9 suggerimenti per andare d'accordo con colleghi di generazioni diverse

Consulente di strategia di marketing Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Un luogo di lavoro sano richiede una comunicazione continua, ma quando il tuo ufficio include Baby Boomers standard, scettici Gen X-ers e Millennial collaborativi, si presenteranno blocchi stradali sulle tue autostrade dell'informazione.

Una forza lavoro multigenerazionale non è un fenomeno nuovo, ma l'enorme cambiamento avvenuto negli ultimi 20 anni nelle regole del business e nel modo in cui comunichiamo ha creato alcune dinamiche intergenerazionali uniche.

Mentre i professionisti esperti sono costretti a diventare esperti di tecnologia e alla moda per la nuova cultura del posto di lavoro o rimanere indietro, molti dipendenti più giovani dovrebbero aderire a gerarchie e codici di abbigliamento radicati se vogliono andare avanti.

L'attrito può essere inevitabile, ma puoi contribuire ad alleviare la tensione considerando in che modo la generazione dei tuoi colleghi potrebbe influire sulla loro prospettiva e sul loro approccio.

Ecco 9 suggerimenti su come andare d'accordo e stupire con i Baby Boomer, i Gen X-ers e i Millennial sul posto di lavoro. Per testare il tuo QI generazionale, rispondi a questo quiz.

Baby Boomer

Baby Boomers, nati tra il 1946 e il 1964, sono cresciuti in un periodo generalmente ottimista in cui le lettere venivano digitate e inviate per posta, gli affari venivano condotti faccia a faccia e il telefono era il modo più veloce per comunicare. Se lavori insieme o fai rapporto a un Baby Boomer, tieni a mente questi tre suggerimenti.

Onora la loro esperienza

Quando si presentano informazioni o si effettuano richieste a un Baby Boomer, tenere in considerazione il titolo, l'esperienza e la permanenza in azienda. Mostra loro rispetto e deferenza aperti, proprio come hanno fatto con i loro superiori. Ciò significa riconoscere la loro esperienza e dare loro l'opportunità di assorbire informazioni e esprimere i propri pensieri prima di raccontare le proprie opinioni e conclusioni.

Sii preparato

I boomer hanno trascorso gran parte della loro carriera lavorando per lunghe ore senza la distrazione dei social media e della messaggistica istantanea. Rapporti e promemoria hanno richiesto tempo dedicato alla ricerca e perfezionati prima della stampa e della distribuzione. I boomer si aspettano che investi tempo e ti concentri per ottenere le cose per bene prima di inviare documenti, tenere riunioni o fare presentazioni. E vorranno che tu sia ben preparato a rispondere alle loro domande con prove, precedenti e dati.

Rispetta i confini

Per i baby boomer, c'era una catena di comando; raramente un junior account executive andrebbe direttamente da un vicepresidente con una nuova idea di prodotto. Quindi, se hai un Boomer come collega, collabora liberamente, ma se fai rapporto a un Boomer, potrebbe preferire non lavorare fianco a fianco con te mentre svolgi il tuo lavoro. E se sembra che non siano troppo ansiosi di vedere una partita di baseball con te dopo il lavoro, non prenderla sul personale; i rapporti tradizionali sul posto di lavoro erano spesso solo di tipo business.

Generazione X

La generazione X-ers, nata tra la metà degli anni '60 e il 1979, è diventata maggiorenne quando gli scandali aziendali hanno riempito le notizie, i governi si sono scontrati e i loro genitori hanno spesso lavorato per lunghe ore, lasciandoli a badare a se stessi e imparare in modo indipendente. Ciò ha generato innovazione e autonomia, insieme a un sano scetticismo sullo status quo. Se lavori insieme o fai rapporto a un Gen X-er, tieni a mente questi tre suggerimenti.

Sii efficiente

I Gen X-ers sono fantastici con la comunicazione e-mail ma diventano impazienti con scorciatoie, scrittura sciatta e troppe confusioni. Vogliono efficienza e precisione. Quindi non preoccuparti di giocare con l'ego di un Gen X-er quando comunichi: attieniti a ciò che funziona, a cosa no e ai tuoi prossimi passi. E non richiedere tonnellate di riunioni o impegni di tempo a meno che non siano realmente necessari.

