Come controllare i tuoi pensieri ed essere il padrone della tua mente

Michele è un ministro spirituale-interreligioso, consigliere di vita, insegnante, scrittore e drogato di gratitudine. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

La tua mente è lo strumento più potente che hai per la creazione del bene nella tua vita, ma se non usata correttamente, può anche essere la forza più distruttiva della tua vita. Controllare i tuoi pensieri significa influenzare il modo in cui vivi la tua vita.

La tua mente, più specificamente i tuoi pensieri, influenza la tua percezione e quindi la tua interpretazione della realtà. (Ed ecco perché la tua percezione è la tua realtà)

Ho sentito che la persona media pensa a circa 70.000 pensieri al giorno. È molto, soprattutto se sono improduttivi, autolesionisti e solo un generale spreco di energia.

Puoi lasciare che i tuoi pensieri si scatenino, ma perché dovresti? È la tua mente, i tuoi pensieri; non è ora di riprendere il tuo potere? Non è ora di prendere il controllo?

Scegli di essere la persona che pensa attivamente e consapevolmente ai tuoi pensieri. Sii qualcuno che può controllare i tuoi pensieri, diventa il padrone della tua mente.

Quando cambi i tuoi pensieri, cambierai anche i tuoi sentimenti ed eliminerai anche i fattori scatenanti che provocano quei sentimenti. Entrambi questi risultati ti offrono un maggiore livello di pace nella tua mente.

Al momento ho alcuni pensieri che non sono di mia scelta o una risposta dalla mia riprogrammazione. Sono il padrone della mia mente, quindi ora la mia mente è abbastanza tranquilla. Anche il tuo può essere!

Sommario

  1. Chi sta pensando ai miei pensieri?
  2. Come dominare la tua mente
  3. Il risultato finale
  4. Ulteriori informazioni sulla forza mentale

Chi sta pensando ai miei pensieri?

Prima di poter diventare il padrone della tua mente, devi riconoscere che sei attualmente in balia di diversi "squatter" indesiderati che vivono nella tua mente e che hanno il controllo dei tuoi pensieri.

Se vuoi essere il capo di loro, devi sapere chi sono e qual è la loro motivazione, quindi puoi prenderne il controllo e sfrattarli.

Ecco quattro degli "squatter" nella tua testa che creano pensieri malsani e improduttivi.

1. Il critico interiore

Questo è il tuo costante molestatore che spesso è un conglomerato di:

  • Parole di altre persone, molte volte i tuoi genitori
  • Pensieri che hai creato in base alle aspettative tue o di altre persone
  • Confrontarsi con altre persone, compresi i media
  • Le cose che ti sei detto a seguito di esperienze dolorose come il tradimento e il rifiuto. La tua interpretazione crea insicurezza e colpa, che molto probabilmente sono immeritate in caso di rifiuto e tradimento.

The Inner Critic è motivato da dolore, bassa autostima, mancanza di autoaccettazione e mancanza di amore per se stessi.

Perché altrimenti questa persona abuserebbe di te? E poiché questa persona sei tu, perché altrimenti abuseresti di te stesso? Perché permetti a qualcuno di trattarti così male?

2. Il peggiore

Questa persona vive nel futuro, nel mondo del "e se".

The Worrier è motivato dalla paura, che spesso è irrazionale e non ha basi. Di tanto in tanto, questa persona è motivata dalla paura che ciò che è successo in passato accada di nuovo.

3. Il reattore o piantagrane

Questo è quello che scatena rabbia, frustrazione e dolore. Questi fattori scatenanti derivano da ferite non cicatrizzate del passato. Qualsiasi esperienza che sia anche strettamente correlata a una ferita passata lo farà esplodere.

Questa persona può essere provocata dalle parole o dai sentimenti e può persino essere provocata da suoni e odori.

Il Reactor non ha una reale motivazione e ha uno scarso controllo degli impulsi. È gestito da una programmazione passata che non ti serve più, se mai lo ha fatto.

4. Il Depriver del sonno

Può essere una combinazione di un numero qualsiasi di diversi squatter tra cui il pianificatore interiore, il rehasher e il ruminatore, insieme al critico interiore e al preoccupato.

La motivazione di Sleep Depriver può essere:

  • Come reazione al silenzio, contro cui combatte
  • Prendersi cura degli affari che hai trascurato durante il giorno
  • Insicurezza, bassa autostima, insicurezza e ansia generalizzata
  • Come elencato sopra per il critico interiore e il più preoccupato

Come puoi controllare questi squatter?

