Conversazione consapevole in 9 semplici passaggi

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Lo vuoi. Ne hai bisogno. Devi averlo.

Nel mondo digitalizzato e ad alta informazione di oggi, trovare una connessione personale e significativa attraverso il rumore è difficile. Richiede concentrazione, intenzione e, soprattutto, conversazione consapevole con chi ti circonda.

Ecco come puoi tornare a quella connessione che brami attraverso la tua interazione con gli altri:

1. Spegni tutti i dispositivi multimediali.

Sì. Ciò include il tuo telefono, computer, tablet o qualsiasi altra cosa che non pensi di poter mettere via. Puoi. ​​

Se desideri una conversazione consapevole, elimina la tentazione di guardare una qualsiasi di queste cose anche per un millisecondo. Liberandoti dalle distrazioni, cancelli la tua attenzione per un'interazione significativa con un altro. Questo sacrificio temporaneo varrà la connessione che ti stai preparando a sperimentare.

2. Ascolta usando gli occhi.

Guarda l'altra persona negli occhi. Ricordati di sbattere le palpebre. E, per carità, non fissarti!

Gli occhi di una persona ti dicono cosa sta succedendo nel suo cuore. La consapevolezza che il tuo interlocutore potrebbe provare determinate emozioni ti consente di adattare la tua comunicazione in modo appropriato. Per fare questo, tuttavia, devi stabilire un contatto visivo che richiede di tenere gli occhi aperti.

Avere gli occhi aperti ti permetterà anche di osservare la postura e i gesti dell'altra persona. Questi movimenti possono indicare un muro emotivo (braccia o gambe incrociate), un desiderio di andarsene o disimpegnarsi (agitarsi), un'inclinazione a dire qualcosa (aprendo la bocca o una mano sollevata) e molte altre cose.

Non osservando questi segnali, potresti perdere l'opportunità di scavare più a fondo nella psiche dell'altro. Potresti anche privare il tuo partner della possibilità di sentirsi pienamente ascoltato. Questa mancanza di espressione vi priverà entrambi della connessione che cercate.

3. Ascolta il tono della voce dell'altra persona.

Alcune persone sono in grado di assumere una faccia felice anche quando le cose non vanno così bene per loro. Un abile comunicatore può rilevare ciò che bolle sotto la superficie non solo osservando i segnali non verbali, ma anche ascoltando i cambiamenti nel tono della voce dell'altra persona. Questi cambiamenti tonali potrebbero smentire le parole che l'altro individuo sta condividendo, il che, a sua volta, consente al partner di conversazione di rispondere a ciò che viene realmente detto e sentito.

4. Di '"no" ai pensieri che non hanno nulla a che fare con la conversazione che stai facendo.

Per avere una conversazione consapevole con qualcun altro, devi controllare la tua mente errante, non lasciare che controlli te. Ciò comporterà pratica. Comporterà un rieducazione del cervello.

Ecco come lo fai: ogni volta che ti accorgi che la tua mente vaga mentre parli con l'altra persona, (mentalmente) dì semplicemente "no". Riporta te stesso al momento presente. Concentrati sulle parole che vengono dette.

5. Cerca di capire veramente ciò che l'altra persona sta dicendo senza giudizio, critica o atteggiamento difensivo.

Nel caso in cui tu sia coinvolto in una conversazione in cui l'altra persona dice qualcosa che ti offende, prima di uscire dai binari, chiarisci. Assicurati di aver effettivamente sentito quello che l'altra persona intendeva dire (o viceversa). Se, infatti, la persona ha detto qualcosa che ti ha ferito, non reagire immediatamente. Tenta di capire la vera motivazione dietro l'affermazione.

6. Sii consapevole di come le condizioni esterne influiscono sulla complessità della tua interazione.

Cultura, sesso e posizione geografica influenzano il modo in cui le persone interagiscono tra loro. L'umore di una persona influenzerà anche il modo in cui si avvicina e riceve la comunicazione. Inoltre, le circostanze esterne (come l'ambiente) consentiranno uno scambio chiaro e ininterrotto ... oppure no.