Walk Your Talk

Sebbene i Gen X-ers rispettino la gerarchia, sono cresciuti in un periodo in cui si metteva in dubbio l'autorità e sfidavano l'establishment. Quindi è più probabile che rispettino le tue azioni riguardo al tuo titolo di lavoro o dove hai frequentato la scuola di specializzazione. Se imposti le aspettative sulla puntualità, sii puntuale. Se chiedi un feedback onesto su un'idea, accetta il feedback senza metterti sulla difensiva. Se dici che finirai il rapporto entro venerdì, fallo entro venerdì mattina o, ancora meglio, giovedì pomeriggio.

Rispetta la loro indipendenza

I Gen X-ers sono noti per una mentalità "se vuoi che sia fatto bene, fallo da solo", quindi dai loro ruoli in cui hanno autonomia e progetti su cui possono lavorare in modo indipendente. Non forzare il lavoro di squadra su di loro o essere offeso dalla loro tendenza a voler lavorare da soli; otterrai il loro miglior lavoro quando darai loro spazio.

Generazione Y (Millennial)

La generazione Y, nata tra il 1980 e il 1995 e chiamata anche Millennials, viene spesso definita "nativi digitali", essendo cresciuta con la connettività Internet, i dispositivi digitali e oltre 250 canali TV via cavo. Sono stati educati per valutare il lavoro di squadra e il feedback costante e tendono ad avere un forte senso di autostima. Se lavori insieme o fai rapporto a un Gen Y-er, tieni a mente questi tre suggerimenti.

Dai il quadro generale

La generazione Y è abituata a un mondo trasparente in cui le risposte alle domande non sono mai a più di pochi clic di distanza e nulla viene tenuto segreto a lungo. Il modo in cui comunichi con un Millennial non è importante quanto il modo in cui comunichi apertamente. Vogliono sapere in che modo le tue informazioni o richieste si applicano a loro personalmente, come potrebbero influenzare lo sviluppo della loro carriera e come si adattano al quadro generale degli obiettivi della tua organizzazione.

Fornisci feedback frequenti

Fornisci spesso e immediatamente feedback ai Millennial. Fai loro sapere chiaramente cosa stanno facendo bene, cosa hanno bisogno per migliorare e come migliorare. Non aver paura di offrire consigli e livelli appropriati di coaching, ma mantieni intatto il tuo rapporto offrendo feedback specifici per l'attività da svolgere; indirizza le tue critiche al loro lavoro, non a loro personalmente.

Sii inclusivo

Cresciuti con il motto "Non c'è" io "in" squadra ", i millennial sono stati formati per essere collaborativi e coinvolti. Quindi, coinvolgili! Invita i tuoi colleghi della Gen Y a sedersi al tavolo, ascoltare sia le buone che le cattive notizie e scambiare idee e soluzioni. Non preoccuparti del loro livello in azienda o del tuo. Il processo di condivisione di idee e collaborazione è entusiasmante per i giovani professionisti, desiderosi di imparare e di far parte di un team vincente.

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Sharen Ross

Consulente in strategia di marketing

Tendenze nella comunicazione

Altro di questo autore

Sharen Ross

Consulente in strategia di marketing

Tendenze nella comunicazione

Leggi avanti

7 passaggi per prendere una decisione per il nuovo anno e mantenerla
Come sviluppare muscoli velocemente: 5 trucchi per fitness e nutrizione
30 migliori citazioni per ispirarti a non smettere mai di imparare
9 esempi stimolanti di mentalità di crescita da applicare nella tua vita

Ultimo aggiornamento il 18 dicembre 2020

In che modo viaggiare può migliorare drasticamente le tue capacità interpersonali

Vagabondo itinerante, scrittore e appassionato di cibo vegetale. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Intrinsecamente, il viaggiatore esperto funge anche da farfalla sociale. Possono avviare una conversazione per capriccio e in qualche modo riescono a trovare un terreno comune con persone di ogni estrazione sociale.

Viaggiare da solo può aprirci e arricchire incredibilmente gli occhi, ma ci fornirà anche le abilità necessarie per avere successo. La comunicazione e le abilità interpersonali sono attributi che possono essere appresi e affinati. Queste abilità sono applicabili nella vita di tutti i giorni e possono essere tradotte in ambienti professionali.

