Come smettere di essere socialmente imbarazzante e iniziare a brillare al lavoro

Fondatore di Lucidity. Coach, trainer e consulente, nonché autore di best seller e speaker internazionale. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Sei mai andato a una stretta di mano solo per ricevere un imbarazzante batti il ​​cinque e finire per acconciarlo con disinvoltura e rabbrividire dentro? O quell'ansia inquieta ti è venuta addosso durante una riunione in cui tutti ti guardano, ma non sei sicuro del perché? Hai mai fatto un commento mal pensato che è stato accolto con silenzio e non hai avuto altra scelta che aspettare che passasse il momento socialmente imbarazzante?

Non sei solo.

So di averlo fatto e anche molti dei clienti con cui ho lavorato negli ultimi sette anni. Aiuto le persone a essere creative ea pensare in modo diverso per ottenere i risultati desiderati. Gran parte del mio lavoro consiste nell'aiutare le persone a realizzare il cambiamento, a superare i cali di fiducia in se stessi, ad essere più resilienti e ad eliminare i momenti socialmente imbarazzanti.

In effetti, ho aiutato così tante persone a gestire momenti socialmente imbarazzanti che mi piacerebbe condividere i miei comprovati suggerimenti su come non essere socialmente imbarazzante e brillare al lavoro.

Sommario

  1. Sei socialmente imbarazzante?
  2. 13 suggerimenti per smettere di essere socialmente imbarazzante al lavoro
  3. I miei 3 migliori consigli per aiutarti a brillare al lavoro
  4. Il risultato finale
  5. Altre risorse sulla comunicazione efficace

Sei socialmente imbarazzante?

Alcune delle caratteristiche dell'essere socialmente imbarazzanti includono il sentirsi timidi, diventare ansiosi e insicuri nei confronti delle persone, sentimenti di inadeguatezza sociale, paura di essere giudicati o rifiutati dagli altri e l'incapacità di essere bravi nelle conversazioni.

Se hai mai pensato di volere che la parola ti inghiottisse, o hai avuto paura di parlare in una riunione o sei rimasto zitto quando conoscevi la risposta, o se hai lasciato che il tuo critico interiore ti mettesse a repentaglio dicendo Tu che non sei bravo e che verrai scoperto, continua a leggere e impara i miei 13 consigli killer per smettere di sentirti socialmente imbarazzante e brillare al lavoro. Leggi fino alla fine e sei pronto per una sorpresa!

13 suggerimenti per smettere di essere socialmente imbarazzante al lavoro

1. Cambia la tua mentalità

Smetti di etichettarti come "socialmente imbarazzante". Potrebbe essere la tua opinione su come ti senti, ma probabilmente non è come ti vedono le altre persone.

Niente ti manda in una spirale socialmente imbarazzante più velocemente che rimproverarti per il modo in cui le altre persone potrebbero o meno vederti.

Quindi smettila di dirti che sei socialmente imbarazzante e inizia a dirti che sei un'ottima persona sicura di sé.

2. Chiediti "Perché?"

Perché provi questi sentimenti socialmente imbarazzanti in primo luogo? Ti stai confrontando con gli altri?

Un ottimo consiglio che ho sentito di recente è stato:

"Non confrontare il tuo interno con l'esterno di qualcun altro: perderai sempre."

Considera le situazioni che ti fanno sentire a disagio. Perché ti senti a disagio?

Ad esempio, ti senti a disagio agli eventi di networking? Perché? Perché sei preoccupato per quello che pensano gli altri? Perché? Perché le persone non capiscono cosa fai e perdono interesse?

Quindi puoi pensare a come descrivere ciò che fai in modo da attirare l'attenzione delle persone.

Ad esempio, quando ho detto alle persone che ero una raccolta fondi per un ente di beneficenza, le persone si sono allontanate da me in occasione di eventi di networking ansiose che stavo per chiedere loro una donazione.

