Come l'apprendimento cognitivo avvantaggia il tuo cervello

Lean Six Sigma Master Black Belt e Red Team Critical Thinker Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Cos'è la conoscenza? Ha struttura? E come lo acquisiamo?

Quando si cercano risposte a domande come questa, dobbiamo rivolgerci al campo di studio appropriato. Qui, dobbiamo passare al ramo della filosofia noto come epistemologia.

L'epistemologia è definita come lo studio della natura e della portata della conoscenza e delle credenze giustificate. [1] L'epistemologia si occupa della produzione di conoscenza.

Ma cosa determina esattamente la produzione di conoscenza? E cosa possiamo fare per attivare l'apprendimento cognitivo per migliorare la nostra conoscenza portando a cambiamenti nel nostro cervello?

La semplice risposta è che dobbiamo imparare a pensare. Ma non possiamo fermarci qui. Dobbiamo imparare a pensare al nostro pensiero. È qui che entra in gioco l'apprendimento cognitivo.

La cognizione (pensiero) è l'azione mentale o il processo di acquisizione della conoscenza e della comprensione attraverso il pensiero, l'esperienza e i sensi.

La metacognizione (pensare al pensiero) è consapevolezza e comprensione dei propri processi di pensiero.

Sommario

  1. Costruire la conoscenza Analogia dei mattoni Analogia a spirale
  2. Apprendimento del quadro completo La mappa non è il territorio Processo di astrazione
  3. Trasformare l'immaginazione in realtà Usare la scienza come metodo Confusione e dato stabile
  4. Superare le barriere all'apprendimento
  5. Il risultato finale

Costruire la conoscenza

Per produrre conoscenza, dobbiamo imparare a pensare. Se seguiamo i consigli di Derek e Laura Cabrera, troviamo che Information X Thinking = Knowledge.

Allora, come costruiamo la conoscenza? Esaminiamo un'analogia per la costruzione della conoscenza offerta da Steve Stockdale in Here’s Something About General Semantics: A Primer for Making Sense of Your World. [2] Stockdale confronta l'analogia degli "elementi costitutivi" con l'analogia della "spirale" nella costruzione della conoscenza:

Analogia dei mattoni

"In genere, cresciamo con l'obiettivo di apprendere utilizzando l'analogia dei mattoni".

Qui, facciamo quanto segue:

  • Vediamo le cose segregate e compartimentate.
  • Impariamo il nostro alfabeto come un blocco di lettere impilate.
  • Impariamo i nostri numeri come un blocco di numeri.
  • Impariamo a fare l'ortografia visualizzando blocchi di lettere.

Analogia a spirale

"Tuttavia, se applichiamo ciò che 'sappiamo' su ciò che accade intorno a noi, possiamo scegliere di utilizzare un'analogia più appropriata: tendiamo a imparare più in uno schema a spirale che in semplici blocchi di costruzione."

Stockdale descrive la natura a spirale dell'apprendimento come segue:

  • Proprio come la spirale si espande dal centro, il nostro apprendimento è continuo e senza fine.
  • Man mano che apprendiamo una cosa, ci permettiamo di saperne di più su qualcos'altro, da una prospettiva diversa.
  • Ciò che apprendiamo si riferisce a ciò che abbiamo già imparato e a ciò che dobbiamo ancora imparare, proprio come la spirale collega, o mette in relazione, una regione con un'altra.
  • La spirale implica in modo più appropriato la natura in continua evoluzione e più complessa di noi stessi e del mondo che ci circonda.

Inoltre, per rispondere ulteriormente a questa domanda e per approfondire la nostra comprensione dell'argomento, esamineremo la filosofia nota come semantica generale. Da lì impareremo come eliminare la confusione e le barriere all'apprendimento.

Potresti non essere d'accordo con le convinzioni filosofiche di alcuni filosofi, per le quali non ti chiedo di diventare un seguace, ma ti chiedo di mantenere una mente aperta riguardo alle idee discusse qui (le idee la persona)

Man mano che impari di più sulla filosofia, presta attenzione a come il tuo livello di comprensione si approfondisce e si espande. Il tuo livello di comprensione su qualsiasi argomento progredisce da una comprensione intuitiva, a un livello sistematico, quindi a un livello di comprensione accademico.

In The Logical Structure of Objectivism ("Beta" Version) di William Thomas e David Kelley, ci viene fornito il seguente esempio di Livelli di comprensione: [3]

  1. Intuitivo: accettazione non riflessiva di un principio, basata sull'integrazione subconscia di una massa di informazioni ed esperienze accumulate. Esempio: fisica: esperienze di gravità basate sul senso comune.
  2. Sistematico: capacità di formulare principi in modo esplicito e di collegarli logicamente ad altri principi e dati. Esempio: capacità di stabilire la legge di gravità e la sua relazione con altre leggi.
  3. Scholarly - questioni relative alla formulazione e alla convalida dei principi. Esempio: conoscenza del fisico della teoria gravitazionale.

