Cinque suggerimenti per creare un negozio online

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Con la creazione di un sito web personale più facile che mai, la tendenza è ancora in forte ascesa quando si tratta di "persone comuni" che costruiscono qualsiasi cosa, da un blog personale o un piccolo negozio online, fino a diventare presto enormi aziende (noi tutti lo desideriamo, comunque). Il tuo sito web non è più solo la porta d'accesso alla tua attività; è uno sportello unico per marketing / acquisto / pubblicazione / servizio clienti. In questo modo, il tuo sito web è davvero la chiave per far crescere il tipo esatto di attività e stile di vita che hai sempre sognato.

L'ottimizzazione del tuo sito per le conversioni è una cosa quando sei un web designer o uno sviluppatore, ma è completamente un'altra cosa per il resto di noi. Sebbene tu possa certamente imparare un codice di base per migliorare il tuo gioco, è meglio salvare il design della pagina di destinazione per i designer e concentrarti sulle strategie di marketing che puoi fare da solo. Ecco cinque cose che non puoi permetterti di non considerare.

1. Brand Yourself

Con il mondo aperto a te tramite il Web, c'è un posto per quasi ogni nicchia e, anche tra quelle già affollate, c'è sempre spazio per un'altra voce unica e convincente. Per un vero marchio di te stesso, devi: ● Trovare una nicchia e rimanerci. Se hai già esperienza o passione per qualcosa, fantastico; inizia da lì. Per la maggior parte dei proprietari di siti web, tuttavia, posso garantirti che la tua presunta nicchia è troppo ampia perché, beh, è ​​proprio così che si muovono gli imprenditori principianti. Utilizza lo strumento per le parole chiave di Google per trovare ciò che il tuo pubblico sta cercando, restringendo le parole chiave con elevati volumi di ricerca e bassi tassi di concorrenza. Quindi regola di conseguenza in base ai dati di Google Analytics (vedi sotto) o in base ai livelli di coinvolgimento dell'utente. E non preoccuparti, puoi sempre espandere la tua attenzione in seguito. Meglio iniziare a restringere e allargare da lì che essere conosciuto (o non conosciuto affatto) come il Jack of all trades, master of none. • Stabilisci la tua voce distintiva. Ricordi i giorni in cui il personale e il professionista dovevano essere tenuti completamente separati? Sì, non quando gestisci un sito web in un mercato allagato. Se hai un senso dell'umorismo distintivo, usalo (purché non sia troppo offensivo). Se sei bravo a raccontare storie, raccontale. Se sei un esperto in questioni relative alle forze dell'ordine e lavori su un asse da stiro piuttosto che su una scrivania, diventa l'ufficiale legale del ferro da stiro. Disegna fumetti. Condividere foto. Resta vicino e personale con i follower sui social media. Questo è un caso in cui essere il più distintamente possibile è più di un semplice stimolo alla fiducia.

2. Crea un calendario editoriale

Uno dei modi più sicuri per farsi notare online è disporre di una strategia di contenuti orientata al SEO. Lo sviluppo di un calendario editoriale è un ottimo metodo per mantenere il tuo sito coinvolgente e ricco di parole chiave, incoraggiando allo stesso tempo le conversioni. Un ottimo contenuto, dopotutto, è proprio ciò di cui hai bisogno per attirare visitatori occasionali in una canalizzazione di vendita di newsletter. Alcune cose su cui riflettere: ● Stabilire obiettivi sin dall'inizio. Stai cercando di vendere prodotti? Che ne dici di uno spazio pubblicitario? O stai solo cercando di costruire una comunità impegnata o di affermarti come esperto in modo da assicurarti posti di lavoro migliori? Chiariscilo in anticipo e lascia che questi obiettivi guidino la tua strategia per i contenuti.

● Usa i dati per fare brainstorming. Certo, puoi associarti gratuitamente per un po ', ma molto spesso le idee migliori vengono fuori dai dati. Cerca date importanti nel settore per assicurarti di avere qualcosa di rilevante da scrivere in quel periodo. Ancora una volta, utilizza Google Adwords per avere un'idea migliore di ciò che chiedono i clienti, quindi usalo per raccogliere i post di esperti. Costruisci in tempo per post personali di costruzione del marchio, post per gli ospiti, post sperimentali oa tema e post spontanei per qualsiasi cosa emerga durante l'anno. Sebbene i modelli di calendari mensili e settimanali del Content Marketing Institute siano utili, possono funzionare altrettanto bene quelli di un calendario regolare.

3. Fai qualche ricerca di mercato

Prima di poter scegliere come target il tuo pubblico, devi sapere chi sono e cosa li spinge. In quale altro modo non solo li collegherai al tuo sito, ma li motiverai anche a rispondere ai tuoi inviti all'azione? Vale la pena dare un'occhiata a dati demografici e psicografici. Alcune buone domande da porre: ● Dove vivono i miei clienti? ● Qual è il loro livello di reddito? ● Che livello di istruzione hanno? ● Quali sono i loro hobby, interessi e personalità? ● Qual è il loro problema più grande? ● Hanno figli? ● Cosa vogliono veramente sapere? ● [Inserisci qui le tue domande, raccolte dalla tua esperienza nel settore].

Il software di e-commerce di Amazon offre alcuni ottimi casi di studio per coloro che desiderano svolgere un po 'di compiti a casa su persone che hanno già svolto l'intero processo.

4. Monitora le frequenze di rimbalzo con Analytics

Lanciare un sito web di successo è come fare un esperimento scientifico. Il tuo primo lancio è per la tua prima serie di ipotesi, poi è il momento di fare le tue misurazioni e aggiustarti di conseguenza. Per una buona base di analisi, consiglio vivamente di leggere questa eccellente guida di Google Analytics, che copre tutto, dal passare agli argomenti avanzati, come l'impostazione dei rapporti sui segmenti.

Anche se utilizzerai la dashboard di Google Analytics per modificare le tue strategie SEO, una delle cose più importanti che puoi monitorare sarà la tua frequenza di rimbalzo, che è, essenzialmente, quando qualcuno visita la tua pagina una volta e non torna più. Ciò può indicare una mancanza di interesse per il contenuto del tuo sito o un profondo interesse solo per quella singola pagina di destinazione rispetto a ulteriori materiali o prodotti situati più in profondità nel sito. Se vedi frequenze di rimbalzo elevate, potresti voler modificare i tuoi inviti all'azione e assicurarti che appaiano above the fold, collegando anche a più delle tue pagine interne nei tuoi post. Dovrai anche prestare attenzione ai post in cui gli utenti trascorrono più tempo e valutare l'aggiunta di altri contenuti simili.

5. Verifica la velocità del tuo sito

Chiaro e semplice: la velocità è importante. Se il tuo sito non si carica in pochi secondi, quel visualizzatore non sarà più disponibile. Poiché molti utenti hanno modem obsoleti, dovrai tenere conto di un'ampia gamma di connessioni, assicurandoti che il tuo sito non richieda più di 8 secondi per caricarsi su un modem a 56K. Questa è una cosa complicata quando cerchi contemporaneamente di coinvolgere gli spettatori con foto o video di grandi dimensioni. Verifica la velocità del tuo sito con un tester di velocità del sito e, se è troppo lento, considera l'hosting del tuo sito con una rete CDN (Content Distributed Network), che alimenta velocità del sito più elevate, codifica video e streaming video.