9 trucchi per genitori gentili che funzionano davvero

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Essere genitori in modo gentile e rispettoso non è un compito facile, specialmente quando tuo figlio ti ignora, rifiuta di collaborare o sfida apertamente ogni tua richiesta. A volte può essere utile offrire un po 'più di indicazioni, ma altre volte, a prescindere da quello che fai, finisci per essere bloccato in una lotta per il potere, sentendoti frustrato e chiedendoti cosa stai facendo di sbagliato. Dopotutto, dovrebbero voler collaborare quando li trattiamo con amore e rispetto, giusto? Se solo fosse così facile.

Durante i miei anni come insegnante di scuola materna e bambinaia, il mio lavoro dipendeva dalla mia capacità di mantenere la calma e raccogliere la collaborazione. Semplicemente non potevo permettermi di urlare, minacciare o danneggiare fisicamente i bambini a me affidati. Ho dovuto trovare modi nuovi e creativi per affrontare la sfida che non comportasse la perdita della pazienza e successivamente la perdita del lavoro. Questi semplici trucchi genitoriali gentili hanno dato i loro frutti a mio figlio. Perché anche se sono infinitamente più privato del sonno e chiaramente nessuno può licenziarmi dalla maternità, ho ancora qualche asso nella manica a cui mia figlia difficilmente può resistere. Esito a chiamarli "trucchi", perché non è che voglio superare in astuzia o manipolare psicologicamente mio figlio in conformità. Voglio semplicemente portare a termine il lavoro della giornata con la minima quantità di resistenza o conflitto e il massimo divertimento, cura e connessione. Mi rifiuto completamente di punire, minacciare o corrompere mio figlio a meno che non riesca assolutamente a trovare soluzioni più creative.

Quindi, per favore, prendi questi suggerimenti nello spirito in cui vengono offerti. Non come un modo per ottenere ciò che desideri a scapito del tuo legame con tuo figlio, ma come un modo per aiutare i giovani a esprimere i loro bisogni e desideri sottostanti e continuare a svolgere le attività quotidiane che sono loro richieste, come indossare le scarpe , salire sul seggiolino dell'auto, vestirsi e simili. Ecco i miei nove suggerimenti preferiti, "trucchi" e delicati trucchi genitoriali per aiutare la tua giornata con un bambino piccolo a passare più agevolmente:

1. La grande corsa

Pronti, partenza, via! I giovani amano correre e avere il tempo di vedere quanto tempo impiegano loro per svolgere un compito in cui si sentono sicuri. Proporre una gara è un ottimo modo per portare a termine il lavoro rapidamente senza problemi perché soddisfa le esigenze di divertimento e gioco di un bambino anche mentre ti godi l'efficienza e la velocità con cui hanno completato la tua richiesta. Contare ad alta voce o usare un cronometro è il modo migliore per ricordare a un bambino che la corsa è iniziata. Ricorda, funziona solo se è un gioco divertente, non se è abusato o usato come minaccia o come requisito per battere il tempo precedente.

2. Sorprendimi

Questo funziona a meraviglia con mia figlia. Ama sorprendere uno o entrambi e le piace anche collaborare con un genitore per sorprendere l'altro. Se è resistente a un compito particolare, suggerisco semplicemente che sarei MOLTO sorpreso se ... e poi la ignoro completamente per darle la possibilità di completare il compito a portata di mano. Sono sempre sicuro di dare una grande reazione ("Cosa? Ti sei già lavato i denti? Wow!") Per incoraggiare una performance ripetuta in un altro momento. Questo le dà la soddisfazione di un lavoro ben fatto e riesce a stupirci con le sue capacità ben sviluppate.

3. Non osare

Quando si sente davvero provocatoria, ho scoperto che è meglio accettare la sfida e trovare un modo per lei di fare esattamente quello che voglio sfidando completamente ciò che dico. È chiaro a tutte le parti coinvolte che questo è un gioco e mia figlia si compiace delle mie proteste: "Oh no! Non farlo! Ratti! Lo sta facendo. " Ama in particolare l'idea che svolgendo il compito assegnato, come indossare il pigiama velocemente, mi costringe a fare qualcosa che non voglio fare. "Mi farai leggere delle storie, non è vero? Speravo davvero che ti saresti divertito così da non dover leggere stasera, ma ora sei tutto pronto e io dovrò leggere. Awww. " I bambini adorano invertire i ruoli di tanto in tanto in modo che siano quelli potenti, facendoci svolgere compiti che non ci piacciono, piuttosto che il contrario, che è più spesso il caso. Dando a tuo figlio questa piccola gioia, può liberare i suoi sentimenti di frustrazione e turbamento attraverso le risate e la connessione. E, personalmente, preferisco di gran lunga tenere lo spazio per le risate che per i capricci.

4. Mostrami; Non sono sicuro che tu sappia come

I bambini piccoli amano dimostrare la loro conoscenza e abilità, quindi, anche se non vuoi minimizzare le loro capacità su base regolare, alcune domande strategiche sulle loro capacità possono produrre risultati immediati. "Apetta un minuto; Non ne sono sicuro. Sai come indossare queste scarpe? " riceverà spesso una risposta più positiva di: “So che sai come farlo; perché non collaborerai! " Questo perché nel primo esempio stai scherzosamente invitando tuo figlio a dimostrare che è capace, mentre nel secondo ti sentirai probabilmente frustrato e desidererai che ci fosse un modo per costringerla alla tua volontà.