Proprio come un giocatore di tennis deve adattare il proprio stile in base all'approccio dell'altra persona, alla composizione del campo da tennis e alle condizioni meteorologiche, dovresti fare lo stesso ogni volta che cerchi di avere una conversazione consapevole con qualcun altro.

7. Rispondi contro reagisci.

Quando reagisci senza previdenza, stai saltando alle conclusioni. Quando salti alle conclusioni, non stai davvero ascoltando ciò che viene detto dall'altra persona. Quando non stai ascoltando ciò che viene detto, non stai avendo una conversazione consapevole.

Quando qualcuno fa una dichiarazione a cui normalmente saresti incline a reagire, fai questo:

Ascolta. Prendi un respiro. Rispondi.

8. Rendi la tua conversazione incentrata sull'altro.

Durante molte conversazioni, invece di ascoltare ciò che sta dicendo l'altra persona, le persone sono più interessate a ciò che diranno dopo. L'individuo che non può aspettare che l'altra persona smetta di parlare in modo che possa iniziare non è concentrato sull'altro. Quando la tua comunicazione diventa focalizzata sull'altro, stai davvero cercando di capire cosa sta comunicando il tuo partner.

Questo si chiama ascolto. L'ascolto aiuta a creare conversazioni consapevoli. L'ascolto porta al tipo più profondo di connessione che tutti noi cerchiamo.

9. Immergiti in ogni parola pronunciata e in ogni sensazione che ne deriva.

Se desideri una comunicazione consapevole, immergiti nelle parole man mano che vengono rivelate. Consenti a te stesso di annegare nelle emozioni che sono state svelate. Esprimiti pienamente senza autocensura o paura del giudizio. Immergiti in ogni istante mentre accade.

Man mano che aumenti la tua consapevolezza durante ogni conversazione, ogni conversazione verrà elevata a un nuovo livello. Diventerà consapevole. Diventerà strabiliante.

Lo vorrai. Ne avrai bisogno. Dovrai averlo.

Ogni singolo giorno.

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Wendy Hernandez

Tendenze nella comunicazione

Altro di questo autore

Wendy Hernandez

Tendenze nella comunicazione

Leggi avanti

Perché va bene colpire il muro e come superarlo velocemente
9 tipi di motivazione che ti permettono di realizzare i tuoi sogni
L'importanza di delegare la leadership (e come farlo)
40 potenti citazioni sulla produttività da persone di grande successo

Ultimo aggiornamento il 18 dicembre 2020

In che modo viaggiare può migliorare drasticamente le tue capacità interpersonali

Vagabondo itinerante, scrittore e appassionato di cibo vegetale. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Intrinsecamente, il viaggiatore esperto funge anche da farfalla sociale. Possono avviare una conversazione per capriccio e in qualche modo riescono a trovare un terreno comune con persone di ogni estrazione sociale.

Viaggiare da solo può aprirci e arricchire incredibilmente gli occhi, ma ci fornirà anche le abilità necessarie per avere successo. La comunicazione e le abilità interpersonali sono attributi che possono essere appresi e affinati. Queste abilità sono applicabili nella vita di tutti i giorni e possono essere tradotte in ambienti professionali.

Siamo intrinsecamente chiusi

Per la mia prima esperienza di viaggio solitario, ero appena arrivato a San Francisco per uno stage. Si è verificato un problema con il nostro treno e abbiamo dovuto passare a un nuovo treno al binario successivo. Un signore che aveva tenuto una conversazione educata ha deciso che ora era la sua missione aiutarmi a spostare le mie cose sul treno successivo.

Nonostante le buone intenzioni, ero sgomento. Non ero abituato alla gentilezza degli estranei, anzi pensavo che stesse cercando di derubarmi o peggio. La gentilezza è in qualche modo regionale. E crescendo nella zona di Tristate, ero stato condizionato ad essere estremamente scettico. L'interazione con estranei sembrava incredibilmente tabù.

È vergognoso ammetterlo, ma le abilità sociali sono cadute nel dimenticatoio. Ci siamo dimenticati di come parlarci. L'idea di avviare una conversazione con uno sconosciuto è al limite del terrificante. Ma ancora più terrificante, la mancanza di una comunicazione efficace porterà alla fine a una vita solitaria.

