9 modi in cui la musica può curare la depressione, la tossicodipendenza e fermare il suicidio

Collaboratore in primo piano di ADHD Coach, Writer, ADDitude Magazine Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Lo sai nel momento in cui senti le prime note. È quella canzone speciale che ti fa formicolare la schiena. Puoi sentire le lacrime sgorgare nei tuoi occhi.

Come succede? Solo sette note possono unirsi per formare una melodia che commuove l'anima che può spezzarti il ​​cuore, farti piangere e riportare alla mente ricordi sepolti e dimenticati da tempo.

La musica è potente.

1. La musica ti aiuta a risolvere i tuoi problemi

Spesso durante le tue notti più buie, non riesci a trovare un modo per attraversare i vicoli fangosi della tua mente. Buone notizie! Non restare sdraiato lì, attiva Google Play e lascia che la musica fluisca dentro di te. Se piangi, va bene. Le lacrime rappresentano sentimenti che devono essere espressi. Sentire sta guarendo.

La musica ti aiuta a esprimere le tue emozioni. È un incoraggiamento melodico che ti aiuta a lasciar andare i sentimenti repressi. Uno studio pubblicato sul British Journal ha dimostrato che la musica è catartica, soprattutto la batteria. Non avevi bisogno di uno studio medico per dimostrarlo. L'hai scoperto tu stesso quando eri un bambino di 4 anni che picchiava sulle pentole e sulle padelle di tua madre.

2. La musica ispira la creatività

Hai bisogno di scrivere un blog, correre più velocemente sul tapis roulant o progettare un nuovo sito web ma non puoi perché non ti senti ispirato? Pompa la marmellata. La musica ti motiverà. Vai avanti, prova a stare fermo mentre ascolti Avicii che canta Wake Me Up, semplicemente non è possibile.

Ricercatori finlandesi hanno scoperto che la modalità di vagabondaggio entra in azione quando il tuo cervello elabora una canzone, ispirando così la creatività. Questi premi non riguardano solo gli artisti: i tecnici beneficiano anche dell'effetto rilassante della musica.

Il professor Gold (uno dei ricercatori finlandesi) che ha condotto lo studio ha dichiarato: "Il nostro studio ha dimostrato che la musicoterapia, se aggiunta alle cure standard che includono farmaci, psicoterapia e consulenza, aiuta le persone a migliorare i loro livelli di depressione e ansia. La musicoterapia ha qualità specifiche che consentono alle persone di esprimersi e interagire in modo non verbale, anche in situazioni in cui non riescono a trovare le parole per descrivere le loro esperienze interiori. "

3. La musica influisce sul tuo respiro

La musica ha il potere di accelerare i tuoi battiti cardiaci o rallentare il tuo respiro. I musicisti attenti! Rispondi in modo diverso dal resto di noi.

Chiunque può sentire la musica. Il tuo piede inizia a battere mentre il tuo corpo oscilla da un lato all'altro. Chi non è stato a un concerto quando hai sentito il basso battere nel petto? Ci sono prove scientifiche dietro.

Un ritmo lento e meditativo ha un effetto rilassante rallentando la frequenza cardiaca e la respirazione, mentre la musica più veloce con un ritmo ottimista accelera la frequenza cardiaca e la respirazione.

Puoi essere responsabile del tuo corpo, semplicemente scegliendo quali canzoni ascoltare. La prossima volta che ti senti ansioso, quando il tuo cuore inizia a battere forte, prendi le cuffie e ascolta Zen Garden.

4. La musica può ridurre la pressione sanguigna

Ecco la ricetta: ascolta musica classica, celtica o reggae 30 minuti al giorno per abbassare la pressione sanguigna. Secondo l'American Society of Hypertension, la ricerca mostra che questa semplice prescrizione potrebbe ridurre significativamente la pressione alta.

