Come il perfezionismo ti trattiene (e come lasciarti andare)

Dedicato ad aiutare le persone a raggiungere il loro massimo potenziale attraverso una migliore gestione del tempo e produttività. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Perfezionismo mi è sempre sembrata una parola positiva.

Dopo tutto, cosa c'è di meglio che essere perfetti?

Non riesco a pensare a nessuna situazione in cui qualcosa potrebbe essere oltre la perfezione. Eppure in realtà, il perfezionismo è un vero problema perché impedisce alle persone di condividere con il mondo le cose più imperfette (ma comunque sorprendenti!) Che creano.

Sei bloccato sul perfezionismo? È ora di lasciarsi andare. In questo articolo imparerai i vantaggi di abbracciare l'imperfezione e come farlo ti darà un bellissimo senso di libertà.

Lascia andare e raccogli i vantaggi

Quasi tutte le meravigliose invenzioni che celebriamo oggi sono iniziate in modo tutt'altro che perfetto.

Il primo iPhone, il primo razzo Space X e la prima auto elettrica sono stati tutti messi in condizioni tutt'altro che perfette. Eppure, le persone li amavano ancora. La gente ancora li comprava o investiva. Man mano che usciva ogni iterazione di questi prodotti, sono migliorati, tanto che se si confronta l'ultimo iPhone X con l'iPhone di prima generazione, si dichiara immediatamente che il primo iPhone non è neanche lontanamente perfetto.

Il problema del primo iPhone, del primo razzo Space X e della prima auto elettrica è che erano un work in progress.

Certo non erano perfette, ma nel complesso funzionavano e alla gente le piacevano immensamente. Una volta che erano sul mercato, il feedback è arrivato e questo ha contribuito a migliorare i prodotti. Immagina se il Falcon 1 di Space X non fosse stato lanciato; avremmo visto l'impressionante lancio di Falcon Heavy?

Le lezioni apprese dal primo lancio di Space X hanno portato a miglioramenti nel lancio successivo. E ora, nel 2018, abbiamo una Tesla Roadster in orbita attorno al nostro sole. Se gli ingegneri di SpaceX fossero stati preoccupati di essere perfetti, niente di tutto questo sarebbe successo. Lavorerebbero ancora sul razzo Falcon 1.

E questo è il problema del perfezionismo: ti impedisce di realizzare molte cose che hai la capacità di ottenere. Ti impedisce di condividere con il mondo le tue idee, il tuo lavoro e il tuo mestiere, in modo da non beneficiare mai del feedback necessario per migliorare; questo significa che il mondo non trarrà vantaggio dalle cose straordinarie che sei in grado di fare.

Di seguito sono descritti cinque suggerimenti che puoi utilizzare per aiutarti a uscire dal tuo perfezionismo in modo che il mondo possa trarre vantaggio dal lavoro che svolgi.

Tutte le grandi cose iniziarono imperfette

Molto probabilmente, i nostri primi tentativi non saranno perfetti.

Ci vuole tempo per sviluppare il know-how e le abilità necessari per raggiungere la perfezione, e anche allora, probabilmente potrebbe essere migliorato. Questo non dovrebbe fermarti, piuttosto questa idea dovrebbe incoraggiarti. Ad ogni turno, ad ogni tentativo, migliorerai. L'obiettivo non è avere una versione perfetta.

L'obiettivo è creare qualcosa che funzioni, qualcosa che risuoni con le persone e qualcosa che migliorerà con il tempo, la pazienza e l'impegno continuo per migliorarlo.

Non preoccuparti del feedback

Troppo spesso le persone trattengono le proprie idee e opinioni perché pensano che la loro idea o opinione sia stupida.

Nessuna idea o opinione è stupida.

Tutte le grandi idee sono nate da qualche parte. Le idee migliori sono state messe allo scoperto in modo che altre persone potessero fornire feedback e criticare. Questo è esattamente il modo in cui iniziano le grandi idee: attraverso il feedback, le idee si sono evolute e sono migliorate. Trattenere la tua idea o prodotto fino a quando non lo avrai perfezionato garantisce solo che non sarà mai perfetto.

Hai bisogno del feedback per renderlo migliore. Anche se trovi che la tua idea è perfetta, l'intuizione di un'altra persona può darti una nuova prospettiva sui modi per migliorare. O quella critica potrebbe essere proprio ciò di cui hai bisogno per motivarti! Ted Turner, il fondatore della CNN, ha detto che quando ha detto alla gente della sua idea di avviare la CNN, tutti hanno riso di lui. Quando è successo, sapeva di avere una buona idea.

