Come essere creativi dopo aver raggiunto un blocco creativo

Imprenditore e imprenditore per tutta la vita che aiuta gli altri a realizzare il sogno americano della proprietà aziendale Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Come pensi alla creatività? È qualcosa con cui sei nato o no? Significa che sei dominato dalla parte destra del tuo cervello? È un'abilità che può essere insegnata? O sei bloccato con la quantità di creatività con cui sei nato?

La verità è che la creatività è molto più complicata di quanto la maggior parte di noi pensi. E se ti stai chiedendo come essere creativo, devi prima capire cosa ti impedisce di essere più creativo.

Sommario

  1. Sai pensare fuori dagli schemi?
  2. Superare le diverse cause di un blocco creativo
  3. 5 tecniche per lavorare attraverso un blocco creativo
  4. Il risultato finale
  5. Più risorse per aumentare la tua creatività

Riesci a pensare fuori dagli schemi?

La creatività è generalmente definita come la capacità di "pensare fuori dagli schemi". Il ricercatore Bob McKim ha escogitato un modo semplice per determinare la creatività di qualcuno: [1]

Per prima cosa, ha chiesto loro di disegnare 30 cerchi su un pezzo di carta. Poi ha dato loro 1 minuto per trasformare il maggior numero possibile di quei cerchi in oggetti riconoscibili. Una persona potrebbe farne una faccina sorridente, un'altra un sole, un segnale di stop e così via.

L'idea qui era che più cerchie potresti utilizzare in un solo minuto, più sei stato creativo. La maggior parte delle persone ha iniziato a colpire quel muro creativo dopo circa 10-15 cerchi. Dopotutto, ci sono solo così tanti oggetti rotondi comunemente trovati che incontri ogni giorno.

Ma le persone più creative non si sono lasciate fermare, hanno iniziato a riempire i cerchi come pupazzi di neve (nessuno ha detto che potevi usare solo un cerchio!), luci di stop e persino quadranti di orologio che mostravano un orario diverso in ogni orologio . Questi dove le persone pensano fuori dagli schemi!

Ma la domanda rimaneva, era solo un talento tramandato attraverso una genetica casuale o la creatività era qualcosa che si poteva insegnare e acquisire?

Fortunatamente, le ricerche successive che hanno coinvolto studi FMRI ci hanno fornito una comprensione molto migliore di quali parti del cervello sono coinvolte nella creatività, perché la creatività può bloccarsi e cosa possiamo fare per superare quel blocco.

Superare le diverse cause di un blocco creativo

Che si chiami blocco creativo o blocco dello scrittore, è la stessa cosa. Hai il compito di una sorta di progetto creativo e ti ritrovi a fissare uno schermo vuoto senza sapere da dove iniziare.

È sempre utile sapere da dove proviene il blocco (è molto più facile da risolvere!) ma molte volte non sappiamo perché lo abbiamo. Ecco alcune cause comuni:

1. Paura

Questa è una delle cause più comuni di blocco della creatività. Paura di fallire, paura di non essere abbastanza bravi (sindrome dell'impostore), confrontarti con gli altri nel tuo campo. Questi sono tutti ottimi modi per darti blocchi creativi!

La buona notizia è che tutte queste paure significano che stai crescendo nel tuo mestiere. Pensaci un attimo, quando hai fatto il tuo primo lavoro o hai pubblicato il tuo primo articolo, come ti sentivi allora? Scommetto che è stata una sensazione di realizzazione insieme all'orgoglio! Probabilmente non ti stavi confrontando con altri che potrebbero aver avuto più successo di te.

Quindi ora guarda il tuo ultimo progetto finito, scommetto che è di qualità molto superiore rispetto al tuo primo. Sei cresciuto nel tuo mestiere da quella prima esperienza, ora hai maggiori aspettative su te stesso ed è solo nella natura umana confrontarci con gli altri.

Quindi non preoccuparti, capisci solo che queste paure sono naturali e puoi usarle per motivarti a continuare a crescere nel tuo mestiere.

2. Catastrofico

"Non riuscirò mai a farlo in tempo", "Questo è troppo lavoro per una persona", "Non sono bravo come una volta, i miei giorni migliori sono alle spalle" < / p>

... Questi sono tutti pensieri negativi (leggi malsani) che ti passano per la testa. E sfortunatamente il tuo corpo segue ciò che è nella tua testa.

