Come rispondere alle domande di interviste basate sul comportamento in modo intelligente

Chief of Product Management presso Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Le interviste possono essere terrificanti. È terrificante, poiché è difficile prevedere come saranno le domande dell'intervista.

Il più delle volte, ai responsabili delle assunzioni piace fare domande sulle nostre esperienze passate. Se non abbiamo preparato una o due storie per far fronte a questo, restiamo a bocca aperta.

Le domande sui colloqui comportamentali sono i temi caldi nelle interviste

Vorremmo introdurre il termine "domande di intervista comportamentale". Le domande comportamentali mirano a ottenere informazioni su come gli intervistati si sono comportati in passato.

Sapendo come si sono comportati in passato, i manager possono avere un'idea di come si comporteranno in futuro. La domanda importante a cui ogni intervistatore vuole sapere la risposta è: questa persona lavorerà bene con la nostra organizzazione? [1]

Potresti aver sentito alcune di queste domande in passato:

  • Descrivi un momento in cui il tuo team o azienda stava subendo alcuni cambiamenti. Che impatto ha avuto su di te e come ti sei adattato?
  • Puoi parlarci di un progetto a lungo termine che hai gestito? Come hai fatto a mantenere tutto in movimento in modo tempestivo?
  • Fammi un esempio di una volta in cui non hai soddisfatto le aspettative di un cliente. Che cosa è successo e come hai tentato di rimediare alla situazione?

I loro formati variano. Ma più o meno possono essere ridotti a una semplice domanda che inizia con: "Puoi dirmi un momento ...".

Categorie di domande comportamentali

Qui classifichiamo tutte le domande comportamentali in base alla conoscenza di responsabili delle assunzioni esperti.

Se sei un intervistatore, questo articolo può servire come riferimento per preparare le domande dell'intervista; se sei un intervistato, conoscendo le forme e le aspettative di queste domande, potresti essere meglio equipaggiato nella preparazione di un colloquio.

1. Lavoro di squadra

Come affermato da Pamela Skillings, la fondatrice di Big Interview, le domande dell'intervista sul lavoro di squadra sono le più comuni.

Questo tipo di domande ha lo scopo di sapere se il potenziale dipendente sarà un buon giocatore di squadra. Dopotutto, la capacità di collaborare è fondamentale in un'organizzazione e i responsabili delle assunzioni sono responsabili di scoprire se i potenziali dipendenti sono cooperativi.

Esempi

  • Puoi raccontarmi una volta in cui hai dovuto lavorare a stretto contatto con qualcuno con una personalità molto diversa dalla tua?
  • Per favore, dimmi una volta che hai affrontato un conflitto mentre lavoravi in ​​un team. L'hai gestito bene?
  • Una volta hai cercato di ottenere informazioni da qualcuno che, per qualsiasi motivo, non ha risposto?

Aspettative

  • Fornisci uno o due degli esempi più pertinenti che dimostrino le tue capacità di cooperare bene con gli altri.
  • L'obiettivo finale dell'intervistato è dimostrare che è facile ed è una gioia lavorare con lui.
  • Comprendere la definizione di lavoro di squadra richiesta dal lavoro. Ad esempio, una start-up può cercare dipendenti che lavorino bene con gli altri assumendo ruoli diversi. Oppure una multinazionale può cercare nuovi arrivati ​​in grado di adattarsi rapidamente all'ambiente di lavoro stabilito.
  • Per dimostrare la loro collaborazione, gli intervistati dovrebbero dimostrare la loro capacità di aiutare un team ad avere successo, invece di enfatizzare il successo di un individuo.
  • Mostra rispetto per i precedenti compagni di squadra, invece di sollevare lamentele o critiche.
  • Secondo Alison Doyle, ci sono alcune qualità o abilità che definiscono la capacità di lavorare bene in una squadra. È meglio se l'intervistato può mostrare alcune di queste abilità o qualità, come ascolto, affidabilità, rispetto e tempestività.

2. Risoluzione dei problemi

Le domande relative alla risoluzione dei problemi sono un altro tipo di domande che vengono spesso poste durante un'intervista. Queste domande mirano a sapere se il datore di lavoro può gestire i problemi senza problemi.

Esempi

  • Descrivi un momento in cui la tua azienda ha subito un cambiamento. Come ti sei adattato?
  • Descrivi il lavoro più impegnativo che tu abbia mai incontrato. Come hai gestito la cosa?
  • Dimmi una volta in cui hai affrontato un collega difficile. Come hai lavorato con lui o lei?

Aspettative

  • Quando rispondono a queste domande, gli intervistati devono fornire esempi che dimostrino di essere in grado di risolvere un problema in modo strategico.
  • I problemi discussi dovrebbero riguardare questioni professionali, invece di compiti quotidiani arbitrari.
  • Oltre al problema concreto, gli intervistati devono descrivere come hanno affrontato il problema.
  • Parlando del loro approccio ai problemi, ci si aspetta che gli intervistati dimostrino la loro eccellenza nella risoluzione dei problemi e nel pensiero critico.
  • Gli intervistati non dovrebbero enfatizzare eccessivamente i loro risultati; invece, ci si aspetta che rimangano umili e che esprimano la loro crescita una volta risolti i problemi.

3. Motivazione e valore

Si può dire che lo scopo dell'intervista è scoprire che tipo di persona è l'intervistato. Ecco perché le domande che mirano a sapere cosa li motiva sono popolari.

Tuttavia, la maggior parte delle volte, queste domande non vengono poste direttamente; molto spesso sono domande nascoste che a prima vista possono sembrare casuali!

Esempi

  • Raccontami di una volta in cui hai lavorato duramente per ottenere qualcosa.
  • Raccontami di una volta in cui ti sei sforzato di aiutare una persona.
  • Dimmi una volta che hai cercato di imparare un nuovo hobby.

Aspettative

  • Gestisci bene le domande inaspettate. Lily Zhang suggerisce agli intervistati di sorridere prima a queste domande prima di trovare una risposta.
  • E poiché queste domande sembrano casuali, ci si aspetta anche che gli intervistati affrontino esplicitamente il fulcro di queste domande, che è rispondere: cosa li motiva.
  • Queste domande non si aspettano una risposta "giusta" solida. Non esiste una risposta "giusta". In questa luce, ci si aspetta che gli intervistati diano una risposta entusiastica e coerente, nonostante l'argomento principale del contenuto [2].

4. Fallimento

Le domande che chiedono agli intervistati come hanno affrontato il fallimento possono essere le più difficili di tutte. Sono difficili, poiché richiedono abilità per rispondere. Gli intervistatori guardano in particolare a come gli intervistati affrontano il loro passato fallimento senza macchiarsi.

Nota che queste domande non hanno lo scopo di mettere in imbarazzo gli intervistati. I responsabili delle assunzioni pongono queste domande, poiché sperano di sapere: (1) come si sono comportati gli intervistati nel lavoro precedente e (2) se possono imparare dal fallimento.