Come sviluppare capacità di pensiero strategico per una leadership efficace

Neuroscienziato cognitivo ed economista comportamentale; CEO di esperti di prevenzione dei disastri; autore multiplo di successo Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Hai pensato a come essere un leader più strategico in questi tempi incerti? La pandemia ha messo a dura prova tutti i tuoi piani e iniziative accuratamente definiti?

Non sei solo. La verità è che vogliamo tutti una certa stabilità nelle nostre carriere e nei nostri team durante questa pandemia dirompente.

Tuttavia, questo ora richiede un po 'più di impegno rispetto a prima e fare il salto dalla semplice sopravvivenza alla prosperità significa dedicarsi a un serio pensiero strategico e mantenere una mentalità determinata.

Sommario

  1. C'è un modo per prosperare nonostante queste interruzioni?
  2. 8 passaggi per il pensiero strategico
  3. Conclusione
  4. Altro su Thinking Smarter

C'è un modo per prosperare nonostante queste interruzioni?

Essenzialmente - sì, anche se devi essere disposto a metterti al lavoro. Ogni leader desidera sviluppare capacità di pensiero strategico in modo da poter migliorare le prestazioni complessive del team e aumentare il successo della propria azienda, ma cosa significa esattamente essere strategici nel contesto dei tempi in cui viviamo?

Se ti capita di occupare una posizione di leadership nella tua organizzazione in questo momento, molto probabilmente stai navigando in acque precarie date le interruzioni causate dalla pandemia. C'è molta più pressione rispetto a prima perché le tue azioni e decisioni avranno un impatto molto maggiore in questi giorni non solo su di te, ma anche sulle persone che fanno parte del tuo team.

Le aziende spesso mi coinvolgono per istruire i dirigenti sul pensiero strategico e sulla pianificazione. E mentre pre-pandemia di solito iniziavo evidenziando i vantaggi del pensiero strategico, oggigiorno inizio sempre queste sessioni di coaching Zoom portando a casa il punto che questa pandemia ha reso il pensiero strategico non solo un'opzione ma un must assoluto.

Valutare e fare piani attraverso la lente di una buona strategia potrebbe richiedere un lavoro significativo all'inizio. Tuttavia, puoi trarre conforto dal fatto che i premi supereranno di gran lunga lo sforzo, come vedrai presto dopo aver seguito gli 8 passaggi strategici che ho descritto di seguito.

Otto passaggi per il pensiero strategico

Man mano che gli eventi si svolgono durante questi strani tempi, sei destinato a sentirti spiazzato di tanto in tanto. Essere un leader durante questa pandemia significa prepararsi a ulteriori cambiamenti non solo per te, ma anche per tutta la tua squadra.

Mentre gli stati e le città attraversano un ciclo di blocchi e riaperture, i dipendenti sperimenteranno l'intera gamma di emozioni umane a una velocità vertiginosa e sarai spesso chiamato a fornire informazioni e stabilità al tuo team e al tuo posto di lavoro.

Il pensiero strategico riguarda l'anticipazione e la preparazione. Invece di spendere le tue energie semplicemente aiutando la tua azienda a spegnere gli incendi e sopravvivere, puoi dedicare il tempo a un uso migliore elaborando un piano solido che possa proteggere e aiutare te e la tua azienda a prosperare.

Procedi nel seguente modo per creare iniziative concrete e lanciare progetti di successo:

Passaggio 1: torna indietro, quindi imposta l'ambito

Una delle cose che i leader sbagliano durante il loro primo tentativo di pensiero strategico è aspettarsi che sia solo un altro elemento su una lista di controllo. La verità è che devi dare uno sguardo lungo e approfondito al quadro generale prima di ogni altra cosa. Ciò significa dare la priorità in modo decisivo e allontanarsi dai compiti che possono essere delegati ad altri. Libera il tuo programma in modo da poterti concentrare su questo compito cruciale a portata di mano.

Quindi, procedi con la definizione dell'ambito e degli obiettivi strategici del progetto o dell'iniziativa che intendi costruire o eseguire. Ponetevi la domanda più grande del perché è necessario intraprendere un particolare progetto e quando sarebbe il momento giusto per farlo.