Mentre leggi, ti incoraggio a pensare al tuo livello di comprensione mentre impari di più su un concetto. Scoprirai che man mano che impari di più, aumenterai sia l'ampiezza che la profondità di qualsiasi concetto.

Apprendimento del quadro completo

"Una persona fa quello che fa perché vede il mondo come lo vede." - Alfred Korzybiski

Quando si verifica un evento, quali parti della realtà scegliamo di partecipare e quali parti tralasciamo? È possibile che ci sfuggano alcune cose semplicemente tentando di etichettarle e spiegarle?

La risposta è sì e la semantica generale è stata sviluppata per aiutarci a rispondere a questa domanda.

Alfred Korzybiski ha sviluppato la teoria del vincolo del tempo, che in seguito si è evoluta in semantica generale come orientamento scientifico verso il comportamento linguistico. Bruce e Susan Kodish lo definiscono come un,

"Teoria generale della valutazione. Uno che si occupa di capire come valutiamo, con la vita interiore non verbale di ogni individuo, con come ognuno di noi sperimenta e dà un senso alle nostre esperienze, incluso come usiamo il linguaggio e come il linguaggio ci "usa". "< / p>

In Here’s Something About General Semantics: A Primer for Making Sense of Your World, Steve Stockdale lo definisce come,

“La semantica generale si occupa del processo di come percepiamo, costruiamo, valutiamo e rispondiamo alle nostre esperienze di vita. I nostri comportamenti linguistici rappresentano un aspetto di queste risposte. "

General Semantics è un programma di auto-miglioramento creato da Korzybski negli anni '20 che cercava di comprendere e regolare i modelli mentali e i comportamenti umani. Fu lanciato ufficialmente come semantica generale nel 1933 dopo che Korzybski pubblicò Science and Sanity: An Introduction to Non-Aristotelian Systems and General Semantics.

Per comprendere la semantica generale a un livello più profondo, dobbiamo possedere una comprensione dell'analogia mappa-territorio e del processo di astrazione.

La mappa non è il territorio

Mary P. Lahman fornisce le seguenti premesse per la semantica generale nella consapevolezza e nell'azione: un approccio semantico generale al comportamento linguistico efficace: [4]

  1. La mappa non è il "territorio", quindi non esiste non territorio.
  2. Una mappa non copre tutto il territorio, quindi qualsiasi mappa è solo una parte del territorio.
  3. Le mappe si riferiscono a parti del territorio che diventano riflessive rispetto ad altre parti a diversi livelli di astrazione.

Per comprendere questa analogia mappa-territorio, esaminiamo prima come vengono utilizzate le parole "mappa" e "territorio".

  • Map = Language
  • Territorio = Realtà

Korzybski ha proposto un'analogia mappa-territorio per incoraggiare l'esplorazione delle mappe verbali (lingua o parole), notando che (mappe) non descrivono accuratamente ciò che sta accadendo nel territorio (realtà). Korzybski ha scoperto che quando il territorio (realtà) cambia, dobbiamo aggiornare le nostre mappe (lingua).

Stockdale sostiene che,

“Proprio come una mappa ben disegnata raffigura, rappresenta, illustra, simboleggia, ecc., un'effettiva area geografica, così la nostra lingua dovrebbe riflettere adeguatamente ciò a cui si riferisce - ciò che NON è lingua. Tuttavia, spesso confondiamo le parole che usiamo con quelle "cose" a cui le parole si riferiscono. Confondiamo la parola con la cosa; scambiamo la mappa come il territorio ".

Processo di astrazione

Proviamo un rapido esperimento mentale per dimostrare questo punto. In Awareness and Action: A General Semantics Approach to Effective Language Behavior, Mary P. Lahman ci chiede di fare quanto segue:

  • Chiudi gli occhi per aiutarti a vivere un mondo senza parole.
  • Cosa stai facendo adesso? Mentre ascolti queste parole, renditi conto di come sei seduto, sdraiato o in piedi.
  • Come puoi permetterti di sentire il sostegno di ciò che ti trattiene?
  • Dove senti tensioni inutili? Senti la tensione nella mascella? In faccia?
  • Dove ti senti a tuo agio? Quanto chiaramente ti senti respirare?

