7 promemoria su come costruire solide relazioni familiari

Esploratore di tutte le cose che vivono in modo significativo, fiducia e coraggio Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Alla fine dell'anno, quando la maggior parte del mondo celebra le vacanze in famiglia, non puoi fare a meno di rivisitare lo stato delle tue relazioni familiari. Mentre i professionisti del marketing lavorano duramente per dipingere relazioni perfette in ogni pubblicità che ti capita, ti convinci quasi che la necessità di navigare nelle tue complessità sia un'eccezione piuttosto che la regola.

La verità è che tutte le relazioni familiari sono strutture multidimensionali in cui spesso i sentimenti polari si uniscono. I bambini amano i loro genitori, ma li feriscono anche di più. I genitori vogliono il meglio per la loro specie, ma spesso lo confondono con ciò che è meglio per loro. Abbiamo molte aspettative per la nostra famiglia e la posta in gioco è alta. Ecco perché è difficile quando lottiamo per entrare in contatto con loro.

Ogni volta che senti un divario oceanico tra te e qualcuno che condivide lo stesso sangue, non è il momento di ritirarti ulteriormente con un sospiro "Bene, questa è la mia famiglia". È un'opportunità piuttosto buona per riesaminare le convinzioni che hai sulla tua famiglia e ciò che rende forte una famiglia.

Di seguito sono riportati promemoria semplici e attuabili che, proprio in quei momenti in cui ti sembra che la tua famiglia sia incasinata in modi unici, ti aiuteranno a rafforzare i tuoi legami con i tuoi parenti invece di indebolirli.

1. Il DNA condiviso non significa che vorrai lo stesso

Supponiamo che ti arrabbi quando i tuoi genitori ti dicono di tenere la testa bassa e di lavorare sodo in silenzio per un lavoro che non ti piace. Oppure ti arrabbi con i tuoi cugini che sembrano contenti della loro vita e le cui ambizioni si fermano a trovare un buon sconto su un paio di scarpe in un negozio. Carriere, aspirazioni di vita, politica, salute personale: tutti argomenti in cui ci troviamo costantemente in disaccordo con i nostri familiari.

Se condividiamo lo stesso codice genetico, come mai le nostre opinioni su queste cose possono essere così diverse? Per evitare conflitti, inseriamo questi argomenti in un barattolo immaginario in continua crescita di cose su cui non siamo d'accordo. E poi ci aggiriamo in punta di piedi o minimizziamo le interazioni con coloro che hanno opinioni diverse. Entrambi ci fanno sentire più disconnessi come se non potessimo mai avere una conversazione genuina con la nostra famiglia.

La realtà è che il DNA è potente ma non è l'unico fattore in gioco quando le persone formano le loro opinioni. I membri della tua famiglia sono cresciuti in momenti diversi, circondati da persone diverse, leggendo libri diversi e frequentando scuole diverse. Rendendoti conto, puoi smettere di aspettarti che vogliano le stesse cose che fai tu.

Invece di coltivare la convinzione che le opinioni contrastanti sono un killer delle relazioni familiari, puoi provare a vedere come le differenze ti rendono più diversificato e, in un certo senso, più forte come gruppo.

Invece di assumerti il ​​compito impossibile di cambiare i tuoi familiari, impara ad apprezzarli per quello che sono.

2. Non mettetevi in ​​missione per spiegare loro tutto ciò in cui stanno fallendo

Hai mai sentito il bisogno di istruire i tuoi familiari su cose che stanno facendo di sbagliato nella loro vita? Il senso di responsabilità nel segnalare gli errori sul loro percorso può essere abbastanza forte. Perché, se non fosse per te, chi altri direbbe a tua sorella single di uscire di più e provare nuovi posti? Chi altri chiarirebbe a tuo padre che avrebbe dovuto accettare quel lavoro?

Quando lo fai, le tue intenzioni potrebbero essere buone. Questo è il tuo modo di offrire supporto o condividere esperienze. Potresti persino sentirti sinceramente come se stessi fornendo soluzioni. Eppure, dall'altra parte, c'è una persona che viene ricordata in qualche modo in cui è inadeguata in questo mondo. Metti questo in cima ai problemi che l'individuo sta già affrontando. Non c'è da stupirsi che chiudano e si allontanino.

Capire che non è tua missione ricordare ai tuoi familiari i loro fallimenti è fondamentale per favorire i rapporti con loro. Sanno già quando hanno commesso i loro errori. Tenere lo spazio per qualcuno è diverso dall'iniziare una "sessione di coaching" improvvisata e non richiesta. Io

Anziché costringere qualcuno a interpretare i suoi errori, lascia che lo siano. Ciò significa rispettare il libero arbitrio dei propri errori da parte dei membri della tua famiglia, senza renderli un programma di ogni riunione. La tua empatia è più preziosa dei tuoi consigli, per quanto ben ponderata possa essere.

3. Fai attenzione ai modi in cui potresti uccidere un'iniziativa

È un'alta probabilità che, per te, i piani andati male o che non ci siano piani si collocano piuttosto in alto tra le cose che preferisci evitare. Quindi, ricorri alla pianificazione delle cose in anticipo. Anno dopo anno, organizzi quel viaggio di famiglia in cui fai tutto il lavoro e tutti gli altri devono solo presentarsi. Nel tuo clan sei un solido organizzatore di ogni raduno che c'è.

