Come lavorare duro in modo intelligente: 4 rituali quotidiani da seguire

Fondatore di The Everyday Leader Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Le abitudini sono ciò che distingue un leader medio da un grande leader. Possiamo sostenere che il talento è il fattore più importante; potremmo discutere su come la quantità di carisma distingua i due. Eppure, se mi mostrassi quello che credevi fosse un grande leader, potrei mostrarti le abitudini che l'hanno reso grande. I grandi leader hanno grandi abitudini e sanno come lavorare sodo in modo intelligente.

Sommario

  1. Sviluppare grandi abitudini è un duro lavoro
  2. La motivazione non è la risposta
  3. Come lavorare sodo lavorando in modo più intelligente
  4. Il risultato finale
  5. Ulteriori informazioni sulla creazione di routine sane

Sviluppare grandi abitudini è un duro lavoro

All'inizio del college, avevo passato molto tempo a imparare a suonare la tromba. Suonare la tromba richiede tempo e disciplina. Avevo un talento naturale, ma non abbastanza da nascondere la mia mancanza di abilità. Il mio insegnante di tromba era un uomo disciplinato e non c'era dubbio che avesse talento. Ciò che mi ha colpito era la sua etica del lavoro. Doveva essere uno dei mentori che lavorano più duramente con cui ho avuto il privilegio di lavorare.

Un pomeriggio, ero nel suo ufficio a prepararmi per la lezione settimanale di tromba. Mentre mi stavo preparando, i miei occhi scrutarono la stanza e videro che c'erano citazioni in tutto il suo ufficio. I miei occhi si sono posati su una citazione che ha cambiato per sempre il mio modo di pensare al mio modo di suonare. Era una citazione del mio allenatore di basket del liceo Tim Notke che sarebbe diventata popolare grazie agli atleti professionisti Kevin Durant e Tim Tebow:

"Il duro lavoro batte il talento quando il talento non riesce a lavorare sodo."

Il duro lavoro prevale sul talento. La chiave del successo non si trova nel tuo talento o abilità. Talento e capacità sono necessari, ma non sono i fattori primari. Sono ruoli secondari nella storia che stai scrivendo.

In definitiva, il duro lavoro è la chiave del tuo successo. Una buona etica del lavoro crea lo slancio che ti spinge in avanti verso i tuoi obiettivi.

La motivazione non è la risposta

Quante volte hai visto qualcuno andare a una conferenza, trarre ispirazione e poi tornare a casa e non fare nulla?

Se la motivazione fosse la risposta, il mondo si sarebbe trasformato centinaia di volte. Tuttavia, quando guardiamo fuori dalla nostra porta o accendiamo le notizie, non vediamo una società utopica.

Abbiamo migliaia di persone che si ispirano ma non hanno l'etica del lavoro per applicare tutto ciò che hanno imparato. Di volta in volta si insinua la frustrazione. Siamo così motivati ​​e ispirati da ciò che vediamo ma non riusciamo a mettere in atto le cose che cambierebbero le nostre vite.

La frustrazione si verifica quando il divario tra ciò che ti aspetti che sia vero e ciò che è vero aumenta. La motivazione tende a creare un'aspettativa che non è radicata nella realtà. Vogliamo conquistare il mondo, ma non possiamo abbandonare Netflix abbastanza a lungo per farlo.

La motivazione non è la risposta, ma lavorare sodo sì. Buone abitudini e routine che producono successo sono i sottoprodotti di una forte etica del lavoro. Le abitudini e le routine che creiamo e seguiamo sono le fondamenta su cui costruiamo una vita vincente.

Come lavorare sodo lavorando in modo più intelligente

Ecco 4 routine che ti aiuteranno a imparare a lavorare sodo e a raggiungere i tuoi obiettivi a breve e lungo termine.

1. Definisci l'aspetto di una vittoria

Nel calcio, un giocatore che attraversa la end zone guadagna punti. Nel calcio, un giocatore calcia il pallone in rete per segnare. Hockey, lacrosse e basket sono la stessa cosa. Il giocatore prende l'oggetto e lo sposta nell'area designata per guadagnare punti. La squadra con il maggior numero di punti vince la partita.

Perché possiamo definire l'aspetto di una vittoria nello sport, ma non riusciamo a farlo nella nostra leadership, nelle nostre attività o nelle nostre case?