Lahman afferma che, "In questo momento si stanno verificando molti eventi dentro e fuori la tua pelle". Chiede: "Puoi permetterti di vivere queste attività in modo non verbale?" Ha scoperto, insieme ai praticanti di semantica generale, che la risposta è no. Tentando di etichettare e spiegare le cose, tralasciamo semplicemente le informazioni.

Alfred Korzybski ha scoperto che tralasciamo le informazioni durante il processo di astrazione. Ha sviluppato un modello chiamato differenziale strutturale come mezzo per visualizzare questo processo. Esaminiamo brevemente questo modello.

L'astrazione o processo di astrazione è tipicamente definito come il processo di formazione dei concetti e il riconoscimento di caratteristiche comuni. In filosofia, tipicamente trovi astrazione e concretizzazione, dove classifichiamo un concetto in categorie e referenti distinti.

Ad esempio, potresti classificare gli organismi viventi e quindi suddividere ulteriormente il concetto in pensiero razionale e pensiero non razionale per differenziare un essere umano da un animale. Se dovessi classificare i cani, potresti usare i referenti per fare una distinzione ancora più concreta elencando diversi tipi di cani, o diversi colori di cani, ecc.

Korzybski ha adottato un approccio leggermente diverso all'astrazione con la sua creazione di General Semantics e Structural Differential. Secondo gli esperti di ThisIsNotThat.com, Korzybski lo ha originariamente sviluppato come un modello tridimensionale (indipendente), in cui si immagina uno scolapasta (o un colino) al posto della parabola irregolare nel modello attuale.

In Spiegazione del differenziale strutturale, affermano che ci spostiamo da un evento (qualcosa accade), all'oggetto (percepisco parzialmente ciò che accade), alla descrizione (descrivo ciò che sento), all'inferenza (faccio significati, inferenze , credenze, teorie, ecc.). [5]

Trasformare l'immaginazione in realtà

"Non otteniamo significato, rispondiamo con significato." - Charles Sanders Peirce

Esaminiamo un esempio pratico del processo di astrazione e del differenziale strutturale. Un'idea ha messo radici nella mia mente dopo aver visto un TED Talk - Trasformare l'immaginazione dei bambini in realtà. L'artista e designer Dominic Wilcox ha spiegato la sua missione: ispirare i bambini del mondo a diventare i pensatori creativi del nostro futuro collegando le loro fantastiche idee con abili creatori.

Ecco il video di TED Talk:

I bambini sono le persone più creative al mondo. Possiedono la capacità unica di pensare fino al limite della loro immaginazione. Mentre gli adulti hanno una barriera alla creatività, i bambini no.

Ho seguito il consiglio di Dominic e ho chiesto,

"E se prendo sul serio l'immaginazione selvaggia di mia figlia?"

Questa domanda ha prodotto qualcosa di veramente creativo e fantasioso.

Un giorno, mentre lavoravo in cantina, mia figlia di quattro anni, Ella Schwandt, ha creato una storia sulla mia lavagna. Con l'idea di Dominic ben radicata nella mia mente, ho chiesto a mia figlia di spiegarmi la sua storia.

Trascorsero un paio di settimane. Mia figlia era fuori a giocare con il gesso sul nostro vialetto. Le ho chiesto di ricordare la storia che ha disegnato sulla mia lavagna. Ho quindi disegnato sei scatole sotto forma di storyboard e le ho fatto rivedere la storia, ma questa volta l'abbiamo semplificata.

Questo alla fine ha portato a un libro per bambini autopubblicato da mia figlia, Ella Katherine Schwandt. Mi sono identificato come il traduttore e mia moglie, Tomi Schwandt, come l'editore. Siamo riusciti a trasformare in realtà la vivida immaginazione di mia figlia. E questo è il libro pubblicato il 15 luglio 2019: Charlotte Emmy & The Rainbow Dimension: un libro di una bambina di quattro anni!

Ciò che è stato affascinante vedere è stato osservare mia figlia attraversare il processo di astrazione, in cui è stata in grado di descrivere le sue idee da qualcosa di estremamente astratto a qualcosa di più concreto. In sostanza, è stata in grado di collocare la sua selvaggia immaginazione in questo mondo. E lei ha quattro anni!

Richiama la discussione sul differenziale strutturale. Più ci si avvicina alla parte superiore (livello dell'evento - forma di una parabola) più sono astratti, dove più si avvicinano al fondo, idee e concetti diventano più concreti.

Ad esempio, mia figlia aveva in testa idee astratte sugli arcobaleni e sui diversi personaggi. Disegnando le immagini, ha preso quelle idee (non tutte) e le ha astratte. Ha quindi descritto le immagini e applicato loro il significato.

