Come purificare l'aria in casa

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ogni proprietario di casa vuole assicurarsi che l'aria nella propria casa sia pulita. Negli ultimi decenni, la nostra società è diventata sempre più consapevole dei problemi di salute causati dall'aria inquinata. Sappiamo tutti che gli allergeni sono un problema per alcune persone, mentre i prodotti chimici e la muffa sono problemi per tutti.

Tuttavia, ottenere la purezza dell'aria non è un compito semplice. Pulire l'aria nelle case più vecchie sembra un lavoro senza fine e anche le case nuove possono avere problemi di qualità dell'aria.

Ecco otto consigli per purificare l'aria della tua casa.

1. Ottieni i tuoi condotti puliti.

Se la tua casa utilizza il raffreddamento e / o il riscaldamento ad aria forzata, i condotti devono essere puliti almeno una volta all'anno. Muffa, polline, polvere e detriti si accumulano nel tempo e sfortunatamente non esiste un modo fai-da-te per rimuoverli. Quindi stringi i denti e chiama i professionisti.

2. Investire in un purificatore d'aria.

Queste macchine non sono regolamentate dalla Food and Drug Administration (e quindi i medici sono cauti nel consigliarle), quindi non è chiaro fino a che punto si possano credere le loro affermazioni sulla riduzione dei livelli di sporco e allergeni nell'aria. Tuttavia, sono decisamente migliorati negli ultimi 20 anni e avranno un impatto positivo sulla qualità dell'aria nella vostra casa (se usati secondo le istruzioni).

3. Scegli con cura i prodotti per la pulizia della casa.

Insieme alle sostanze inquinanti che entrano in casa attraverso le finestre e le porte, ci sono le sostanze inquinanti che le persone trasportano nelle loro case e poi rilasciano! Prova a utilizzare prodotti per la pulizia con ingredienti naturali e senza prodotti chimici aggressivi.

4. Scegli con cura i nuovi materiali per la pavimentazione.

Un altro modo in cui i proprietari di casa introducono inavvertitamente sostanze inquinanti nella loro casa è l'installazione di nuovi pavimenti (e altri materiali sintetici). Moquette, laminati e piastrelle possono tutti emettere sostanze inquinanti per un periodo di tempo dopo l'installazione. Riduci questo rilascio di gas effettuando ricerche prima di acquistare pavimenti, scegliendo un prodotto che rilascia la minima quantità di sostanze chimiche nocive e ventilando bene durante e immediatamente dopo l'installazione.

5. Prova a spolverare a umido.

Tenendo presente che la tradizionale spolveratura e spazzamento spinge polvere e polline nell'aria, prendi in considerazione la possibilità di "spolverare" con un panno umido e "spazzare" con un mocio umido.

6. Pulisci bene i vecchi tappeti.

I vecchi tappeti possono assorbire e immagazzinare polvere, polline, muffe e sostanze chimiche nocive. Assicurarsi che vengano puliti regolarmente con un aspirapolvere utilizzando un filtro HEPA (assorbimento di particolato ad alta efficienza). Se scegli di pulire a umido i vecchi tappeti, la pulizia professionale a vapore è l'opzione più sicura ed efficace.

7. Pulisci tende e drappeggi.

Tende e drappeggi sono senza dubbio ciò che aggiungono alla tua casa quel tocco finale perfetto di eleganza, bellezza e decorazione e consentono la quantità ideale di luce solare. Vengono a dare vita a una stanza mentre completano l'arredamento interno. Tuttavia, tende e tendaggi per lo più diventano polverosi, molto polverosi, il che significa che devono essere lavati o puliti regolarmente. Sebbene tu possa pulire le tende e le tende da solo a casa, l'opzione migliore rimane quella di assumere i servizi di un addetto alle pulizie professionale, soprattutto quando si tratta di coloro che non hanno un'etichetta con le istruzioni di lavaggio.