Come il caos nella tua vita costruisce il carattere

Scrittore, autore, romanziere, auto-editore Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

E se scoprissi che avere una vita facile è davvero un male per te? E se ti rendessi conto che affrontare le difficoltà e una tragedia duratura è stato davvero un bene per te? In effetti lo è davvero. È il modo in cui scegli di guardare le tue esperienze che influenza ciò che possono fare per te.

Il caos nella tua vita costruisce il carattere.

Sopporteremo tragedie e difficoltà nella nostra vita prima o poi; è l'esperienza umana che attraversa il dolore e lo sconvolgimento perché essere vivi significa cambiare. Usciamo da queste esperienze di vita con una nuova forza e visione. Molti lo hanno testimoniato. Il nostro istinto è quello di evitare di fare scelte sbagliate o di assumere comportamenti rischiosi per proteggerci e prevenire tribolazioni. La nostra sopravvivenza dipende da questo. Come genitori, cerchiamo certamente di proteggere i nostri figli dal pericolo e dal dolore e non vogliamo vedere nessuno a cui teniamo, che si tratti di famiglia, amici o perfetti estranei, in pericolo o in pericolo. Tuttavia più invecchiamo, più ci rendiamo conto che la vita è piena di colpi di scena ed è inevitabile che affronteremo la sfortuna nelle nostre vite.

È importante sfruttare il potere dello sconvolgimento e capire che in situazioni molto brutte può venire qualcosa di buono.

Le lezioni di vita più importanti arrivano quando ci troviamo di fronte a situazioni che non siamo attrezzati per affrontare. Ci sentiamo impotenti e scioccati, tristi e arrabbiati. Può essere la malattia o la morte di una persona cara, la perdita di un lavoro, di una relazione; o avere commesso in qualche modo una trasgressione contro di noi. Potrebbe essere qualcosa di molto comune, ma a noi sembra una disperazione che non abbiamo mai provato prima. Oppure potrebbe essere qualcosa di catastrofico come un disastro naturale, povertà, carestia o guerra.

Una delle prime realizzazioni a cui dobbiamo risvegliarci è che non siamo i primi a sentirci in questo modo e non saremo gli ultimi. Mentre le nostre esperienze e sentimenti sono validi e unici per noi; nel grande schema delle cose, ci sono persone che hanno sopportato molto peggio e sono sopravvissute. Non siamo soli.

La condizione umana consiste nel vivere attraverso un cambiamento costante. Si tratta anche di realizzare che tutto ciò che abbiamo è il momento presente.

Il famoso autore Eckhart Tolle ha scritto molto sul potere del momento presente. Dice:

" Renditi conto profondamente che il momento presente è tutto ciò che hai. Rendi l'ADESSO l'obiettivo principale della tua vita. " Eckhart Tolle, The Power of Now: una guida all'illuminazione spirituale

Questa idea ci costringe a concentrarci su ciò che stiamo effettivamente vivendo. Il passato è un'illusione della memoria e il presente un'illusione di speranza o paura. L'unica realtà è adesso. In questo contesto, mentre possiamo essere nel mezzo del caos o del dolore, possiamo renderci conto che ogni momento è fugace e passerà e abbiamo il potere di determinare se il momento migliora o la situazione peggiora. Anche quando siamo incapaci di far andare le cose a modo nostro, accettare questa inevitabilità e 'aspettare che finisca' ci dà la lungimiranza e la lucidità per osservare semplicemente ciò che stiamo vivendo ed estrarre le abilità e le lezioni che ci influenzeranno a nostro vantaggio.