9 vantaggi per essere il più anziano di una famiglia

Autore, relatore, scrittore di citazioni, coach per l'empowerment Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Sono il più vecchio di 4 da parte di mio padre e il più vecchio di 2 da parte di mia madre. Ho sposato il più grande di 3 anni. A meno che non siamo figli unici (che ha le sue peculiarità), troveremo cose buone e cose cattive riguardo al nostro ordine di nascita. Mio marito ed io abbiamo tre figli e anche se le loro personalità sono molto diverse (così come il loro aspetto), mi chiedo se parte di ciò che li rende ciò che sono si basa sull'ordine in cui sono nati. Ad esempio, mi chiedo se il mio figlio di mezzo ama il fatto di essere in mezzo perché non era il "porcellino d'India", il più grande avrebbe potuto essere e non era nemmeno il più giovane.

Crescendo, non mi piaceva essere il più vecchio. Mi rendo conto ora che la cosa che temevo di più era sentire la frase: "Dovresti saperlo meglio". Soprattutto perché questo tornava a mordermi quando mi vendicavo e di solito ero io quello che veniva catturato. Anche quando ho cercato di avere solo il mio spazio e di tenere le mie due sorelline (che hanno 11 e 14 anni più giovani di me) fuori dalla mia stanza, avrebbero sempre trovato un modo per entrare. Gli scarabocchi nel mio annuario delle medie hanno tutte le prove di cui ho bisogno. Con mio fratello di soli due anni più giovane di me, abbiamo fatto molte cose all'aperto, incluso giocare a placcaggio nel nostro cortile. Ho ancora la cicatrice sul ginocchio da quando ho provato ad affrontarlo e sono scivolato in un irrigatore di metallo.

Ora che sono più grande (e ancora anche il più vecchio), volevo condividere alcune cose che in realtà avvantaggiano il fratello maggiore di qualsiasi famiglia. I fardelli che una volta ci venivano imposti ora hanno una svolta diversa e mi hanno mostrato perché quei momenti non erano poi così brutti dopotutto. Se sei il figlio maggiore, aspettati di sentire spesso "Sei così fortunato" ... anche se non sei sicuro del perché.

1. Stabilisci la precedenza per ogni altro figlio.

Ogni regola, ogni pietra miliare succederà agli altri bambini solo quando succederà a te per la prima volta. Sei essenzialmente dove tutto inizia. Sei il modello per tutto ciò che i tuoi fratelli e sorelle avranno mai. Sei il metro per ogni traguardo importante - Se hai una TV in camera a 12 anni, anche i tuoi fratelli più piccoli vorranno 12 anni. Tu sei l'esempio, che si tratti di provare uno strumento musicale, uscire per un appuntamento o anche solo avere la possibilità di scegliere il colore della vernice per la tua stanza. Quella barra è impostata con te. Inoltre, potrai provare più cose. A seconda della tua esperienza (e di quella dei tuoi genitori), è probabile che i tuoi fratelli che provano cose nuove possano perdersi con il passare degli anni. Se ti innamori dei boy scout, anche altri fratelli minori potrebbero essere spinti in quella direzione.

2. Non mi hai mai tramandato.

Ammettiamolo ... a tutti noi piace avere vestiti nuovi. C'è qualcosa nell'indossare qualcosa che non si trova in nessun'altra foto di famiglia con tuo fratello che indossa lo stesso vestito 2 anni prima. Tuttavia, avendo due dei miei figli a soli 13 mesi di distanza, i loro vestiti erano praticamente intercambiabili. L'unica garanzia che i più giovani avessero vestiti nuovi è che stessimo facendo una foto di famiglia e tutti noi avessimo bisogno di indossare abiti coordinati. Anche quello mi si è ritorto contro una volta: non parliamo più dei maglioni a righe. Se sei il più anziano, otterrai cose con le etichette ancora attaccate e, a volte, sei contento di esserti allontanato dalle scarpe in velcro che si illuminano quando cammini.