In un rapporto del Dr. Peter Sleight presso l'Università di Oxford, la ricerca ha dimostrato che "la musica può alleviare lo stress, migliorare le prestazioni atletiche, migliorare il movimento nei pazienti con problemi neurologici con ictus o morbo di Parkinson e persino aumentare la produzione di latte nei bovini. "

Non buttare ancora i farmaci, ma la musica è sicuramente una pillola più facile da prendere.

5. La musica è usata per trattare la dipendenza

La musicoterapia può essere di grande valore nel trattamento della dipendenza. Certamente non è sufficiente da solo per aiutare qualcuno a riprendersi dall'abuso di sostanze, ma può essere uno strumento utile nel processo di trattamento.

La dipendenza è una malattia dolorosa che colpisce l'intera famiglia e la cerchia di amici. Prendere la decisione di entrare in riabilitazione è il primo passo verso il recupero. È disponibile aiuto e vengono scoperti continuamente nuovi metodi di trattamento.

Thamkrabok è un tempio buddista in Thailandia che offre cure gratuite per la dipendenza. La musica gioca un ruolo importante nel tempio a causa dei suoi poteri terapeutici. I monaci di Thamkrabok hanno persino il loro studio di registrazione. Tim Arnold, il musicista britannico ha realizzato un intero album lì.

La sobrietà è un ottovolante emotivo. La musica (suonandola o ascoltandola) può aiutare le persone a liberarsi di alcune delle loro emozioni distruttive.

6. La musica potrebbe prevenire il suicidio

Il suono della musica è incredibilmente potente. Può persino prevenire il suicidio.

NEL 1997, DMC aka Darrell McDaniels, di Run DMC, era in cima alle classifiche. Durante il tour è caduto in una spirale negativa al ribasso, pensando è tutto qui?

Era serio. In quel momento, ha deciso di suicidarsi una volta tornato a casa.

Fissando le pareti di una fredda stanza d'albergo, la canzone "Angel" di Sarah McLachlan è arrivata alla radio. Sai che è potere. Ti fa piangere e hai voglia di correre fuori e adottare uno di quei tristi animali nello spot SPCA.

È difficile da credere, ma quella canzone ha cambiato il suo piano di suicidio. È diventato un grande fan di Sarah McLachlan. Poco dopo, ha scoperto di essere stato adottato, il che ha dato alla sua vita un nuovo significato.

Dopo che DMC ha distrutto il suo piano di suicidio, ha elaborato un nuovo piano per sfruttare la sua musica e la sua fama per decidere di promuovere l'adozione e aiutare i bambini in affidamento. Ha persino realizzato un documentario per promuovere la sua degna causa.

7. Musica in sala operatoria

Sapevi che i medici hanno una playlist specifica per diversi tipi di intervento chirurgico?

Anthony Youn, M.D. cita uno studio pubblicato su "Surgical Endoscopy" che ha rilevato che la musica classica ha influenzato i chirurghi in modo più positivo rispetto all'hard rock o all'heavy metal.

Stranamente, un altro studio pubblicato da "Surgical Innovation" ha notato che le performance dei chirurghi hanno beneficiato maggiormente dell'hip-hop e del reggae. Vai a capire!

Dr. Youn dice: "Probabilmente dipende dal gusto, con i chirurghi che trovano conforto e ispirazione lavorando sulla musica che amano ascoltare".

I medici non sono gli unici interessati. Diversi studi dimostrano che i pazienti appaiono più rilassati, richiedono meno anestesia e si riprendono più rapidamente quando i medici suonano brani in sala operatoria.

Quasi l'80% del personale di supporto della sala operatoria ritiene che anche la musica abbia un effetto positivo sul proprio lavoro. Mi chiedo se il restante 20% indossi cuffie con cancellazione del rumore.

Chissà cosa porterà il futuro della sala operatoria? Forse ci sarà un DJ che accetterà le richieste per i tuoi giri preferiti.

8. La musica riduce il dolore

Che si tratti di Sam Smith, Lady Gaga o Jason Mraz, i testi e le melodie che scrivono e cantano possono essere una terapia efficace per gestire il dolore. Secondo un articolo del Journal of Advanced Nursing con sede nel Regno Unito, ascoltare musica può ridurre il dolore cronico da una serie di condizioni dolorose, tra cui l'osteoartrite, i problemi del disco e l'artrite reumatoide, fino al 21%. È molto quando stai male.

