Come dire di no educatamente e professionalmente

In missione per condividere su come la comunicazione sul posto di lavoro e le relazioni personali giocano un ruolo importante nella tua felicità Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Trovi di avere difficoltà a dire "no" quando ti viene chiesto qualcosa? Mi sono sentito così per la maggior parte della mia vita e ancora combatto l'impulso di non sbottare immediatamente "certo!" quando qualcuno mi chiede il loro aiuto. Potrei sondare sotto il mio cappuccio mentale il motivo per cui ho questa innata inclinazione a dire di sì, ma alla fine della giornata, fa semplicemente parte di ciò che sono. So di avere molta compagnia nel sentirmi in questo modo.

C'è tutta una pletora di libri e materiale di lettura su come dire di no alle tante cose che ci vengono richieste nella vita. Molti di noi sono cresciuti in modo tale da pensare che dovremmo sempre aiutare gli altri. Che dovremmo sempre essere disposti a dare una mano quando possibile. E a molti di noi viene insegnato che per andare avanti nella nostra vita lavorativa, dobbiamo essere disposti a "fare quello che serve" e assumerci ulteriori responsabilità.

Devi lavorare sodo per arrivare al top della tua professione. E queste cose sono vere fino a un certo punto. È quando diciamo sempre di sì alle cose che ci vengono richieste che rischiamo il burnout e l'impegno eccessivo. Detto questo, diamo un'occhiata a come dire di no in modo educato e professionale.

Sommario

  1. Perché dire sempre sì non è una buona cosa
  2. Come dire di no educatamente e professionalmente Al tuo capo Ai tuoi colleghi Ai tuoi clienti Nella tua vita personale
  3. Conclusione
  4. Ulteriori informazioni sull'arte di dire di no

Perché dire sempre sì non è una buona cosa

Esiste un termine ben utilizzato per indicare le persone che dicono di sì a tutti e a tutto. Si chiama piacere alle persone. Ed ero un amante delle persone di livello mondiale. Non è male, ovviamente, dare una mano quando richiesto o intervenire quando necessario. Il problema sorge quando dici di sì a tutto.

In breve, ti rendi conto che stai vivendo la tua vita per gli altri e non per te stesso. Dire sempre sì a tutti può portare a gravi problemi a lungo termine.

Risentimento

Una delle cose peggiori che vengono dal dire di sì tutto il tempo è un crescente sentimento di risentimento verso gli altri. Quando il tuo amico che non fa mai i compiti ti chiede di nuovo i tuoi appunti, come ti senti quando glieli fai scorrere?

Una volta stavo allenando una nuova persona nella mia squadra. Ho mostrato loro come fare qualcosa. E poi li ho mostrati di nuovo. E di nuovo. Dopo alcuni mesi, mi sono reso conto che stavo facendo un sacco di lavoro di questa persona semplicemente perché ha chiesto di nuovo il mio aiuto, sostenendo di non averlo capito.

Quando ho capito cosa stava succedendo, ho detto loro che era ora che lo scoprissero da soli. Mi sono reso conto di quanto fossi risentito all'idea di lavorare con qualcuno che ha preso la mia gentilezza e l'ha trasformata in un modo per fare meno lavoro.

Mentalmente e fisicamente affaticato

Un'altra cosa che accade comunemente quando diciamo sempre di sì è che ci stanchiamo, sia mentalmente che fisicamente. Se devi perdere il sonno per controllare tutto dalla tua lista di cose da fare e molto è per altre persone, finirai per stancarti sempre di più.

So per esperienza che quando cerco di affrontare troppe cose, ho difficoltà a dormire perché non riesco a spegnere il cervello. Non riesco a spegnerlo perché continuo a pensare a tutto ciò di cui devo occuparmi, in gran parte non influisce sulla mia vita. Questo è a dir poco faticoso.

Non più la tua vita

Quando finiamo per fare più di quanto dovremmo per altre persone, finiamo per non lavorare alla nostra vita quanto dovremmo.

Possiamo arrivare al punto di sentirci come se non stessimo nemmeno vivendo le nostre vite perché prestiamo troppa attenzione e tempo a cose importanti nella vita di altre persone. Questo non è affatto un buon posto in cui trovarsi.

Un esempio estremo di questo è qualcuno che si prende cura di un'altra persona che non può prendersi cura di se stessa per un motivo o per l'altro. Naturalmente, vogliamo essere presenti per i nostri cari quando hanno bisogno del nostro aiuto. Detto questo, quando una persona deve prendersi cura di un'altra per un periodo prolungato, può sembrare che la persona che si prende cura di lui non abbia più una vita propria.

Perdere i confini

Uno dei modi migliori per arrivare a un punto in cui dire di no in modo educato e professionale è stabilire dei limiti. I confini sono qualcosa che ho imparato più tardi di quanto avrei voluto, ma una volta scoperti, è una sensazione molto liberatoria stabilirli nella tua vita.

