Cinque cose da sapere prima di iniziare il trattamento per la fertilità

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Se vuoi creare una famiglia, ma stai lottando per rimanere incinta, potresti pensare che il tuo mondo sia finito. Tuttavia, devi sapere che non sei solo. Le statistiche mostrano che una coppia su sei soffrirà di infertilità e richiederà un trattamento. L'infertilità è definita come l'incapacità di rimanere incinta dopo un anno di rapporti sessuali non protetti (questo è ridotto a 6 mesi per le donne di età superiore ai 35 anni). [1]

È importante rendersi conto che una diagnosi di infertilità non significa che ogni speranza è persa, ci sono molte opzioni disponibili per le coppie che stanno lottando per concepire naturalmente.

Le seguenti sono alcune delle cose più importanti da ricordare quando si considera e si subisce un trattamento per l'infertilità.

1. Comprendi le opzioni di trattamento della fertilità e qual è la migliore per te.

È impossibile sapere quale opzione è più adatta a te come coppia senza una consulenza professionale, tuttavia, il tuo medico o specialista non ha bisogno di essere l'unica fonte di informazioni. Esistono eccellenti fonti di informazioni sia online che da varie organizzazioni, tra cui cliniche per la fertilità e enti di beneficenza.

Spesso, quando le persone pensano a un trattamento per la fertilità, pensano immediatamente alla fecondazione in vitro, tuttavia, questa è solo un'opzione tra un'ampia selezione che include chirurgia, trattamento farmacologico e maternità surrogata. [2]

Se non sei adatto a un tipo di trattamento ce ne saranno altri che possono funzionare per te, dedicare del tempo a capire cosa è possibile ridurrà lo stress dell'intera esperienza.

2. Assicurati di essere in forma e in salute per il trattamento della fertilità

Come per qualsiasi gravidanza, è buona norma assicurarsi di essere il più in forma e in salute possibile. Migliorare la tua dieta ti assicurerà di avere uova e sperma sani. Una dieta sana per il concepimento dovrebbe includere:

  • Molta frutta e verdura: prova ad aggiungere frutta a colazione e verdure o insalata ai pasti principali
  • Carboidrati complessi: questi includono cereali integrali come riso integrale, avena e pane integrale. Semplici cambiamenti come usare il riso integrale al posto del bianco e gustare il pane integrale invece del bianco trasformato aiuteranno.
  • Cerca di includere pesce azzurro, noci, semi e oli naturali
  • Aumenta la quantità di fibre che mangi
  • Riduci la quantità di carne rossa che mangi
  • Cerca di evitare additivi, conservanti e prodotti chimici, compresi i dolcificanti artificiali
  • Riduci o evita lo zucchero: fai attenzione alla quantità di zucchero nel cibo prodotto.
  • Riduci o elimina la caffeina, ad es. caffè, tè, cioccolato, cole e alcol
  • Cerca di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua fresca al giorno, questo aiuterà il tuo equilibrio ormonale e il flusso sanguigno.

Dovresti cercare di ridurre l'assunzione di alcol e, naturalmente, smettere di fumare. Seguendo questi semplici passaggi aumenterai le possibilità che il tuo trattamento abbia successo.

3. Considera la tua età

Quando si considerano trattamenti come la fecondazione in vitro, l'età è importante. I medici possono supportare la tua biologia e faranno del loro meglio per aiutarti a rimanere incinta, ma non possono cambiare il tuo corpo.

Un sondaggio del 2006 ha mostrato che l'età media di una madre alla nascita del suo primo figlio era di 25 anni (rispetto a 21,4 nel 1970). [3] Le statistiche ora mostrano che molte coppie stanno pianificando di aspettare fino a quando avranno almeno 30 anni prima di iniziare una famiglia affermando che concentrarsi sulla propria carriera o essere in grado di permettersi di iniziare una famiglia sono le ragioni principali dichiarate per il ritardo nell'avvio di famiglia.

Sebbene le ragioni del ritardo siano comprensibili, le coppie dovrebbero essere consapevoli che più tardi si lascia la famiglia, più difficile potrebbe diventare.

Come puoi vedere dal grafico, una volta raggiunti i 35 anni le tue possibilità di avere una gravidanza di successo tramite la fecondazione in vitro si riducono rapidamente. È un caso simile per la gravidanza naturale con il rischio di aborto spontaneo o sindrome di Down che aumenta oltre i 35 anni, ed è più probabile che tu abbia una gravidanza extrauterina.

Questo non significa che non puoi avere una famiglia se hai più di 35 anni, tuttavia, dovresti assicurarti di essere consapevole dei rischi e parlare con specialisti per assicurarti di ricevere il trattamento per l'infertilità più adatto. Se ti viene detto che il trattamento non è consigliabile non dovresti rinunciare alla speranza, ci sono opzioni come maternità surrogata, affidamento o adozione.

4. Capisci che questo sarà un viaggio stressante ...

Affrontare qualsiasi forma di trattamento dell'infertilità sarà un viaggio lungo e spesso stressante per entrambi, le statistiche mostrano che il 61% delle coppie ritiene che l'infertilità sia più stressante del divorzio [4] Devi essere una squadra forte ed essere pronti a sostenersi a vicenda. È molto probabile che il risultato sia positivo, tuttavia, la luce alla fine del tunnel potrebbe sembrare molto lontana.

Il tuo partner deve capire che, con i tuoi ormoni sbilanciati a causa dei farmaci per l'infertilità o della gravidanza, potresti avere momenti in cui qualsiasi cosa farà sarà sbagliata o che sarai troppo emotivo e stressato. Alcuni farmaci per la fertilità possono causare sbalzi d'umore ed entrambi dovete essere consapevoli di questo ed essere pronti a sostenervi a vicenda.

Il trattamento dell'infertilità sarà una serie di alti e bassi. Può darsi che il primo tentativo di qualsiasi trattamento non riesca a raggiungere il successo della gravidanza che desideri, la pressione e lo stress di aspettare un risultato positivo solo per scoprire che non si è verificato possono essere schiaccianti. Nella fecondazione in vitro, ad esempio, ti verrà detto di dare al processo tre cicli completi che, per una donna sotto i 40 anni, produrrà generalmente una percentuale di successo superiore al 70%. Dopodiché, se fai parte della piccola percentuale per la quale questo trattamento fallisce, ci sono ancora altre opzioni a tua disposizione.

Devi costruire una squadra forte intorno a te, con il tuo partner e membri di supporto della tua famiglia (hai il diritto di essere selettivo e scegliere chi ti aiuterà nel tuo viaggio!) Ci sono anche gruppi online e gruppi Facebook dove puoi incontrare coppie che la pensano come te e ricevere consigli e supporto condivisi. Naturalmente, hai i tuoi professionisti medici a cui puoi rivolgerti quando ne hai bisogno. Ricorda, qualunque cosa accada, non sei chi non sei solo e ci sono persone che possono aiutarti.