Come organizzare le note e smettere di sentirsi dispersi

Personalità televisiva / radiofonica che educa il suo pubblico su imprenditorialità, produttività e leadership. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ci sono appunti per qualsiasi cosa nella vita: promemoria sulle riunioni, liste della spesa, fogli di studio, righe di discorso. Imparare a organizzare le note può darti un enorme impulso personale e professionale e mantenerti organizzato mentre vivi la vita.

Per essere sempre aggiornato, raggruppati e inizia a raccogliere gli appunti uno alla volta per iniziare a organizzare. La famosa autrice Anne Lamott [1], nel suo libro sulla scrittura, insegna agli scrittori a farlo uccello per uccello; in altre parole, fallo passo dopo passo.

Cosa potresti ottenere se imparassi a organizzare le tue note in un pacchetto ordinato in modo che, ogni volta che ne hai bisogno, potresti strapparle e usarle, subito?

Questo articolo ti guiderà attraverso alcuni suggerimenti dettagliati su come organizzare le tue note in modo da poter rimanere in cima al tuo gioco.

1. Fai un respiro

Sentirsi dispersi è normale quando gli appunti non sono organizzati, quindi fai un respiro. Ricorda a te stesso che sei tu a comandare. Ora che ti senti di nuovo in controllo, ferma tutto e fai tre respiri profondi e lunghi. Radunatevi e prendetevi questo tempo per fare il punto sui tipi di note con cui state lavorando.

Il semplice atto di fermarsi e sapere di essere al comando cambia la tua prospettiva. Ti sentirai subito in cima alle cose. Una volta che ti trovi in ​​questo stato, puoi iniziare a lavorare.

2. Scegli il tuo metodo

Esistono diversi metodi per prendere appunti e ti illustrerò alcuni dei più popolari, ma, innanzitutto, perché è così importante prendere appunti correttamente?

Lascia che ti spieghi. I seguenti sono modi per registrare le note [2] che ti faranno avere più successo con qualsiasi impresa:

Il metodo Cornell

Il metodo Cornell per prendere appunti aiuta a organizzare le note in riassunti facili da digerire. Questo metodo è conveniente perché i punti principali, i dettagli, gli spunti di studio e il riepilogo sono tutti tenuti in un unico posto. [3]

La pagina delle note è divisa in tre sezioni [4]: ​​

  • Prendi appunti durante una conferenza o una lezione utilizzando la sezione principale.
  • Dopo la conferenza, annota le cose che dovrai ricordare e una richiesta per ciascuna nella sezione dei segnali in modo da poter rivedere le tue note.
  • Scrivi un riepilogo delle tue note nel segmento di riepilogo in fondo.

Utilizzando il metodo Cornell, puoi coprire tutti i tipi di eventi, conferenze o persino riunioni.

Il metodo Outline

Il metodo dello schema è uno dei metodi migliori e più popolari per prendere appunti per studenti e professionisti. Ti consente di organizzare le tue note in un formato strutturato. Questo ti aiuta a risparmiare molto tempo per ulteriori revisioni e modifiche.

Come suggerisce il nome del metodo, richiede di strutturare le note sotto forma di uno schema utilizzando punti elenco per rappresentare diversi argomenti e sottoargomenti.

Inizia a scrivere argomenti principali all'estrema sinistra della pagina e aggiungi argomenti secondari correlati nei punti elenco di seguito utilizzando i rientri.

Questo metodo può essere utilizzato in una varietà di situazioni, ma funziona meglio se la lezione o il corso segue una struttura relativamente chiara.

Il metodo di creazione di grafici

Questo è un metodo pratico e organizzato per prendere appunti che coinvolge molti dati sotto forma di fatti e statistiche che è necessario apprendere a fondo.

Le informazioni verranno annotate in diverse colonne, in modo simile a una tabella o un foglio di lavoro. Ogni colonna rappresenta una categoria, rendendo le righe facilmente identificabili.

3. Fai domande

Fare domande porta a informazioni approfondite e questo alla fine si aggiunge a una maggiore conoscenza.

Per mantenerti all'altezza della sfida di mantenere le note organizzate, devi elencare le domande che hai in mente. Queste domande ti aiuteranno a comprendere le questioni relative alle informazioni che hai appena ascoltato.

Assegna sempre una sezione delle pagine delle note alle domande. In questo modo, quando torni a casa e rivedi i tuoi appunti, puoi rispondere a queste domande. Consolideranno le informazioni che hai portato a casa e ti consentiranno di usarle per i compiti e qualsiasi lavoro.

Se vuoi diventare bravo a porre domande pertinenti, non perdere questo articolo.

4. Usa segnali visivi

Usa immagini. Faranno miracoli, soprattutto per gli studenti visivi.

L'apprendimento visivo è uno dei tre tipi fondamentali di stili di apprendimento nel modello VARK [5]. Gli studenti di solito utilizzano grafici, tabelle, mappe e diagrammi in questo modello.