3. Non devi mai condividere una stanza.

Soprattutto quando si invecchia, il figlio maggiore finisce per avere la sua stanza perché "ha bisogno della sua privacy". I bambini più piccoli non sanno nemmeno cosa significhi, ma lo vogliono anche loro. Crescendo, ho amato non dover mai condividere una stanza con le mie sorelle e significava che avevo un posto in tutta la casa che era il mio posto. Crescendo, era dove potevo fare i compiti, ascoltare la mia musica e, fondamentalmente, qualunque cosa volessi. La parte più difficile dell'avere il proprio spazio era tenerlo per sé. Nel mio caso, le mie sorelline sono andate a livelli estremi per stare con me, anche quando non volevo stare con loro. (Nota a margine, oggi siamo tutti molto intimi e ottimi amici.)

4. Ti viene data più responsabilità.

A volte, questo era un peso più che una buona cosa. Sono diventata la babysitter automatica per i miei fratelli più piccoli, ma molte volte, poiché richiedevano più cure e attenzioni, di solito ero lasciata a me stessa di più. Non preoccuparti, non mi sono mai messo nei guai quando mi è stato concesso il beneficio del dubbio: ero troppo bravo per provare qualcosa di troppo pazzo. Ma essere il più anziano significava che non dovevi metterti alla prova subito. I tuoi genitori non sapevano cosa avresti provato o non avresti provato perché non potevano confrontarti con "ciò che ha fatto tuo fratello o tua sorella maggiore". Essendo il più grande, sono diventato molto indipendente man mano che sono diventato adulto.

5. Hai più foto d'infanzia.

Essendo mamma di tre figli, so di aver scattato più foto a mio figlio maggiore che agli altri due. Spero che non se ne accorgano. Con un figlio, il tuo tempo e la tua attenzione sono dedicati a quel bambino: non devi dividere il tuo tempo tra altri bambini e puoi persino taggare il tuo coniuge per sostituirlo quando hai bisogno di una pausa. Con i nostri tre ragazzi tutti sotto i sei anni, eravamo completamente in inferiorità numerica e per questo motivo, probabilmente, ci siamo persi alcune foto davvero fantastiche dei due più giovani. Non che tu abbia un santuario costruito in tuo onore, ma trovare un'immagine dell'infanzia per l'annuario è molto più facile per i bambini più grandi. Sto solo dicendo.

6. Non sei mai spinto in giro.

Crescendo, ricordo che mio fratello fu preso di mira alle elementari e una volta mi trovò nel cortile e mi disse cosa stava succedendo. Non è mai stato preso in giro per aver convinto la sua "sorella maggiore" a difenderlo, ma nessuno mi ha mai preso in giro. Il più grande diventa il "combattente" per gli altri bambini quando qualcuno al di fuori della famiglia interviene. C'è una frase là fuori che dice qualcosa del tipo: "Posso prendermi cura del mio fratellino o della mia sorellina, ma tu non puoi". Che siate solo due di voi ragazzi o 13, ai più grandi viene detto di fare attenzione e proteggere i più piccoli. Non importa cosa.

7. Sei un modello di comportamento.

Lo so, proprio quello che vuoi ... qualcuno che guardi ogni tua mossa, giusto? Chi non si è stancato del "Mi sta copiando!" gioco che sembrava non finire mai fino a quando non hai smesso di lasciare che tuo fratello o tua sorella minore ti "prendesse"? Anche in giovane età, rappresenti chi vuole essere tuo fratello minore. Guardano tutto quello che fai. Ti ammirano, anche quando vuoi che guardino "dall'altra parte" o ricorda loro di "non dirlo a mamma e papà". (Questo di solito viene fatto una volta fino a quando non ti denunciano e poi hai finito di raccontare loro i segreti.) La verità è che tu sei il loro eroe ed essere imparentato con qualcuno "forte come te" è qualcosa che ogni fratellino o sorella vuole . Non sai mai cosa ricorderanno e useranno più avanti nella vita, quindi fai attenzione a ciò che gli mostri.