felice e stia bene ogni secondo, e ce lo aspettiamo da noi stessi. E questo "ha un lato oscuro". [1] La psicologia positiva può avere i suoi vantaggi, ma non a scapito di nascondere come ti senti veramente per rimanere apparentemente positivo agli altri.

Nessuno può sentirsi sempre positivo eppure, questo è ciò che la nostra cultura ci insegna ad abbracciare. Dobbiamo disimpararlo. Detto questo, dire agli altri che stai "bene" tutto il tempo è effettivamente dannoso per il tuo benessere, perché ti impedisce di essere assertivo, di essere autentico o di te stesso.

Quando riconosci una sensazione, ti porta al problema che sta causando quella sensazione; e una volta identificato il problema, puoi trovare una soluzione. Quando nascondi quella sensazione, la riempi in modo che nessuno possa aiutarti, non puoi nemmeno aiutare te stesso.

I sentimenti esistono per una ragione: essere sentiti. Ciò non significa che devi agire in base a quella sensazione. Significa solo che inizi il processo di risoluzione dei problemi in modo da poter vivere la vita che desideri.

1. Abbraccia la tua vulnerabilità

Quando sei veramente te stesso, puoi difenderti meglio da solo o difendere ciò di cui hai bisogno. La tua espressione di sé è importante e dovresti valutare la tua voce. Va bene avere bisogno di cose, va bene parlare e va bene non stare bene.

Dire a qualcuno che stai semplicemente "bene" quando non lo sei, rende la tua storia e il tuo viaggio un grande disservizio. Essere fedeli a te stesso implica abbracciare tutti gli aspetti della tua esistenza.

Quando porti tutto te stesso al tavolo, non c'è niente che non puoi battere. Ecco 7 vantaggi dell'essere vulnerabili che dovresti imparare.

Puoi toglierti la maschera? Questa è la cosa più difficile che chiunque possa fare. Abbiamo imparato ad aspettare di essere al sicuro prima di iniziare a essere autentici.

Soprattutto nelle relazioni, questo può essere difficile. Alcune persone evitano la vulnerabilità ad ogni costo. E nel nostro rapporto con noi stessi, possiamo guardarci allo specchio e indossare subito la maschera.

Tutto inizia con la tua storia. Sei stato nel tuo viaggio unico. Quel viaggio ti ha portato qui, alla persona che sei oggi. Devi non aver paura e abbracciare tutti gli aspetti di quel viaggio.

Dovresti cercare di prosperare, non solo sopravvivere. Ciò significa che non devi competere o confrontarti con nessuno.

L'autenticità significa che sei abbastanza. È sufficiente essere chi sei per ottenere ciò che desideri.

E se per la prima volta in assoluto tu fossi reale? E se avessi detto quello che volevi dire, fatto quello che volevi e non ti scusassi per questo?

Sei stato assertivo, disponibile nelle tue opinioni o azioni per difendere ciò che è giusto per te, (piuttosto che essere passivo o aggressivo) nel farlo. Non hai lasciato che le cose ti prendessero. Sapevi di avere qualcosa di speciale da offrire.

È lì che dovremmo essere tutti.

Quindi, rispondimi:

Come stai davvero?

E sappi che, indipendentemente dalla risposta, dovresti comunque essere accettato.

Il coraggio sta nella comprensione che potresti ancora non essere accettato per la tua verità.

Il coraggio è sapere che sei importante anche quando gli altri dicono che non lo fai.

Il coraggio è credere in se stessi quando tutte le prove lo contrastano (ad es. fallimenti o perdite del passato)

Il coraggio sta nell'essere vulnerabili mentre sapere che la vulnerabilità è un segno di forza.

Sta prendendo il controllo.

2. Scegli il tuo atteggiamento nelle avversità

Puoi prendere il controllo del tuo destino e vivere la vita che desideri rimanendo fedele a te stesso. Puoi iniziare in qualsiasi momento. Puoi iniziare oggi.

Puoi iniziare con un giorno alla volta, affrontando ciò che accade quel giorno. La maggior parte di noi si sente sopraffatta dalla prospettiva di un grande cambiamento. Anche se l'unica cosa che cambiamo è il nostro atteggiamento.

In un istante, puoi diventare una persona diversa con un cambiamento di atteggiamento. Quando prendi il controllo del tuo atteggiamento, diventi in grado di capire meglio ciò che ti circonda. Questo ti permette di andare avanti.

In origine, potresti aver avuto un piano di vita. Potrebbe essere iniziato quando eri piccolo; quando sei cresciuto speravi di diventare una sirena, un dottore, un astronauta o tutti e tre. Speravi di essere qualcuno. Speravi di essere ricordato.

Puoi ancora sognare quei sogni, ma alla fine subentra la realtà. Sorgono ostacoli e lotte. Hai intrapreso un percorso diverso quando l'ultimo non ha funzionato. Pensi a tutti i "dovrei" nella tua vita nel vivere la vita che desideri. Dovresti farlo ... dovresti farlo ...

Clayton Barbeau, psicologo, ha coniato il termine "doversi fidare di te stesso". [2] Quando siamo impostati su una strada e ci troviamo a fare qualcosa di diverso. Diventa tutto ciò che dovresti fare piuttosto che vedere le opportunità proprio di fronte a te.

Ma in tutto questo disordine, hai perso di vista il vero te?

Può essere nei nostri errori e errori percepiti che perdiamo di vista chi siamo, perché cerchiamo di mantenere la posizione e lo status.