Imparare a lavorare sodo senza fissare un obiettivo è inutile. È follia lavorare sodo senza avere una chiara direzione in cui collocare la propria energia. Direi che definire una vittoria è una delle routine più importanti che un leader può avere. La definizione di una vittoria separa l'attività superficiale da quella significativa.

Quando definisco una vittoria, conosco la linea di meta che devo superare [1]. Sapere dove si trova la linea di meta mi informa dell'attività che devo intraprendere per superarla. Senza una direzione chiara, sto girando le ruote sperando di arrivare a una destinazione che non ho definito. È come chiedere indicazioni a un GPS ma non inserire la destinazione.

4 passaggi per definire una vittoria
  • Conosci il risultato che desideri.
  • Dichiara il risultato in termini specifici e significativi.
  • Annota il risultato.
  • Imposta il tuo elenco di attività per eseguire solo ciò che completerà i tuoi obiettivi.

Lascia che ti faccia un esempio. 15 anni fa ho iniziato a parlare in modo professionale. Da giovane e ingenuo oratore, pensavo che vincere significasse che dovevo ottenere una reazione dal pubblico. Se applaudivano, sorridevano o piangevano, mi consideravo un vincitore. Il problema era la mia mancanza di comprensione di come fosse una vittoria. In qualità di oratore esperto, le mie vittorie sembrano diverse.

Ad oggi, quando parlo, non cerco alcuna reazione emotiva da parte del pubblico. Vinco se, e solo se, ho comunicato chiaramente il mio punto di vista in modo che chiunque ascolti il ​​discorso possa prenderlo e applicarlo alla propria vita quel giorno. È così che definisco una vittoria quando parlo adesso.

Crea l'abitudine di dichiarare una vittoria. Quando lo farai, vedrai aumentare la tua produttività e il tuo incoraggiamento. Associare un'etica del duro lavoro a decisioni sagge crea la vittoria. Smetti di essere un mouse su una ruota che non va da nessuna parte e inizia a essere il capitano della tua flotta.

2. Valuta la tua attività

Non tutte le attività sono uguali. Ci sono cose che devi fare, cose che devi fare e cose che possiamo dare via o cancellare. La sfida più grande di un leader è capire la differenza. Capire quale attività è lavoro impegnativo e quale attività è lavoro missionario è fondamentale.

Non solo dobbiamo imparare a valutare la nostra attività, ma dobbiamo renderla una routine fondamentale nel nostro arsenale di successo. Smetti di lavorare così duramente su tutto e inizia a imparare come lavorare duramente sulle cose giuste.

Non tutte le attività sposteranno l'ago in avanti per te. In effetti, non avresti mai dovuto fare tutto da solo! Una volta che smettiamo di cercare di essere un martire nella nostra leadership, possiamo iniziare a cercare di togliere le cose dai nostri piatti tramite la delega.

Sulla base del riquadro di Eisenhower, ci sono 4 cose da considerare quando decidiamo quali attività sono importanti:

  • Fallo ora
  • Pianifica di farlo più tardi
  • Delega a qualcun altro
  • Eliminalo

Le domande potenti sono il modo in cui scopri se l'attività è giusta o no:

  • Questa attività mi spinge verso o lontano dai miei obiettivi?
  • Devo svolgere questa attività o posso cederla a qualcun altro?
  • Questa attività deve essere svolta adesso o può essere programmata per date successive?
  • Questa attività deve essere svolta?

La valutazione del tipo di attività in cui ti impegni dovrebbe essere una routine che svolgi quotidianamente. Imparare a lavorare sodo dovrebbe creare progresso. Avere un sistema di valutazione e una routine per farlo aiuterà.

3. Dai la priorità al tuo calendario

Se mi mostrassi il tuo calendario, potrei mostrarti perché non sei più avanti. Quando ti manca la routine di inserire le cose sul tuo calendario, accadono due cose.

In primo luogo, ciò che non compare nel calendario non viene eseguito.

È una semplice verità che spesso viene trascurata. Il tuo calendario contiene il potere di cambiare la tua vita. Tuttavia, non utilizziamo i nostri calendari al massimo delle loro potenzialità.

"Non cambierai mai la tua vita finché non cambierai qualcosa che fai ogni giorno. Il segreto del tuo successo si trova nella tua routine quotidiana. " -John C. Maxwell

Inoltre, se non contrassegni le tue attività sul calendario, lo lasci aperto alle priorità degli altri.