Lahman l'ha scoperto,

"Il linguaggio dà forma alle domande che poniamo, il che influisce su ciò che osserviamo e, di conseguenza, sul modo in cui riportiamo i risultati."

Pertanto, la mappa di mia figlia, o la sua visione della realtà, non è la vera realtà. È un modello mentale (un modello mentale in continua evoluzione) sovrapposto al territorio (realtà). Invece, da bambino, il mio modello mentale si sarebbe sovrapposto allo stesso territorio, ma la mia mappa sarebbe stata completamente diversa.

Facciamo un bottino di come mia figlia si è mossa attraverso il processo di astrazione per creare la sua storia:

  1. Evento (realtà): mia figlia inizia a formulare idee sulla base della sua mappa (lingua) del territorio (realtà).
  2. Oggetto (Sensi): inizia a collegare punti (o stringhe); tuttavia, è impossibile collegare tutto, quindi alcune cose sono state tralasciate. È stata in grado di usare i suoi sensi per iniziare a catturare alcune idee.
  3. Descrizione (consapevolezza verbale): descrive verbalmente la sua storia per la prima volta. Questa è la parte difficile. Immagina che ti venga chiesto di chiudere gli occhi e di descrivere cosa ti passa per la mente in quel momento. È difficile e le cose verranno tralasciate. Tuttavia, è qui che mia figlia ha descritto i suoi personaggi astratti e le sue creazioni, come Charlotte Emmy, un ham-et (veicolo per cavalcare arcobaleni) e Hanny P’Tanny (luogo all'interno della dimensione dell'arcobaleno).
  4. Infer (Genera significato): ha iniziato a generare significato per ogni creazione dopo averla descritta. Ad esempio, il personaggio, Charlotte Emmy, è in viaggio per trovare il suo quinto regalo di compleanno (mia figlia adora il suo compleanno!) Lungo il viaggio, trova una casa grassa e morbida dove sei dentro e fuori allo stesso tempo. Poi spiega che il suo regalo di compleanno è dentro una scatola, anch'essa dentro una nuvola. Dentro la scatola ci sono i suoi pensieri, emozioni e sentimenti. Ha anche descritto i suoi pensieri, emozioni e sentimenti.

Utilizzo della scienza come metodo

"Sempre e mai sono due parole che dovresti sempre ricordare di non usare mai." - Wendell Johnson

Una delle figure più controverse degli ultimi tempi, L. Ron Hubbard, fondatore di Dianetics e Scientology, conosceva il lavoro di Korzybiski. In Going Clear: Scientology, Hollywood, and the Prison of Belief, Lawrence Wright ha discusso di come Hubbard usasse il lavoro di Korzybski poiché vedeva la necessità di creare un vocabolario speciale. Wright ha osservato,

"Hubbard vide la necessità di creare un vocabolario speciale, che gli permettesse di definire i vecchi pensieri in nuovi modi (l'anima diventa un thetan, per esempio)."

Un altro esempio di ciò è la creazione da parte di Hubbard di un clear, che in Scientology è definito come il nome o uno stato raggiunto attraverso l'auditing e descrive un essere che non ha più la propria mente reattiva. O come ha osservato Andrew O'Hehir confrontando il film sulle droghe intelligenti Limitless con un chiaro, "È come Scientology in una forma farmaceutica".

Giusto per essere chiari (gioco di parole), non sono uno scientologist, né ti sto chiedendo di diventare un credente in Scientology. Tuttavia, ti chiedo di mantenere una mente aperta poiché le seguenti idee per eliminare la confusione e gli ostacoli all'apprendimento sono estremamente preziose.

Confusione e dato stabile

"La confusione è la causa fondamentale della stupidità." - L. Ron Hubbard

In Strumenti per il posto di lavoro, basato sui lavori di Hubbard, la confusione è definita come un insieme di fattori o circostanze che non sembrano avere alcuna soluzione immediata. È più ampiamente definito come movimento casuale.

Inoltre, un dato può essere definito come un pezzo di conoscenza o qualcosa di conosciuto (il plurale è dato). Hubbard fornisce il seguente esempio,

"Se dovessi stare in mezzo al traffico intenso, probabilmente ti sentiresti confuso da tutto il movimento che ti sfreccia intorno. Se dovessi trovarti sotto una forte tempesta, con foglie e fogli che volano via, potresti essere confuso. "

Hubbard ipotizzava che possiamo comprendere la confusione, ma dobbiamo prima comprenderne l'anatomia. Ha osservato,

“una confusione è solo una confusione fintanto che tutte le particelle sono in movimento. Una confusione è solo una confusione fintanto che nessun fattore è chiaramente definito o compreso. "

