Come non essere un completo disastro nervoso in un'intervista

Lean Six Sigma Master Black Belt e Red Team Critical Thinker Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Parlare di te stesso è qualcosa che dovrebbe essere facile, ma non lo è. Come rispondi a questa domanda in un'intervista.

Allora, parlami di te?

Ti accorgi di essere nervoso quando rispondi? Se è così, non temere, perché non sei solo.

Le interviste sono un tale dolore.

Le persone hanno difficoltà durante i colloqui di lavoro. Per alcuni motivi, trattiamo l'intervista come se fosse qualcosa da cui la nostra vita deve dipendere. Temiamo il fallimento, ma se ci rilassassimo potremmo scoprire che l'intervista potrebbe effettivamente essere condotta come se fosse una normale conversazione.

Durante un periodo di stress, un leader che rispetto una volta mi ha chiesto: "È morto qualcuno?" Ha saputo mettere subito le cose in prospettiva. Questo consiglio semplice ma potente mi ha aiutato in un recente colloquio di lavoro con un'azienda Fortune 500.

Oltre a mettere le cose nella giusta prospettiva, ci sono alcune cose che possiamo fare per assicurarci di essere in grado di rispondere a questa domanda apparentemente semplice (ma estremamente difficile); una domanda generalmente posta all'inizio dell'intervista.

Allora, come rispondere parlami di te?

La maggior parte degli intervistati non capisce le vere domande dietro "parlami di te".

Jane Copland fornisce fantastici suggerimenti pratici per ottenere il lavoro dei tuoi sogni con successo. Sottolinea che per evitare la trappola del congelamento o del divagare, dovremmo studiare le domande comuni dell'intervista e preparare la nostra risposta ad esse. Ci incoraggia a non memorizzare le nostre risposte, ma semplicemente a mettere in pratica i punti chiave. Se lo facciamo, scopriremo che ci sentiremo più fiduciosi e tireremo fuori il nostro meglio. [1]

Seguendo il consiglio di Jane, questa domanda dell'intervista può essere suddivisa in tre domande subordinate:

  • Qual è il significato sottostante a questa domanda? Qui stanno davvero cercando le qualità che possiedi; per il quale potresti utilizzare immediatamente.
  • Perché stanno facendo questa domanda? Vogliono sapere come ti adatti alla loro organizzazione. Qui è dove devi dimostrare di sapere cosa è importante per loro, non per te.
  • Quale risposta stanno cercando segretamente? Sei un "agente di cambio"? Significa che puoi portare valore alla loro organizzazione e promuovere il cambiamento. Riesci a colpire il terreno correndo e migliorare i loro profitti? Questo è ciò che vogliono davvero sapere.

Una volta comprese le vere domande, possiamo quindi sviluppare una strategia per assicurarci di non saltare l'intervista con la prima domanda.

Ecco un breve elenco di cose che dovresti fare ... e di quelle che non dovresti mai fare.

Segui questa procedura e trova la risposta perfetta.

Ho utilizzato questo potente metodo in 4 fasi in una recente intervista con un'azienda Fortune 500. Semplicemente seguendo questi 4 passaggi, sono stato in grado di entrare nella stanza con un alto livello di sicurezza. Le sezioni seguenti analizzeranno ogni passaggio, con strumenti ed esempi pratici.

1. Dedica più tempo alla ricerca.

La prima cosa da fare prima del colloquio è ricercare a fondo l'azienda. Per poter rispondere alla domanda "Parlami di te", devi essere in grado di personalizzarti in base al tipo di persona che stai cercando. Utilizza questi strumenti e dimostra che puoi migliorare immediatamente i loro profitti:

  • Regola 80/20. Trova il 20% degli articoli che portano l'80% dei ricavi dell'azienda. Assicurati di conoscere il loro 20% critico. Questo dimostra che hai compreso l'azienda.
  • Conoscere la solidità finanziaria dell'azienda e cercare "aree di opportunità" da attaccare. Farlo guardando i loro rendiconti finanziari o relazioni trimestrali. Ciò ti consentirà di sostenere la tua affermazione che puoi far guadagnare loro denaro, perché puoi dimostrare come.
  • Il modo migliore per prepararsi a un colloquio di lavoro è leggere un libro popolare nella tua professione. Meglio ancora, leggi un libro scritto dal CEO dell'organizzazione con cui stai intervistando. Rimarrai stupito di quanto poco le persone leggano, soprattutto i libri nel loro campo. Questo semplice atto ti metterà in vantaggio nella tua professione. Ho riletto personalmente The Goal di Eliyahu Goldratt prima di un colloquio di lavoro nel mondo del miglioramento dei processi. Sono in grado di comprendere i principi fondamentali dei libri. In genere, pensano di essere una mia creazione.
  • Leggi i blog dei professionisti. Mi ritrovo a leggere i suggerimenti forniti su Thepensters.com. Questo sito offre consigli pratici fenomenali; che è ciò di cui hai bisogno in questo momento.

2. Esercitati ovunque.

Se non riesci a tentare questo passaggio, potresti anche iniziare a programmare il tuo prossimo colloquio perché non hai alcuna possibilità per questo.

  • Regola 80/20 per la preparazione. Sì ancora, la regola dell'80 / 20. Puoi anche usare questa regola per la preparazione. Devi avere un Piano A e un Piano B. Concentra l'80% dei tuoi sforzi sul Piano A e il 20% sul Piano B. [2]
  • Pratica l'arte della visualizzazione. Visualizza l'intera intervista nella tua testa. Visualizza esattamente come desideri che fluisca l'intervista e come controllerai l'intervista. Rimarrai stupito di quanto sia potente questa tecnica. Lo uso per tutto ciò che faccio ... interviste, impegni di conversazione, persino telefonate importanti.
  • Fai pratica con un amico o un familiare. Assicurati di scegliere qualcuno di cui ti fidi e qualcuno che fornirà un feedback sincero.
  • Usa un'analogia quando cerchi di apprendere le informazioni tecniche sull'azienda ... soprattutto se non hai familiarità con ciò che fanno. Un'analogia è semplicemente un confronto tra due concetti a scopo di spiegazione. Ad esempio, se sei in campo medico e stai cercando di apprendere una nuova scienza, come l'epigenetica, potresti voler usare qualcosa di simile a "La genetica è come le stampe blu. L'epigenetica è come dei post-it su quei progetti (di solito ti dicono di ignorare quella parte). " - Justin Ma
  • Usa i diagrammi. I diagrammi sono una tecnica potente e un ottimo modo per visualizzare concetti difficili. Non aver paura di usarli.