8 modi per far sapere al tuo capo che sei il prossimo ad essere promosso

Autore di Ziger the Tiger Stories, un appassionato di salute specializzato in relazioni, miglioramento della vita e salute mentale. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Vuoi davvero sapere come dire al tuo capo che sei il prossimo ad essere promosso? Ecco otto strategie che puoi implementare subito. Questa non è una soluzione rapida, quindi pianifica attentamente le tue mosse nelle prossime settimane e mesi. Vuoi essere in una posizione molto forte quando arriva il momento e devi anche essere un passo avanti rispetto alla concorrenza.

1. Parla con il tuo manager di linea dei tuoi piani

La valutazione delle prestazioni è un'ottima opportunità per parlare del tuo percorso professionale e per quali lavori pensi di poter candidarti. Nota, non stai chiedendo una promozione a questo punto. Tuttavia, puoi parlare di come vedi progredire la tua carriera:

  • Parla del tuo ruolo presente e futuro nei nuovi progetti
  • Ricorda al tuo manager il continuo sviluppo delle tue capacità
  • Sottolinea come la tua etica del lavoro si abbina perfettamente alla strategia aziendale
  • Rifletti sulle aree in cui puoi migliorare e chiedi feedback

Non perdere tempo a parlare dell'ottimo rapporto che hai con il tuo manager o a fare complimenti.

2. Lavora sulle tue capacità personali

Nessun mistero qui. Devi avere un ottimo rapporto di lavoro con tutti nel tuo dipartimento e anche in altre sezioni. Ciò significa partecipare a tutti gli eventi legati al lavoro e fare rete con i colleghi di tutto lo spettro. Se sei ben noto in azienda, questo è di grande aiuto per salire di livello. È anche estremamente utile se decidi di fare una mossa di carriera laterale che sarebbe una partita di abilità migliore.

"La comunicazione, la connessione umana, è la chiave del successo personale e professionale." - Paul J. Meyer

3. Sii puntuale e al passo con i tempi

Non c'è niente di peggio agli occhi di un manager di quei dipendenti che arrivano in ritardo e se ne vanno con qualche minuto di anticipo. Gli osservatori dell'orologio raramente sono in una posizione forte per essere promossi. Una strategia semplice ed efficace è arrivare sempre con cinque minuti di anticipo e lavorare anche da cinque a dieci minuti in più prima di tornare a casa. Questo è un investimento di tempo molto saggio.

È inoltre necessario essere completamente preparati sulle politiche e sui progetti in cui è coinvolta l'azienda. Ciò può significare studiare i documenti politici e aggiornare la tua conoscenza del piano di marketing. Dimostra di essere veramente aggiornato su ciò che sta accadendo. Inoltra articoli di notizie pertinenti via e-mail a tutti i colleghi, senza dimenticare la gestione!

4. Segui il codice di abbigliamento aziendale

Un'ottima idea è vestirsi per la tua prossima posizione. Osserva come si veste il top management. Investire in equilibrio ed eleganza è intelligente. Questa sarà una cosa in meno a cui pensare quando sarai promosso. Il tuo guardaroba è già curato!

5. Studia attentamente le procedure di richiesta

Può darsi che la posizione che desideri verrà pubblicizzata e sarà necessario seguire l'intera procedura di reclutamento. Studia attentamente tutta la documentazione e segui i passaggi come se fossi un candidato esterno. Non vi è alcuna garanzia che in qualità di candidato interno verrai sollevato per quanto riguarda il rispetto dei criteri di reclutamento. In effetti, le cifre mostrano che solo il 33% circa dei candidati interni ottiene il lavoro che desidera. Molto spesso, la concorrenza dei candidati esterni è molto più rigida. Non c'è bisogno di compiacimento.

6. Vai alla formazione professionale

Richiedi sempre la formazione in nuove competenze che aiuteranno la tua carriera, quando si presenteranno. Tieni d'occhio quelli particolarmente adatti alla promozione lavorativa che desideri.

Potrebbe essere necessario stringere i denti e fare domanda per corsi di team building, che sono fisicamente impegnativi. Ma ci saranno altri corsi su IT, relazioni con i clienti, competenze di marketing e procedure finanziarie che saranno anche estremamente utili per ampliare il tuo portafoglio di competenze.

Questo mostra alla direzione che non sei mai statico o bloccato in un solco e che sei la scelta ovvia per la promozione. Non male ricordare al tuo manager di linea di tanto in tanto in modo casuale quali corsi hai seguito. Può essere un modo sottile per mostrare come stai crescendo nel nuovo lavoro.

