Affronta i presupposti

Keynote speaker professionista, autore, esperto di innovazione Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ogni volta che affrontiamo un problema, in qualsiasi ambito della vita, portiamo avanti presupposti che limitano la nostra capacità di concepire nuove soluzioni. Gli innovatori sono sempre consapevoli dei presupposti e sono sempre felici di confrontarli.

C'è una storia raccontata su un luccio del nord, un grande pesce d'acqua dolce carnivoro. Un luccio è stato messo in un acquario, che aveva una parete di vetro che lo divideva. Nell'altra metà del luccio c'erano molti piccoli pesci. Il luccio ha provato ripetutamente a mangiare il pesce ma ogni volta ha colpito la parete di vetro. Il divisorio è stato infine rimosso ma il luccio non ha attaccato il pesciolino. Aveva imparato che provare a mangiare il pesciolino era inutile e doloroso, quindi smise di provarci. Spesso soffriamo di questa "sindrome di Pike" in cui una prima esperienza ci condiziona a supposizioni errate su situazioni simili ma diverse.

Il modo in cui vediamo le cose è spesso circoscritto da supposizioni. Nel Medioevo la definizione di astronomia era "lo studio di come i corpi celesti si muovono intorno alla Terra". La credenza implicita era che la Terra fosse al centro dell'Universo. Nel 1510 un brillante astronomo polacco, Nicolai Copernico, postulò l'idea che il Sole fosse il centro del sistema solare e che tutti i pianeti ruotassero attorno al sole. È stato in grado di spiegare i movimenti dei pianeti in un modo sensato ma totalmente in contrasto con le convenzioni.

L'atomo era originariamente definito come la più piccola unità indivisibile di materia. Il presupposto era che un atomo non avrebbe mai potuto essere suddiviso. Questa convinzione ha ostacolato il progresso della scienza fino a quando alla fine J. J. Thomson ha scoperto l'esistenza di una particella subatomica, l'elettrone nel 1887.

Negli affari facciamo ogni sorta di ipotesi. Ad esempio potresti sentire le persone dire:

  • La concorrenza determina il livello dei prezzi nel nostro settore
  • Dobbiamo aumentare costantemente la nostra qualità e la fornitura di servizi
  • I nostri maggiori clienti sono i nostri clienti più importanti
  • Dobbiamo assumere persone che si adattino bene al nostro team

Ciascuna di queste nozioni deve essere messa in discussione.

Spesso spetta a un nuovo arrivato in un settore rompere le ortodossie esistenti. Ad esempio:

Henry Ford ha contestato l'ipotesi che le automobili fossero costose carrozze costruite a mano per i ricchi.

Anita Roddick ha contestato l'ipotesi che i cosmetici dovessero essere in flaconi costosi. La sua catena di vendita al dettaglio, Body Shop, vendeva prodotti in contenitori di plastica.

IKEA ha sfidato le ipotesi consentendo ai clienti di ritirare i mobili dal magazzino.

Le compagnie aeree low cost come South-Western ed Easyjet hanno sfidato i presupposti necessari per emettere biglietti, assegnare posti e vendere tramite agenti di viaggio.

Apple ha contestato il presupposto che un personal computer fosse funzionale e non estetico.

I presupposti sono lì per essere sfidati e dovresti provare piacere a sfidarli. Come puoi farlo? Ecco alcuni suggerimenti:

  • Inizia riconoscendo che tu e tutti gli altri avete presupposti radicati su ogni situazione.
  • Poni molte domande di base per scoprire e sfidare questi presupposti.
  • Scrivi un elenco di tutte le regole di base e i presupposti che si applicano nel tuo ambiente, quindi scorri l'elenco e chiedi: "Cosa accadrebbe se violassimo deliberatamente questa regola?". E se facessimo l'opposto della norma? "
  • Fingi di essere un completo estraneo e fai domande come "perché lo facciamo in questo modo?"
  • Riduci una situazione ai suoi componenti più semplici per rimuoverla dal tuo ambiente.
  • Ribadisci il problema in termini completamente diversi.

Ken Olsen era CEO di DEC, grandi innovatori ai tempi del minicomputer. Ha detto: "Il miglior presupposto da avere è che qualsiasi credenza comunemente ritenuta sia sbagliata".

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Paul Sloane

Relatore principale professionista, autore, esperto di innovazione

Tendenze nel lavoro

Altro di questo autore

Paul Sloane

Relatore principale professionista, autore, esperto di innovazione

Tendenze nel lavoro

Leggi avanti

Perché va bene colpire il muro e come superarlo velocemente
9 tipi di motivazione che ti permettono di realizzare i tuoi sogni
L'importanza di delegare la leadership (e come farlo)
40 potenti citazioni sulla produttività da persone di grande successo

Ultimo aggiornamento il 17 dicembre 2020

Rendi felici tutti in ufficio installando questo

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ammettiamolo, per quanto positivo e ottimista sia il tuo ambiente d'ufficio, i tuoi dipendenti continueranno a soffrire di stress di tanto in tanto. Questi stress possono derivare da una miriade di fonti, tra cui: superlavoro, pressione sulle scadenze e mancanza di pause adeguate.