Come dominare la tua mente

Sei il pensatore e l'osservatore dei tuoi pensieri. Puoi controllare i tuoi pensieri, ma devi prestare loro attenzione in modo da poter identificare "chi" sta conducendo lo spettacolo: questo determinerà la tecnica che vorrai utilizzare.

Inizia ogni giornata con l'intenzione di prestare attenzione ai tuoi pensieri e sorprenderti quando stai pensando a pensieri indesiderati.

Esistono due modi per controllare i tuoi pensieri:

  • Tecnica A - Interrompili e sostituiscili
  • Tecnica B - Eliminali del tutto

Questa seconda opzione è nota come tranquillità.

La tecnica dell'interruzione e della sostituzione è un mezzo per riprogrammare il tuo subconscio. Alla fine, i pensieri sostitutivi diventeranno i pensieri "go-to" nelle situazioni applicabili.

Usa la Tecnica A con l'Inner Critic and Worrier e la Tecnica B con Reactor e Sleep Depriver.

1. Per il critico interiore

Quando ti accorgi di pensare a qualcosa di negativo su di te (chiamarti per nome, mancarti di rispetto o rimproverarti), interrompilo.

Puoi urlare (nella tua mente): "Stop! No!" o "Basta! Adesso ho il controllo. " Quindi, qualunque sia il tuo pensiero negativo su te stesso, sostituiscilo con un pensiero opposto o contrario o un'affermazione che inizi con "Io sono".

Ad esempio, se il tuo pensiero è "Sono un tale perdente", puoi sostituirlo con "Sono una creazione divina dello Spirito universale. Sono un essere spirituale perfetto che impara a padroneggiare l'esperienza umana. Sono un essere di energia, luce e materia. Sono magnifico, brillante e bellissimo. Amo e mi approvo così come sono. "

Puoi anche dialogare con te stesso per screditare la "voce" che ha creato il pensiero, se sai di chi è la voce:

"Solo perché il tal dei tali ha detto che ero un perdente non lo rende vero. Era la sua opinione, non una dichiarazione di fatto. O forse stavano scherzando e l'ho preso sul serio perché sono insicuro ".

Se riconosci di avere pensieri autocritici ricorrenti, puoi scrivere o pianificare in anticipo i tuoi pensieri contrari o affermazioni in modo da essere pronto.

Questo è il primo squatter che dovresti sfrattare, con la forza, se necessario:

  • Fanno irritare il peggiore.
  • I nomi che ti chiami diventano attivatori quando chiamati da altri quei nomi, quindi mantiene anche la presenza del Reactor.
  • Sono spesso presenti quando cerchi di addormentarti, quindi perpetua il Depriver del sonno.
  • Sono un bullo ed è verbalmente ed emotivamente violento.
  • Sono i distruttori dell'autostima. Ti convincono che non sei degno. Sono bugiardi! Nell'interesse della tua autostima, tirali fuori!

Elimina il tuo peggior critico e diminuirai anche la presenza degli altri tre squatter.

Sostituiscili con i tuoi nuovi migliori amici che supportano, incoraggiano e migliorano la tua vita. Questa è una presenza che desideri nella tua mente.

2. Per i peggiori

L'ansia prolungata è mentalmente, emotivamente e fisicamente malsana. Può avere implicazioni per la salute a lungo termine.

La paura avvia la risposta di lotta o fuga, crea preoccupazione nella mente e crea ansia nel corpo. Questo potrebbe renderti più difficile controllare i tuoi pensieri in modo efficace.

Dovresti essere in grado di riconoscere immediatamente un "pensiero preoccupato" da come ti senti. I segni fisiologici che la risposta di lotta o fuga della paura ha avuto luogo sono:

  • Aumento della frequenza cardiaca, pressione sanguigna o aumento dell'adrenalina
  • Respirazione superficiale o mancanza di respiro
  • Muscoli tesi

Usa il metodo sopra indicato per interrompere qualsiasi pensiero di preoccupazione e poi sostituirlo. Ma questa volta sostituirai i tuoi pensieri di preoccupazione con pensieri di gratitudine per il risultato che desideri.

