9 strategie efficaci di gestione del team

Imprenditore e imprenditore per tutta la vita che aiuta gli altri a realizzare il sogno americano della proprietà aziendale Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Quindi, sei stato promosso allenatore e ora sei responsabile di una squadra. Mentre prima dovevi preoccuparti solo del tuo lavoro, ora sei responsabile di un intero progetto e anche di ogni suo aspetto.

Può sembrare un compito impegnativo, ma ci sono alcune strategie efficaci di gestione del team che puoi utilizzare per semplificarti la vita.

Allora, cos'è esattamente la "gestione del team"? Per i nostri scopi, possiamo definirlo come:

La gestione del team è la capacità di organizzare e coordinare un gruppo di individui al fine di ottenere un risultato, un obiettivo o un compito desiderati.

Nel modello di business tradizionale, le organizzazioni erano generalmente organizzate in una gerarchia con ogni persona nell'organizzazione con un ruolo e una serie di responsabilità ben definiti. Nel mondo di oggi, le organizzazioni stanno diventando molto più piatte, con maggiore enfasi sulla risoluzione dei problemi interfunzionale e cooperativa.

Questo cambiamento nella struttura organizzativa ha anche un impatto sulla gestione del team, sulle tecniche di gestione e sulle strategie di gestione. È diventato sempre meno accettabile per questa nuova generazione nella forza lavoro rispondere e seguire un leader autoritario. È molto più probabile che il leader di oggi venga visto come un "facilitatore" rispetto a un team leader tradizionale.

Quindi, con questa nuova realtà in mente, ecco 9 efficaci strategie di gestione del team per la cultura aziendale di oggi.

1. Stabilire e mantenere la fiducia

La fiducia che è essenziale per una gestione efficace del team non dovrebbe sorprendere nessuno.

La fiducia è una componente essenziale di qualsiasi relazione personale o professionale. In un contesto di gruppo, è importante che i singoli membri abbiano fiducia nel leader. Abbi fiducia nel fare la cosa giusta, mantenere ciò che è stato promesso e supportare le persone del team.

Puoi creare fiducia in vari modi, tra cui riconoscere un lavoro ben fatto e partecipare per aiutare quando i membri del team hanno difficoltà.

Analogamente a un team leader, devi essere in grado di fidarti del team per gran parte degli stessi motivi. Che consegneranno il lavoro in tempo e in modo professionale. Che condividono gli stessi obiettivi del team e dell'organizzazione e che faranno la "cosa giusta" dal team.

Ora, c'è un altro aspetto della fiducia che è importante per la gestione del team, ed è la fiducia tra i membri del team.

Affinché una squadra possa essere efficace, i membri devono avere fiducia l'uno nell'altro per:

  • Mantenere le promesse
  • Metti al primo posto le esigenze del team
  • Comprendi come le loro azioni individuali influiscono sul team nel suo insieme
  • Poter contare l'uno sull'altro per aiutarsi a vicenda

Può volerci del tempo per stabilire la fiducia e i legami che la accompagnano. Ma ci sono alcune cose che puoi fare per promuoverlo:

  • Sii tollerante nei confronti degli errori. Sono destinati ad accadere soprattutto se le persone sono nuove nella squadra. Fornire un'atmosfera che consenta ai membri del team di ammettere gli errori senza timore di ritorsioni incoraggia una comunicazione aperta.
  • Incoraggia la comunicazione aperta. Essere tolleranti verso gli errori è comunque un buon inizio, ci vuole molto di più. Cerca attivamente input dai membri del tuo team. Organizza sessioni settimanali di brainstorming completamente prive di giudizio. Utilizza esercizi di team building.
  • Sii flessibile. Perdi la mentalità che dice che lo facciamo in questo modo perché lo abbiamo sempre fatto in questo modo. Se qualcuno trova una soluzione migliore e sei ricettivo, incoraggerà anche gli altri a trovare soluzioni migliori.
  • Sii trasparente. Niente uccide la fiducia come mantenere i segreti.

2. Sviluppa relazioni

Una delle strategie di gestione del team spesso trascurate è sviluppare relazioni con coloro che gestisci. È solo un dato di fatto che le persone fanno un lavoro migliore e lavorano di più per le persone che amano.

