9 motivi per incorporare la meditazione yoga e la consapevolezza nella tua vita

Sono un idealista, editorialista e viaggiatore che aiuta le persone a entrare in contatto attraverso la scoperta personale. Rimani ispirato! Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Sono consapevole. Attento a scorrere la mia lista di cose da fare, la mia lista dei desideri, la mia lista dei sogni, la mia lista "sembra impossibile". Consapevole delle esigenze della vita, del lavoro, delle relazioni, della comunicazione, dei viaggi, degli incontri, del traffico e di una conversazione costante di aspetti positivi e negativi con una narrativa in stile NPR nella mia testa.

Certo, sono consapevole. Sono un istruttore di yoga. Viene naturale, giusto? Ma la realtà è che gran parte della "consapevolezza" nel nostro mainstream è un'imitazione a buon mercato della connessione reale, un desiderio di tracciare rapidamente le nostre menti verso uno spazio calmo e concentrato dove possiamo essere felici - ma senza molto lavoro, ovviamente.

Essere consapevoli significa essere un osservatore imparziale. È la capacità di rimanere presenti nel tuo momento senza permettere alla mente di essere distratta. Sappiamo tutti che può essere difficile da fare. La consapevolezza è intesa come uno stato di consapevolezza senza giudizio. Inoltre, difficile soprattutto quando vogliamo una felicità facile nel mezzo di un mondo complesso.

La consapevolezza non è esattamente un nuovo concetto. Da secoli fa parte delle antiche meditazioni e della pratica yogica. Lo yoga iniziò 5.000 anni fa con i sacerdoti vedici dell'India e la meditazione yoga ha tracce nel 1500 a.C. Il loro scopo originale era allenare il corpo e la mente ad essere consapevoli di sé. Non così diverso da quello che vogliamo oggi.

Incorporare lo yoga e la consapevolezza nel mio stile di vita non solo mi ha permesso di renderlo economicamente vantaggioso, ma ha modellato il mio corpo e la mia mente in modi nuovi e importanti. È uno stile di vita a tempo pieno, ma può essere fatto con poche semplici cose. Ecco nove motivi per aiutarti ad aumentare la tua meditazione yoga e consentire che accadano miracoli quotidiani mentre ti connetti con persone reali e te stesso:

1. Gli strumenti di meditazione in movimento sono ovunque

Scaricare una (o poche) app di meditazione è una buona alternativa a non fare assolutamente nulla. Ci sono alcune controversie sull'approccio delle app di meditazione che si basano sul guadagno finanziario ma hanno poco o nessun incentivo a portare le persone in un luogo indipendente di quiete.

Molti ritengono che questo allontani lo scopo originale di apprendere con un coach qualificato. Ma per quelli in movimento, offrono un facile accesso a parole ispiratrici guidate per migliorare la loro giornata.

La mediazione non dovrebbe riguardare il consumo, ma migliorare la saggezza personale, le vere abilità di yoga meditativo e la consapevolezza. Se sei un viaggiatore questi tornano utili. Prova le app Pocket Yoga e Universal Breathing.

2. Permette al tuo corpo di rilassarsi fisicamente (tonnellate di benefici)

Ti sei mai trovato a contrarre i muscoli, le spalle fino alle orecchie, senza nemmeno accorgertene? Questa combinazione di rigidità muscolare e stress può creare una serie di problemi collegati tra cui, dolore acuto o persistente, disallineamento del corpo e mal di testa, per iniziare.

Yoga, meditazione e consapevolezza consentono uno spazio per allineare correttamente il tuo corpo, allungando e tonificando i muscoli che supportano la salute a lungo termine. Combinato con il respiro, il corpo può rilasciare lo stress e finalmente rilassarsi.

Prova Hatha o Meditazione vedica per opzioni di yoga meditativo profondo e pose semplici come Supta Tadasana per aprire i fianchi o Up Dog per aprire il petto e rilasciare la schiena. Da cinque a dieci minuti di stretching semplice o mantenendo una posizione di riposo attiva con la respirazione profonda consente ai muscoli del corpo di liberarsi. Quindi, rilascia quelle rughe sulla fronte e prenditi un momento per provarlo.

3. Il silenzio "attivo" è importante

È un mondo rumoroso là fuori, che sembra distrarre dal nostro vero sé. Una delle cose più potenti che possiamo fare per essere consapevoli è prendere il controllo dei nostri pensieri. Il nostro dialogo interiore crea le reazioni che guidano la nostra vita e possono scavare e prendere piede.

Prendersi un momento (5-10 minuti) per sedersi in silenzio e respirare profondamente, attiva la consapevolezza per rallentare. Ossigena i nostri muscoli e tessuti, migliorando l'assunzione di ossigeno reale a differenza delle nostre abituali abitudini di respirazione superficiale.

Un momento di silenzio è consigliato al mattino. Prima di aprire email, app o scorrere i profili di appuntamenti.

Come promemoria, mi piace il leader spirituale e attivista, la citazione di Thich Nhat Hanh sul silenzio attivo:

“Questo non è il tipo di silenzio che ci opprime. È un tipo di silenzio molto elegante, un re del silenzio molto potente. È il silenzio che ci guarisce e ci nutre. "

Scelgo di trovare il silenzio attivo all'aria aperta, camminando su una montagna o riposando sulla schiena nell'oceano, ascoltando i suoni amplificati sott'acqua. La natura è potente.