"La chiave non è dare la priorità a ciò che è nella tua pianificazione, ma pianificare le tue priorità." -Stephen Covey

Avere una routine nella tua vita in cui metti le cose sul tuo calendario è fondamentale per il tuo successo. Questa non è una routine da trascurare.

È ora di portare la tua leadership e la tua attività al livello successivo. È ora di iniziare a inserire le tue routine quotidiane sul calendario, insieme alle tue priorità.

4. Rifletti sulla tua giornata e pianifica la prossima

Ci occupiamo della routine mattutina. Qualunque cosa sembri per te, dovrebbe esserci una routine al mattino che ti prepara al successo.

Il duro lavoro inizia quando i tuoi piedi toccano terra al mattino. Creare l'abitudine di vincere inizia con la prima cosa che realizzi quella mattina. Se vinci la tua mattinata, vincerai la tua giornata.

Ma quante volte hai sentito persone parlare di una routine serale? Domani si vince il giorno prima che accada. Quando non riesci a pianificare la tua giornata, potresti impegnarti per le cose sbagliate. Il percorso sostituisce la routine. L'indecisione sostituisce la risolutezza. Le perdite sostituiscono le vittorie. Lo scoraggiamento sgonfierà il tuo slancio e aumenterà le possibilità di procrastinazione. Ecco perché abbiamo impostato il nostro programma la sera prima.

"Ogni battaglia è vinta o persa prima di essere mai combattuta." -Sun Tzu

Lavorare duro non deve essere un lavoro duro. Non dovrebbe volerci molto per imparare a lavorare sodo finché lavori in modo intelligente. Avere un momento in cui rifletti sulla giornata e stabilisci le tue priorità fa la differenza.

Usa queste domande per riflettere sulla tua giornata:

  • Che cosa è andato bene?
  • Cosa non è andato bene?
  • Cosa posso cambiare?
  • Cosa devo iniziare a fare?
  • Cosa devo smettere di fare?

La linea di fondo

Navigare nella vita è un duro lavoro. Tuttavia, il lavoro non deve essere difficile quando lavori in modo più intelligente. Quando crei routine che supportano la tua missione, crei vittorie. Lavorando sodo, il modo intelligente farà pendere la bilancia a nostro favore.

La leggenda del pugilato Joe Frazier ha detto:

"I campioni non si fanno sul ring; sono semplicemente riconosciuti lì. "

I campioni si danno da fare dietro le quinte. Il mondo li ha riconosciuti come campioni quando hanno visto i risultati del duro lavoro. In questo momento, stai facendo il lavoro per creare un campione in te stesso.

Quel lavoro sta mettendo in ordine le tue routine perché ora sai che il successo deriva dalle tue routine quotidiane. Se non stai riscontrando il successo che desideri, allora è il momento di cambiare le cose.

Ulteriori informazioni sulla creazione di routine sane

  • Potenti esempi di routine quotidiana per una persona sana e ricca di risultati
  • La tua routine è la chiave per raggiungere i tuoi obiettivi
  • Lavora in modo più intelligente, non più difficile: 12 modi per lavorare in modo intelligente

Riferimento

[1] ^ The Balance Careers: Intervista Domanda: "Come definisci il successo?"

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Jim Burgoon

Fondatore di The Everyday Leader

Andamento del raggiungimento dell'obiettivo

Altro di questo autore

Jim Burgoon

Fondatore di The Everyday Leader

Andamento del raggiungimento dell'obiettivo

Leggi avanti

Come essere più produttivi utilizzando Eisenhower Box
Come fissare obiettivi di allungamento e mantenere motivata la tua squadra
Come impostare le intenzioni che ti preparano per il successo
Intenzioni e obiettivi: qual è la differenza?

Ultimo aggiornamento il 28 dicembre 2020

Perché i propositi per il nuovo anno falliscono e come prepararti per il successo

Esperto di sviluppo personale di Lifehack, un coach orientato ai risultati dedicato ad aiutare le persone a raggiungere maggiori livelli di felicità e successo. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ogni anno, milioni di persone colgono l'opportunità di utilizzare il 1 ° gennaio come un nuovo inizio.