Se credi in un potere superiore, questo è il momento di impegnarti con esso. Ecco un esempio:

Invece di preoccuparmi dei miei cari che viaggiano in caso di maltempo, dico quanto segue (la chiamo preghiera):

"Grazie grande spirito per aver vegliato su _______. Grazie per aver vegliato sulla sua auto e averla tenuta al sicuro, adatta alla circolazione e priva di problemi di manutenzione senza preavviso. Grazie per averlo circondato solo con conducenti sicuri, coscienziosi e attenti. E grazie per averlo tenuto al sicuro, coscienzioso e vigile. "

Sorridi quando ci pensi o dillo ad alta voce e esprimilo al presente. Entrambi ti aiuteranno a sentirlo e forse anche a iniziare a crederci.

Se riesci a visualizzare ciò per cui stai pregando, la visualizzazione migliorerà la sensazione in modo da aumentare l'impatto nel tuo campo vibratorio.

Ora, fai un respiro calmante, inspira lentamente attraverso il naso ed espira lentamente attraverso la bocca. Prendine quante ne vuoi! Fallo finché non senti di essere vicino ad avere il controllo dei tuoi pensieri.

Sostituire i pensieri di paura con la gratitudine diminuirà il comportamento reazionario, togliendo il vapore dal Reactor.

Ad esempio: se tuo figlio si perde in un centro commerciale, la tipica reazione dei genitori che segue i pensieri di paura quando li trova è gridargli contro.

"Ti avevo detto di non lasciare mai la mia vista." Questa reazione non fa che aumentare il livello di paura del bambino di perdersi in primo luogo.

Inoltre, insegna loro anche che mamma e / o papà si arrabbieranno quando lui o lei commette un errore, il che potrebbe farti mentire o non dirti cose in futuro.

Cambia quei pensieri paurosi quando accadono:

"Grazie (la tua scelta di Higher Power) per aver vegliato su mio figlio e averlo tenuto al sicuro. Grazie per avermi aiutato a trovarlo presto. "

Quindi, quando vedrai tuo figlio dopo questo processo di pensiero, la tua unica reazione sarà la gratitudine e questa sembra un'alternativa migliore per tutte le persone coinvolte.

3. Per Troublemaker, Reactor o Over-Reactor

L'eliminazione definitiva di questo squatter richiederà un po 'più di attenzione e riflessione dopo il fatto per identificare e curare le cause dei trigger. Ma fino ad allora, puoi impedire al Reactor di perdere il controllo iniziando la respirazione cosciente non appena riconosci la sua presenza.

I pensieri o i sentimenti del Reattore attivano la risposta di lotta o fuga proprio come con il Worrier. I segni fisiologici della sua presenza saranno gli stessi. Con un po 'di attenzione dovresti essere in grado di distinguere tra ansia, rabbia, frustrazione o dolore.

Sono sicuro che hai sentito il suggerimento di contare fino a dieci quando ti arrabbi: beh, puoi rendere quei dieci secondi molto più produttivi se respiri consapevolmente durante quel periodo.

La respirazione consapevole è semplice come sembra: sii consapevole del tuo respiro. Presta attenzione all'aria che entra ed esce.

Inspira dal naso:

  • Senti l'aria entrare nelle tue narici.
  • Senti i tuoi polmoni che si riempiono e si espandono.
  • Concentrati sulla pancia che si alza.

Espira attraverso il naso:

  • Senti i polmoni che si svuotano.
  • Concentrati sulla caduta della pancia.
  • Senti l'aria che esce dalle tue narici.

Fallo per tutto il tempo che desideri. Lascia la situazione, se vuoi. Questo dà all'adrenalina il tempo di normalizzarsi. Ora puoi affrontare la situazione con una prospettiva più calma e razionale ed evitare comportamenti dannosi e avrai più controllo sui tuoi pensieri.

Uno dei problemi causati da questo squatter è che si aggiunge ai problemi di chi non ha sonno. Sfruttando o almeno controllando il Reactor, ridurrai il comportamento reazionario, il che ridurrà la necessità di rimuginare e ruminare che potrebbero impedirti di addormentarti.

Domina la tua mente e impedisci al Reactor di portare stress a te e alle tue relazioni!

4. Per il Depriver del sonno

(Sono composti da Inner Planner, Rehasher e Ruminator, insieme a Inner Critic e Worrier.)

Ero afflitto da un problema molto comune: non riuscire a spegnere la mente prima di andare a dormire. Questa incapacità mi ha impedito di addormentarmi e quindi di ottenere una notte di sonno ristoratore e riposante.