7. Prepara il tuo successore

Se puoi, scegli un collega che abbia bisogno di formazione ma che sia anche promettente. L'idea è di iniziare a curare questo candidato in modo che quando sarai promosso, questa persona sarà un sostituto adatto. Vuoi evitare la situazione in cui sei diventato indispensabile nella tua posizione. Indica un probabile successore che ha dimostrato capacità sotto la tua guida. Questo ti aiuterà enormemente.

8. Scopri come comunicare

Inutile nascondere la luce sotto il moggio e non lasciare il segno. Se lo fai, verrai ignorato per la promozione. Essere un lavoratore passivo non ti porterà da nessuna parte.

Questo è il motivo per cui devi essere proattivo. Poni domande pertinenti e dai suggerimenti durante le riunioni e le sessioni di formazione. Oltre a svolgere il tuo lavoro eccezionalmente bene, questo è davvero il modo migliore per mantenere un alto profilo. Altrimenti nessuno saprà che sei lì. Le capacità di comunicazione sono fondamentali.

"L'intelligenza, la conoscenza o l'esperienza sono importanti e potrebbero farti trovare un lavoro, ma una forte capacità di comunicazione è ciò che ti farà promuovere." - Mireille Giuliano

Segui questi otto passaggi per far sapere al tuo capo che sei il prossimo a essere promosso. Se riesci a implementare tutto ciò, non avrai mai bisogno di risucchiare il tuo manager di linea. Sarà così ovvio che sei quello che ci sarà ben poca persuasione da fare. Ora, con quale strategia inizi?

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Robert Locke

Autore di Ziger the Tiger Stories, un appassionato di salute specializzato in relazioni, miglioramento della vita e salute mentale.

Tendenze nel lavoro

Altro di questo autore

Robert Locke

Autore di Ziger the Tiger Stories, un appassionato di salute specializzato in relazioni, miglioramento della vita e salute mentale.

Tendenze nel lavoro

Leggi avanti

7 passaggi per prendere una decisione per il nuovo anno e mantenerla
Come sviluppare muscoli velocemente: 5 trucchi per fitness e nutrizione
30 migliori citazioni per ispirarti a non smettere mai di imparare
9 esempi stimolanti di mentalità di crescita da applicare nella tua vita

Ultimo aggiornamento il 17 dicembre 2020

Rendi felici tutti in ufficio installando questo

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ammettiamolo, per quanto positivo e ottimista sia il tuo ambiente d'ufficio, i tuoi dipendenti continueranno a soffrire di stress di tanto in tanto. Questi stress possono derivare da una miriade di fonti, tra cui: superlavoro, pressione sulle scadenze e mancanza di pause adeguate.

Ad esempio, il tuo team di vendita potrebbe essere vicino alla fine del trimestre e si impegna a fornire i migliori risultati possibili. Sebbene questo sia un obiettivo degno, i membri del team corrono il rischio di spingersi troppo oltre e di lasciarsi privi di energia e pieni di tensione.

È in momenti come questi che tutti i tuoi dipendenti possono essere influenzati negativamente.

Non è una novità che lo stress possa ridurre la produttività o addirittura la qualità del lavoro

Uno dei sintomi dello stress è che può portare a una minore produttività. Ciò significa che se molti (o tutti) i tuoi dipendenti iniziano a mostrare segni di stress, puoi essere certo che la produttività complessiva della tua azienda ne risentirà.

Se ti rendi conto che i tuoi dipendenti soffrono di stress, allora è il momento di intraprendere un'azione per ridurre o eliminare questo peso. Un ottimo modo per farlo è presentare ai tuoi dipendenti i benefici positivi della meditazione. La ricerca mostra che le persone che meditano regolarmente potrebbero sperimentare i seguenti benefici:

  • Una maggiore capacità di concentrazione.
  • Un miglioramento della memoria.
  • Meno fatica.
  • Un aumento della percezione.
  • Una riduzione dello stress. [1]

Queste sono solo una piccola selezione dei benefici che la meditazione può offrire, ed è perfettamente logico che la meditazione sia un ottimo strumento per migliorare le prestazioni dei dipendenti. (E a sua volta, un aumento delle prestazioni complessive della tua azienda.)

Immagina per un momento che i tuoi dipendenti si prendano una pausa giornaliera di 5-10 minuti dal loro lavoro per praticare la meditazione. Non solo loro e la tua azienda vedrebbero un aumento della produttività, ma i tuoi dipendenti migliorerebbero anche la loro autodisciplina. Inoltre troverebbero più facile mantenere una mentalità positiva. [2]