Gli antichi babilonesi sono riconosciuti come i primi a prendere i buoni propositi per l'anno nuovo, circa 4.000 anni fa. [1] Tuttavia, invece di fissare obiettivi per se stessi, fecero promesse agli dei, sperando che quegli dei avrebbero poi "concesso loro favore" per il prossimo anno.

A casa nostra, io e mio marito ci sediamo ogni nuovo anno per fissare i nostri obiettivi e le nostre intenzioni per l'anno. Quando i bambini sono diventati abbastanza grandi per partecipare, hanno iniziato a unirsi a noi per questo importante rituale.

Stabilire gli obiettivi è la parte "facile"; ma sappiamo tutti che l'esecuzione delle nostre risoluzioni è spesso più facile a dirsi che a farsi.

In effetti, controlla queste statistiche:

  • Una statistica ampiamente citata rileva che il 92% delle persone non segue le proprie risoluzioni.
  • Un altro ha mostrato che l'80% delle persone rinuncia ai propri propositi entro la seconda settimana di febbraio. [2]
  • Un terzo studio ha rilevato che l'88% di coloro che hanno fissato i propositi per l'anno nuovo falliscono, anche se il 52% era fiducioso del successo all'inizio. [3]
  • Uno ha rilevato che il 25% delle persone rinuncia ai propri obiettivi nella prima settimana! [4]

Indipendentemente da quale di questi studi sia corretto, possiamo tutti concordare sul fatto che la conclusione schiacciante è questa:

LA MAGGIOR PARTE delle persone non segue.

Sommario

  1. 7 motivi per cui i propositi per l'anno nuovo falliscono
  2. 5 modi per portare a termine i tuoi propositi per il nuovo anno quest'anno
  3. Preparati per il nuovo anno

7 motivi per cui i propositi del nuovo anno falliscono

Ecco 7 motivi per cui tanti propositi per l'anno nuovo falliscono e, cosa più importante, come prepararti per il successo nel nuovo anno:

1. I tuoi obiettivi non sono abbastanza specifici

"Voglio diventare più sano"

è una grande missione, ma non un grande obiettivo. L'universo risponde alla specificità e così fa il tuo cervello.

Quando le cose non sono abbastanza specifiche o non hai una visione abbastanza chiara di ciò che desideri, la tua mente non sa che aspetto ha il successo ed è più facile distrarsi, demotivarsi e perdere energia.

/ p>

Preparati per il successo:

Diventa specifico. Assicurati di avere una visione chiara di ciò che desideri e dell'aspetto del successo.

Vuoi diventare più sano? Cosa significa? Vuoi fare esercizio tre volte a settimana? Mangia meglio? Che aspetto ha? Niente più zucchero, lunedì senza carne, otto frutta e verdura al giorno?

Vuoi perdere peso. Quanto? Entro quando? Sii specifico sui tuoi obiettivi in ​​modo da sapere esattamente cosa significherebbe raggiungerli.

Rendi i tuoi obiettivi SMART: specifici, misurabili, raggiungibili, pertinenti, tempestivi.

2 Nessuna responsabilità

Quanto è più probabile che tu segua qualcosa quando ti impegni con qualcun altro: il tuo capo, il tuo coniuge, gli amici?

Il fondatore di AllTopStartups, Thomas Oppong ha scritto bene nel suo articolo su Medium: [5]

"Quando sei responsabile nei confronti di qualcuno o di un gruppo di persone per aver fatto ciò che hai detto che avresti fatto, puoi facilmente portare a termine le cose perché ti impegni con il potere delle aspettative sociali."

Preparati per il successo:

Trova un partner responsabile. Assumi un allenatore per tenerti in carreggiata e onesto. Impegnati con qualcun altro.

Ho una buona amica che si è unita a un team "Race for a Cure", quindi era responsabile sia del team, sia della causa che del risultato.

3. Perdi la concentrazione

Qualcuno ha detto "scoiattolo !?" Impegnarsi a vivere una nuova avventura ogni mese è un grande proposito (uno dei miei buoni amici l'ha avuto l'anno scorso).

A gennaio fai paracadutismo, ... Fantastico! Febbraio, esci in kayak ... Ottimo lavoro! Ma poi le cose si fanno impegnative, la vita ti sfugge e improvvisamente quell'entusiasmante risoluzione trova la sua strada nel dimenticatoio della tua mente.

Ho letto una statistica che diceva che il 23% delle persone ha dimenticato i propri propositi. Dimenticato!