Quindi ho cambiato quello che ho detto. Ho iniziato a parlare dell'impatto del mio lavoro "proteggere i bambini dai pericoli" piuttosto che del mio titolo di lavoro "raccolta fondi" che mi è sembrato molto meglio e ha aperto le conversazioni piuttosto che chiuderle.

Continua a chiederti perché devi andare alla radice della tua ansia. Potrebbe essere utile parlarne con un amico o un collega fidato. Quindi puoi iniziare a trovare soluzioni per brillare.

3. Nota e regola le tue emozioni

Inizia a notare la tua risposta emotiva a una situazione e inizia a capire perché ti fa sentire socialmente a disagio.

Fai un passo indietro e (come sopra) identifica la radice della tua ansia, quindi inizia a svelare la sensazione, da solo o ti consiglio di discuterne con qualcuno di cui ti fidi o anche con un coach professionista o un mentore.

4. Concentrati sull'altra persona

Spesso possiamo stressarci per quello che la gente pensa di noi. Smetti di pensarci concentrandoti su di loro.

Sii presente. Metti via il telefono e dai loro tutta la tua attenzione. Fai loro molte domande, poi non hai spazio per pensare a quello che pensano di te perché sei troppo impegnato a pensarci.

5. Ascolta

Sembra così semplice e ovvio eppure molti di noi sono davvero pessimi ad ascoltare.

La maggior parte delle volte abbiamo un'attenzione parziale; siamo così impegnati nel multi-tasking sui nostri telefoni che ci perdiamo molto di ciò che accade.

Concentrati sull'altra persona e ascolta davvero. Mostra che stai ascoltando usando "sì e" all'inizio delle frasi per costruire sull'ultima cosa che hanno detto. Informazioni sull'ascolto attivo:

6. Concentrati sulla crescita e sull'apprendimento

Cerca opportunità in ogni situazione, anche quelle particolarmente dolorose che aumentano la tua ansia e ti riempiono di paura.

Ad esempio, se le riunioni ti causano stress, prima del prossimo incontro chiediti: "Esiste un modo in cui questo potrebbe effettivamente rivelarsi positivo?" e ​​"Cosa posso imparare da questa situazione?"

Trova una risposta positiva. Quindi concentrati su quel risultato positivo. Ciò contribuirà a negare alcuni dei disagi sociali che provi.

7. Fai pratica ogni giorno

Il modo migliore per affrontare tutto ciò che può sembrare grande e opprimente è fare ogni giorno qualcosa di piccolo che accresca la tua sicurezza.

Come mangiare un elefante, come lo faresti? In piccoli pezzi. (Beh, naturalmente, non sto davvero suggerendo di mangiare un elefante.)

Ad esempio, saluta la persona alla fermata dell'autobus, parla con il barista al bar, saluta e sorridi alla persona alla reception.

Costruisci ogni giorno con piccoli passi e scoprirai di non essere socialmente imbarazzante come pensi di essere.

8. Chiedi aiuto

Se ti senti particolarmente stressato o scoraggiato da un imminente evento lavorativo in cui pensi che il tuo disagio sociale potrebbe avere la meglio su di te, chiedi aiuto:

Parla con amici e colleghi fidati e spiega loro come ti senti. È probabile che non sarai solo!

9. Rimetti il ​​tuo critico interiore nella sua scatola

Quella vocina che ti dice che sei socialmente imbarazzante e che non dovresti mai essere a un evento di lavoro in cui devi interagire con le persone: chiamalo!

Di 'a quella voce di stare zitta, raccontale delle volte in cui ti è piaciuta una conversazione a un evento di networking o ti sei sentito a tuo agio in una situazione sociale. Trova prove per dimostrare che la voce si sbaglia:

10. Fingi finché non ce la fai

Un vecchio ma un regalo e uno che è rimasto in giro per così tanto tempo perché c'è molta verità in questo!