Il perfezionismo è davvero solo paura

La verità dietro il perfezionismo è che è una forma di paura.

Questa paura è molto probabilmente una critica o antipatia per la tua idea. La cosa peggiore che puoi immaginare è che la tua idea sarà un flop totale e che fallirai.

L'aspetto positivo della paura è che è uno stato mentale, non fisico. Qualsiasi paura, in particolare le paure irrazionali sulla perfezione, possono essere modificate e superate analizzando il motivo per cui hai paura in primo luogo e riconoscendo lo scenario peggiore di mettere un'idea "meno che perfetta" là fuori.

Una volta che ti rendi conto che la cosa peggiore che potrebbe accadere è che qualcuno criticherà il tuo lavoro, allora capirai che in realtà non c'è nulla di cui aver paura, infatti, la critica è uno strumento fantastico per aiutare la tua idea a migliorare! Qui è dove impari ciò che gli altri pensano possa essere migliorato, in modo che la tua idea possa attirare un pubblico più ampio e ottenere più trazione con gli altri.

Il fallimento è davvero favoloso

Guarda un grande uomo d'affari e vedrai un percorso di carriera pieno di fallimenti.

Steve Jobs ha fallito praticamente in tutto ciò che ha provato fino a quando non è tornato in Apple nel 1997. Elon Musk ha avuto più fallimenti di quanto la maggior parte delle persone sperimenta in una vita. Tuttavia, questi due pionieri non si arresero mai. Hanno continuato a creare, produrre e andare avanti nonostante le loro battute d'arresto.

La vita è il novanta per cento di fallimento e il dieci per cento di successo.

Ciò che conta è il dieci percento. Il novanta per cento è necessario per ottenere il dieci per cento di successi. Quindi, accetta tutti i fallimenti come parte del tuo viaggio.

La vita non è perfetta

Non siamo nati perfetti e non moriremo perfetti.

In effetti, la perfezione è praticamente un mito.

Ciò che una persona potrebbe trovare perfetto, un'altra non sarà d'accordo. È proprio così. La vita è tutta una questione di successi e fallimenti, ed è così che cresciamo e diventiamo persone migliori, proprio come le nostre idee crescono per essere migliori grazie ai ripetuti fallimenti. Viviamo e commettiamo errori e così facendo impariamo e miglioriamo.

Non saremo mai perfetti ed è così che dovrebbe essere; se tutti fossero perfetti, allora sarebbe un mondo molto noioso. Le imperfezioni sono ciò che ti rende ciò che sei e ti rendono interessante e unico. Celebra i tuoi fallimenti e le tue imperfezioni.

La perfezione è imperfetta

Se ritieni che il perfezionismo sia difficile da trovare, non sei solo.

Nessuno, né alcuna idea, è perfetto. Accetta l'idea che sforzarti di fare del tuo meglio è abbastanza buono e alla fine ti condurrà lungo un percorso brillante. Se hai una vena perfezionista in te, prova a lasciarla andare e ad abbracciare il processo di diffusione della tua idea nel mondo, piuttosto che concentrarti sul risultato finale.

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Carl Pullein

Dedicato ad aiutare le persone a raggiungere il loro massimo potenziale attraverso una migliore gestione del tempo e produttività.

Tendenza nella forza mentale

Altro di questo autore

Carl Pullein

Dedicato ad aiutare le persone a raggiungere il loro massimo potenziale attraverso una migliore gestione del tempo e produttività.

Tendenza nella forza mentale

Leggi avanti

5 passaggi per riprendersi velocemente quando la vita ti abbatte
Come superare i tuoi pensieri e comportamenti autodistruttivi
Ti senti sconfitto? 7 modi utilizzabili per aiutarti a tornare in pista
Ti senti sconfitto nella vita? 9 modi per riprendersi il potere

Ultimo aggiornamento il 18 dicembre 2020

In che modo viaggiare può migliorare drasticamente le tue capacità interpersonali

Vagabondo itinerante, scrittore e appassionato di cibo vegetale. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Intrinsecamente, il viaggiatore esperto funge anche da farfalla sociale. Possono avviare una conversazione per capriccio e in qualche modo riescono a trovare un terreno comune con persone di ogni estrazione sociale.

