8 cose da fare quando vuoi rinunciare

Charlene è una life coach certificata appassionata di scrittura, conversazione e insegnamento. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Come molte persone, ho sentito il bisogno di rinunciare a qualcosa. È facile arrivare a un punto in cui sembra che il tempo che hai investito in un sogno o in un obiettivo e il momento della realizzazione possa essere molto scoraggiante.

Ci sono cicli di eccitazione, entusiasmo, creatività e sono seguiti da disperazione, scoraggiamento e desiderio di smettere.

Sommario

  1. Perché ci arrendiamo facilmente?
  2. Le conseguenze di rinunciare troppo presto
  3. 8 cose da fare quando hai voglia di rinunciare
  4. Altri suggerimenti per continuare a lavorare

Perché ci arrendiamo facilmente?

Il nostro cervello è programmato per arrendersi facilmente, è normale. Si ritiene che gli esseri umani agiscano in base al "Principio del piacere", la gratificazione istantanea: [1]

La gratificazione immediata è il desiderio di provare piacere o appagamento senza ritardi o rinvii. Fondamentalmente, è quando lo vuoi; e lo vuoi ora.

Il nostro cervello è collegato a ricompense immediate in cambio. Siamo nati per cercare una gratificazione immediata perché nei tempi antichi, ottenere benefici immediati era essenziale per la sopravvivenza. Siamo molto orientati al presente, quindi quando non otteniamo ciò che vogliamo immediatamente, diventiamo ansiosi e vogliamo arrenderci.

Sì, quindi di tanto in tanto, volersi arrendere è normale. Ma arrendersi non va bene.

Forse sei deluso o stanco perché non hai ancora avuto successo dopo molte prove, o forse stai sperimentando uno di questi: Perché perdiamo la motivazione di tanto in tanto e come risolverlo

Ma non ti arrendi ancora perché niente che valga la pena è facile.

Le conseguenze di rinunciare troppo presto

Il successo immediato è un mito, sempre. Molte persone di successo hanno fallito centinaia di volte, se avessero scelto di arrendersi invece di lavorare di più per raggiungere i propri obiettivi, non avrebbero mai avuto successo.

Ad esempio, Walt Disney era già stato licenziato da un editore di un giornale perché "mancava di immaginazione e non aveva buone idee". Se avesse smesso di immaginare e sognare grandi idee, non avrebbe trovato il business di successo della Disney.

E prendiamo come un altro esempio il famoso calciatore David Beckham. Ha avuto un periodo di inattività dopo aver ricevuto un cartellino rosso nella partita di Coppa del Mondo contro l'Argentina nel 1998. La squadra inglese non è riuscita ad arrivare al turno successivo e tutti lo odiavano e lo incolpavano per questo. Se Beckham smettesse di giocare a calcio, non vedremmo il giocatore di successo guidare squadre diverse e diventare uno dei giocatori più leggendari della storia.

Se ti arrendi ora, stai rinunciando a un futuro molto luminoso e otterrai grandi risultati.

Scopri in questo articolo perché rinunciare non è un'opzione.

8 cose da fare quando hai voglia di rinunciare

Fai ciò per cui il tuo futuro te stesso ti ringrazierà, non pentirti. Ecco 8 cose da fare quando hai voglia di rinunciare.

1. Ricorda perché hai iniziato e quanto lo volevi davvero

Ripensa al momento in cui questo progetto, obiettivo o concetto è stato concepito. Ricordi la gioia e il brivido dell'avventura che ti aspetta? All'inizio avevi un obiettivo in mente; una bella immagine impressa nella tua mente del compito finito. L'inizio era semplice; portare a termine è diventato difficile.

Tornare all'inizio mette a fuoco lo scopo del tuo impegno. Il ricordo dell'anticipazione del lavoro compiuto viene nuovamente stimolato quando inizi a contemplare il motivo per cui hai iniziato in primo luogo. Respirate profondamente e ricordate il vostro scopo.

2. Cerca il motivo per cui vuoi rinunciare.

La sensazione di voler smettere può essere opprimente. La sensazione generalizzata non è chiara; guarda i motivi per cui vuoi smettere. Sei fisicamente stanco? Sei stato consumato dalle cose e non ti sei preso cura di te stesso nel processo? Ti senti poco supporto? Ti manca la capacità? Ti sei imbattuto in difficoltà per le quali non sei preparato? Devi solo fare un passo indietro prima di continuare?

Ci sono molti motivi per cui potresti voler smettere. Sii diligente nel capire quali sono i veri problemi e affrontali in modo specifico. Una volta che vedi cosa sta causando la sensazione, puoi affrontarla.

Prova a fare un audit della tua vita e scopri il motivo: come rimetterti in carreggiata quando le cose sono fuori controllo

3. Immagina nella tua mente il risultato finale

Tieni a mente l'immagine del risultato finale. Una visualizzazione di ciò che vuoi ottenere ti farà andare avanti. Voglio dire, seriamente, non vuoi fermarti a metà. La sensazione di essere una persona che smette non è piacevole. Sei un vincente! Ricorda lo slogan: il brivido della vittoria o l'agonia della sconfitta!

Ogni volta che vuoi smettere, chiediti, vuoi il brivido della vittoria? O preferiresti l'agonia della sconfitta? Continua; puoi farlo.

In questo modo puoi rimanere motivato e perseverare anche nei momenti difficili.

4. Prepara un piano e fai un backup

Prima di intraprendere qualsiasi cosa, prepara sempre un piano d'azione delineato.

Ci sono vari modi per farlo. Puoi scrivere un elenco, creare un diagramma di suddivisione o formare un elenco di controllo per le attività completate lungo il percorso. Con un piano in atto, quando hai voglia di rinunciare puoi guardare il piano e concentrarti nuovamente sui passaggi necessari per raggiungere l'obiettivo.

Inoltre, tieni presente un piano di backup prima di iniziare; in questo modo quando sei frustrato e vuoi rinunciare, avrai un piano alternativo da mettere in atto.

La vita a volte ti abbatterà, ma non arrenderti!

5. Trova supporto da altri

Non isolarti o nascondere i tuoi sentimenti di frustrazione e non aver paura di cercare supporto dagli altri. Contatta la famiglia, gli amici, i colleghi o persino i forum online per trovare qualcuno con cui parlare e liberarti di ciò che ti trascina verso il basso e ti fa venir voglia di smettere.