Come praticare il perdono di sé e andare avanti con gioia

Sarah è un'oratrice, scrittrice e attivista Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

L'auto-perdono significa imparare a perdonare te stesso per gli errori che hai fatto o per le scelte che hai fatto, a costi elevati. Spesso ci chiediamo, come sia possibile che abbiamo sbagliato così tanto, come siamo arrivati ​​a questo?

Le cose potrebbero non tornare sempre. Le nostre azioni non sempre ci riflettono. Anche le azioni di altre persone non sempre le riflettono, oa volte lo fanno. Troviamo però più facile perdonare gli altri che perdonare noi stessi. Il controllo che ci poniamo può essere inesorabile.

"Per guarire, devi arrivare alla radice della ferita e baciarla fino in fondo" - Rupi Kaur

Sommario

  1. Perché l'auto-perdono è importante?
  2. Significato nel pasticcio
  3. Come praticare il perdono di sé e andare avanti con gioia
  4. Considerazioni finali - Just Joy
  5. Ulteriori informazioni sul perdono e la felicità

Perché l'auto-perdono è importante?

Secondo Kendra Cherry, MS, autore e consulente educativo, con dichiarazioni riviste da Steven Gans, MD, assistente professore di psichiatria presso la Harvard Medical School, il perdono può ridurre lo stress, che a sua volta aumenta l'immunità, allevia problemi di salute mentale come depressione e ansia e aumenta la salute fisica a causa di una riduzione della rabbia e di un aumento della salute del cuore. [1]

Quindi, oltre ad aiutare in questioni così diffuse come ansia e depressione, quando pratichiamo il perdono di sé, la nostra salute generale aumenta.

Se non troviamo la chiave del perdono, per noi stessi e per gli altri, continuiamo a preoccuparci e a punirci fino a farci confondere.

Ci sono stagioni della nostra vita in cui possiamo certamente usare lezioni dolorose per sempre e da cui imparare. Ma quando si tratta di come trattiamo noi stessi, fino ad allora, facciamo male.

Facciamo semplicemente del male a noi stessi. Non deve essere in grande stile. Può essere nel modo in cui non lasciamo andare un errore. Potrebbe non essere stato nemmeno un errore inconscio. Forse sapevamo perché abbiamo fatto quello che abbiamo fatto e abbiamo deciso di farlo comunque, e questo lo rende più difficile.

Il perdono di sé può avere molti vantaggi, mentre il disprezzo per se stessi non è affatto produttivo. La prima domanda da porsi è: "Perché ho sbagliato?"

Fare un errore, commettere un errore, non ha nulla a che fare con chi sei o chi hai il potenziale per diventare. Non è un riflesso della tua autostima.

Siamo tutti umani; tutti commettiamo errori. Facciamo tutti le cose per motivi diversi; la chiave è trovare la tua ragione. Quando scoprirai il tuo perché, sbloccherai la tua verità. Saprai come sei arrivato a questo punto e prenderai l'importante decisione di decidere da solo se ripercorrere o meno quella strada.

Significato In the Mess

A volte, ci rompiamo e riveliamo più vulnerabilità alle persone che amiamo quando riconosciamo il nostro disastro. Questo può portare a maggiori rivelazioni su noi stessi e sulla nostra vita. Quando riconosciamo di non essere perfetti, gli altri possono relazionarsi con noi e trovare anche una forza maggiore.

Dicendo semplicemente "Mi dispiace", si aprono le porte della responsabilità e si può trovare rifugio mettendo in relazione la nostra lotta con la nostra forza. "Mi dispiace, ma posso provare a farti perdonare", è ottimo anche per un nuovo inizio. Non significa che tutto sarà perfetto. Ma significa che puoi iniziare a salvare la situazione.

Trovare un significato fuori dal casino significa che hai finito di fingere, a te stesso e agli altri, che tutto sia perfetto. Significa che difenderai te stesso, gli altri e ciò in cui credi. Significa che inizierai a guarire.

L'obiettivo finale? Per poter finalmente lasciarsi andare.

Lasciar andare significa perdonare te stesso per ciò che non sapevi e per ciò che pensavi di dover fare (o non fare). Significa perdonare te stesso per i tuoi difetti e i tuoi errori. Ma questo non significa esonerarti dalla responsabilità.

Identificare un errore, decidere di non ripeterlo e possedere il danno che hai causato fa parte del viaggio. Non continuare a picchiarti per questo. A volte è difficile trovare un equilibrio, ma ne vale la pena per essere in grado di raccogliere i benefici per la salute e andare avanti con la tua vita.

TU ne vali la pena.

A volte, il perdono di sé riguarda la ricerca della gioia nella vita invece del dolore. Una volta che ti lasci andare, impari a vivere. Il rimorso spiega un certo dolore, ma non significa che vivi nel dolore e nel rimpianto per il resto della tua vita.

Forse non hai dovuto perdonarti per aver fatto qualcosa di sbagliato. Forse hai dovuto perdonarti per aver fatto qualcosa di giusto.

Forse perché sapevi che avrebbe avuto un costo. Ma eri disposto a pagarlo per fare quella cosa giusta (o forse semplicemente non fare quella cosa sbagliata).

