8 modi per addestrare il tuo cervello a imparare più velocemente e ricordare di più

Maria aiuta le persone a creare abitudini che si mantengono non solo per uno o due mesi, ma per anni e decenni. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Vai in palestra per allenare i muscoli. Corri fuori o fai escursioni per allenare la tua resistenza. O forse non fai nessuno di questi, ma vorresti comunque esercitarti di più.

Bene, ecco come allenare una delle parti più importanti del tuo corpo: il tuo cervello.

Quando alleni il tuo cervello, farai:

  • Evita situazioni imbarazzanti. Ti ricordi la sua faccia, ma come si chiamava?
  • Impara più velocemente in tutti i tipi di abilità diverse. Nessun problema per te nell'acquisire una nuova lingua o una nuova abilità di gestione.
  • Evita le malattie che colpiscono quando invecchi. L'Alzheimer non ti colpirà.

Allora, come allenare il tuo cervello e migliorare le tue capacità cognitive?

1. Lavora la tua memoria

Twyla Tharp, una rinomata coreografa con sede a New York, ha ideato il seguente allenamento per la memoria:

Quando guarda una delle sue esibizioni, cerca di ricordare le prime dodici o quattordici correzioni di cui desidera discutere con il suo cast senza scriverle.

Se pensi che sia qualcosa di meno di un'impresa, ripensaci. Nel suo libro The Creative Habit afferma che la maggior parte delle persone non riesce a ricordarne più di tre.

La pratica di ricordare eventi o cose e poi di discuterne con gli altri è stata effettivamente supportata da studi sulla forma fisica del cervello.

Le attività di memoria che coinvolgono tutti i livelli delle operazioni cerebrali - ricezione, ricordo e pensiero - aiutano a migliorare la funzione del cervello.

Ora, potresti non avere ballerini da correggere, ma ti potrebbe essere richiesto di fornire un feedback su una presentazione, oppure i tuoi amici potrebbero chiederti quali cose interessanti hai visto al museo. Queste sono ottime opportunità per allenare praticamente il tuo cervello flettendo i muscoli della memoria.

Qual è il modo più semplice per aiutarti a ricordare ciò che vedi? Ripetizione.

Ad esempio, supponi di aver appena incontrato qualcuno di nuovo:

"Ciao, mi chiamo George"

Non rispondere semplicemente con "Piacere di conoscerti". Dì invece "Piacere di conoscerti George".

2. Fare qualcosa di diverso ripetutamente

Facendo effettivamente qualcosa di nuovo più e più volte, il tuo cervello collega nuovi percorsi che ti aiutano a fare questa nuova cosa in modo migliore e più veloce.

Ripensa a quando avevi tre anni. Sicuramente eri abbastanza forte da tenere benissimo un coltello e una forchetta. Tuttavia, quando stavi mangiando tutto da solo, stavi creando un pasticcio.

Non era una questione di forza, vedi. Si trattava di coltivare più e migliori percorsi neurali che ti aiutassero a mangiare da solo, proprio come fa un adulto.

E indovina cosa? Con abbastanza ripetizioni, l'hai fatto accadere!

Ma come si applica alla tua vita adesso?

Dì che sei un procrastinatore. Più non procrastini, più insegni al tuo cervello a non aspettare l'ultimo minuto per far accadere le cose.

Ora, potresti pensare "Duh, se solo non procrastinare potrebbe essere così facile!"

Beh, può essere. Facendo qualcosa di veramente piccolo, che normalmente non faresti, ma che è nella direzione di portare a termine quel compito, inizierai a creare quei nuovi preziosi percorsi neurali.

Quindi, se hai rimandato l'organizzazione della tua scrivania, prendi un foglio e mettilo al posto giusto. Oppure puoi andare ancora più piccolo. Guarda un pezzo di carta e decidi dove metterlo: Cestino? Armadio giusto? Un'altra stanza? Darlo a qualcuno?

In realtà non è necessario pulire quella carta, devi solo decidere cosa farne.

Ecco quanto puoi iniziare in piccolo. Eppure, quei percorsi neurali sono ancora in costruzione. A poco a poco, ti trasformerai da un procrastinatore a un appassionato di azione del momento.

3. Impara qualcosa di nuovo

Può sembrare ovvio, ma più usi il cervello, meglio sarà per te.

Ad esempio, imparare un nuovo strumento migliora la tua capacità di tradurre qualcosa che vedi (spartiti), in qualcosa che fai effettivamente (suonare lo strumento).

Imparare una nuova lingua espone il tuo cervello a un modo diverso di pensare, un modo diverso di esprimerti.

Puoi anche letteralmente fare un ulteriore passo avanti e imparare a ballare. Gli studi indicano che imparare a ballare aiuta gli anziani a evitare l'Alzheimer. Non male, eh?

4. Segui un programma di Brain Training

Il mondo di Internet può aiutarti a migliorare le tue funzioni cerebrali mentre sei pigramente seduto sul divano. Un programma clinicamente testato come BrainHQ può aiutarti a migliorare la tua memoria, o pensare più velocemente, semplicemente seguendo gli esercizi di allenamento del cervello.

5. Lavora il tuo corpo

Sapevi che questo stava arrivando, vero? Sì, in effetti, l'esercizio fisico non fa lavorare solo il tuo corpo, ma migliora anche la forma fisica del tuo cervello.

Anche un breve esercizio per 20 minuti facilita l'elaborazione delle informazioni e le funzioni di memoria. Ma non è solo questo: l'esercizio in realtà aiuta il tuo cervello a creare quelle nuove connessioni neurali più velocemente. Imparerai più velocemente, il tuo livello di attenzione aumenterà e otterrai tutto ciò muovendo il tuo corpo.

Ora, se non ti eserciti già regolarmente e ti senti già in colpa perché non stai aiutando il tuo cervello facendo più esercizio, prova un programma di esercizi di allenamento del cervello come Esercizio Bliss.

Ricorda, proprio come abbiamo discusso nel n. 2, allenando il tuo cervello a fare ripetutamente qualcosa di nuovo, in realtà stai cambiando te stesso in modo permanente.

6. Trascorri del tempo con i tuoi cari

Se desideri capacità cognitive ottimali, devi avere relazioni significative nella tua vita. Parlare con gli altri e interagire con i tuoi cari ti aiuta a pensare in modo più chiaro e può anche migliorare il tuo umore.

Se sei un estroverso, questo ha ancora più peso per te. Durante un corso alla Stanford University, ho imparato che gli estroversi usano effettivamente parlare con altre persone come un modo per comprendere ed elaborare i propri pensieri.