Inoltre, per migliorare l'assorbimento della conoscenza, usa segnali visivi: prova a evidenziare, sottolineare o disegnare frecce o enormi punti esclamativi accanto ai concetti principali o difficili. Possono aiutare.

5. Registra punti principali

Questo è un must quando impari a organizzare le note. Questa sezione nelle pagine delle note include titoli di lezioni, titoli di capitoli e solo grandi idee [6].

In questo modo, sarà più facile aggiungere i sottotitoli e i dettagli sotto ogni sottotitolo.

6. Annotare i titoli importanti

Sotto i punti chiave, puoi scrivere titoli importanti. I titoli sono un elemento cruciale per prendere appunti. Ti aiutano a definire gli argomenti su cui concentrarti [7].

I titoli sono molto importanti perché, senza di essi, non sarai in grado di identificare le sezioni. Puoi prendere i titoli come titoli di sezioni. Di solito, documenti estremamente brevi non richiedono l'uso di titoli.

7. Includi citazioni pertinenti

È normale che oratori, insegnanti, mentori, allenatori e così via presentino citazioni relative a una lezione, un seminario o un evento. Prendi la penna e scarabocchia quelle citazioni o codificale digitalmente se lo desideri. Questi ti aiuteranno a consolidare i punti che devi ricordare.

Le citazioni sono facili da ricordare perché sono brevi, facili da digerire e generalmente si concentrano su un singolo punto. Tenendoli in un posto, aiuti le tue facoltà mentali a guidarli nella tua memoria in modo che quando ne avrai bisogno, li ricorderai, o almeno ti ricorderai dove sono memorizzati.

8. Ricorda che i tuoi pensieri contano

Questo è molto importante quando impari a organizzare le note. Scrivere i tuoi pensieri sulle lezioni, gli argomenti e le materie che stai ricevendo è fondamentale per avere appunti utilizzabili.

Scrivere le tue opinioni aumenta le tue possibilità di imparare e ricordare le cose. Non scrivere frasi intere. Scarabocchia brevi frasi o puoi disegnare forme o semplici schizzi.

Ad esempio, nelle note sulla storia della musica, potresti disegnare una chitarra. Questo può indicare il tempo in cui è stata inventata la chitarra e altri dettagli sullo strumento musicale.

Le tue intuizioni che vengono scritte rendono più facile per il tuo cervello funzionare molto meglio quando rivedi le note o quando lavori su qualcosa in cui le tue note sono necessarie.

9. Lascia spazi

Potrebbe sembrare inutile, ma non lo è. Nelle note, lascia degli spazi per le note future che potresti dover aggiungere in seguito.

La premessa qui è che quando rivedi le tue note, avrai più intuizioni e opinioni che sono fondamentali per saperne di più sull'argomento delle tue note.

Questo spazio può essere utilizzato anche per aggiungere altre note che non hai aggiunto durante l'evento. Queste note potrebbero essere più importanti di quelle che hai già, quindi è importante fare spazio per loro.

10. Diventa creativo

Personalizzalo e usa la tua creatività.

Se disegni, usa i disegni su tutti i tuoi appunti. Non tritare le tue idee. Continua a disegnare cose.

Assicurati solo che ti siano chiare. Questo può anche facilitare la presa di appunti, perché invece di troppe parole, puoi usare semplici disegni per sostituire due o tre frasi, o anche un intero paragrafo.

Se sei bravo a usare colori e simboli, riempi la pagina con sezioni e simboli evidenziati. Il bello di prendere appunti è che nessuno ti criticherà perché sei il destinatario principale del lavoro.

Se hai bisogno di un piccolo aiuto per attingere alla tua creatività, dai un'occhiata a questo articolo: 10 tecniche per liberare la tua creatività.

11. Tieni d'occhio il nuovo vocabolario

Quando impari a organizzare le note, cattura e raccogli parole di vocabolario che non hai mai incontrato prima. Cerca le loro definizioni e comprendile.

Queste nuove parole faranno due cose:

  • Arricchiranno il tuo arsenale di parole.
  • Ti aiuteranno a fare ammaccature nella tua memoria, lasciando spazio a una registrazione più approfondita e più intensa nel tuo cervello.

Le pagine delle note brilleranno di nuove parole. Puoi evidenziarli o puoi metterli da parte in un'area. Controlla i metodi per prendere appunti sotto il suggerimento numero due. Indipendentemente dal metodo che utilizzi, assicurati che siano definiti e messi a parte, sottolineati o evidenziati.

12. Fornisci esempi

Non trascurare gli esempi forniti. La maggior parte degli insegnanti o dei docenti fornisce esempi di punti e fatti sulla propria lezione o argomento.

Gli esempi, se scritti correttamente, ti aiuteranno a studiare e comprendere i fatti e le lezioni presentati.