Ecco come ho dominato la mia mente e ho sfrattato il Depriver del sonno e tutti i suoi amici.

  1. Ho iniziato concentrandomi sul mio respiro, prestando attenzione al sollevamento e all'abbassamento del mio ventre, ma questo non ha tenuto lontani i pensieri a lungo. (In realtà, ora inizio con il controllo della posizione della bocca a riposo per impedirmi di contrarre.)
  2. Poi ho escogitato una strategia sostitutiva che eliminava il pensiero incontrollato, immaginando la parola mentre inspiravo e pensava la parola fuori quando espiravi. Vorrei (e farei) allungare la parola per adattarla alla lunghezza del mio respiro.

Quando mi sorprendo a pensare, torno dentro, fuori. Con questa tecnica, sto ancora pensando, più o meno, ma le ruote non girano più senza controllo. Ho il controllo della mia mente e dei miei pensieri e scelgo il silenzio.

Dalla prima volta che ho provato questo metodo, ho iniziato a sbadigliare dopo pochi cicli e di solito mi addormento entro dieci minuti.

Per le notti davvero difficili, aggiungo un aumento dell'attenzione tenendo gli occhi in posizione di sguardo (chiusi, ovviamente). A volte provo a guardare verso il mio terzo occhio, ma mi fa davvero male.

Se hai problemi ad addormentarti perché non riesci a spegnere la mente, ti consiglio vivamente di provare questa tecnica. Lo uso ancora tutte le sere. Puoi iniziare a dormire meglio stanotte!

Puoi anche utilizzare questa tecnica ogni volta che vuoi:

  • Torna a dormire se ti svegli troppo presto
  • Spegni i tuoi pensieri
  • Calma i tuoi sentimenti
  • Concentrati semplicemente sul momento presente

La linea di fondo

La tua mente è uno strumento e, come qualsiasi altro strumento, può essere utilizzata per scopi costruttivi o distruttivi.

Puoi lasciare che la tua mente sia occupata da inquilini indesiderati, indesiderabili e distruttivi oppure puoi scegliere inquilini desiderabili come pace, gratitudine, compassione, amore e gioia.

La tua mente può diventare la tua migliore amica, il tuo più grande sostenitore e qualcuno su cui puoi contare per essere presente e incoraggiarti. Puoi avere il controllo dei tuoi pensieri. A te la scelta!

Ulteriori informazioni sulla forza mentale

  • Come smettere di preoccuparsi del futuro: 8 tecniche pratiche
  • 40 modi per raggiungere la tranquillità e la calma interiore
  • Come fermare i pensieri di corsa quando la tua mente non si ferma
  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Michele Goldstein

Michele è un ministro spirituale interreligioso, consigliere di vita, insegnante, scrittore e drogato di gratitudine.

Tendenza nella forza mentale

Altro di questo autore

Michele Goldstein

Michele è un ministro spirituale interreligioso, consigliere di vita, insegnante, scrittore e drogato di gratitudine.

Tendenza nella forza mentale

Leggi avanti

Come smettere di ragionare quando la tua mente non si calma
Sintomi di ansia che molte persone trascurano
17 tipi di meditazione (tecniche e principi fondamentali) per praticare la consapevolezza
I vantaggi della meditazione quotidiana durante le vacanze

Ultimo aggiornamento il 18 dicembre 2020

5 tecniche di gestione dello stress che hanno dimostrato di funzionare

Certified NeuroHealth Coach, specializzato in gestione dello stress e stile di vita integrato nel benessere per l'equilibrio tra lavoro e vita privata Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Senti la frustrazione di essere trascinato in un milione di direzioni?

L'energia dispersa, il risultato del tentativo di fare tutte le cose, ma la sensazione di non riuscire a essere efficace in nessuna di esse, si accende travolgente sia al lavoro che a casa. Forse stai lottando più del solito perché i confini tra vita professionale e personale sono diventati sfocati. O forse le sfide extra di quest'anno stanno semplicemente amplificando questa battaglia che stavi combattendo già da un po '.

Sebbene sia impossibile eliminare tutti i fattori di stress che ci spingono a strapparci i capelli dalle radici o rannicchiarci nel comodo comfort dei nostri letti, possiamo controllare le nostre reazioni a loro. La chiave per una gestione efficace dello stress è semplice: adottare un approccio proattivo.