Devi anche impostare una sequenza temporale, da 6 mesi a 5 anni. Tieni presente che le tue proiezioni si deteriorano man mano che ti allontani mentre fai piani a lungo termine.

Per questo motivo, aggiungi risorse extra, flessibilità e resilienza se hai una tempistica più lunga. Dovresti anche rendere gli obiettivi meno specifici se lo stai pianificando a lungo termine.

Passaggio 2: crea un elenco di esperti

Crea e mantieni un elenco di persone credibili che possono contribuire con informazioni e feedback concreti alla tua iniziativa. Questo potrebbe variare da parti interessate chiave a esperti del settore, mentori e persino colleghi che in precedenza avevano pianificato e implementato progetti simili.

Contatta regolarmente le persone in questo elenco mentre svolgi i passaggi per fornire una visione diversificata del tuo processo di pianificazione. In questo modo sarai in grado di affrontare qualsiasi problema da ogni angolazione.

Coinvolgere le principali parti interessate in questo processo iniziale dimostrerà anche la tua disponibilità ad ascoltare e ad entrare in empatia con i loro problemi. In cambio, ciò creerà fiducia e potenzialmente aprirà la strada a un buy-in più agevole su tutta la linea.

Passaggio 3: anticipare il futuro

Dopo aver identificato i tuoi obiettivi e raccolto il feedback, è tempo di considerare come sarebbe il futuro se tutto andasse come previsto intuitivamente. Quindi, stabilisci il tipo e la quantità di risorse (denaro, tempo, capitale sociale) che potrebbero essere necessarie per mantenere in funzione questo futuro anticipato.

Passaggio 4: brainstorming su potenziali problemi interni ed esterni

Successivamente, pensa a come sarebbe il futuro se dovessi riscontrare problemi imprevisti interni ed esterni all'attività aziendale che mettono seriamente a repentaglio la tua prevista visione del futuro. Scrivi che tipo di potenziali problemi potresti incontrare, compresi quelli a bassa probabilità.

Valuta la probabilità di incorrere in ogni problema. Per valutare, moltiplica la probabilità per il numero di risorse necessarie per affrontare il problema. Prova a convertire le risorse in denaro, se possibile, in modo da avere un'unica unità di misura.

Quindi, pensa a quali passi puoi intraprendere per affrontare questi problemi interni ed esterni prima ancora che si verifichino. Scrivi quanto ti aspetti che questi passaggi possano costare. Infine, somma tutte le risorse extra che potrebbero essere necessarie a causa dei diversi possibili problemi e tutti i passaggi che ti sei impegnato a compiere per risolverli in anticipo.

Passaggio 5: identificare le potenziali opportunità, interne ed esterne

Immagina come sarebbe il tuo piano previsto se si presentassero opportunità inaspettate. La maggior parte di questi sarà esterna, ma considera anche quelle interne. Quindi, valuta la probabilità di ogni scenario e il numero di risorse necessarie per sfruttare ogni opportunità. Se possibile, converti le risorse in denaro.

Quindi, pensa a quali passaggi puoi eseguire in anticipo per sfruttare opportunità inaspettate e scrivi quanto ti aspetti che questi passaggi possano costare. Infine, somma tutte le risorse extra che potrebbero essere necessarie a causa delle diverse opportunità impreviste e tutti i passaggi che ti sei impegnato a intraprendere per affrontarle in anticipo.

Passaggio 6: verifica la presenza di pregiudizi cognitivi

Verifica la presenza di potenziali pregiudizi cognitivi rilevanti per te personalmente o per l'organizzazione nel suo insieme e modifica le risorse e i piani per affrontare tali errori. [1] Assicurati di controllare almeno l'avversione alla perdita, il bias dello status quo, il bias di conferma, il bias dell'attenzione, l'eccessiva sicurezza di sé, il bias dell'ottimismo, il bias del pessimismo e gli effetti di alone e corna.

Passaggio 7: account per Unknown Unknown (Black Swans)

Per avere una strategia più efficace, considera anche i cigni neri. Queste sono incognite sconosciute, eventi imprevedibili che hanno conseguenze potenzialmente gravi.

Per tenere conto di questi cigni neri, aggiungi il 40% alle risorse che prevedi. Inoltre, considera i modi per rendere i tuoi piani più flessibili e sicuri di quanto intuitivamente pensi sia necessario.