Ora, non stiamo dicendo che devi invitarli a casa tua per la cena della domenica. Ma una birra dopo il lavoro, un pranzo o una pizza party in cui conosci meglio i membri del tuo team è un buon inizio.

E ancora, questa è un'altra area in cui desideri incoraggiare i membri del tuo team a sviluppare relazioni tra loro. Prova a programmare esercizi di team building su base settimanale o mensile (nota: programmali durante l'orario di lavoro, sono legati al lavoro). Anche i campionati di bowling e freccette sono buoni. In realtà, quasi tutte le attività di gruppo cooperativo possono rafforzare le relazioni.

3. Utilizza le app e gli strumenti per la gestione del team

Consiglio di utilizzarli in qualsiasi ambiente del team, ma possono essere particolarmente utili per i "team virtuali" in cui i membri lavorano da postazioni remote.

Fondamentalmente, uno strumento di gestione del team è una piattaforma aperta a tutti i membri del team. [1] Ad ogni membro del team viene assegnato il proprio compito, il cui progresso può essere seguito e monitorato. Ciò consente al team di sapere esattamente dove si trova il progetto in un dato momento. È molto utile per individuare esattamente dove si verificano i problemi e i colli di bottiglia nel sistema in modo che l'azione correttiva possa essere intrapresa rapidamente.

Sono anche un buon modo per i membri del team di coordinare il loro lavoro l'uno con l'altro. Se Sally sta aspettando che John finisca il suo progetto ma vede che mancano ancora due settimane, può cambiare la sua attenzione, dare una mano con il ritardo o ricevere un nuovo compito.

Come puoi vedere, se usati correttamente, gli strumenti di gestione del team possono contribuire alla comunicazione tra i gruppi e migliorare l'efficienza.

4. Impara a mantenere i tuoi migliori dipendenti

Certamente, il denaro è un fattore motivante, ma non è così in cima alla lista come potresti credere, infatti: [2]

Studi hanno dimostrato che l'89% dei capi crede che i dipendenti smettano perché vogliono più soldi. Per quanto qualsiasi capo vorrebbe che questa statistica fosse vera (perché fondamentalmente perdona qualsiasi manager dalle azioni illecite), semplicemente non è vero. Solo il 12% dei dipendenti lascia effettivamente un'organizzazione per più soldi.

Il 79% delle persone che hanno lasciato il lavoro cita la "mancanza di apprezzamento" come motivo di partenza. Come si suol dire, le persone non lasciano le aziende. Lasciano i capi.

Allora, cosa possiamo trarre da questi studi?

In primo luogo, mentre nessuno sosterrebbe che il denaro non è un fattore, non è così importante come pensa la maggior parte delle persone. Per la maggior parte dei dipendenti e dei membri del team, avere un ambiente di lavoro positivo è molto più importante.

Quindi, inizia creando un'atmosfera di supporto che incoraggi la partecipazione e premia l'iniziativa. Ciò contribuirà notevolmente alla fidelizzazione dei dipendenti.

5. Conosci il tuo ruolo di leader

Una buona strategia di gestione del team richiede che tu conosca il tuo ruolo di leader.

Il ruolo di un leader è, per sua natura, dinamico, cambia sia a livello di situazione che nel tempo. In termini semplici, sappi quando guidare e quando fare un passo indietro.

Il micromanaging è un incubo per dipendenti talentuosi e motivati. Gran parte della soddisfazione sul lavoro è legata alla "proprietà" del proprio lavoro da parte del dipendente. La microgestione soffoca la creatività e sottrae la proprietà al membro del team.

Ora, questo non vuol dire che non dovresti intervenire quando sorgono problemi. Dopo tutto, uno dei vantaggi del software di gestione del team sopra menzionato è la capacità di individuare i problemi prima che diventino problemi importanti.