I confini sono essenzialmente qualcosa che crei per vivere il tipo di vita che desideri. È un po 'come una serie di linee guida che hai stabilito nella tua vita. Di tanto in tanto, li condividi con altri a seconda della situazione.

Alcuni esempi possono includere non lavorare più di 45 ore in una settimana al lavoro o non avere una relazione malsana. Di solito impariamo a stabilire i nostri limiti quando accade qualcosa nella nostra vita che ci fa dire "Non voglio più quella situazione". Ecco alcuni esempi dei miei limiti:

Ho comprato un camion diversi anni fa. Quasi immediatamente, la gente ha cominciato a chiedermi di aiutarli a spostare qualcosa. Che ovviamente ho fatto all'inizio. Una volta arrivato al punto in cui stavo aiutando le persone numerose volte alla settimana, ho deciso che avrei aiutato qualcuno con il mio camion una volta ogni due settimane e solo in un momento conveniente per me.

Mi piace avere una vita piena. Detto questo, non mi piace che la mia vita sia piena solo del mio lavoro quotidiano. Pertanto, limito il numero di ore lavorate a settimana nel mio lavoro quotidiano a 45. Se il numero di cose nel mio piatto richiede più di 45 ore, e quasi sempre lo fanno, do la priorità a lavorare su ciò che è importante prima di tutto. < / p>

Ora, scopriamo come dire di no in modo educato e professionale per mantenere la nostra sanità mentale.

Come dire di no educatamente e professionalmente

La chiave per dire di no in modo educato e professionale è inquadrare il "No" in modi diversi in modo da non limitarti a fissare goffamente qualcuno e poi borbottare un "Non posso farlo".

Esistono diversi modi per dire di no alle varie persone con cui interagisci in un modo che funzioni per te, ed essere comunque educato e rispettoso nei confronti dell'altra persona. Eccone alcuni da considerare.

Al tuo capo

Dire di no al tuo capo può intimidire. E a meno che non ti piaccia fare colazione, pranzo e cena alla tua scrivania, a volte raggiungerai un punto in cui devi dire al tuo capo grazie ma no.

Per il tuo capo, vuoi dipingere il quadro che sei onorato di essere stato considerato per il lavoro aggiuntivo, ma altre priorità lo renderanno impossibile in questo momento. Qualcosa sulla falsariga di:

"Apprezzo molto che tu abbia pensato a me per questo progetto. Al momento avevo in programma di spendere questa settimana / mese sui progetti X, Y e Z. Ricordo che quelle erano priorità elevate ".

"Wow, grazie mille per avermelo portato. In questo momento sto lavorando a pieno carico sui progetti X e Y. Preferiresti che mettessi da parte quel lavoro e dedicassi il mio tempo a questo nuovo progetto? "

Ai tuoi colleghi

Amo aiutare i miei colleghi e apprezzo molto anche il loro aiuto di tanto in tanto. Tuttavia, a volte non sono in grado di dare una mano a causa del carico di lavoro che ho al momento. In questo caso, ti consigliamo di mantenerlo abbastanza vicino alla verità ogni volta che è possibile.

"È un'iniziativa molto eccitante essere a capo di Brian, devi essere entusiasta! Grazie per aver chiesto il mio aiuto con la parte del sondaggio. A dire il vero, questo non è ciò che considererei un'area di forza per me, probabilmente rallenterei le cose. Lisa è abbastanza brava in quelli, potresti chiederle ".

"Sai che normalmente mi piace fare questo tipo di lavoro, Beth, e apprezzo molto che tu chieda il mio aiuto per la parte del layout. Sfortunatamente, il tempismo non è buono, il nostro capo Mark mi fa lavorare a una presentazione all'ELT per la prossima settimana ".

Ai tuoi clienti

Dire di no a un cliente può essere difficile. Dopotutto, sono loro che ti pagano. La cosa principale qui è assicurarti che il tuo cliente si senta ascoltato e capito. Una volta che ascolti completamente il loro contributo o desideri, condividi con loro come stai affrontando questo problema da un'altra angolazione.

"Sai Bob, capisco perfettamente quello che stai dicendo e non potrei essere più d'accordo. Stavo pensando che saremmo stati in grado di affrontare la fascia di età 36-45 quando evidenzieremo i risultati positivi nel composto XYZ ".

"Karen, è fantastico, apprezzo che tu lo abbia sottolineato e sollevato per assicurarci che lo affrontiamo. Anche Mandy del team ha esaminato questo aspetto, le chiederò di condividere i suoi pensieri su ciò che ha scoperto durante il nostro incontro di giovedì ".

Nella tua vita personale

Con le persone nella tua vita personale, è meglio dire di no e il motivo. Forse hai già pianificato qualcos'altro, o potresti semplicemente non volerlo. Naturalmente, vuoi essere rispettoso dei sentimenti delle persone; ma con i tuoi rapporti più stretti e personali, è meglio essere onesti sul motivo per cui dici di no.