Siamo intrinsecamente chiusi

Per la mia prima esperienza di viaggio solitario, ero appena arrivato a San Francisco per uno stage. Si è verificato un problema con il nostro treno e abbiamo dovuto passare a un nuovo treno al binario successivo. Un signore che aveva tenuto una conversazione educata ha deciso che ora era la sua missione aiutarmi a spostare le mie cose sul treno successivo.

Nonostante le buone intenzioni, ero sgomento. Non ero abituato alla gentilezza degli estranei, anzi pensavo che stesse cercando di derubarmi o peggio. La gentilezza è in qualche modo regionale. E crescendo nella zona di Tristate, ero stato condizionato ad essere estremamente scettico. L'interazione con estranei sembrava incredibilmente tabù.

È vergognoso ammetterlo, ma le abilità sociali sono cadute nel dimenticatoio. Ci siamo dimenticati di come parlarci. L'idea di avviare una conversazione con uno sconosciuto è al limite del terrificante. Ma ancora più terrificante, la mancanza di una comunicazione efficace porterà alla fine a una vita solitaria.

Mantenere viva la passione

Una volta un uomo molto saggio ha detto che prima di impegnarsi completamente con qualcuno, portalo in viaggio. Quest'uomo saggio è Bill Murray e dice la verità. Viaggiare può essere un periodo molto vulnerabile per molte volte, spesso può tirare fuori il peggio dalle persone.

Ma se sei in grado di superare gli inevitabili ostacoli che sorgeranno durante il tuo viaggio, è stato dimostrato che viaggiare rafforza le relazioni. [1] Offre a te stesso e al tuo partner l'opportunità di condividere un obiettivo comune.

Il semplice fatto di trovarsi in un ambiente diverso [2], libero da tutti i tuoi obblighi quotidiani che tendono a intralciarti, aiuterà a riaccendere il romanticismo e l'intimità. Darà a entrambi la possibilità di rivisitare alcune questioni che normalmente darebbero inizio a una discussione, in un ambiente romantico e sicuro.

Le coppie che viaggiano regolarmente insieme hanno riferito di avere una comunicazione più efficace tra loro rispetto a quelle che non lo fanno. [3]

Non vedrai mai il mondo allo stesso modo

La più grande epifania che si possa vivere mentre si immergono nello stile di vita dei viaggi è la consapevolezza che non tutti pensano come te. Non tutti vivono nello stesso modo in cui lo fai tu. Culture diverse ospitano filosofie e priorità diverse.

Respira, rilassati e divertiti

Crescendo in un luogo in cui i risultati sono attesi istantaneamente, non mi piaceva l'idea di aspettare. Voglio dire, qual è il problema? Ho effettuato l'ordine e lo voglio adesso. Chiaramente l'impazienza era spalmata su tutto il viso. Il server che ha preso il mio ordine mi ha chiesto in modo così innocente: "Perché sembri arrabbiato? Hai qualche momento in più per goderti la vita prima di ricevere il cibo. " Aveva così ragione. Perché mi stavo arrabbiando? Non avevo nessun posto dove essere. Così ho seguito il suo consiglio. Inspirai profondamente, assorbendo tutta la bellezza che mi circondava.

La pazienza è una virtù. E quando sei in viaggio, non hai altra scelta che essere paziente.

Impara a rotolare con i pugni

Non tutto funziona come previsto, le cose sono destinate ad andare storte. Quando viaggi, sei eccezionalmente vulnerabile a questi contrattempi, con pochissima sicurezza se le cose non vanno come vuoi. Questo può essere incredibilmente snervante le prime volte. Questo può persino dissuadere alcuni dal decidere di continuare. Ma se riesci a hackerarlo e prendere i colpi mentre arrivano, alla fine svilupperai la pazienza del Santo. Stanno per accadere cose brutte; lasciateli. Troverai un altro modo.

Quando le cose non funzionano, non solo devi essere paziente, ma anche adattabile [4]. Devi essere in grado di ricordare e mettere a punto strategie, o almeno accettare la situazione a portata di mano e procedere con essa.

Non è la situazione, è la tua reazione

In una valanga di effetti positivi, il tuo aumento di pazienza e adattabilità ti renderà a sua volta una persona più gentile e meno scettica. Perché a questo punto lo capisci. Siamo tutti umani, facciamo del nostro meglio per tirare avanti. Quindi resta calmo.

I conflitti sorgeranno e il modo in cui scegli di gestirli determinerà il risultato.