Esaminiamo un altro esempio del dato stabile (non è collegato a Hubbard, né a Scientology). Chris McChesney, Sean Covey e Jim Huling scrivono di questa idea utilizzando un controllore del traffico aereo come esempio in The 4 Disciplines of Execution,

“In questo momento più di cento aeroplani potrebbero avvicinarsi, decollare o rullare, e tutti sono molto importanti, specialmente se ti trovi su uno di essi. Ma per il controllore del traffico aereo, al momento è importante solo un aeroplano, quello che sta atterrando in questo momento. Il Controller è a conoscenza di tutti gli altri aerei sul radar. Li tiene traccia, ma al momento tutto il suo talento e la sua esperienza sono concentrati esclusivamente su un volo. Se non riesce a ottenere quel volo a terra in modo sicuro e con assoluta eccellenza, nient'altro che potrebbe ottenere avrà davvero molta importanza. "

Come applicare l'idea di un dato stabile

Jim Westergren risponde a questo in Teoria su come diventare un genio. [6] Westergren postula,

"Affinché una persona diventi più intelligente, deve riconoscere quali dati sono di valore per lui. Ciò che è prezioso per lui dipende anche dal suo scopo. Deve sviluppare un'abilità per vedere quali dati sono importanti per lui nell'oceano di dati in cui opera. "

Westergren fornisce un esempio, simile al processo di astrazione menzionato in precedenza, in cui possiamo visualizzare i dati in quattro campi specifici.

  • Campo 1 - Dati vitali. Dati nel campo della vera filosofia. Copre cose come la comprensione della vita e di come funziona, la ragione dell'esistenza, la metafisica, ecc. In breve, le verità più grandi.
  • Campo 2 - Dati preziosi. Dati relativi a come fare le cose e che ti aiutano nella tua vita. Dati che ti aiutano a capire le cose e come funziona.
  • Campo 3 - Dati inutili. Dati che non ti aiutano e non hanno valore. La maggior parte dei dati provenienti da TV, giornali, istruzione scolastica e conversazioni tra persone purtroppo rientra in questo campo.
  • Campo 4 - Dati distruttivi. Dati falsi, dati che ti rendono infelice, dati destinati a provocare la distruzione. Purtroppo più di quanto credi.

Superare le barriere all'apprendimento

"Cercare di vivere in un mondo ad alta velocità con persone a bassa velocità non è molto sicuro." - L. Ron Hubbard

Sulla base dei lavori di Hubbard, in La tecnologia dello studio, ci vengono fornite tre barriere all'apprendimento. Ecco la mia interpretazione dei tre, insieme a un esempio e un'applicazione pratica.

1. Assenza di massa: teoria + applicazione = conoscenza pratica

Esempio:

Volare in aereo. Se dovessi studiare un aeroplano, potresti leggerlo nei libri di testo. Potresti leggere come utilizzarlo, conoscere i suoi comandi e leggere come pilotare un aeroplano. Ma dovresti effettivamente pilotare un aereo per imparare a pilotare un aereo.

Applicazione pratica:

Hubbard ha affermato: "C'è una regola che vale se non puoi dimostrare qualcosa in due dimensioni, hai sbagliato." Oltre a mettere le mani sulla cosa reale, abbozza una rappresentazione bidimensionale di essa e di tutte le sue parti.

2. Gradiente troppo ripido: conoscenza del processo

Esempio:

Imparare a leggere. Non puoi imparare a leggere senza prima conoscere l'alfabeto, poi la formazione delle parole, poi la formazione delle frasi seguite dai paragrafi, ecc. Dobbiamo comprendere il processo di un'attività prima di completare con successo un'attività.

Applicazione pratica:

Esegui una mappa del processo dell'attività su cui sei confuso. Quindi individua dove sei diventato confuso nel processo. Da lì torna indietro e impara di nuovo i passaggi precedenti.

3. Parola fraintesa: creazione di senso (creazione di significato)

Esempio:

Abbiamo tutti avuto l'esperienza di leggere un libro solo per finire il libro senza sapere cosa abbiamo effettivamente letto. La confusione era la nostra incapacità di afferrare qualcosa dopo che ci siamo imbattuti in una parola confusa.

Applicazione pratica:

Ogni volta che leggi qualcosa (un libro, una rivista, un blog, ecc.) e ti imbatti in una parola che non conosci o non capisci completamente, dedica del tempo a cercare la definizione e l'applicazione della parola. Se ti ritrovi a leggere e non hai idea di cosa stai leggendo, ricomincia e individua dove è iniziata la confusione. Cerca quella parola, applicala in un contesto diverso, quindi torna alla lettura.