Le persone che guidano le motociclette capiscono questo fenomeno perché le motociclette "vanno dove guardi". Quando si accende una motocicletta si vuole sempre guardare oltre la curva. In altre parole, devi tenere d'occhio un punto oltre la curva che vuoi raggiungere. Se guardi dritto davanti a te, finirai per guidare stretto attraverso la curva e precipitare.

È lo stesso con la creatività, devi guardare oltre gli ostacoli nella tua mente e concentrarti su dove vuoi essere. Ovunque sia concentrata la tua mente, è dove finirai.

Ricorda a te stesso che hai già realizzato progetti come questo e che hai avuto successo. Guarda indietro ai risultati precedenti, appendi premi e certificati sulla tua parete per ricordarti dei risultati passati. Ricorda, il tuo corpo andrà dove ti porta la tua mente. [2]

3. Paralisi tramite analisi

Questo è comune in progetti particolarmente grandi. Ci sono generalmente molte cose coinvolte con molte parti in movimento che devono essere sincronizzate. Questa è una situazione del tipo "Da dove comincio". È anche comune che sia gli scrittori che gli artisti soffrano di questo particolare blocco.

Quando si avvia un grande progetto, la priorità è la chiave. Sviluppa una sequenza temporale per il progetto che possa misurare i tuoi progressi e fornire motivazione per portare a termine le cose.

Se sei uno scrittore che soffre di blocco dello scrittore, la parte più difficile della maggior parte dei progetti è solo l'inizio. Potresti avere un argomento in mente, ma non hai idea di come scrivere l'introduzione. Questo è facile da risolvere, scrivi prima l'articolo che vuoi scrivere e una volta fatto puoi tornare indietro e scrivere l'introduzione. Dopo tutto, è più facile introdurre l'argomento di un articolo dopo che è stato scritto!

Un trucco simile è utile se sei un artista. Innanzitutto, disegna una linea casuale sulla tela. Quindi, fissalo, questo è il tuo punto di partenza, il tuo prossimo passo è finire ciò che hai iniziato.

In entrambi gli esempi usiamo solo piccoli trucchi per farci superare la parte più difficile di qualsiasi progetto, l'inizio.

4. Mancanza di motivazione

Non importa cosa fai o quanto ami quello che fai, prima o poi arriverà il momento in cui la tua motivazione inizierà a sprofondare. Questo può accadere per una serie di motivi: l'atmosfera lavorativa, i colleghi, un cattivo capo o solo un progetto noioso.

Sono stato un imprenditore per gran parte della mia vita perché non sopportavo l'atmosfera soffocante dell'America aziendale. Adoro essere un imprenditore con tutti i vantaggi in termini di tempo e denaro che porta, ma odio la contabilità e le tasse coinvolte.

La vita è un compromesso, e così va. Devi decidere da dove proviene la tua mancanza di motivazione e cosa (se non altro) sei disposto a fare al riguardo. Se si tratta di un cattivo problema con un capo o un collega, il freelance potrebbe essere una buona opzione per te, ricorda solo gli altri problemi che ne derivano. Se si tratta di un progetto particolarmente noioso, potresti semplicemente insistere e chiedere qualcosa di più stimolante la prossima volta.

Infine, se sei appena esaurito, prenditi una vacanza. Anche un soggiorno in cui non lasci nemmeno la città ma ti registri in un resort per il fine settimana può aiutarti. Tutto ciò che ti porterà fuori dalla tua normale routine ti aiuterà.

Questa guida ti sarà utile anche per rimanere motivato:

5. Troppe distrazioni

Nel mondo moderno di oggi, abbiamo più distrazioni che mai. Con l'affitto, il mutuo, prendersi cura dei figli e di un coniuge, affrontare i problemi di salute - sono cose normali! Ora aggiungi Facebook e altre piattaforme di social media, nonché un telefono che porti con te in modo che le persone possano mettersi in contatto con te 24 ore al giorno. È una meraviglia che riusciamo a portare a termine qualsiasi lavoro!

In quanto persona creativa, non siamo sempre i migliori nell'organizzare il nostro tempo. Il nostro cervello tende ad essere un po 'più libero, il che ci aiuta ad affrontare i problemi man mano che si presentano.

Scrivere e attenersi a un programma aiuterà molto con questo problema. Decidi che lavorerai al tuo progetto dalle 9:00 a mezzogiorno senza interruzioni. Quindi spegni il telefono e fallo. Quando arriva mezzogiorno, riaccendi il telefono e affronta tutti i problemi quotidiani che ti avrebbero interrotto mentre stavi lavorando.