Ad esempio, il tuo team di vendita potrebbe essere vicino alla fine del trimestre e si impegna a fornire i migliori risultati possibili. Sebbene questo sia un obiettivo degno, i membri del team corrono il rischio di spingersi troppo oltre e di lasciarsi privi di energia e pieni di tensione.

È in momenti come questi che tutti i tuoi dipendenti possono essere influenzati negativamente.

Non è una novità che lo stress possa ridurre la produttività o addirittura la qualità del lavoro

Uno dei sintomi dello stress è che può portare a una minore produttività. Ciò significa che se molti (o tutti) i tuoi dipendenti iniziano a mostrare segni di stress, puoi essere certo che la produttività complessiva della tua azienda ne risentirà.

Se ti rendi conto che i tuoi dipendenti soffrono di stress, allora è il momento di intraprendere un'azione per ridurre o eliminare questo peso. Un ottimo modo per farlo è presentare ai tuoi dipendenti i benefici positivi della meditazione. La ricerca mostra che le persone che meditano regolarmente potrebbero sperimentare i seguenti benefici:

  • Una maggiore capacità di concentrazione.
  • Un miglioramento della memoria.
  • Meno fatica.
  • Un aumento della percezione.
  • Una riduzione dello stress. [1]

Queste sono solo una piccola selezione dei benefici che la meditazione può offrire, ed è perfettamente logico che la meditazione sia un ottimo strumento per migliorare le prestazioni dei dipendenti. (E a sua volta, un aumento delle prestazioni complessive della tua azienda.)

Immagina per un momento che i tuoi dipendenti si prendano una pausa giornaliera di 5-10 minuti dal loro lavoro per praticare la meditazione. Non solo loro e la tua azienda vedrebbero un aumento della produttività, ma i tuoi dipendenti migliorerebbero anche la loro autodisciplina. Inoltre troverebbero più facile mantenere una mentalità positiva. [2]

Che cos'è esattamente l'app "Stop, Breathe & Think"?

Si spera di averti dato ragioni sufficienti per accendere il tuo interesse nel rendere la meditazione regolare parte del tuo ambiente d'ufficio. Ora potresti pensare: "Qual è il prossimo? Come posso presentare la meditazione ai miei dipendenti? "

Bene, qui a Lifehack, ci siamo imbattuti in una fantastica app chiamata Stop, Breathe & Think. Riteniamo che l'app sia il modo ideale per avviare sessioni di meditazione regolari in un ambiente d'ufficio.

Sebbene l'app sia disponibile come download per Android o iOS, questi sono principalmente per utenti personali. Quando si tratta di meditazione in ufficio, Stop, Breathe & Think è disponibile come pratico plug-in Slack.

Una volta attivato sul tuo account Slack, Stop, Breathe & Think consentirà a individui o gruppi di programmare attività di consapevolezza. Queste attività includono:

  • Brevi pause per facilitare il recupero della mente e del corpo.
  • Esercizi di respirazione per condizionare pensieri, emozioni e reazioni.
  • Meditazioni personalizzate per contribuire a portare pace e armonia generali.

In che modo l'app aiuterà i tuoi dipendenti a diventare più produttivi

Con l'enorme peso della ricerca che mostra i benefici della meditazione, il plug-in Slack è il modo perfetto per aiutare i tuoi dipendenti a iniziare con questa abitudine positiva.

Diamo ora un'occhiata ad alcune delle fantastiche funzioni offerte dall'app.

Gli utenti dell'app possono apprendere le basi della meditazione e provare diversi tipi.

Scegliendo come si sentono in quel momento, l'app guida gli utenti alla meditazione più adatta.

Le meditazioni sono programmate in modo che gli utenti possano rilassarsi completamente, sapendo che l'app li avviserà al termine del tempo di meditazione programmato.

L'app consente inoltre agli utenti di vedere come è andato il loro stato emotivo nel corso di una settimana, mese o oltre.

Passaggi illustrati divertenti e facili da seguire incoraggiano gli utenti a completare meditazioni regolari.

Un ambiente di ufficio sano può portare a prestazioni aziendali sane

Lo stress quotidiano del lavoro può spesso portare a un accumulo di ansia e tensione nei dipendenti. Questo può quindi avere un effetto a catena sul rendimento della tua azienda.