Passaggio 8: comunica e segui i passaggi successivi

Comunica il piano ai tuoi stakeholder e informali sulle risorse aggiuntive necessarie. Quindi, esegui i passaggi successivi per affrontare i problemi imprevisti e sfruttare le opportunità che hai identificato migliorando i tuoi piani, nonché allocando e riservando risorse.

Infine, tieni presente che ci saranno casi in cui dovrai andare avanti e indietro in questi passaggi per apportare miglioramenti (una correzione qui, un miglioramento là), quindi sentiti a tuo agio nel rivedere la tua strategia e raggiungere il tuo elenco di esperti.

Conclusione

Un ottimo modo per affrontare i sentimenti di incertezza durante questa pandemia è anticipare gli ostacoli con un buon piano e una strada sicura per raggiungerlo è praticare il pensiero strategico.

Nei prossimi mesi e anni dovrai continuare a navigare in territori inesplorati in modo da poter condurre la tua squadra in acque sicure. L'esecuzione regolare di questi 8 passaggi per il pensiero strategico ti garantirà di prepararti e adattarti ai cambiamenti in arrivo con maggiore chiarezza, prospettiva ed efficienza. [2]

Altro su Thinking Smarter

  • In che modo il pensiero strategico può aumentare le tue prestazioni sul lavoro
  • Il potere del pensiero profondo: essenza della creatività
  • Come pensare in modo efficace: 12 potenti tecniche

Riferimento

[1] ^ Esperti di prevenzione dei disastri: come valutare i pregiudizi inconsci causati da pregiudizi cognitivi sul lavoro [2] ^ Changemaker Books: Adapt and Plan for the New Abnormal of the COVID-19 Coronavirus Pandemic

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Dr. Gleb Tsipursky

Neuroscienziato cognitivo ed economista comportamentale; CEO di esperti di prevenzione dei disastri; più autore di best-seller

Di tendenza in Brain Power

Altro di questo autore

Dr. Gleb Tsipursky

Neuroscienziato cognitivo ed economista comportamentale; CEO di esperti di prevenzione dei disastri; più autore di best-seller

Di tendenza in Brain Power

Leggi avanti

Come migliorare la memoria e potenziare la tua capacità cerebrale
Come migliorare la memoria cerebrale in modo naturale: cibi da mangiare e saltare
13 semplici trucchi di memoria per aiutarti a ricordare facilmente qualsiasi cosa
7 migliori modi naturali per migliorare la tua memoria

Ultimo aggiornamento il 18 dicembre 2020

Fai scorta di questi 9 snack salutari per aumentare le tue capacità intellettuali

Vee Castil; Resume & Career Writer ᛫ Traveller ᛫ Vegan ᛫ Weight Loss Success (-85lbs) Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Il cibo per la mente è un alimento benefico per il cervello. Come la nostra pelle e il nostro stomaco, alcuni alimenti contribuiscono al nutrimento e al trattamento di queste zone del corpo. Il cervello ha anche bisogno di determinati alimenti per aumentare la sua potenza in modo da funzionare al meglio ogni giorno. Dovremmo fare scorta di cibo per la mente!

Il cervello, la complessa macchina che controlla tutto il nostro essere, è in realtà facile da nutrire e nutrire. Alcuni alimenti ci nutrono di sostanze nutritive e forniscono benefici di cui molti di noi non sono consapevoli. Ad esempio, Barbara Shukitt-Hale, USDA Nutrition Research Facility presso Tufts University, afferma quanto segue sui nutrienti che consumiamo:

"Le piante hanno sviluppato meccanismi per affrontare gli stress ambientali. A causa della luce solare, dello smog e della temperatura hanno sviluppato capacità antiossidanti o antinfiammatorie. Quando li ingeriamo, sono protettivi anche nel nostro corpo. "

In questo articolo parleremo dell'importanza di cibi sani per la mente e ti consiglieremo i 9 migliori snack sani per aumentare le tue capacità intellettuali!

