Come gestire i conflitti di personalità sul lavoro

Uno stratega creativo, consulente e scrittore specializzato nella coltivazione del potenziale umano per la felicità, la salute e la realizzazione. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ad un certo punto della nostra vita professionale, la maggior parte di noi avrà a che fare con persone che semplicemente non ci piacciono o con cui sembra che non possiamo andare d'accordo. Uno scontro di personalità è molto probabilmente alla radice di questi conflitti. Nonostante i nostri migliori sforzi, a volte non riusciamo a farlo funzionare. Lo sfortunato risultato è che la qualità e il piacere del nostro lavoro ne risentono e i nostri livelli di stress salgono alle stelle. Nella maggior parte dei casi, quando si verificano conflitti di personalità sul posto di lavoro, anche l'intero team viene interrotto.

Diversi tipi di conflitti di personalità

Differenze nello stile di lavoro: le persone lavorano in modi diversi. Questa è solo una realtà sul posto di lavoro. Alcune persone lavorano velocemente, completando i loro compiti non appena vengono assegnati, mentre ad altri piace la fretta di aspettare fino alla scadenza incombente. Ad alcuni piace lavorare prima su ciò che li attrae, mentre altri preferiscono elaborare metodicamente l'elenco di controllo da un passaggio all'altro.

Differenze di sfondo: sesso, etnia, condizione economica sociale, opinioni politiche e background religioso possono indurre le persone a vedere le situazioni con prospettive diverse. La nostra percezione è in gran parte determinata dalle nostre esperienze e convinzioni personali. Queste differenze di prospettiva hanno un impatto importante sul modo in cui interagiamo con gli altri.

Differenze di atteggiamento: cinismo, arroganza e irritabilità contribuiscono a creare un atteggiamento di negatività. Un atteggiamento negativo interferisce con una comunicazione efficace. Nessuno vuole stare con una persona terribilmente negativa. Se sei un tipo di persona naturalmente ottimista e ottimista, potresti avere difficoltà a trattare con qualcuno che ha un atteggiamento negativo. Alcune persone si lamentano costantemente, alla ricerca di difetti, mentre altri cercano il positivo e si concentrano sulla ricerca di soluzioni. Questo rende la collaborazione estremamente difficile.

Differenze competitive contro cooperative: alcune persone sentono il bisogno di competere e confrontarsi costantemente, mentre altre cercano di cooperare e lavorare insieme, piuttosto che l'una contro l'altra. È molto difficile lavorare con persone che sono condiscendenti, meschine, atteggiate e aggressive. L'atteggiamento costante di indebolimento e superiorità può essere molto drenante. Quando l'atteggiamento competitivo viene portato all'estremo, può risultare in un sabotaggio intenzionale, che mette l'altra persona in uno stato perennemente difensivo.

Conseguenze dei conflitti di personalità

Esistono conflitti di personalità, questo è un dato di fatto. È importante tuttavia rendersi conto che possono esserci gravi conseguenze quando le personalità si scontrano.

Stress: avere a che fare con gli scontri di personalità provoca molta tensione e ansia. Essere in un costante stato di allerta, prepararsi per la successiva spiacevole interazione, può causare tensione sia fisica che mentale. In determinate situazioni, questo stress può avere un reale impatto fisico sulla salute. A volte il livello di stress è insopportabile, costringendo i lavoratori a lasciare il lavoro.

Riduzione della produttività: quando i membri del team sono in conflitto tra loro, tale conflitto ha un effetto negativo sull'intero progetto. I conflitti assorbono energia e riducono la produttività. L'efficacia dei team dipende in gran parte dalla loro capacità di lavorare in modo cooperativo. Quando quella cooperazione viene interrotta, il progresso dell'intera squadra ne risente. Che lo scontro sia apertamente ovvio o sottile, i conflitti di personalità influiscono sul morale della squadra e, a volte, sull'intero ufficio.

Gestione dei conflitti di personalità

La buona notizia è che, sebbene i conflitti sul posto di lavoro siano inevitabili, esistono dei modi per ridurli al minimo.

Alcune cose da tenere a mente:

  • La tua strada non è sempre quella giusta e la tua personalità non è necessariamente quella "normale".
  • A parte questo, le persone hanno prospettive diverse. Sono tutti validi.
  • Personalità diverse, se gestite correttamente, possono rafforzare un team apportando idee e soluzioni diverse.
  • Quando i conflitti di personalità hanno raggiunto il punto in cui interferiscono con la capacità di lavorare, è necessario affrontarli.

Strategie:

Accettazione: a volte tutto ciò che è necessario per disinnescare un conflitto di personalità è un po 'di gentilezza e comprensione. Quando siamo in grado di accettare le differenze di personalità, spesso disinnescano la difesa e l'attrito.

Rimani professionale: comportati in modo professionale. Sii calmo e cortese durante le interazioni. Anche quando esistono differenze di personalità, se entrambe le parti rimangono professionali, il confronto può essere evitato. Non è necessario che i colleghi si piacciano per lavorare insieme in modo efficace. Rimani professionale e non prenderla sul personale. Guarda il tuo tono. È importante assicurarsi che il tono delle tue comunicazioni di persona, via e-mail o per telefono sia appropriato e non ostile.

Trova la fonte: quando sorgono conflitti di personalità, è importante determinare qual è il vero problema. È solo una differenza di opinioni o c'è un problema di fondo più serio? È una buona idea affrontare il problema direttamente con l'altra persona. È importante che entrambe le parti siano consapevoli e abbiano una comprensione del conflitto per avere qualche speranza di risoluzione.

Portalo alla direzione: se non sei riuscito a risolvere un conflitto di personalità che sta interferendo con il tuo lavoro, potrebbe essere necessario portarlo all'attenzione della direzione. A volte una mediazione efficace da parte di terzi è tutto ciò che è necessario per disinnescare il conflitto. Alcune aziende offrono seminari o corsi di formazione che insegnano ai colleghi come superare le difficoltà e imparare ad andare d'accordo, nonostante le differenze. Quando queste strategie non funzionano, potrebbe essere necessario per la direzione separare le parti coinvolte nel conflitto. A volte può essere possibile semplicemente assegnare le persone a diversi progetti o team. In casi estremi, potrebbe essere necessario che una delle parti venga trasferita a un altro dipartimento o divisione per eliminare il contatto.