Queste tecniche di gestione dello stress basate sulla scienza ti aiuteranno a fermare la ruota del criceto in modo che tu possa sentirti più calmo, indipendentemente da ciò che la vita ti propone.

I rituali mattutini consapevoli danno il tono a una giornata tranquilla

Ti capita mai di sentire come se fossi solo faticoso nei movimenti ma non ti piace davvero il processo di iniziare la giornata? Non deve essere così. Iniziare le nostre mattine con intenzione mette in moto un effetto a catena positivo che tocca ogni aspetto della nostra vita. Prendersi semplicemente il tempo per creare un senso di calma e di auto-nutrimento al mattino fa molto per una gestione efficace dello stress.

1. Concentrati innanzitutto sul sentirti bene

Invece di sentirti sconfitto dal momento in cui apri gli occhi, pianifica in anticipo di fare qualcosa che ti dia gioia. Affinché ciò sia più efficace, scegli qualcosa in base a ciò che ti piace veramente, piuttosto che a ciò che pensi di dover fare.

Ad esempio, potresti aver letto che gli allenamenti mattutini alleviano lo stress aumentando la serotonina (quel meraviglioso ormone che stimola l'umore). Questo è vero, e se allenarti ti fa sentire bene, continua così!

Se temi di alzarti dal letto per fare esercizio, tuttavia, è tempo di un approccio diverso. Fare pressione su noi stessi per fare qualcosa che non possiamo sopportare diminuisce la nostra motivazione e aggrava il nostro stress!

Strategia: lascia andare i "dovrei" e fai qualcosa che sai ti piace.

In caso di dubbi, ecco alcune semplici idee da provare:

Concediti un silenzio tranquillo prima che tutti gli altri in casa si svegliano. Assapora il calore, il sapore e l'aroma del tuo caffè. Esci per immergerti nella pacifica bellezza dell'alba. Ascolta musica edificante o il cinguettio degli uccelli. Scrivi ciò per cui sei grato o cosa sta andando bene nella tua vita.

Attività di consapevolezza come queste ci aiutano a sintonizzarci con i nostri sensi e a notare i nostri pensieri e sentimenti senza interruzioni. Allevia lo stress costruendo la resilienza sotto forma di migliori capacità di coping e diminuzione delle tendenze ad assumere le emozioni negative degli altri. Queste capacità significano che i futuri fattori di stress hanno un impatto minore sulla nostra felicità e sul nostro benessere fisico. [1]

2. Coltivate con attenzione chi / cosa permettete nel vostro spazio mentale

"Sei la media delle cinque persone con cui trascorri più tempo".

Questa famosa citazione di Jim Rohn è stata scritta molto prima dell'avvento delle moderne tecnologie come Internet e i social media. Grazie a questi progressi, la nostra bolla di cinque persone si è espansa in modo esponenziale.

Faremmo bene a non ignorare il fatto che anche un "rapido check-in mattutino" sui nostri telefoni può avere un forte impatto. Il nostro umore e i livelli di stress durante la giornata spesso dipendono da questo singolo elemento.

Un metodo efficiente per controllare questo impatto è creare confini solidi. Decidi quali persone, eventi e pensieri meritano il prezioso patrimonio immobiliare del tuo cervello. Rifiuta di lasciare che le urgenze di altre persone diventino le tue emergenze.

Strategia: evita email, social media e notizie fino a quando non ti sei preso del tempo per la tua attività di benessere mattutina.

Limita l'esposizione a questi punti vendita durante il giorno per ridurre al minimo i livelli di stress. [2] Identifica persone, argomenti di conversazione o situazioni che innescano in te una risposta allo stress. Evitalo il più possibile ed elimina qualsiasi rumore extra che non ti aiuti a sentirti calmo.

Evita i crolli di mezzogiorno e prendi il controllo della tua vita

Hai mai notato che molti suggerimenti per alleviare lo stress, soprattutto se correlati all'aumento del successo e al miglioramento della nostra qualità di vita, si concentrano sulla routine mattutina e serale?

Darren Hardy, autore di The Compound Effect, chiama queste abitudini i "reggilibri" dei nostri giorni e afferma che sono i tratti distintivi di una vita di successo. Sebbene questa pratica di per sé ci aiuti ad alleviare lo stress mettendo noi stessi in controllo dei nostri inizi e finali quotidiani, c'è un merito spesso sottovalutato nel creare punti di ancoraggio aggiuntivi durante il giorno per mantenere la nostra energia radicata e ottimizzata.

