Come cambiare carriera e avvicinarsi al lavoro dei propri sogni

Educatore, autore, Guru del cambiamento di carriera e dell'equilibrio tra lavoro e vita privata Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Sono molti anni che fai "quel lavoro". Vai in ufficio, fai i tuoi progetti, pranzi con i tuoi colleghi e porti a casa il tuo tragitto giornaliero.

Come ci sei arrivato?

Era questo il lavoro che pensavi di fare all'età di 30, 40 ... 50 anni? È questo il lavoro che volevi fare al college quando il cielo era il limite?

Non lo è, eh? Cos'è successo?

Come molti di noi, abbiamo fatto la cosa responsabile finendo il college e ottenendo un lavoro. Siamo le persone che si presentano e lavorano. Abbiamo l'etica del lavoro "pranzo-secchio-rimboccarsi le maniche". [1]

Ma non dovremmo odiarlo. Dovremmo amarne ogni minuto e sapere che la nostra vocazione serve al nostro scopo.

"È troppo tardi per me. Non avrò mai il lavoro dei miei sogni. " Non ha senso. DOBBIAMO perseguire il lavoro dei nostri sogni.

Secondo Business Insider: [2]

L'americano medio trascorre 90.000 ore al lavoro nel corso della sua vita. Ma l'87% degli americani non ha passione per il proprio lavoro. E quasi il 60% afferma che il proprio lavoro li rende insonni. L'americano medio trascorre più di 100 ore al pendolare ogni anno. E un quarto degli americani afferma che il lavoro è la prima fonte di stress.

Dei circa 100 milioni di dipendenti a tempo pieno del paese, il 51% non è impegnato al lavoro, il che significa che non sente alcun legame reale con il proprio lavoro e quindi tende a fare il minimo indispensabile. [3]

Cambiare carriera è difficile, ma si può fare. Ecco come iniziare:

1. Visualizza il lavoro dei tuoi sogni

Probabilmente puoi cercare su Google una miriade di registrazioni di "meditazione lavoro da sogno" o "visualizzazione di lavoro da sogno" che puoi scaricare gratuitamente. Se è troppo lavoro, fallo semplicemente:

Siediti su una sedia con gli occhi chiusi e visualizza te stesso mentre sali in macchina (o in treno o in carpool) e vai al lavoro.

Dove stai andando? Dove parcheggi? Cosa indossi? Dove lavori? Chi ti sta aspettando? A che ora è il tuo primo incontro e con chi è?

Hai capito? Pensa a tutti i pezzi che verrebbero incorporati nel tuo Dream Job e guardali davvero. Scrivi quello che vedi. Tieni sempre con te questo documento scritto a mano in modo da poter rivisitare quella visualizzazione.

È banale, lo so ... ma ti aiuterà davvero a trovare quella vocazione che cerchi.

2. Determina i tuoi principali punti di forza e le tue abilità

Questa attività può aiutarti a identificare chiaramente i tuoi punti di forza e le tue abilità in modo da sapere come rappresentarli su un curriculum funzionale.

Se intendi apportare un cambiamento, i potenziali datori di lavoro vogliono sapere cosa puoi fare più di quanto hai già fatto.

Tira fuori il tuo curriculum e guarda le tue varie posizioni. Probabilmente hai un elenco puntato per ogni lavoro delle tue varie responsabilità. In tal caso, inizia identificando il set di competenze di cui hai bisogno per completare ogni attività.

Supponiamo che lavori da dieci anni come contabile. Potresti trascorrere le tue giornate lavorando con i libri contabili di diversi clienti, preparando rapporti e conducendo controlli. Quali abilità sono necessarie per eseguire queste attività? Auto motivazione? Acume e interesse per gli affari? Capacità organizzative? Gestire le scadenze? Tutto quanto sopra?

Dai vari lavori sul tuo curriculum, individua tutte le tue abilità e poi inseriscile in gruppi a tema.

Il mio curriculum comprende gruppi di competenze come gestione, supervisione, pianificazione di eventi e gestione del budget. Puoi trovare una guida alle abilità lavorative definitive necessarie per cambiare carriera qui: L'elenco delle abilità lavorative definitive per aiutarti a cambiare carriera

Infine, individua da 3 a 5 "momenti salienti della carriera" che possono essere associati a queste abilità. Queste sono le varie piume nel cappello che hai avviato o facilitato durante il tuo lavoro che non sarebbero esistite senza di te. Ora sei pronto per aggiornare il curriculum!

3. Passa a un curriculum funzionale (basato sulle competenze)

Se hai davvero intenzione di fare il grande salto e di cambiare effettivamente carriera, avrai bisogno di un curriculum che, ancora una volta, mostri cosa puoi fare per loro. Se sei un insegnante che cerca di uscire dall'aula ma resta nell'istruzione, potresti cercare un coordinatore didattico o una posizione di bibliotecario. Le tue capacità dovrebbero riflettere la posizione che desideri piuttosto che il tuo curriculum riflettere ciò che hai avuto.

Consiglio da 3/4 a una pagina intera delle tue abilità funzionali. Ogni gruppo di abilità è un'intestazione e lo segui con elenchi puntati delle attività che lo supportano. Ecco uno dei miei:

Comunicazioni, social media e tecnologia

  • Competenza in MS Word, Excel, Publisher, Power Point, Outlook; Hardware per PC e Mac
  • Crea / aggiorna contenuti web per attività di marketing negli affari e nel progresso degli studenti
  • Collabora con grafici, scrittori e dipartimenti di pubbliche relazioni per le attività di marketing
  • Utilizzo dei social media per il reclutamento, la programmazione, la raccolta di fondi e la collaborazione
  • Facebook, forum WACUHO, Twitter, LinkedIn

Una volta che hai messo a punto le tue abilità e competenze, passa da 1/4 a 1/2 pagina sui momenti salienti della carriera. Questi sono quei contributi eccezionali che hai fatto a uno dei tuoi datori di lavoro precedenti (o attuali). In questo modo:

Operazioni riprogettate per PCC Foundation

  • Creare un processo per l'assegnazione delle borse di studio e implementare il nuovo software Academic Works
  • Supervisionare la struttura del comitato della Fondazione e fornire documenti di formazione per i nuovi presidenti
  • Gestire il processo di assegnazione delle sovvenzioni e il riallineamento

Infine, puoi elencare la tua esperienza precedente in ordine dalla posizione più recente o attuale a quella più vecchia. Elenca solo il titolo della posizione, il datore di lavoro e le date occupate. Puoi seguirlo con la tua istruzione e quindi elencare tutti i riferimenti in fondo.