Viaggiare da solo può aprirci e arricchire incredibilmente gli occhi, ma ci fornirà anche le abilità necessarie per avere successo. La comunicazione e le abilità interpersonali sono attributi che possono essere appresi e affinati. Queste abilità sono applicabili nella vita di tutti i giorni e possono essere tradotte in ambienti professionali.

Siamo intrinsecamente chiusi

Per la mia prima esperienza di viaggio solitario, ero appena arrivato a San Francisco per uno stage. Si è verificato un problema con il nostro treno e abbiamo dovuto passare a un nuovo treno al binario successivo. Un signore che aveva tenuto una conversazione educata ha deciso che ora era la sua missione aiutarmi a spostare le mie cose sul treno successivo.

Nonostante le buone intenzioni, ero sgomento. Non ero abituato alla gentilezza degli estranei, anzi pensavo che stesse cercando di derubarmi o peggio. La gentilezza è in qualche modo regionale. E crescendo nella zona di Tristate, ero stato condizionato ad essere estremamente scettico. L'interazione con estranei sembrava incredibilmente tabù.

È vergognoso ammetterlo, ma le abilità sociali sono cadute nel dimenticatoio. Ci siamo dimenticati di come parlarci. L'idea di avviare una conversazione con uno sconosciuto è al limite del terrificante. Ma ancora più terrificante, la mancanza di una comunicazione efficace porterà alla fine a una vita solitaria.

Mantenere viva la passione

Una volta un uomo molto saggio ha detto che prima di impegnarsi completamente con qualcuno, portalo in viaggio. Quest'uomo saggio è Bill Murray e dice la verità. Viaggiare può essere un periodo molto vulnerabile per molte volte, spesso può tirare fuori il peggio dalle persone.

Ma se sei in grado di superare gli inevitabili ostacoli che sorgeranno durante il tuo viaggio, è stato dimostrato che viaggiare rafforza le relazioni. [1] Offre a te stesso e al tuo partner l'opportunità di condividere un obiettivo comune.

Il semplice fatto di trovarsi in un ambiente diverso [2], libero da tutti i tuoi obblighi quotidiani che tendono a intralciarti, aiuterà a riaccendere il romanticismo e l'intimità. Darà a entrambi la possibilità di rivisitare alcune questioni che normalmente darebbero inizio a una discussione, in un ambiente romantico e sicuro.

Le coppie che viaggiano regolarmente insieme hanno riferito di avere una comunicazione più efficace tra loro rispetto a quelle che non lo fanno. [3]

Non vedrai mai il mondo allo stesso modo

La più grande epifania che si possa vivere mentre si immergono nello stile di vita dei viaggi è la consapevolezza che non tutti pensano come te. Non tutti vivono nello stesso modo in cui lo fai tu. Culture diverse ospitano filosofie e priorità diverse.

Respira, rilassati e divertiti

Crescendo in un luogo in cui i risultati sono attesi istantaneamente, non mi piaceva l'idea di aspettare. Voglio dire, qual è il problema? Ho effettuato l'ordine e lo voglio adesso. Chiaramente l'impazienza era spalmata su tutto il viso. Il server che ha preso il mio ordine mi ha chiesto in modo così innocente: "Perché sembri arrabbiato? Hai qualche momento in più per goderti la vita prima di ricevere il cibo. " Aveva così ragione. Perché mi stavo arrabbiando? Non avevo nessun posto dove essere. Così ho seguito il suo consiglio. Inspirai profondamente, assorbendo tutta la bellezza che mi circondava.

La pazienza è una virtù. E quando sei in viaggio, non hai altra scelta che essere paziente.

Impara a rotolare con i pugni

Non tutto funziona come previsto, le cose sono destinate ad andare storte. Quando viaggi, sei eccezionalmente vulnerabile a questi contrattempi, con pochissima sicurezza se le cose non vanno come vuoi. Questo può essere incredibilmente snervante le prime volte. Questo può persino dissuadere alcuni dal decidere di continuare. Ma se riesci a hackerarlo e prendere i colpi mentre arrivano, alla fine svilupperai la pazienza del Santo. Stanno per accadere cose brutte; lasciateli. Troverai un altro modo.

Quando le cose non funzionano, non solo devi essere paziente, ma anche adattabile [4]. Devi essere in grado di ricordare e mettere a punto strategie, o almeno accettare la situazione a portata di mano e procedere con essa.