La musica è una distrazione che dà al paziente un senso di controllo. La musica fa sì che il corpo rilasci endorfine, che contrastano il dolore.

9. La musica sconvolge la tua memoria

Attenzione: maneggia la musica con cura. Alcune canzoni ti mettono in una macchina del tempo e ti riportano a tempi dolorosi. Se tutto va bene, quando arriverai lì, ricorderai le lezioni che hai imparato, vedrai quanto sei cresciuto e quanto stai migliorando da quando ti sei lasciato alle spalle quei momenti tristi. Lasciare quei ricordi ti permette di aprire il tuo cuore a nuove avventure.

Quindi la prossima volta che crei la tua playlist, scegli attentamente, quelle canzoni entreranno in profondità nella tua anima. Potrebbero ispirarti a creare una nuova start-up, smettere di bere così tanto, diventare un triatleta o innamorarti.

Non ci sono dubbi al riguardo. Queste sette note possono cambiarti la vita.

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

June Silny

Collaboratore in primo piano di ADHD Coach, Writer, ADDitude Magazine

Di tendenza in primo piano

Altro di questo autore

June Silny

Collaboratore in primo piano di ADHD Coach, Writer, ADDitude Magazine

Di tendenza in primo piano

Leggi avanti

7 passaggi per prendere una decisione per il nuovo anno e mantenerla
Come sviluppare muscoli velocemente: 5 trucchi per fitness e nutrizione
30 migliori citazioni per ispirarti a non smettere mai di imparare
9 esempi stimolanti di mentalità di crescita da applicare nella tua vita
  • Stile di vita
  • In primo piano

Ultimo aggiornamento il 18 novembre 2020

15 suggerimenti per riavviare l'abitudine all'esercizio (e come mantenerla)

Scott è ossessionato dallo sviluppo personale. Negli ultimi dieci anni ha sperimentato per scoprire come imparare e pensare meglio. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Va ​​bene, puoi finalmente ammetterlo. Sono passati due mesi da quando hai visto l'interno della palestra. L'ammalarsi, la crisi familiare, gli straordinari al lavoro e le carte scolastiche che dovevano finire, ti tenevano a fare esercizio. Ora, la domanda è: come si ricomincia? Una volta che hai l'abitudine di fare esercizio, diventa automatico. Vai in palestra, non c'è forza coinvolta. Ma dopo un mese, due mesi o forse un anno di ferie, può essere difficile ricominciare. Ecco alcuni suggerimenti per risalire su quel tapis roulant dopo essere caduto.