Ecco un'altra guida per aiutarti a gestire le distrazioni:

5 tecniche per lavorare attraverso un blocco creativo

In precedenza abbiamo esaminato alcuni scenari che sono cause comuni di blocco creatività insieme a soluzioni per ogni tipo. Ma molte volte non abbiamo idea di cosa stia causando il nostro blocco. Anche a quei tempi, ci sono cose che puoi fare per superare il tuo blocco creativo:

1. Fai le cose al contrario

Questo è il modo più importante per essere creativi quando si colpisce un blocco creativo.

Inizia a lavarti i denti con la mano non dominante, metti l'orologio sottosopra, porta i soldi in un fermasoldi invece che in un portafoglio (o viceversa), scrivi al contrario (Leonardo Da Vinci ha utilizzato questa tecnica). Queste cose non solo ti faranno uscire dalla tua normale routine, dandoti così una nuova e diversa prospettiva.

Gli studi hanno dimostrato che la parte del cervello che collega i due emisferi chiamata corpo calloso è più grande nelle persone creative. Facendo queste cose deliberatamente, puoi effettivamente aumentare le dimensioni del corpo calloso, aumentando la tua creatività complessiva.

2. Lascialo andare

Può sembrare controintuitivo, ma ecco il problema: tutte le persone in un campo creativo sono rimaste bloccate prima o poi. Poi nel cuore della notte, o quando giochi a golf o al cinema, all'improvviso avrai quel momento "eureka". Quel momento in cui la risposta ti arriva dal nulla.

Beh, davvero non è venuto fuori dal nulla, hai lavorato per risolvere il problema così intensamente e per così tanto tempo che il tuo cervello è rimasto bloccato nella "scatola". Succede a tutti e non è qualcosa che possiamo controllare consapevolmente.

L'unico modo per uscire da questo ciclo è smettere di pensarci coscientemente e lasciare che il nostro subconscio prenda il sopravvento.

3. Fai un po 'di esercizio

Questo è un altro modo per smettere di pensare al problema e lasciare che la mente subconscia prenda il sopravvento, ma ha l'ulteriore vantaggio di aumentare il flusso sanguigno al cervello. (Oh sì, e fa bene anche al tuo cuore!).

A volte dimentichiamo che la nostra mente e il nostro corpo sono collegati [3] in modi che non ci rendiamo conto.

4. Sii disposto a cambiare la tua prospettiva

Quando ho iniziato a lavorare per la prima volta e ho iniziato ad assumere dipendenti, ho notato uno schema che si è sviluppato con tutti loro. Iniziarono tutti entusiasti e desiderosi di imparare il lavoro. Li istruivo su come volevo che fossero fatte le cose, poiché parte del nostro servizio era di offrire a ogni cliente un'esperienza coerente.

Ma dopo alcuni mesi ho notato che non stavano seguendo il copione. Ognuno stava dando la propria versione del tour del negozio e dei nostri prodotti. La parte peggiore era che li guardavo mentre lo facevano e non dicevo nulla perché mentre tutti si discostavano dal copione, erano piccole deviazioni.

Il risultato finale è stato che non c'era coerenza per il cliente. L'ho affrontato durante le riunioni e sono sempre stato accolto con un cenno del capo ma il loro comportamento non è mai cambiato. Ho finito per chiamare un mio mentore e dirgli il mio problema. Il suo consiglio per me è stato di cambiare la mia prospettiva.

Non è una questione di dipendenti che non stanno facendo bene il proprio lavoro. Questo è un problema di gestione (considerando che ero la direzione non mi sentivo molto bene). Queste deviazioni apparentemente insignificanti dal copione hanno influenzato sia il mio sostentamento che il sostentamento dei miei dipendenti.

Così alla nostra prossima riunione dei dipendenti, ho spiegato che tutti avrebbero dovuto lavorare sulla stessa sceneggiatura e ancora una volta ho incontrato teste che annuivano. La settimana successiva, due dipendenti sono stati licenziati per aver deviato dal copione e all'improvviso la conformità alla mia direttiva è salita al 100%.

L'intera situazione è stata colpa mia per averlo permesso all'inizio, ma avevo bisogno della prospettiva di qualcun altro per risolvere il problema. Vedevo il problema perché i dipendenti non facevano quello che avrebbero dovuto fare; e il mio mentore ha sottolineato che il vero problema era il mio stile di gestione.