3. Crea spazio per il divertimento

Ammettiamolo: l'età adulta può essere una vera seccatura. Abbiamo così tanta tensione repressa a causa della nostra attenzione su "dovrei", "must" e "need-to". In tutta quella frenesia e preoccupazione che ne deriva, a volte ci dimentichiamo di lasciar andare le aspettative e sintonizzarci sui nostri desideri, sogni e requisiti fisiologici di sollievo.

Strategia: resisti all'impulso di rimproverarti per essere egoista o pigro, o per non "guadagnarti".

Quel critico interiore è del tutto normale, ma non è solo un killer di divertimento, intensificherà i tuoi sentimenti di stress. Gestire quella voce può essere un po 'complicato, ma è totalmente fattibile.

Questi pensieri auto-sabotanti, in fondo, provengono dalla tua mente subconscia che cerca di proteggerti dal giudizio, da te stesso o dagli altri. Il semplice fatto di notarli è il primo passo per superare questo problema. Chiediti: "È proprio vero o è il mio cervello che parla per paura?" Paragonabile a rivolgersi a un bambino piccolo: le diresti che è egoista o pigra per giocare, fare una pausa o divertirsi? Ovviamente no! Immaginarti nei suoi panni è un modo semplice per praticare l'auto-compassione.

Evita anche la tendenza a risparmiare il divertimento per la fine della giornata dopo che te lo sei "guadagnato". Non si tratta di mantenere il punteggio e, se ci provi, rischi di perdere. La felicità e la soddisfazione per la nostra vita non devono essere guadagnate, indipendentemente da ciò che ci è stato insegnato.

Il nostro cervello e il nostro corpo reagiscono in modo così positivo alle esperienze che evocano gioia, conforto, connessione e gioco che gli effetti sono misurabili. In effetti, è stato dimostrato che il semplice impegno in attività piacevoli riduce i livelli di cortisolo (ormone dello stress). [3]

4. Mangia per combattere lo stress

Un cervello affamato di carburante è un cervello stressato. Quando il nostro stomaco è vuoto, i livelli di zucchero nel sangue diminuiscono, riducendo la nostra energia. Ciò riduce anche i livelli di pazienza.

Se hai mai visto un bambino, o anche il tuo coniuge o un collega, arrabbiarsi con te come una bomba antistress ticchettante, potresti aver assistito a quelli che alcuni chiamano "gli impiccati" (fame + rabbia). Le persone hanno maggiori probabilità di farsi prendere dal panico o esplodere quando funzionano a questo livello. La parte del nostro cervello che prende decisioni istruite, logiche e perspicaci viene letteralmente chiusa in questa situazione.

È normale notare che abbiamo fame o ricordarci di mangiare solo una volta che abbiamo già raggiunto il limite. Il problema, come detto, è che le nostre capacità decisionali a questo punto sono nulle. È probabile che afferreremo tutto ciò che rassicurerà più rapidamente il nostro cervello che non sta morendo di fame e poiché una delle principali fonti di carburante del nostro cervello è il glucosio, naturalmente desideriamo ardentemente carboidrati semplici e dolci per ottenere quello zucchero colpito velocemente. Questo aumenta lo stress un paio d'ore dopo, quando la nostra energia crolla. Crea ancora più stress facendoci sprecare molte energie mentali picchiandoci su scelte che ci fanno sentire schifosi.

Strategia: pianificare in anticipo è essenziale, ma non deve essere complicato.

Prepara in lotti alimenti di base, come pasta, quinoa e vari tipi di frutta e verdura, per preparare pasti e spuntini veloci al volo. Mantieni stuzzichini nutrienti in standby - in auto, scrivania, frigorifero - per un comodo e rapido recupero dai "blocchi".

Includi cibi ricchi di magnesio, che hanno dimostrato di funzionare per gestire lo stress e creare un'atmosfera tranquilla. [4] La farina d'avena ricca di magnesio e il riso integrale sono facili da preparare in anticipo. Carica insalate o panini con verdure a foglia verde come lattuga romana, lattuga rossa o spinaci. Fai uno spuntino con banane, yogurt, broccoli o noci del Brasile per una rapida dose di questo minerale antistress.