7 passaggi per diventare un lettore avido

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Sei convinto che i libri siano magici (lo sono) e vuoi far parte della famiglia dei lettori (e perché no) ma c'è un piccolo problema: da dove inizi?

Come trasformi l'interesse per i libri in uno stile di vita che supporti la tua avida lettura? Oppure, se sei nuovo a questa storia della lettura per piacere, come fai a sapere quali libri sono vinti e quali sono schifosi?

Ecco i passaggi che puoi compiere, raccolti dai miei 29 anni di lettori.

1. Inizia con argomenti o generi che ami.

Se non ti interessa, non ti piacerà leggerlo. Perché sprecare il tuo tempo? Questa non è scuola; non ci sono test. Non esiste un elenco di letture ufficiale.

Tutti i tuoi amici adorano Jane Austen? Questo non significa che devi amarla. Forse a tutti i tuoi amici piacciono i vampiri scintillanti, o i giovani stregoni, o le eroine con un debole per il tiro con l'arco, ma ... non ti attrae? Nessun problema.

Inizia con ciò che ti piace. Di cosa ami parlare? Cosa ami imparare? Cosa ti piace fare? Con che tipo di persone ti piace parlare? Di quali argomenti non ti stanchi mai e poi mai?

Annota alcuni di questi e poi vai a caccia di libri.

2. Dai la caccia ai libri che ti piacciono.

Quando ho iniziato a leggere, negli anni '80, Internet non esisteva molto. Avevamo una piccola cosa chiamata catalogo di schede nella biblioteca locale.

Per tua fortuna, Dewey e il suo sistema decimale non devono figurare nella tua ricerca del libro perfetto.

Utilizza invece alcuni di questi fantastici siti web per trovare un libro che ti piacerà:

  • WhatShouldIReadNext.com: inizia con un autore o un libro che ami, fai clic sulla corrispondenza più vicina dall'elenco che si apre, quindi questo sito genererà un elenco di libri che probabilmente ti piaceranno in base al tuo autore / titolo iniziale. Piuttosto interessante.
  • GoodReads: questo è il social networking per i lettori. Iscriviti (puoi usare le tue credenziali di Facebook) e poi trova amici e guarda cosa stanno leggendo, trova gruppi basati sugli interessi, cerca elenchi di libri o partecipa a una discussione.
  • BookBrowse.com: il servizio "Leggi allo stesso modo" qui è simile a WhatShouldIReadNext ma gli elenchi di libri comparabili vengono selezionati da altri lettori.
  • WhichBook: scegli il tuo libro in base all'umore o ad altri fattori divertenti, come Felice o Triste, Bello o Disgustoso, Convenzionale o Insolito.

3. Utilizza questi elenchi di libri per ulteriori opzioni di lettura.

Puoi anche utilizzare la pletora di elenchi di libri a tua disposizione. Al momento sto leggendo l'elenco dei 100 migliori titoli di fantascienza e fantasy di NPR con alcuni amici.

Ecco alcuni ottimi elenchi che puoi utilizzare per trovare la tua prossima lettura:

4. Skim, baby, skim.

C'è un classico libro sulla lettura, giustamente intitolato How to Read a Book, scritto dall'illustre Mortimer J. Adler. In esso, il signor Adler dà un consiglio su come affrontare un libro che stai per iniziare a leggere:

"Primo, non sai se vuoi leggere il libro. Non sai se merita una lettura analitica. Ma sospetti che sia così, o almeno che contenga sia informazioni che intuizioni che sarebbero preziose per te se potessi estrarle. Secondo, supponiamo - e questo è molto spesso il caso - di avere solo un tempo limitato per scoprire tutto questo. In questo caso, quello che devi fare è scorrere il libro o, come alcuni preferiscono dire, pre-leggerlo. La scrematura o la pre-lettura è il primo sottolivello della lettura ispettiva. Il tuo scopo principale è scoprire se il libro richiede una lettura più attenta. In secondo luogo, lo scorrimento può dirti molte altre cose sul libro, anche se decidi di non leggerlo di nuovo con maggiore attenzione. "

La cosa bella è che, o Internet Reader, sai già come scorrere; è quello che fai sui social media e su siti come questo tutto il giorno.

Usa questa abilità su ogni libro che raccogli. Leggi l'introduzione; eseguire la scansione dei titoli dei paragrafi; sfoglia e leggi una o due righe qua e là; leggere la quarta di copertina; guarda i blurbs.

Ti sembra interessante? Vuoi saperne di più? Quindi inizia a leggere. Ma cosa succede se non sembra interessante? Mettilo giù e trova un altro libro. Ce ne sono molti là fuori.

5. Usa la regola delle 50 pagine.

Dopo aver scremato un libro abbastanza da sapere che voglio leggerlo, ho messo in atto questa piccola regola. Questa è una regola personale che ho sviluppato poiché ho scoperto che a volte un libro sembrava fantastico ma semplicemente non faceva nulla per me; ma mi sentirei strano all'idea di lasciare il libro.

Come se al libro importasse.

Ho anche scoperto che a volte un libro un po 'difficile da iniziare può rivelarsi fantastico se lo tengo duro.

Quindi, la regola delle 50 pagine.

50 pagine di solito sono un pezzo abbastanza buono per sapere se ne vale la pena o meno. Se sei così interessato a 50 pagine che non ti accorgi nemmeno di aver superato la cinquantesima pagina, beh, fantastico! Continua a leggere.

Ma se stai lottando per rimanere interessato, o per stare al passo con il vocabolario, o per metterti in relazione con i personaggi, o capire il retroscena o preoccuparti delle informazioni, dagli un intero 50 pagine. Se ancora non ti interessa quando raggiungi la pagina 50, hai un caso legittimo di "Not a Good Fit" e puoi passare il libro a qualcun altro, sapendo che gli hai dato una possibilità di combattere.

6. Inizia a leggere un taccuino.

Non deve essere un vero taccuino. Potrebbe essere una bacheca Pinterest, una nota su Facebook, un elenco sul telefono, una cartella di foto, il tuo account GoodReads ecc.

Oppure potrebbe essere un vero taccuino.

Ci sono due elenchi che consiglio di tenere nel tuo "taccuino", qualunque sia il formato che usi. Il primo è un elenco di libri che hai letto. Appunta un'immagine sulla lavagna, annota il titolo sulla nota o sulla lista, o scatta una foto della copertina o scrivila sul tuo taccuino. Dagli una valutazione e, se ne hai voglia, alcune parole a riguardo: cosa ti è piaciuto o non ti è piaciuto, tutto ciò che si è distinto, una citazione o un personaggio, qualunque cosa.