Il modo in cui appari e ti comporti e come ti senti sono strettamente collegati. Vestiti come se volessi dire successo. Se ti presenti in ufficio o in una riunione con un'aria intelligente (e intelligente significherà cose diverse in contesti diversi) vieni percepito in modo diverso rispetto a quando ti presenti pronto per una domenica pomeriggio informale.

11. Nota il tuo linguaggio del corpo

Una ricerca pubblicata sull'Harvard Business School Working Paper mostra che il tuo linguaggio del corpo ha un effetto sulla tua autostima. [1]

Quindi, prima di entrare nella sala riunioni, alzati in piedi, spalle indietro e respira lentamente per entrare in uno stato d'animo e corpo sicuro.

12. Fai amicizia con persone socialmente più esperte di te

Ti presenteranno alle persone e ti spianeranno la strada, togliendoti la pressione.

Condurranno anche le chiacchiere, permettendoti di intervenire quando ti senti a tuo agio.

13. Pratica il silenzio

Molte persone temono i silenzi imbarazzanti più che dire qualcosa di socialmente imbarazzante.

Ti sei mai sentito come se fossi dannato se lo fai e sei dannato se non lo fai !? Supera la paura esercitandoti a trattenerti dal parlare per primo nelle conversazioni.

Impara che non devi colmare ogni lacuna in una conversazione con le parole. Potrebbe sembrare imbarazzante per te, ma l'altra persona potrebbe pensare a quello che sta per dire e potrebbe persino sentirsi felice con il silenzio.

Sei arrivato così lontano?

Ricordi quel regalo che ho menzionato all'inizio? Bene, ne hai uno buono. Ecco i miei 3 suggerimenti extra per assicurarti di brillare alla tua prossima riunione, presentazione o evento!

I miei 3 migliori consigli per aiutarti a brillare al lavoro

1. Impara a costruire rapidamente un rapporto con chiunque ponendo domande aperte.

Chiedi informazioni alle persone (qual è il tuo argomento preferito? Sì, hai capito "tu"). Trova cose in comune.

Ad esempio, un ottimo gusto per le scarpe, conoscenza di un territorio, una squadra di calcio. Non deve essere correlato al lavoro, stai cercando un argomento in cui vi sia un interesse comune.

Otteniamo risultati più velocemente quando conosciamo, apprezziamo e ci fidiamo di altre persone. E costruire un rapporto crea fiducia.

2. Dai il primo atteggiamento

Vai alla tua riunione o evento di networking con la mentalità di aiutare gli altri; come puoi aggiungere valore alle conversazioni? Puoi aiutare a risolvere i problemi degli altri ed essere una persona di riferimento quando gli altri hanno bisogno di aiuto?

Sii la persona che dà per prima, investe nelle relazioni, chiede e riceve e sviluppa le idee e le conversazioni degli altri. Fai "Come posso aiutarti?" Una delle tue domande più utilizzate.

3. Segui un corso di improvvisazione

Ho salvato il mio suggerimento più prezioso per l'ultimo in questo elenco.

Ho preso lezioni di improvvisazione alcuni anni fa, perché volevo sfidare me stesso a uscire dalla mia zona di comfort. È stato spaventoso e anche una delle cose migliori che abbia mai fatto. Uso molte delle regole dell'improvvisazione nella mia vita lavorativa.

La maggior parte delle difficoltà sociali è il risultato di un pensiero eccessivo. Questo pensiero eccessivo è il risultato della paura. Improv ti costringe ad essere nel momento. Invece di pensare a te stesso, devi spendere tutte le tue energie per ascoltare, costruire su ciò che hanno detto gli altri e far sembrare la tua troupe bella. E a loro volta, fanno lo stesso per te.

Non puoi prepararti o pensare troppo perché succede tutto nel momento. Se tutto va storto, non importa. Nessuno sta giudicando. Puoi ridere di te stesso.