Preparati per il successo:

Annota le tue risoluzioni.

Gli studi hanno dimostrato che coloro che annotano i propri obiettivi ottengono molto di più di quelli che non lo fanno. In effetti, hai il 42% di probabilità in più di raggiungere i tuoi obiettivi se li scrivi. Scrivere i tuoi obiettivi non solo ti costringe a essere chiaro su cosa vuoi realizzare, ma farlo gioca un ruolo nel motivarti a completare le attività necessarie per il tuo successo. [6]

Quindi, posizionali da qualche parte in cui puoi vederli e rivederli regolarmente. Posiziona il tuo obiettivo in un punto in cui lo vedi: lo specchio del bagno, il calendario, un promemoria sul telefono.

Mio marito ed io abbiamo serate per appuntamenti durante tutto l'anno per controllare i nostri obiettivi e vedere come stiamo progredendo. Puoi anche utilizzare altri "eventi importanti" come compleanni, anniversari e festività come momento per rivedere i tuoi propositi.

Crea un rituale quotidiano attorno alla tua risoluzione. La mia buona amica e proprietaria di HeySoul, Jessie Gardner, parla di compiere azioni piccole, coerenti, semplici e fattibili. Inseriscili nella tua vita normale e rendili qualcosa che non vedi l'ora di fare. La tua tazza di tè al mattino, un comodo cuscino da meditazione, la tua app preferita. Questo crea un'esperienza positiva e inizia a ricablare il cervello per cercare quell'esperienza ancora e ancora.

"I momenti compongono le tue giornate, i giorni compongono il tuo anno". Jessie Gardner, fondatrice, HeySoul

4 Il tuo ambiente non è favorevole ai tuoi obiettivi

Nel mio lavoro di coach della salute, questo si manifesta più di qualsiasi altro tipo di lavoro di coaching che svolgo. Una delle maggiori sfide che i miei clienti devono affrontare è cercare di apportare un cambiamento in un ambiente che non è sincronizzato con i cambiamenti che stanno cercando di apportare.

Ad esempio, vuoi smettere di mangiare zucchero, ma il tuo partner rifornisce la casa di prelibatezze dolci. Oppure, vuoi meditare ogni giorno, ma ogni volta che lo fai, la tua famiglia ride di come sei diventato woo-woo. Forse stai cercando di accettare meno e di imparare a non dire più spesso e il tuo partner continua a impegnarti in ogni invito che ricevi. Forse vuoi camminare tre volte a settimana, ma in Inghilterra è inverno e piove a dirotto tutti i giorni.

Avevo un cliente che voleva smettere di mangiare la sera. Tuttavia, ogni sera, quando andava a guardare la TV con il suo partner, il suo partner prendeva un grosso sacchetto di patatine o una pinta di gelato. Certo, aveva forza di volontà, ma comprensibilmente questa è stata una vera lotta e ha reso molto più difficile rimanere disciplinati.

Preparati per il successo:

A parte abbandonare il tuo partner, abbandonare la tua famiglia e trasferirti alle Hawaii, cosa puoi fare quando il tuo ambiente non è favorevole ai tuoi obiettivi?

Per prima cosa, cerca di coinvolgere il tuo partner o la tua famiglia, anche con piccoli cambiamenti.

Nessuna possibilità? Imposta sistemi che ti consentano di ottenere ciò di cui hai bisogno. Medita quando non sono a casa, riempi la dispensa dei tuoi tè preferiti per quando guardi la TV. Unisciti alla palestra locale, scarica un'app per esercizi, acquista un tapis roulant di seconda mano.

NON è facile, ma ci sono sempre modi per farlo funzionare.

5. Non lo vuoi davvero o non sai perché è importante

Spesso prendiamo risoluzioni in base a ciò che gli altri pensano che dovremmo fare o forse a ciò che pensiamo dovremmo fare. Ma se non vuoi davvero farlo, la probabilità di successo diventa molto bassa. Devi voler perdere peso, smettere di fumare, risparmiare denaro. Qualcun altro non può volerlo per te. In effetti, come esseri umani abbiamo bisogno di autonomia e libertà, il che significa che se qualcuno ti dice di farlo, la probabilità che tu lo faccia diventa ancora inferiore!