E, quando, un giorno, decidi di lasciare andare il tuo solito ruolo, non succede nulla. Nessuna iniziativa arriva dall'altra parte e non puoi fare a meno di chiederti se sei l'unico che ne ha bisogno. Congratulazioni, potresti aver perfezionato il mestiere di soffocare l'iniziativa dei tuoi familiari senza nemmeno rendertene conto. [1]

Il desiderio di controllare i nostri programmi e l'ambiente spesso ci porta a prevenire le iniziative dei nostri familiari. Vuoi che le cose siano fatte a modo tuo in modo che non ci siano incognite. E loro, d'altra parte, si abituano a questo aspetto che viene coperto da te. Quindi finisci per deluso dalla mancanza della loro iniziativa e sono sinceramente sorpresi di pensare che ti è piaciuto farlo sempre.

Quando inizi a notare luoghi in cui potresti impedire le iniziative dei tuoi familiari, inizierai a consentire loro di connettersi con te alle loro condizioni. Potrebbero non essere sempre il modo in cui preferisci, ma una relazione a due vie è un legame più forte rispetto a quando sei l'unico a tenerlo sempre insieme.

4. I salvataggi indiscussi possono essere un percorso per relazioni interrotte

Puoi prendere sul personale le difficoltà finanziarie dei tuoi familiari, specialmente quando stai andando bene. Non ci penseresti mai due volte a dare una mano a un parente in un momento di difficoltà. Tuttavia, spesso la vera difficoltà è rappresentata in modo errato e il tuo aiuto si trasforma in una forma di sponsorizzazione.

Ad esempio, lavori in una grande città e tuo cugino di secondo grado di una piccola città ti chiede di aiutare suo figlio a trovare un lavoro. O tua sorella ha un punteggio di credito pessimo, quindi ti chiede di mettere un leasing di auto sul tuo nome. Vedrai sicuramente come sei nella posizione di facilitare le cose qui. Allo stesso tempo, sai che ti stai assumendo una responsabilità sia reputazionale che finanziaria che rimarrà lì per un po '. E, qualunque cosa tu faccia, questo sarà sempre un tema di fondo della tua relazione con questo parente.

Dire "No" a un favore o a una richiesta di aiuto finanziario da parte di un tuo parente potrebbe sollevare le sopracciglia. Inoltre, può farti sentire come se i tuoi valori si scontrassero da qualche parte nel profondo. È difficile sottovalutare i poteri manipolatori di queste situazioni! Il senso di colpa per non esserti preoccupato abbastanza di una persona o di una causa può trasformare la tua spalla ferma in un attaccamento per le responsabilità degli altri.

A questo punto, qualcosa che volevi evitare facendo un favore - l'alienazione da loro - diventa inevitabile. Quando riconoscerai questa trappola, un "No" deciso, per quanto duro, sarà qualcosa che alla fine preserverà un legame familiare.

5. Non lasciare che il risentimento cresca

Potresti ricordare dalle tue esperienze le volte in cui hai scelto di porre fine a un grave disaccordo con un membro della famiglia. Non l'hai risolto, sei semplicemente passato a fingere che non fosse mai successo, sei passato a un argomento diverso per non attirare l'attenzione di nessuno su un argomento. "Dopo tutto, siamo una famiglia", hai pensato e "questo non è il momento giusto per iniziare a separare le cose".

Il problema è che entrambi avete portato via un seme di risentimento l'uno verso l'altro. E il risentimento, non affrontato, ha la propensione a crescere. Ciascuna parte in conflitto inizia a guardarsi l'un l'altra attraverso il prisma di una questione irrisolta. Un sorriso diventa un'espressione del viso artificiale. Un conto mentale di chi ha colpito quante volte si attiva. E il tuo tentativo di allontanarti diplomaticamente da una discussione per evitare un problema più grande ti ha portato direttamente a quel problema.

Non lasciare che il risentimento si sviluppi con i tuoi familiari richiede pazienza. Quando vuoi affrontare un problema sul posto, il tuo parente potrebbe non essere preparato.

Una cosa semplice che puoi fare è iniziare ad ascoltare l'altra parte e, invece di cercare di trovare contro-argomentazioni, sforzarti di capire la sua opinione. Guarda il mondo attraverso la loro cornice mentale. Dopo aver lasciato uscire il vapore, potrebbero essere in grado di capire anche il tuo punto. E trovare in te stesso la capacità di riconoscere i punti di vista degli altri ti rende sicuramente più connesso che estraneo.

6. Tu fai la tua parte

Nelle relazioni familiari, è facile nominare colpevoli gli altri. Prenditi un momento e non avrai problemi a sottolineare cosa stanno facendo di sbagliato. Ad esempio, tuo padre potrebbe non sapere come esprimere i suoi sentimenti. Tuo fratello potrebbe sempre parlare solo dei suoi problemi. Tu mamma potresti essere convinta che ha sempre ragione. L'elenco può continuare.