L'unico fallimento nell'improvvisazione è non fare un passo avanti e provarci. Si potrebbe sostenere che questo vale anche per la vita e il lavoro.

La linea di fondo

Puoi smettere di essere socialmente imbarazzante e iniziare a fare amicizia, partecipare a riunioni e fare presentazioni con sicurezza se inizi ad applicare i suggerimenti che hai imparato da questo articolo.

Cercare di fare tutto in una volta può essere opprimente, quindi inizia in piccolo e fai pratica ogni giorno. A poco a poco, noterai che stai acquisendo maggiore fiducia in te stesso e ti senti più a tuo agio nel socializzare.

Altre risorse per una comunicazione efficace

  • Come affrontare il rifiuto sul lavoro: 9 potenti tattiche
  • Come essere assertivo e difendersi in modo intelligente
  • 10 cose che puoi fare ora per rendere il parlare in pubblico senza sforzo
  • Come non succhiare quando si socializza: cosa fare e cosa non fare

Riferimento

[1] ^ Harvard Business School: il vantaggio del potere in posa prima di una valutazione sociale ad alto rischio

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Lucy Gower

Fondatore di Lucidity. Coach, formatore e consulente, nonché autore di best seller e oratore internazionale.

Tendenze in Smartcut

Altro di questo autore

Lucy Gower

Fondatore di Lucidity. Coach, trainer e consulente, nonché autore di best seller e relatore internazionale.

Tendenze in Smartcut

Leggi avanti

Come affrontare il rifiuto sul lavoro: 9 potenti tattiche
Come essere assertivo e difendersi in modo intelligente
L'abilità che la maggior parte delle persone non ha: ascolto attivo
In che modo la procrastinazione rende inefficace la gestione del tempo

Ultimo aggiornamento il 18 dicembre 2020

In che modo viaggiare può migliorare drasticamente le tue capacità interpersonali

Vagabondo itinerante, scrittore e appassionato di cibo vegetale. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Intrinsecamente, il viaggiatore esperto funge anche da farfalla sociale. Possono avviare una conversazione per capriccio e in qualche modo riescono a trovare un terreno comune con persone di ogni estrazione sociale.

Viaggiare da solo può aprirci e arricchire incredibilmente gli occhi, ma ci fornirà anche le abilità necessarie per avere successo. La comunicazione e le abilità interpersonali sono attributi che possono essere appresi e affinati. Queste abilità sono applicabili nella vita di tutti i giorni e possono essere tradotte in ambienti professionali.

Siamo intrinsecamente chiusi

Per la mia prima esperienza di viaggio solitario, ero appena arrivato a San Francisco per uno stage. Si è verificato un problema con il nostro treno e abbiamo dovuto passare a un nuovo treno al binario successivo. Un signore che aveva tenuto una conversazione educata ha deciso che ora era la sua missione aiutarmi a spostare le mie cose sul treno successivo.

Nonostante le buone intenzioni, ero sgomento. Non ero abituato alla gentilezza degli estranei, anzi pensavo che stesse cercando di derubarmi o peggio. La gentilezza è in qualche modo regionale. E crescendo nella zona di Tristate, ero stato condizionato ad essere estremamente scettico. L'interazione con estranei sembrava incredibilmente tabù.

È vergognoso ammetterlo, ma le abilità sociali sono cadute nel dimenticatoio. Ci siamo dimenticati di come parlarci. L'idea di avviare una conversazione con uno sconosciuto è al limite del terrificante. Ma ancora più terrificante, la mancanza di una comunicazione efficace porterà alla fine a una vita solitaria.

Mantenere viva la passione

Una volta un uomo molto saggio ha detto che prima di impegnarsi completamente con qualcuno, portalo in viaggio. Quest'uomo saggio è Bill Murray e dice la verità. Viaggiare può essere un periodo molto vulnerabile per molte volte, spesso può tirare fuori il peggio dalle persone.

