8 cose da ricordare se ami qualcuno con dolore cronico

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Il dolore cronico è una condizione che tutti noi rabbrividiamo quando sentiamo, giusto? Immagina di essere una persona che soffre di dolore da più di 3 mesi. Sappiamo anche che ci sono molte condizioni che causano dolore cronico come problemi alla schiena, artrite, emicrania e così via. È triste, ma non si dice molto di più su quanto possa essere diffusa questa condizione. Purtroppo è estremamente comune. Oltre 25 milioni di persone soffrono di dolore cronico negli Stati Uniti, ma una discussione sui loro problemi passa sotto il radar. Il dolore cronico non è solo fisico, è un viaggio emotivo. Se ami qualcuno che soffre di dolore cronico, dovrai probabilmente adattare la sua situazione se necessario.

Oltre alla sensazione fisica di dolore, ecco 8 motivi per cui soffrono più di quanto pensi.

1. Il dolore cronico è invisibile

Circa il 96% delle malattie è invisibile, nel senso che non ha segnali esterni che lo indirizzino come un bastone da passeggio o una sedia a rotelle. Dopo aver affrontato la cosa per così tanto tempo, non fanno più smorfie o piangono ogni volta che provano dolore. È possibile che stiano perfettamente bene nonostante soffrano.

È facile che venga ignorato come disabilità semplicemente perché è invisibile. Pertanto i loro problemi possono essere soggetti a dichiarazioni del tipo "combatti e basta" che sono sprezzanti. Il dolore cronico non è la stessa cosa del comune raffreddore o anche di una gamba rotta.

2. Porta alla depressione

Dal 25% al ​​75% dei malati di dolore cronico soffre di depressione da moderata a grave. Questo, oltre ad avere dolori frequenti, significa che è molto facile ritirarsi e smettere di impegnarsi nelle attività quotidiane. Mette a dura prova le relazioni con amici e familiari, il che a sua volta riduce ulteriormente la loro qualità di vita. È un circolo vizioso che influisce persino sull'efficacia del trattamento del dolore.

Come dice Rachel Benner, "è importante per loro incorporare struttura, attività, socializzazione, scopo e significato in ogni giorno della loro vita".

3. Non sanno come sia iniziato

È possibile avere dolore senza una chiara origine o una ferita che sembrava apparire dal nulla. Avere un motivo per un infortunio è utile: puoi stare più attento la prossima volta. Ancora più importante, fornisce la chiusura. Senza una ragione, il dolore prolungato diventa completamente privo di significato e sembra una terribile sfortuna.

La sfortuna dovrebbe perdere l'autobus per andare al lavoro. Non anni di dolore.

La sofferenza senza significato crea domande che richiedono risposte. Tuttavia, quelle risposte o non esistono o richiedono molto tempo per essere scoperte. Entrambe le possibilità hanno effetti negativi sul loro umore.

4. Non sanno se finirà

Soprattutto se la persona è giovane, questo provoca un'incredibile quantità di disperazione. Cominciano a chiedersi se sono in grado di sopportare il dolore ogni giorno per i prossimi 10, 20 o 30 anni.