Come comunicare in modo efficace in qualsiasi relazione

Un autore e formatore specializzato nell'aiutare imprenditori, celebrità e attivisti socialmente consapevoli. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Nonostante tutta la nostra spavalderia sui social media, viviamo in una società in cui la comunicazione è vista meno come un'arte e più come un esercizio superficiale. Trascorriamo così tanto tempo con le persone, ma facciamo fatica a comunicare in modo significativo.

Se ritieni di aver padroneggiato una comunicazione efficace, esamina l'elenco di seguito e verifica se riesci a vedere te stesso in uno degli esempi:

Esempio 1

Ti senti a disagio con le azioni o i commenti di una persona e invece di dirlo immediatamente alla persona, eludi il problema e cerchi di andare avanti come se il comportamento offensivo o il commento non si fossero mai verificati.

Vai avanti con la relazione e sviluppi un modello per non affrontare le situazioni difficili. In poco tempo, la persona con cui sei in relazione dirà o farà qualcosa che ti spinge oltre e prevedibilmente, esplodi o ti ritiri completamente dalla relazione.

In questo esempio, le verità difficili da dire diventano verità mai espresse che si trasformano in risentimento e rabbia.

Esempio 2

Comunichi dalla testa e senza emozioni. Anche se ciò che comunichi ha perfettamente senso per te, sembra freddo perché manca di emozioni.

Le persone non capiscono cosa ti motiva a dire quello che dici e, senza condividere i tuoi sentimenti ed emozioni, gli altri ti percepiscono come scortese, freddo o aggressivo.

Saprai che questo è un problema se le persone ti evitano, ignorano i tuoi contributi nelle riunioni o ti dicono che le tue parole sono ferite. Puoi anche sapere che fai fatica in quest'area se ti ritrovi a chiedere scusa costantemente per le cose che hai detto.

Esempio 3

Hai un problema con una persona, ma comunichi il tuo problema a una persona completamente diversa.

La persona con cui confidi non ha l'autorità per risolvere la questione che ti preoccupa e, sebbene tu abbia sfogato ed espresso frustrazione, la sfida sottostante è irrisolta.

Esempio 4

Sei cresciuto in una famiglia con abitudini di comunicazione distruttive e queste abitudini si manifestano nelle tue relazioni attuali.

Poiché non hai mai smesso di chiederti perché comunichi nel modo in cui lo fai e se il tuo stile di comunicazione funziona ancora, potresti non capire come le tue parole influenzano gli altri e come implementare un cambiamento positivo.

Se ti trovi in ​​una delle situazioni sopra descritte, questo articolo è per te.

La comunicazione può costruire o decimare mondi ed è importante che sia corretto. Indipendentemente dalle tue aspirazioni professionali o obiettivi personali, puoi migliorare le tue capacità di comunicazione se segui i consigli seguenti:

1. Comprendi il tuo stile di comunicazione

Per comunicare in modo efficace, è necessario comprendere l'eredità comunicativa trasmessa dai nostri genitori, nonni o tutori. Ognuno di noi è cresciuto con regole dette e non dette sulla comunicazione.

In alcune famiglie, la comunicazione diretta è praticata e onorata. In altre famiglie, i membri della famiglia sono incoraggiati a evitare le conversazioni difficili. Alcune famiglie apprezzano il dialogo aperto e franco e altre no. Altre famiglie praticano il silenzio su questioni sostanziali, cioè affrontano raramente o raramente conversazioni difficili.

Prima di poter apprezzare le sfumature richieste nella comunicazione, è utile conoscere i modelli familiari con cui sei cresciuto.

2. Impara altri stili di comunicazione

Comunicare in modo efficace richiede di fare un passo indietro, valutare il destinatario previsto della comunicazione e pensare a come la persona preferisce essere comunicata. Una volta che lo sai, puoi personalizzare il tuo messaggio in modo da aumentare la probabilità di essere ascoltato. Ciò ti impedisce anche di presumere che il modo in cui comunichi con un gruppo sia appropriato o giusto per tutti i gruppi o le persone.

Se non sei sicuro di come determinare gli stili dei gruppi o delle persone con cui stai interagendo, puoi sempre chiedere loro:

"Come preferisci ricevere le informazioni?"

Questo approccio richiede l'ascolto, sia di ciò che le persone dicono sia di ciò che non viene detto. Richard Branson, CEO di Virgin Group, ha osservato che i migliori comunicatori sono anche ottimi ascoltatori.

Per comunicare in modo efficace da relazione a relazione e da situazione a situazione, è necessario comprendere le esigenze di comunicazione degli altri.

3. Precisione e cura degli esercizi

Un recente impegno ha sottolineato per me l'importanza di prestare attenzione durante la comunicazione.

Durante un recente viaggio in Ohio, ho deciso di incontrare un vecchio amico per fare una passeggiata. Mentre passeggiavamo nel parco di calcio, il mio amico ha annunciato gentilmente che aveva qualcosa di cui parlare, era arrabbiato con me. La sua introduzione al problema mi ha permesso di cambiare mentalmente marcia e di prepararmi per la conversazione.

Poco dopo aver introdotto il cambiamento nella conversazione, il mio amico mi ha chiesto perché non lo avevo invitato alla festa di lancio della mia attività. Vive in Ohio e io vivo nella zona di Washington DC.

Ho spiegato che l'evento mi è sfuggito di sorpresa e ho iniziato a pianificare l'elenco degli inviti solo tre settimane prima dell'evento. A causa della natura dell'ultimo minuto del raduno, ho deciso di invitare persone nell'area DMV contro i miei amici al di fuori dell'area: non volevo mancare di rispetto chiedendo loro di viaggiare con un preavviso così breve.

Ho anche notato che non volevo essere deluso se lui e gli altri si fossero rifiutati di venire all'evento. Quindi ho giocato sul sicuro in termini di invitare persone locali.

Al momento, ho sentito che la conversazione è andata molto bene. Ho anche fatto il check-in con il mio amico pochi giorni dopo la nostra passeggiata, affermando il mio apprezzamento per la sua disponibilità a comunicare il suo turbamento e la nostra capacità di superarlo.

Il modo in cui si è svolta questa conversazione ha esemplificato una comunicazione efficace. Il mio amico mi si è avvicinato con grazia e vulnerabilità. Mi si è avvicinato con un livello di curiosità che non mi ha messo alle calcagna - sono stato in grado di ascoltare davvero quello che stava dicendo, scusarmi per l'impatto della mia decisione su di lui e giurare che andando avanti, avrei sempre chiesto piuttosto che fare decisioni per lui e per gli altri.