  1. Non rompere l'abitudine: il modo più semplice per far andare avanti le cose è semplicemente non fermarsi. Evitare lunghe pause nell'esercizio o ricostruire l'abitudine richiederà un certo sforzo. Questo potrebbe essere un consiglio un po 'troppo tardi per alcune persone. Ma se hai l'abitudine di fare esercizio, non abbandonarla al primo segno di guai.
  2. Ricompensa in arrivo - Woody Allen una volta ha detto che "Metà della vita si manifesta". Direi che il 90% di prendere un'abitudine è solo fare lo sforzo per arrivarci. Puoi preoccuparti del tuo peso, della quantità di giri che corri o di quanto puoi eseguire la distensione su panca in seguito.
  3. Impegnarsi per trenta giorni: impegnarsi a partecipare ogni giorno (anche solo per 20 minuti) per un mese. Questo rafforzerà l'abitudine all'esercizio. Prendendo un impegno, durante le prime settimane prima di decidere se andarci, allevi anche la pressione.
  4. Rendilo divertente - Se non ti diverti in palestra, sarà difficile mantenerla un'abitudine. Ci sono migliaia di modi in cui puoi muovere il tuo corpo e fare esercizio, quindi non arrenderti se hai deciso che sollevare pesi o fare crunch non fa per te. Molti grandi centri fitness offriranno una gamma di programmi che possono soddisfare i tuoi gusti.
  5. Programma durante le ore tranquille: non mettere il tempo di esercizio in un luogo in cui potrebbe essere facilmente messo da parte da qualcosa di più importante. Subito dopo il lavoro o la prima cosa al mattino sono spesso buoni posti dove metterlo. Gli allenamenti all'ora di pranzo potrebbero essere troppo facili da saltare se le richieste di lavoro iniziano a salire.
  6. Trova un amico: chiama un amico per unirti a te. Avere un aspetto sociale nell'esercizio può aumentare il tuo impegno per l'abitudine all'esercizio.
  7. X Il tuo calendario: una persona che conosco ha l'abitudine di disegnare una "X" rossa in qualsiasi giorno del calendario in cui va in palestra. Il vantaggio di questo è che mostra rapidamente quanto tempo è passato dall'ultima volta che sei andato in palestra. Mantenere una quantità costante di X sul tuo calendario è un modo semplice per motivarti.
  8. Divertimento prima dello sforzo - Dopo aver terminato qualsiasi allenamento, chiediti quali parti ti sono piaciute e quali no. Di norma, gli aspetti piacevoli del tuo allenamento saranno completati e il resto sarà evitato. Concentrandoti su come rendere gli allenamenti più piacevoli, puoi assicurarti di voler continuare ad andare in palestra.
  9. Crea un rituale: la tua routine di allenamento dovrebbe diventare così radicata da diventare un rituale. Ciò significa che l'ora del giorno, il luogo o il segnale ti avvia automaticamente verso l'afferrare la borsa e uscire. Se i tuoi tempi di allenamento sono completamente casuali, sarà più difficile beneficiare dello slancio di un rituale.
  10. Sollievo dallo stress: cosa fai quando sei stressato? È probabile che non funzioni. Ma l'esercizio può essere un ottimo modo per alleviare lo stress, rilasciando endorfine che miglioreranno il tuo umore. La prossima volta che ti senti stressato o stanco, prova a fare un esercizio che ti piace. Quando la riduzione dello stress è collegata all'esercizio fisico, è facile riacquistare l'abitudine anche dopo un congedo.
  11. Misura la forma fisica: il peso non è sempre il numero migliore da monitorare. L'aumento dei muscoli può compensare la diminuzione del grasso, quindi la scala non cambia anche se il tuo corpo lo è. Ma i miglioramenti della forma fisica sono un ottimo modo per rimanere motivati. Registrare numeri semplici come il numero di flessioni, addominali o velocità con cui puoi correre può aiutarti a vedere che l'esercizio ti rende più forte e più veloce.
  12. Le abitudini prima, l'attrezzatura dopo: l'attrezzatura elegante non crea l'abitudine per l'esercizio. Nonostante ciò, alcune persone credono ancora che l'acquisto di una macchina da mille dollari compenserà la loro inattività. Non lo farà. Inizia a costruire prima l'abitudine all'esercizio, solo dopo dovresti preoccuparti di avere una palestra personale.
  13. Isolare la tua debolezza - Se cadere dal carro per esercizi è un evento comune per te, scopri perché. Non ti piace fare esercizio? È una mancanza di tempo? Ti senti impacciato in palestra? È una mancanza di know-how sul fitness? Non appena riesci a isolare la tua debolezza, puoi fare dei passi per migliorare la situazione.
  14. Inizia in piccolo: provare a correre per quindici miglia il tuo primo allenamento non è un buon modo per creare un'abitudine. Lavora al di sotto delle tue capacità per le prime settimane per costruire l'abitudine. Altrimenti potresti spaventarti dopo un allenamento brutale.
  15. Vai per te stesso, non per stupire - Andare in palestra con l'unico obiettivo di avere un bell'aspetto è come avviare un'impresa con il solo obiettivo di fare soldi. Lo sforzo non può giustificare i risultati. Ma se vai in palestra a spingere il tuo