9 affermazioni positive per aumentare il morale del tuo lavoro

Fondatore e CEO di JotForm, condivide suggerimenti per l'imprenditorialità e la produttività in Lifehack. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Mi stavo preparando per una presentazione importante quando ho capito di essermi esercitato il più possibile. Quello di cui avevo bisogno non era una quarta o una quinta carrellata delle mie diapositive, ma un discorso di incoraggiamento all'antica.

L'unico problema era che mancavano cinque minuti prima che dovessi incontrare le parti interessate. Il discorso di incoraggiamento dovrebbe venire da me.

Così sono andato in bagno, ho chiuso a chiave la porta e mi sono guardato allo specchio. All'inizio è stato sciocco parlare al mio riflesso. Ma più mi sono alzato su di giri, più sono diventato sicuro di me.

"Ho svolto ricerche su questo argomento e sono pronto a condividerlo", ho detto. "Sono un comunicatore efficace. Le persone vogliono avere mie notizie. Le mie idee contano. "

Lo ammetto, la presentazione non è stata priva di balbettii imbarazzanti o mani sudate. Ma sono rimasto fiducioso per l'intero PowerPoint di trenta minuti. Guardando indietro, so di dover ringraziare le mie affermazioni positive.

Le affermazioni positive, a volte chiamate mantra, sono affermazioni di potere che possono fornire motivazione, incoraggiamento e rassicurazione.

Esistono prove scientifiche che funzionano. Ecco perché le affermazioni positive per il lavoro sono utili per aumentare la tua produttività.

Una ricerca del 2016 ha scoperto che l'autoaffermazione può sia attenuare il dolore che aiutare le persone a mantenere l'equilibrio durante le minacce, anche una presentazione PowerPoint ad alto rischio. [1]

Hai bisogno di una spinta morale? Ecco 9 delle mie affermazioni positive preferite per il lavoro.

1. Sono coraggioso di affrontare le mie paure

Il primo in questo elenco di affermazioni positive per il lavoro è dire a te stesso che sei coraggioso ad affrontare le tue paure.

Raggiungere i tuoi obiettivi non è esattamente un gioco da ragazzi. Lo imparo ogni volta che faccio una presentazione di alto livello o ho una conversazione difficile ma produttiva con un cliente o un collega. Ma affrontare coraggiosamente questi scenari intimidatori ti spinge verso la carriera e la vita che immagini e ti rafforza nel processo.

Non ti senti ancora abbastanza coraggioso? Nessun problema. Prendi te stesso per mano e datti il ​​discorso di incoraggiamento che vorresti che qualcun altro ti facesse. Hai già fatto cose difficili e ora puoi fare cose difficili.

2. Ho grinta e motivazione per perseguire i miei obiettivi

Forse al momento non ti piace il progetto a cui stai lavorando. Forse hai perso del tutto la voglia di lavorare. Indipendentemente da ciò che sta fulminando la tua energia, puoi recuperare la motivazione che hai perso e incanalarla verso la tua visione strategica.

Per farlo, devi ricordare a te stesso che la spinta di cui hai bisogno per fare le cose non proviene dall'esterno. Viene da dentro di te. Dì a te stesso che puoi raccogliere la motivazione necessaria per svolgere bene il tuo lavoro. (E, se necessario, fai una passeggiata e prendi un po 'd'aria fresca!)

3. Posso trasformare gli ostacoli in opportunità per migliorare me stesso

Che tu stia affrontando un rifiuto, affrontando un nuovo fattore di stress o una scadenza ravvicinata, gli ostacoli sul lavoro possono prosciugarti rapidamente il morale. Ma queste esperienze difficili non devono influenzare il tuo umore o la tua motivazione, soprattutto se cambi prospettiva e ricordi a te stesso le cose positive che gli ostacoli hanno da offrire.

Ogni volta che ti senti scoraggiato al lavoro, afferma a te stesso che le tue attuali difficoltà sono opportunità per imparare, crescere e migliorare te stesso. Una volta che ti sei concentrato sull'importanza degli ostacoli nello sviluppo personale, potresti sentirti meno scoraggiato di fronte allo stress.

4. Sono un esempio di integrità, anche quando nessuno guarda

Senza dubbio, l'integrità è il tratto che apprezzo di più negli altri e in me stesso. Grandi idee, il set di abilità perfetto e tutte le giuste connessioni ti portano solo lontano. Ciò che realmente spinge le persone in avanti è il carattere, quando fanno la cosa giusta anche quando nessuno sta guardando.

Detto questo, non è sempre facile fare la cosa giusta. Per ricordare a te stesso che l'integrità ha un enorme vantaggio, anche se al momento non sembra così e anche se le altre persone intorno a te non si comportano con la stessa onestà e i valori che sei tu.

Datti regolarmente un discorso di incoraggiamento sull'importanza del personaggio.

5. Sono più efficace quando prendo delle pause per la cura di me stesso

Lo stress è un'esperienza comune e prevista in qualsiasi lavoro. Ma c'è una linea sottile tra stress e burnout.

Quando lo stress diventa totalizzante e lascia il posto al cinismo e all'odio verso il tuo lavoro, semplicemente non sarai la persona produttiva ed efficace che vorresti essere. [2]

Per allontanare lo stress e prevenire il burnout, ricorda a te stesso che prendersi del tempo per prendersi cura di sé (o semplicemente integrare le pause nella propria giornata) non è pigro o egoista, ma è un modo importante per assicurarsi di poter continuare a fare il proprio lavoro con eccellenza. Le affermazioni positive per il lavoro contribuiscono notevolmente a evitare i burnout.

6. Sono alimentato dalla passione per quello che faccio, non dal desiderio di provare qualcosa

Tutti noi siamo programmati per cercare l'approvazione. E tutti noi abbiamo superiori, colleghi e altre persone che vogliamo impressionare. Ma quando siamo motivati ​​a "misurarci" o ad accontentare gli altri, il nostro lavoro non sarà autentico e, di conseguenza, non sarà altrettanto efficace.

Quando sento il prurito di mettermi alla prova con gli altri, mi prendo del tempo per ricordare a me stesso che ho fondato la mia azienda perché sono appassionato di aiutare le persone con il prodotto che ho creato. Di solito, questa affermazione mi riporta alla mia bussola interiore, che mi autorizza a prendere decisioni più sagge e, a lungo termine, mi rende molto più felice.

7. Possiedo l'umiltà necessaria per porre domande e continuare ad imparare

Il miglior consiglio che il mio mentore universitario mi abbia mai dato è stato questo:

Non essere mai troppo orgoglioso per fare domande.

Da allora, ho dato la priorità a fare domande su ciò che mi rende curioso, anche se mi fa sembrare sciocco. Farlo è stato di grande aiuto nella mia carriera, soprattutto quando mi sento bloccato o privo di ispirazione.