Come praticare il perdono di sé e andare avanti con gioia

Allora come ci arriviamo? Come si arriva all'auto-perdono?

Auto-compassione: un prerequisito per l'auto-perdono

L'auto-compassione è imparare a mettere empatia nel tuo dialogo interiore; le parole che dici a te stesso, su te stesso. Fa parte dello sviluppo dell'Amore per se stessi, un prerequisito per quasi tutto.

Megan Hale, terapista e life coach, la mette in questo modo: [2]

"Se possiamo imparare a pensare a noi stessi come il nostro migliore amico, a parlare a noi stessi con amore e gentilezza e metterci come una priorità, riafferma che crediamo di valerne la pena."

Devi solo parlare a te stesso in modo più gentile, con empatia e compassione. Spesso siamo più gentili con gli altri che con noi stessi. Se il tuo dialogo interiore ti sta picchiando per qualcosa, chiediti: "Cosa ne penserei, direi a qualcun altro, se si trovasse nella stessa situazione?" Pratica la stessa compassione su te stesso che pratichi sugli altri.

La vergogna che provi fa parte della tua guarigione. Porta consapevolezza a ciò che deve essere fatto meglio in futuro o ti aiuta ad accettare i risultati quando prendi decisioni difficili. Ma non devi vivere nella vergogna o nella paura per apportare potenti cambiamenti; e in effetti non puoi.

Lasciarsi alle spalle la colpa

Piuttosto che aiutarci a sistemare una situazione o a migliorare noi stessi, il senso di colpa ci spezza lo spirito. Per un momento, può essere utile sentirsi in colpa dopo un po 'di auto-riflessione, ma alla fine sei umano e hai bisogno di compassione.

Il senso di colpa è un buon posto da visitare, per aiutarci a identificare i cambiamenti che dobbiamo apportare, ma non è un buon posto dove stare.

Il senso di colpa può farti sentire come se non fossi abbastanza, o degno di essere perdonato o amato. Ma ti impedisce di andare avanti con la tua vita e di diventare la persona migliore che puoi essere.

Quando scegli l'amore, devi scegliere l'amore anche per te stesso. Devi considerarti degno anche quando sei a pezzi, specialmente quando sei a pezzi, perché tutti sono degni di amore, e anche tu lo sei.

Non lasciare che i sensi di colpa soffocino la tua bontà. Non lasciare che il senso di colpa mangi la tua energia e il tuo entusiasmo per la vita. Non lasciare che il senso di colpa distrugga la tua gioia.

Restituisci

Usa le tue cicatrici come motivi e promemoria per fare di più del bene, anche se non puoi sistemare tutto. Lascia che siano le lezioni a cui ti aggrappi mentre vai avanti.

Puoi perdonarti e aiutare gli altri allo stesso tempo. Non si tratta solo di beneficenza. Si tratta di scelte. Puoi fare scelte migliori quando hai tempo per riflettere sulla tua situazione.

Fai luce su chi ha bisogno. Fai volontariato dove serve aiuto. Cammina con qualcuno che si sente come se fosse solo. Ascolta i guai di un altro essere umano. Ti ritroverai ad aiutarli a fare quello che anche tu stai cercando di fare: perdonare se stessi.

Scoprirai che aiutando qualcun altro a superare una situazione spiacevole o brutta, troverai anche la tua strada. È un fatto divertente che spesso diamo agli altri nei modi in cui dovremmo dare a noi stessi. Diamo la misericordia, l'amore, l'attenzione, il conforto, la compassione agli altri ascoltando i loro difetti e fallimenti, più di quanto vorremmo mai dare a noi stessi.

Quindi sappiamo cosa fare e come farlo, dobbiamo solo applicare lo stesso tipo di gentilezza e misericordia che applichiamo agli altri, a noi stessi.

Per recuperare la tua vita, restituisci agli altri. È quasi come se trovassimo la strada per noi stessi, mostrandola agli altri. Scoprirai che rende tutto più semplice.

Apri

Per portarti un po 'di pace, condividi le tue vulnerabilità con gli altri. Condividi i difetti e le intuizioni della tua storia che effettivamente rendono la tua storia significativa. Come qualcosa da una riunione di alcolisti anonimi in cui si dice al resto delle persone presenti,

"Mi chiamo____ e sono un alcolizzato."

Nel tuo caso, riempi gli spazi vuoti. Cosa vuoi davvero che le persone sappiano di te? Questo li aiuterà a capirti e ti aiuterà a capire te stesso. E con questa comprensione, impari a liberare i tuoi demoni interiori e realizzare i tuoi punti di forza interiori.

Non devi gridarlo dai tetti. Invece, chiedi ad alcune persone nella tua vita cosa sta succedendo e come ti senti. L'apertura richiede coraggio e forza e, sebbene possa non risolvere tutto, la responsabilità rivela che è un inizio. Altri possono anche farci notare i difetti del nostro pensiero. Forse l'auto-colpa era necessaria, forse no, ma in ogni caso non possiamo continuare a vivere in modo produttivo lì.