Lo dice Jay Henderson, esperto di prestazioni e coach,

"Se imposti obiettivi in ​​base a cose che non sono una priorità per te, semplicemente non succederanno. Ma ecco l'affare. Se imposti i tuoi obiettivi in ​​base a ciò che È importante per te, probabilmente non avrai nemmeno bisogno di scriverli. Ci penserai tutto il tempo e succederanno "

Preparati per il successo:

Identifica ciò che TU vuoi e PERCHÉ è importante per te.

Impara il tuo perché così rimarrai sempre motivato! Questo articolo può aiutarti:

6. Sottovaluti ciò che sta per prendere

La maggior parte delle persone sottovaluta ciò che servirà per realizzare i propri obiettivi. Si entusiasmano per un'idea, ma più vedono la realtà di ciò che servirà davvero per arrivarci, più perdono forza.

Cosa succede alla tua mente quando pensa che qualcosa sia troppo difficile o crede che ci vorrà troppo tempo? Esatto.

Preparati per il successo:

Identifica cosa devi fare per raggiungere il tuo obiettivo. Gli obiettivi senza azioni sono solo idee.

Crea un piano d'azione. Meglio ancora, fatti aiutare da qualcun altro che ha fatto esattamente quello che stai cercando di fare.

Se vuoi perdere 10 libbre, come pensi di perderlo? Quanto tempo potrebbe richiedere? Qual è l'approccio graduale? Metti la penna sulla carta e scoprilo.

Un altro suggerimento: mantienilo semplice.

Identifica l'unica cosa che avrà l'impatto più significativo o farà la differenza più grande per la tua vita. Non è necessario prendere otto risoluzioni. Fai uno. L'unico. E impegnati. Metti la tua energia e concentrati per realizzarlo. Piccoli cambiamenti alla fine si sommano a risultati enormi.

Prendi il mio cliente Robin. A causa della sua fibromialgia, aveva un dolore così terribile ai piedi che non poteva tollerare nient'altro in piedi se non calzini sfocati. Ma aveva l'obiettivo di portare questo paio di pantofole a mocassino nel mondo. Ha iniziato la terapia fisica, ha svolto attività di desensibilizzazione e ha lentamente prolungato il tempo nelle sue pantofole.

E poi un giorno ho ricevuto da lei la migliore email:

"... questa settimana è la prima volta che indosso le pantofole marroni al mondo! Ho letteralmente iniziato tenendoli con i piedi per 15 secondi e ho iniziato a costruire da lì nei giorni in cui pensavo di poterlo fare ".

Vedi? Piccoli cambiamenti, grandi risultati.

7. La risoluzione non è sincronizzata con chi sei

La nostra identità, chi crediamo di essere, è molto potente. Un mio ex collega racconta la storia di un cliente, "Big Dan", che è andato da lui desideroso di perdere peso.

Big Dan aveva l'obiettivo di perdere 10 chili, ma "Big Dan" era un uomo grosso che gestiva il negozio di carne di Big Dan. La sua intera identità ruotava attorno alla sua taglia. Naturalmente, ogni volta che ha cercato di perdere peso non l'ha fatto. Si considerava Big Dan, come gli altri. Per perdere peso, aveva bisogno di cambiare tutta la sua identità.

Preparati per il successo:

- chi sei - e come ti vedi.

Se ti consideri atletico e forte, le probabilità che tu faccia quel triathlon sono alte.

Ma se ti sei sempre considerato non atletico e goffo, indovina come andrà a finire? Non è un cambiamento facile, cambiare la tua identità. Richiede consapevolezza, comprensione e un lavoro profondo. Spesso questo è un lavoro che deve essere svolto con il supporto di un buon terapista o allenatore.

Ma una volta che cambi la tua percezione di te stesso, è incredibile quanto facilmente (e rapidamente) le cose accadranno da lì.

5 modi per seguire i tuoi propositi per il nuovo anno quest'anno

Vuoi davvero raggiungere i tuoi obiettivi quest'anno? Continua a leggere per scoprire altri 5 modi per aiutarti a portare a termine i tuoi propositi per il nuovo anno e fare di questo il tuo anno migliore.

1. Pratica l'auto-riflessione

È importante dedicare del tempo alla riflessione prima di iniziare a definire obiettivi e risoluzioni. L'auto-riflessione significa fare un passo indietro e riflettere sulla tua vita, comportamento e convinzioni. È una pratica preziosa e potente. Potresti aver sentito il detto,

"La follia è fare la stessa cosa ancora e ancora e ancora, ma aspettarsi risultati diversi."