Quindi, quando è opportuno entrare in una situazione e quando va bene lasciarla stare? Anche se non esiste una regola rigida e veloce, un buon piano d'azione è:

  1. Informarsi - Nota che non ho detto di intervenire. Il primo passo è indagare con il membro del team per ottenere una migliore comprensione della natura del problema. È una questione personale, una questione di formazione, troppo nel loro piatto?
  2. Valuta: è un problema che peggiorerà senza intervento? È un problema temporaneo?
  3. Decidere un'azione: trasferire una parte del carico di lavoro a un altro membro del team sarà d'aiuto? Che ne dici di lasciare che si prendano una giornata personale per problemi a casa? O forse non è richiesta alcuna azione che è ancora un'azione.
  4. Monitora: quale effetto ha avuto la tua decisione sulla questione e aggiusta di conseguenza.

6. Approfitta delle conoscenze e delle abilità di altre persone

Una buona strategia di gestione del team è sempre quella di utilizzare le capacità e le capacità delle persone nel modo più efficiente possibile. E come leader, devi riconoscere che non sei pienamente consapevole della base di conoscenze di tutti.

Lo scopo di avere una squadra è sfruttare le diverse abilità di ogni membro del team. Anche se questo può sembrare ovvio, ciò che molti manager dimenticano è che le competenze e le competenze delle persone possono sovrapporsi.

Ad esempio, quando il mio team ha impostato il mio ultimo prodotto online, non ha funzionato così bene. Quindi, ho convocato tutti in una stanza per discuterne. Come si è scoperto, è stato un mio errore. Avevo lasciato che il mio team di marketing fissasse i prezzi per il prodotto e i suoi vari upsell e downsell. Il mio team di marketing non si era mai occupato di questo tipo di prodotto prima, ma il team che ha costruito il prodotto lo aveva fatto molte volte. Sono stati i programmatori a far notare che la struttura dei prezzi era completamente sbagliata.

Per farla breve, abbiamo cambiato la struttura dei prezzi e ora è uno dei nostri prodotti più venduti.

Quindi, la morale della storia è che, sebbene le persone abbiano esperienza in un campo, non sottovalutare il fatto che le loro esperienze possono fornire loro intuizioni che si estendono ad altre aree.

7. Definisci i ruoli all'interno del team

Non stiamo parlando di responsabilità lavorative come programmazione, marketing e sviluppo. Stiamo parlando della definizione dei ruoli all'interno del team.

Ognuno in una squadra ha una personalità diversa. Alcuni sono sempre "allegri" e fanno bene al morale e al raduno delle truppe. Altri sono bravi a mantenere le cose organizzate e coordinate. Alcune persone hanno buone capacità di comunicazione mentre altre no.

Alcuni ruoli all'interno del team possono includere:

  • Campione: qualcuno a cui piace promuovere idee, radunare il gruppo e guidare il cambiamento.
  • Creatore: qualcuno a cui piace generare idee, progettare soluzioni e affrontare sfide creative.
  • Responsabile dell'attuazione: qualcuno che è abile nel farsi carico delle attività lavorative quotidiane e delle attività amministrative.
  • Facilitatore - qualcuno che gestisce bene le relazioni, sia all'interno del team che esternamente; sono il collante che tiene insieme tutto. [4]

L'utilizzo dei tratti di personalità unici di ogni persona promuoverà la coesione e la sinergia all'interno del team.

8. Imposta l'esempio

Tutte le strategie di gestione del team nel mondo sono inutili a meno che tu non dia l'esempio.

Sembra così ovvio che devi "mettere in pratica ciò che predichi", ma ho visto troppi esempi di leader con l'atteggiamento di "fai quello che dico, non quello che faccio".

Non funziona per il genitore che dice a un bambino di non fumare quando lo fa. E non funziona per un leader che si aspetta che gli altri lavorino fino a tardi quando non lo fanno.

I leader devono anche mostrare l'integrità che vogliono che il team abbia. Inizia ammettendo i tuoi errori quando sbagli. Quando interagisci con i membri del team, fallo con professionalità, dignità e rispetto.

In breve, sii il tipo di team leader degno di avere follower.

9. Fornisci e ricevi feedback

Il feedback può essere difficile, sia per chi dà che per chi riceve. Ma difficile non significa che non dovrebbe essere fatto.

Il feedback è uno strumento essenziale per la crescita professionale di tutti. Ci consente sia di concentrarci sulle aree che dobbiamo migliorare sia di definire i nostri punti di forza.