Ma se sei in grado di superare gli inevitabili ostacoli che sorgeranno durante il tuo viaggio, è stato dimostrato che viaggiare rafforza le relazioni. [1] Offre a te stesso e al tuo partner l'opportunità di condividere un obiettivo comune.

Il semplice fatto di trovarsi in un ambiente diverso [2], libero da tutti i tuoi obblighi quotidiani che tendono a intralciarti, aiuterà a riaccendere il romanticismo e l'intimità. Darà a entrambi la possibilità di rivisitare alcune questioni che normalmente darebbero inizio a una discussione, in un ambiente romantico e sicuro.

Le coppie che viaggiano regolarmente insieme hanno riferito di avere una comunicazione più efficace tra loro rispetto a quelle che non lo fanno. [3]

Non vedrai mai il mondo allo stesso modo

La più grande epifania che si possa vivere mentre si immergono nello stile di vita dei viaggi è la consapevolezza che non tutti pensano come te. Non tutti vivono nello stesso modo in cui lo fai tu. Culture diverse ospitano filosofie e priorità diverse.

Respira, rilassati e divertiti

Crescendo in un luogo in cui i risultati sono attesi istantaneamente, non mi piaceva l'idea di aspettare. Voglio dire, qual è il problema? Ho effettuato l'ordine e lo voglio adesso. Chiaramente l'impazienza era spalmata su tutto il viso. Il server che ha preso il mio ordine mi ha chiesto in modo così innocente: "Perché sembri arrabbiato? Hai qualche momento in più per goderti la vita prima di ricevere il cibo. " Aveva così ragione. Perché mi stavo arrabbiando? Non avevo nessun posto dove essere. Così ho seguito il suo consiglio. Inspirai profondamente, assorbendo tutta la bellezza che mi circondava.

La pazienza è una virtù. E quando sei in viaggio, non hai altra scelta che essere paziente.

Impara a rotolare con i pugni

Non tutto funziona come previsto, le cose sono destinate ad andare storte. Quando viaggi, sei eccezionalmente vulnerabile a questi contrattempi, con pochissima sicurezza se le cose non vanno come vuoi. Questo può essere incredibilmente snervante le prime volte. Questo può persino dissuadere alcuni dal decidere di continuare. Ma se riesci a hackerarlo e prendere i colpi mentre arrivano, alla fine svilupperai la pazienza del Santo. Stanno per accadere cose brutte; lasciateli. Troverai un altro modo.

Quando le cose non funzionano, non solo devi essere paziente, ma anche adattabile [4]. Devi essere in grado di ricordare e mettere a punto strategie, o almeno accettare la situazione a portata di mano e procedere con essa.

Non è la situazione, è la tua reazione

In una valanga di effetti positivi, il tuo aumento di pazienza e adattabilità ti renderà a sua volta una persona più gentile e meno scettica. Perché a questo punto lo capisci. Siamo tutti umani, facciamo del nostro meglio per tirare avanti. Quindi resta calmo.

I conflitti sorgeranno e il modo in cui scegli di gestirli determinerà il risultato.

Forme alternative di comunicazione

Tutto ciò che è nuovo e non familiare può sembrare terrificante. Soprattutto quando viaggi all'estero, in particolare se viaggi da solo.

Se sei come me, assapori il colpo un po 'abrasivo dello shock culturale. Tutto è così estraneo, così incredibilmente diverso.

Questo può rendere difficile la comunicazione. Non parlo letteralmente la loro lingua. È probabile che non diventerò fluente dall'oggi al domani o da nessuna parte nel prossimo futuro. Ma posso ancora alleviare la mia lotta imparando alcune frasi chiave nella lingua del luogo in cui sto visitando per cavarmela nella vita quotidiana.

Molto probabilmente, macellerò la pronuncia. La persona media capirà il succo di ciò che sto cercando di dire e apprezzerà lo sforzo, indipendentemente dalla cattiva esecuzione.