Tuttavia, questo è ciò che fanno così tanti di noi. Quest'anno, prima di impostare i tuoi propositi, fai un passo indietro e rifletti su cosa funziona e cosa no. Identifica cosa tenere e cosa deve cambiare. Cerca di capire te stesso a un livello più profondo e identifica ciò che potrebbe intralciarti. Prenditi del tempo per riflettere sull'ultimo anno.

Per saperne di più sull'auto-riflessione, accedi a un processo passo dopo passo; e strategie preziose per rendere il tuo tempo di auto-riflessione più produttivo, dai un'occhiata a questa guida:

2. Ricorda, non esiste un approccio valido per tutti

Tutti ti diranno il modo migliore o il modo giusto su come fare qualcosa. Ci sono tantissimi articoli diversi, consigli e strategie su come impostare i tuoi propositi. Ecco l'unica cosa che è assolutamente e sempre vera:

Devi trovare un processo che funzioni per te.

Anche se abbiamo bisogni umani simili (amore, connessione, significato), abbiamo anche un cablaggio innato diverso, il che significa che ciò che funziona per qualcun altro potrebbe non funzionare per te.

Pensa a ciò che sai di te stesso mentre pensi alle strategie.

Cosa funziona per te per mantenere i tuoi obiettivi? Pensa a un obiettivo, una risoluzione o un impegno che hai preso che hai fatto.

Perché l'hai tenuto? Quali erano i fattori in gioco?

Questo ti darà degli ottimi spunti su quale di questi potrebbe funzionare per te.

3. Si tratta del gioco interiore

La tua mentalità e le tue convinzioni hanno la precedenza su tutto. Sì, non importa quanto siano SMART i tuoi obiettivi, se li scrivi e a chi devi rendere conto se non li guardi dentro.

La maggior parte dei nostri problemi sono interni, così come le soluzioni. Attenersi alle proprie risoluzioni riguarda più la mentalità, le convinzioni e l'identità che altro.

Se non credi con tutto il cuore di poter ottenere qualcosa, non succederà. Probabilmente hai sentito il detto di Henry Ford,

Le nostre menti sono molto potenti.

In effetti, c'è una storia incredibile di un chirurgo ortopedico in Inghilterra. In sostanza, ha eseguito un intervento chirurgico su pazienti con osteoartrosi del ginocchio. Ma in alcuni dei suoi pazienti NON ha fatto alcun intervento chirurgico. Li ha messi sotto, ha praticato l'incisione, ha trascorso la stessa quantità di tempo in sala operatoria e poi li ha ricuciti. Pensavano di aver subito l'operazione. E indovina un po ', tutti i suoi pazienti hanno riferito miglioramenti e riduzione del dolore (puoi saperne di più sulla storia qui). Le nostre menti sono potenti, da qui l'effetto placebo.

Ciò significa che con i tuoi propositi, devi iniziare con la convinzione che sia possibile. Guarda il tuo sistema di credenze.

Quale convinzione ostacola il tuo successo? Quell'obiettivo che stavi cercando di raggiungere: credi di poterlo fare? Cosa credi (o non credi) di te stesso che potrebbe intralciarti?

Quando giochi bene il gioco interiore, vedrai i progressi, velocemente.

4. Sii gentile con te stesso

La vita è piena di battute d'arresto, ostacoli e fallimenti. Non c'è motivo per cui i tuoi propositi per il nuovo anno dovrebbero essere diversi.

Quindi, volevi mangiare in modo più sano e hai appena fatto un pasticcio e hai mangiato una ciambella con tuo figlio. E allora? Riprova.

Non usarlo come scusa per abbandonare completamente l'obiettivo che ti sei prefissato. Il fallimento fa tutto parte dell'apprendimento e quando stai cercando di attuare una nuova abitudine, a volte ti ritroverai indietro.

Sii gentile con te stesso. Stai facendo del tuo meglio. Concentrati sull'andare avanti. Riconosci le tue vittorie e i tuoi successi. E non perdere di vista questo obiettivo.

5. Finisci forte

Parte della preparazione per il nuovo anno sta finendo quest'anno alla grande.

Se lasci andare tutto, mangi schifezze, smetti di fare esercizio, bevi troppo, mangi troppo e accumuli stress, come ti sentirai?