4. Le interruzioni mentali, non i guasti mentali, aiutano la produttività

Il cervello si concede naturalmente "pause" durante i sogni a occhi aperti. Quando ti ritrovi a smantellare, il tuo cervello impiega tempo per riconfigurare il suo complesso labirinto di neuroni. Questo di solito accade quando non è coinvolto in un'attività dettagliata e il cervello attinge alla sua memoria muscolare. Fondamentalmente, sei con il pilota automatico e questa è una parte sana della nostra fisiologia.

Se non ci prendiamo del tempo per la consapevolezza di sé e l'autorealizzazione, ci stiamo esponendo a un rischio maggiore di stress mentale ed emotivo. Con conseguente aumento dell'ansia e della pressione che influisce sulla nostra capacità di concentrazione.

Se ci sono fattori genetici sottostanti o esperienze negative che aumentano lo stress emotivo, ciò aumenta l'esposizione ai guasti. D'altra parte, un timeout programmato consente al nostro cervello di prendersi una pausa ed essere più produttivo.

Se sei nuovo alle meditazioni yoga, ecco alcune ispirazioni per iniziare il tuo mantra personale:

Qual è il mio desiderio più profondo? Quali sono le emozioni che provo? In cosa si basa la mia reattività? Cosa posso lasciare andare?

Ti invito a prenderti un momento per respirare profondamente, trattenere per cinque secondi ed espirare, svuotando il petto e la pancia. Namaste.

5. Salute del cervello

Quando aggiungiamo tempo per la meditazione yoga e la consapevolezza, attingiamo allo stato di "riposo da veglia" del cervello o alla nostra rete in modalità predefinita. Se fatto attivamente, possiamo prendere il controllo dei nostri pensieri e invece della nostra mente che ci controlla, possiamo controllare la nostra mente.

Il risultato? La capacità di rimanere centrati in molte circostanze, aggirando pensieri ruminanti e fattori di stress aggiunti.

Lo stress danneggia il nostro corpo e il nostro cervello. Qui ci sono solo alcuni modi in cui lo fa: ansia e depressione, reattività emotiva, disturbi alimentari, insonnia, perdita di peso, malattie cardiache, dolore cronico, alterazione della memoria, livelli di cortisolo attivi nel cervello, processo decisionale inferiore e contrazione corteccia.

Fortunatamente, secondo Psychology Today, possiamo riparare molti neuroni danneggiati e connettività cerebrale riducendo lo stress e la produzione di cortisolo. [1] La meditazione yoga è uno strumento semplice, gratuito ed efficace da fare nel tuo tempo libero, quasi ovunque.

La meditazione yoga consiste nell'osservare i nostri pensieri e le nostre sensazioni nel corpo con vera apertura. Molti studenti di yoga hanno condiviso le loro storie di miglioramento della salute e della concentrazione aggiungendole al loro stile di vita, quindi so che le posture fisiche, la respirazione e la consapevolezza migliorano la salute del cervello.

Siamo più delle nostre emozioni e c'è una chimica scientifica dietro le nostre funzioni, diamo a noi stessi gli strumenti per essere il più sani possibile.

6. Consente la profondità sulla superficie

Dobbiamo tutti creare e godere di relazioni profonde, lasciandoci alle spalle difficoltà nella nostra vita, ferite infantili ed esperienze cariche di emozioni. Facciamo questo lavoro interiore per consentire il verificarsi di connessioni autentiche e per una mentalità sana.

Credo che la maggior parte delle persone voglia andare più a fondo, ma forse non sanno come fare. La meditazione yoga e la consapevolezza possono aiutarti ad arrivarci. Non hai bisogno di accettare e di rimanere intorno a relazioni superficiali che non ti servono o, peggio, ti feriscono.

Inizia valutando le tue relazioni. Quali puoi coltivare per essere profondo? Quali ti portano alla superficialità? Quali ti fanno sentire negativo, impoverito o insicuro?

Valuta le tue attività. Quali coltivano pensieri più profondi, relazioni più profonde? Quali beneficiano della salute a lungo termine e della chiarezza mentale? Possono sembrare non originali, ma chiediti, quando è stata l'ultima volta che ti sei seduto e ti sei davvero dato una risposta.

Ecco alcuni spunti di meditazione del Dr. Joe Dispenza, [2]

“La meditazione apre la porta tra la mente conscia e quella subconscia. Meditiamo per entrare nel sistema operativo del subconscio, dove risiedono tutte quelle abitudini e comportamenti indesiderati, e cambiarli in più modalità di produzione per supportarci nelle nostre vite. "

Quelle vite supportate portano a relazioni quotidiane più profonde.

7. Collegamento di IRL con altri che cercano la stessa cosa

La maggior parte delle volte sembra che il mondo online, le app di consapevolezza e la pratica con gli altri si escludano a vicenda. Ma non devono esserlo. Trovare la tua tribù di yoga in uno studio locale o in un ritiro di benessere può accadere per te. Ci sono così tante opzioni tra cui scegliere e il crescente desiderio di trovare più introspezione sta creando più sbocchi da esplorare.