5. Sarai il mio aiuto?

Analogamente al numero quattro sopra, i bambini amano mettere in mostra i propri talenti e soprattutto si divertono a insegnare ai bambini più piccoli le abilità acquisite di recente. «Per favore, aiuterai la tua sorellina ad imparare a mettersi il cappotto da sola? Non sa ancora come farlo ", otterrà risultati di gran lunga migliori rispetto a una richiesta ripetuta di prepararsi e uscire dalla porta. Se questo non funziona subito, lascialo cadere e prova qualcos'altro.

6. Quanti ne puoi raccogliere?

Quando si chiede a un bambino di mettere via un gran numero di oggetti, ad esempio Lego, blocchi, treni, animali di peluche o dinosauri, è utile trasformarlo in un divertente gioco di conteggio mentre li metti nel cestino o nel cestino. A volte aiuterò, soprattutto per iniziare, ma di solito non appena arrivo a 10 i bambini intorno a me vogliono partecipare. Termino sempre la pulizia annunciando quanti oggetti abbiamo raccolto. "Wow! Abbiamo ripulito 37 dinosauri. Chi vuole rimetterli sullo scaffale? "

7. Facciamo finta

Non conosco molti bambini che corrono allegramente fuori dalla porta e saltano sui loro posti auto in modo coerente, soprattutto se non sono entusiasti di dove stanno andando. Ma anche questo compito quotidiano può essere trasformato in un gioco divertente fingendo di essere animali e correndo, saltando, saltellando, saltando, volando o scivolando verso la macchina. Come farebbe un ghepardo a salire in macchina? Che suoni fa un'aquila quando atterra nel suo nido? Riesci a raggiungere la tua ala sotto la cinghia? Coinvolgere l'immaginazione di tuo figlio nel bel mezzo di un compito quotidiano insensato e richiesto può rendere la vita più divertente e interessante sia per te che per tuo figlio. Prima che tu te ne accorga, sarai per strada a discutere di erbivori e carnivori, fare versi di animali o parlare con accenti divertenti. Ora non sembra molto più divertente che ascoltare un bambino che urla che hai appena costretto fisicamente nel suo seggiolino auto?

8. Mi dimentico

"Aspetta un minuto. Dimentico, dove va la biancheria sporca? Non riesco a ricordare, cosa dovrei fare dopo essere andato in bagno? Aspetta un secondo; c'è una sorta di utensile che dovrei usare per mangiare il mio yogurt? Stasera non avremmo fatto qualcosa prima di cena? " Se tuo figlio ha bisogno di ricordarti gentilmente le regole della casa o il prossimo compito all'ordine del giorno, fingere di dimenticare in modo che possa ricordartelo è un ottimo modo per aiutarla a sentirsi consapevole e responsabile. Questo aiuta i bambini ad assumersi la responsabilità delle regole e a sentirsi bene nel ricordare. D'altra parte, se segnaliamo continuamente i momenti in cui i nostri figli hanno dimenticato le regole, finiscono per sentirsi male e sono scoraggiati dall'assumersi maggiori responsabilità. Inoltre, quando ripetiamo loro le regole più e più volte, non hanno motivo di cercare di ricordare. Pensano che domani glielo diremo di nuovo sei volte. Invece di ripetere te stesso, chiedi a tuo figlio di ricordare e tutti ne trarranno beneficio. Se questo non sembra funzionare subito, diventa stupido. “I calzini sporchi mi vanno in testa? No, non mi sembra corretto. Vanno in lavastoviglie? Hmmm. No, non credo proprio. Forse dovrei metterli sul bambino? " Solletico l'osso divertente di tuo figlio è uno dei modi più rapidi per raccogliere la sua collaborazione. Alleggerisce l'atmosfera, introduce un elemento di gioco e lo aiuta a ricordare perché gli piace passare del tempo con te. Il divertimento è quasi sempre l'antidoto perfetto alla sfida.

9. Oh andiamo, puoi urlare più forte di così!

Non posso prendermi il merito di questo. L'altro giorno il mio patrigno mi ha detto che proprio quando era un bambino con cui stava per perderlo e fare i capricci per aver lasciato il parco, ha semplicemente sfidato il bambino a portarlo su un livello. "Puoi fare di meglio", ha scherzato, e il bambino ha smesso immediatamente di urlare. Penso che funzioni perché, invece di resistere ai capricci, in realtà lo stiamo invitando. E poiché la normale aspettativa del bambino è che resisteremo alle loro proteste, li abbiamo confusi eliminando ogni resistenza e invece sfidandoli a essere ancora più oltraggiosi. Questo è peculiare e interessante per un bambino che sta sperimentando la manipolazione emotiva e sta cercando di vedere cosa può fare per cambiare la situazione a suo vantaggio.

Hai mai sentito la frase "Ciò a cui resistiamo persiste"? Ho scoperto che è una delle verità più universali della vita. Quindi invitando, piuttosto che resistere, possiamo togliere il vapore da uno scoppio d'ira prima che inizi. E, se un bambino ha davvero bisogno di esprimere il suo turbamento e siamo in un tipo di umore "provocatorio", siamo molto più attrezzati per tenere effettivamente lo spazio per i capricci, se effettivamente ne conseguono.

Ho scoperto che portare questo atteggiamento a un potenziale capriccio accorcia la sua durata e crea connessione. Quando incoraggio mio figlio a sfogare la sua rabbia, si sente emotivamente convalidato ed è in grado di rilasciare fisicamente le sue emozioni "negative" in modo sano e in un ambiente favorevole. A volte la incoraggio a colpire il letto o ruggire come un leone, ma di solito queste esplosioni durano solo pochi minuti se sono davvero invitante e incoraggiante, piuttosto che resistere.