9 preziose lezioni apprese dopo aver scritto il mio primo libro

Produttività Autore e fondatore di Productive Superdad Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Nel 2012, il mio allenatore mi ha chiesto se volevo scrivere un libro. Era un mio sogno da molto tempo, quindi non mi ci volle molto per dire "Sì".

Siamo nel 2013 e il libro è finito. Sono esausto ma felice: questo progetto è stato un vero sforzo! Tuttavia, ho imparato molte lezioni preziose sullo scrivere un libro e oggi sono qui per raccontartene alcune.

1. Il crowdsourcing ti rende un project manager.

Il mio libro è stato scritto utilizzando il crowdsourcing. In altre parole, non ho scritto tutto il contenuto da solo: c'erano anche altri 18 collaboratori (blogger, operatori di marketing e imprenditori) a questo progetto. Forse era proprio per questo motivo che a volte non mi sentivo un autore. Invece, il mio lavoro era tenere molte corde sulle dita, in modo che le cose procedessero senza intoppi.

Oltre a scrivere parte della scrittura (sezioni come la mia parte del libro, l'introduzione, i ringraziamenti, la conclusione o le introduzioni dei collaboratori prima di ogni capitolo), ho anche fatto quanto segue:

  • Ho trovato le persone che hanno aderito al mio progetto e una persona che ha scritto la Prefazione.
  • Ho assunto un designer di copertine di libri.
  • Ho assunto un tipografo per il libro.
  • Ho negoziato con tutti coloro che hanno recensito il mio libro su possibili promozioni.
  • Ha scritto una serie di post per il lancio degli ospiti e ha creato altro materiale relativo al lancio.
  • Ho creato un sito web per il mio libro.
  • Ho creato un pacchetto promozionale per i revisori (e chiunque altro volesse promuovere il mio libro).

Questa è probabilmente solo la punta dell'iceberg di tutto il lavoro che ho svolto durante il progetto. Tuttavia, sono orgoglioso di essere riuscito a toglierli tutti di mezzo prima della data di lancio.

2. Ottieni un editor decente fin dall'inizio.

Un errore che ho commesso è stato di non assumere un editor / correttore di bozze decente fin dall'inizio. Invece, ho trovato una persona tramite Fiverr per fare il lavoro.

Sfortunatamente, quando ho creato una bozza particolare che ho poi inviato a uno dei contributori, non era troppo contento dei risultati finali.

Dopo aver fatto un po 'di ricerca, ho trovato un buon editore la cui esperienza ho poi utilizzato in questo progetto e che ha corretto / modificato il libro.

L'opzione Fiverr sarebbe stata sicuramente più economica, ma quando si tratta di un progetto di libro, assicurati di prestare attenzione alla parte di editing. Il denaro non dovrebbe essere un problema in questo caso!

3. Costerà denaro, ma è un investimento.

Quando finora ho calcolato i costi del progetto, la cifra era leggermente superiore a $ 2.000. Ovviamente non ho dovuto pagare tutto in una volta, ma piuttosto durante il progetto.

Considero tutto questo denaro speso come un investimento e naturalmente si ripagherà (almeno in parte) attraverso la vendita di libri. Ma ancora più importante, mi differenzierà dagli altri blogger nel mio mercato (produttività), che non hanno ancora scritto un libro.

Inoltre, questo investimento può offrirmi altre opportunità interessanti, come lezioni di insegnamento e conferenze, ed è anche un bel modo per creare la mia mailing list.

4. Non esitare a esternalizzare il più possibile.

Quando pubblichi un libro da solo, desideri esternalizzare la maggior parte del lavoro possibile.

Ad esempio, ho perso tempo nella parte di composizione perché volevo risparmiare un po 'di soldi e farlo da solo. Tuttavia, dopo aver parlato con il mio allenatore di questo argomento, mi ha suggerito di trovare qualcuno tramite Elance che facesse il lavoro per me.

Sono stato felice di trovare qualcuno che potesse fare il lavoro. Almeno la prossima volta che scriverò un libro, sarò sicuro di intraprendere subito il percorso di outsourcing, senza perdere tempo.

5. Assicurati di prepararti per il lancio con largo anticipo.

Ero così concentrato su altre parti del progetto del libro che ho quasi dimenticato completamente la fase di lancio.

Sfortunatamente, sono arrivato un po 'in ritardo sul lancio del gioco. Ad esempio, il giorno del lancio ho perso alcune opportunità di post sul blog degli ospiti su blog più grandi. Ho imparato la lezione e la prossima volta mi avvicinerò a questi blog con largo anticipo.

I post degli ospiti (15 al momento in cui stavo scrivendo questo post) non erano l'unico modo in cui stavo promuovendo il mio libro e ci sono molti altri modi in cui l'ho fatto:

  • Articoli su due riviste elettroniche di produttività
  • Pubblicità su una rivista di produttività elettronica
  • Tre interviste ai podcast
  • Un'intervista alla radio nazionale della Finnish Broadcasting Company, più un articolo sul loro sito web
  • Collaboratori che promuovono il libro sui social media, nelle loro mailing list, ecc.
  • Revisori che scrivono testimonianze e promuovono il libro, anche sui social media, su elenchi di posta elettronica ecc.
  • Un concerto di conferenze nel mio club di computer locale

Organizzare tutto questo richiede tempo, quindi per il mio prossimo libro dedicherò sicuramente più tempo e riflessione a questi importanti aspetti del progetto.

6. Devi capire le tue priorità a lungo termine.

Vediamo: stavo scrivendo un blog, avevo un lavoro quotidiano, avevo una famiglia (e lo faccio ancora!), e gareggiavo in triathlon e maratone. Inoltre, stavo per scrivere un libro.

Ovviamente c'erano alcune cose che dovevo smettere di fare, almeno temporaneamente, e nel mio caso erano i miei hobby sportivi. Inoltre, ho deciso di interrompere temporaneamente la riproduzione di podcast sul mio blog e la registrazione di video sulla produttività.

Capivo che scrivere un libro avrebbe avuto effetti a lungo termine e allo stesso tempo sviluppare la mia attività e autorità online, quindi alcuni aspetti del blog e della competizione dovevano rimanere in secondo piano nel 2013.

Sono felice di aver preso questa decisione e mi ha aiutato a concentrarmi meglio sul progetto del libro.

7. Avere una persona a cui rivolgersi.

Quando scrivi il tuo libro, soprattutto se è il primo, è molto importante ricevere aiuto e approfondimenti da qualcuno che ha già scritto un libro.

Nella mia situazione, ora capisco che avere un allenatore è stata una cosa inestimabile per me, specialmente come scrittrice di libri per la prima volta. Mi ha aiutato lungo la strada mettendomi in contatto con varie persone durante il progetto, o dandomi utili feedback riguardo al libro. Dato che lui stesso è un autore, sapeva le cose giuste su cui concentrarsi e questo mi ha fatto risparmiare molto tempo.