Mantenere viva la passione

Una volta un uomo molto saggio ha detto che prima di impegnarsi completamente con qualcuno, portalo in viaggio. Quest'uomo saggio è Bill Murray e dice la verità. Viaggiare può essere un periodo molto vulnerabile per molte volte, spesso può tirare fuori il peggio dalle persone.

Ma se sei in grado di superare gli inevitabili ostacoli che sorgeranno durante il tuo viaggio, è stato dimostrato che viaggiare rafforza le relazioni. [1] Offre a te stesso e al tuo partner l'opportunità di condividere un obiettivo comune.

Il semplice fatto di trovarsi in un ambiente diverso [2], libero da tutti i tuoi obblighi quotidiani che tendono a intralciarti, aiuterà a riaccendere il romanticismo e l'intimità. Darà a entrambi la possibilità di rivisitare alcune questioni che normalmente darebbero inizio a una discussione, in un ambiente romantico e sicuro.

Le coppie che viaggiano regolarmente insieme hanno riferito di avere una comunicazione più efficace tra loro rispetto a quelle che non lo fanno. [3]

Non vedrai mai il mondo allo stesso modo

La più grande epifania che si possa vivere mentre si immergono nello stile di vita dei viaggi è la consapevolezza che non tutti pensano come te. Non tutti vivono nello stesso modo in cui lo fai tu. Culture diverse ospitano filosofie e priorità diverse.

Respira, rilassati e divertiti

Crescendo in un luogo in cui i risultati sono attesi istantaneamente, non mi piaceva l'idea di aspettare. Voglio dire, qual è il problema? Ho effettuato l'ordine e lo voglio adesso. Chiaramente l'impazienza era spalmata su tutto il viso. Il server che ha preso il mio ordine mi ha chiesto in modo così innocente: "Perché sembri arrabbiato? Hai qualche momento in più per goderti la vita prima di ricevere il cibo. " Aveva così ragione. Perché mi stavo arrabbiando? Non avevo nessun posto dove essere. Così ho seguito il suo consiglio. Inspirai profondamente, assorbendo tutta la bellezza che mi circondava.

La pazienza è una virtù. E quando sei in viaggio, non hai altra scelta che essere paziente.

Impara a rotolare con i pugni

Non tutto funziona come previsto, le cose sono destinate ad andare storte. Quando viaggi, sei eccezionalmente vulnerabile a questi contrattempi, con pochissima sicurezza se le cose non vanno come vuoi. Questo può essere incredibilmente snervante le prime volte. Questo può persino dissuadere alcuni dal decidere di continuare. Ma se riesci a hackerarlo e prendere i colpi mentre arrivano, alla fine svilupperai la pazienza del Santo. Stanno per accadere cose brutte; lasciateli. Troverai un altro modo.

Quando le cose non funzionano, non solo devi essere paziente, ma anche adattabile [4]. Devi essere in grado di ricordare e mettere a punto strategie, o almeno accettare la situazione a portata di mano e procedere con essa.

Non è la situazione, è la tua reazione

In una valanga di effetti positivi, il tuo aumento di pazienza e adattabilità ti renderà a sua volta una persona più gentile e meno scettica. Perché a questo punto lo capisci. Siamo tutti umani, facciamo del nostro meglio per tirare avanti. Quindi resta calmo.

I conflitti sorgeranno e il modo in cui scegli di gestirli determinerà il risultato.

Forme alternative di comunicazione

Tutto ciò che è nuovo e non familiare può sembrare terrificante. Soprattutto quando viaggi all'estero, in particolare se viaggi da solo.

Se sei come me, assapori il colpo un po 'abrasivo dello shock culturale. Tutto è così estraneo, così incredibilmente diverso.

Questo può rendere difficile la comunicazione. Non parlo letteralmente la loro lingua. È probabile che non diventerò fluente dall'oggi al domani o da nessuna parte nel prossimo futuro. Ma posso ancora alleviare la mia lotta imparando alcune frasi chiave nella lingua del luogo in cui sto visitando per cavarmela nella vita quotidiana.

Molto probabilmente, macellerò la pronuncia. La persona media capirà il succo di ciò che sto cercando di dire e apprezzerà lo sforzo, indipendentemente dalla cattiva esecuzione.