Per essere chi siamo veramente e ottenere ciò che vogliamo veramente, dobbiamo essere resilienti: come costruire la resilienza per affrontare ciò che la vita ti offre

Significa che non vediamo tutte le possibilità di ciò che potrebbe accadere, ma dobbiamo avere fiducia in noi stessi per ricominciare e continuare a costruire la vita che vogliamo. Di fronte alle avversità, devi scegliere il tuo atteggiamento.

L'atteggiamento può superare le avversità? Certamente aiuta. Mentre cerchi di essere fedele a te stesso e vivere la vita che desideri, dovrai affrontare un fatto:

Il cambiamento avverrà.

Che il cambiamento sia positivo o negativo è unico per ogni persona e per la sua prospettiva.

Potrebbe essere necessario ricominciare da capo, una, due, alcune volte. Non significa che andrà tutto bene, ma che starai bene. Ciò che rimane o dovrebbe rimanere è il vero te. Quando l'hai perso di vista, hai perso di vista tutto.

E poi, ricostruisci. Momento dopo momento, giorno dopo giorno. Abbiamo tutti una scelta e in questo momento è importante.

Puoi scegliere di avere un atteggiamento positivo, vedendo il rivestimento positivo in ogni situazione e, dove non ce n'è, il potenziale per uno. Forse quel rivestimento d'argento sei tu e cosa farai con la situazione. Come lo userai per qualcosa di buono?

È così che puoi attingere a te stesso e al tuo potere. A volte accade per caso, a volte apposta. Può accadere quando non lo stiamo nemmeno cercando, oppure può essere il tuo unico obiettivo. Ognuno ci arriva in modo diverso.

Puoi alzarti o restare. La tua scelta.

Quando accade il peggio, puoi fare affidamento sulla tua autenticità per farti superare. Questo perché Self Advocacy, parlare per far sapere agli altri di cosa hai bisogno, fa parte della ricerca del vero te.

Non c'è niente di sbagliato nel chiedere aiuto. O a volte, aiutare gli altri può aiutarci ad affrontare il dolore di una situazione dolorosa. Sei tu a decidere come aiutare gli altri e all'improvviso diventi il ​​meglio di te stesso.

3. Fai ciò che ti rende felice quando nessuno guarda

Essere la versione migliore di te non ha nulla a che fare con il tuo successo o il tuo stato. Ha tutto a che fare con il tuo personaggio, quello che fai quando nessuno ti guarda.

Per creare la vita che desideri, devi essere la persona che vuoi essere. Fingere fino a quando non lo fai è solo un modo per sbranarlo durante il tuo viaggio. Hai il fuoco dentro di te per fare le cose per bene, per mettere insieme i pezzi, per vivere autenticamente. E il carattere è come ci arrivi.

Se cadi e aiuti un altro a rialzarsi mentre sei laggiù, è come se ti rialzassi due volte.

Insieme all'atteggiamento, il tuo personaggio si occupa delle scelte che fai piuttosto che di ciò che ti accade.

Sì, si tratta di fare la cosa giusta anche quando gli ostacoli sembrano insormontabili. Si tratta di usare quella montagna che ti è stata data per mostrare agli altri che può essere spostata. Si tratta di essere te stesso senza scusarsi, prendere il controllo, scegliere il tuo atteggiamento nelle avversità ed essere la versione migliore di te per creare la vita che desideri.

Come fai a sapere cosa vuoi veramente? È davvero uno status o un successo?

Sfortunatamente, queste cose non sempre portano felicità. E alcuni aspetti della nostra immagine o "esistenza guidata dalle prestazioni" potrebbero non essere soddisfatti. Il materialismo fa parte del nostro rifiuto di accettare noi stessi come abbastanza. Tutte le cose che usiamo per reprimere il nostro vero io riguardano l'essere sufficienti.

"La sufficienza" è ciò che cerchiamo veramente, ma l'ego si mette in mezzo.

L'ego è la percezione del sé come valore esteriore. Non è VERO valore personale.

L'ego reprime il nostro vero sé con un nuovo sé, l'io che insegue le domande "Sono mai abbastanza?" ". E invece di riempire il nostro vero sé con l'amor proprio e l'accettazione, quando "dovremmo noi stessi" e inseguiamo "la sufficienza", nutriamo l'ego o la nostra immagine.

È importante rendersi conto che SEI ABBASTANZA, senza tutti gli orpelli materiali.

La psicologa di Stanford Meagan O'Reilly descrive il danno di non pensare di essere abbastanza. Una delle sue tattiche per combatterlo è completare la frase, [3]

"Se credessi di essere già abbastanza, avrei ____"

Cosa faresti se sentissi di essere abbastanza?

Credendo di essere abbastanza, puoi vivere la vita che desideri.

Tanti fingono per cercare di arrivarci e finiscono per perdersi quando perdono sempre più contatto con la loro autenticità.

Considerazioni finali

Essendo te stesso, sei coraggioso. Riconoscendo tutto ciò che puoi essere, dici all'universo che puoi farlo finché non ci credi anche tu. I passaggi sono facili e ne vali la pena. Tutto ruota intorno allo scopo che stai guidando e alla passione che è il tuo carburante.

Rimanere fedele a te stesso significa padroneggiare come vivere la vita in modo autentico, piuttosto che fingere o forzare. Avere la vita che desideri (e meriti) significa avere fiducia in te stesso e nello scopo per cui stai vivendo. Entrambi hanno bisogno di passione dietro di essa, alimentandola ogni secondo, altrimenti sperimenterai esaurimento.