Sommario

  1. L'importanza del cibo per la mente e come aiuta il cervello
  2. Mancanza di cibo per la mente e suoi effetti sul cervello
  3. Quali alimenti danneggiano il cervello?
  4. 9 cibi sani per potenziare la tua capacità cerebrale
  5. Conclusione

L'importanza del cibo per la mente e come aiuta il cervello

Il nostro cervello controlla tutto ciò che facciamo. Alcune sostanze chimiche influiscono sul modo in cui funziona in modi positivi e negativi. Brian Food aiuta ad aumentare il tuo potere intellettuale! Secondo un articolo pubblicato da Fernando Gomez-Pinilla, Dipartimenti di Neurochirurgia e Scienze Fisiologiche dell'UCLA: [1]

"La ricerca negli ultimi 5 anni ha fornito prove entusiasmanti per l'influenza dei fattori dietetici su specifici sistemi molecolari e meccanismi che mantengono la funzione mentale. Ad esempio, una dieta ricca di acidi grassi omega-3 sta guadagnando apprezzamento per il supporto dei processi cognitivi negli esseri umani e la sovraregolazione dei geni che sono importanti per mantenere la funzione sinaptica e la plasticità nei roditori. "

Il detto classico "tu sei quello che mangi" ha molto valore e verità, come dimostrato dalla ricerca. Ecco alcune informazioni:

  • Gli amminoacidi derivano da proteine ​​e aiutano a supportare e collegare i tuoi neurotrasmettitori. I neurotrasmettitori aiutano a mantenere il cervello acuto: la dopamina per la funzione del sistema nervoso, la serotonina per l'umore, la memoria e l'apprendimento, la norepinefrina per la vigilanza e la concentrazione e l'acetilcolina per la conservazione e il ricordo della memoria.
  • Il glucosio è ciò che fornisce energia al cervello. I cervelli ottengono quasi tutta la loro energia dal glucosio.
  • Gli acidi grassi come polinsaturi, omega-3 e omega 6 aiutano a rafforzare le cellule nervose che aiutano a rafforzare la memoria.
  • Gli antiossidanti inibiscono l'ossidazione. Gli antiossidanti rimuovono gli agenti ossidanti dannosi negli organismi viventi.

Mancanza di cibo per la mente e suoi effetti sul cervello

Ho discusso del grande impatto del consumo di cibo per il cervello sul cervello. La mancanza di cibo per la mente avrà un impatto inverso. La mancanza di cibo per il cervello può causare memoria, cognitivo, squilibrio di zucchero nel sangue, annebbiamento del cervello, carenze di nutrienti e disturbi dell'umore.

La serotonina, il neurotrasmettitore che regola il sonno, l'appetito e l'umore, viene prodotta nel tratto gastrointestinale (il tratto digestivo che prende il cibo, digerisce, estrae e assorbe l'energia e i nutrienti dal consumo di cibo).

In poche parole, un corretto cibo per la mente è essenziale per la tua salute quotidiana. Il cibo per la mente è essenziale per un tratto digestivo sano che è necessario per livelli sani di serotonina. Livelli sani di serotonina sono essenziali per un sonno, un appetito e un umore sani.

Altre difficoltà fisiche possono derivare dalla mancanza di alimenti per il cervello: pressione sanguigna, maggiore acutezza e irritabilità per citarne alcuni.

Il cibo per la mente è essenziale per la nostra vita perché alimenta la macchina che ci fa andare avanti. La mancanza di cibo per la mente significa mancanza di cure adeguate per noi stessi.

Quali alimenti danneggiano il cervello?

Non è un segreto che alcuni tipi di alimenti ci fanno male in diversi modi. Il consumo di cibo per il cervello sano può essere considerato e gestito proprio come il consumo di cibo per dimagrire. Ci sono alcuni alimenti che nutrono il tuo intero essere per la salute generale e molti da cui dovresti stare lontano in quantità elevate perché hanno un impatto negativo su tutto il tuo essere, eccone alcuni:

  • Cibi e bevande zuccherati: livelli più alti di zucchero nel sangue possono aumentare il rischio di demenza.
  • Grassi trans e saturi: questo è noto per il peso; tuttavia, collegati al cervello, studi osservazionali hanno trovato un'associazione tra l'assunzione di grassi saturi e il rischio di malattia di Alzheimer.
  • Carboidrati raffinati - questo include anche lo zucchero. Tieni presente che i carboidrati raffinati si trasformano in zucchero. Ciò significa che si trasformano in alimenti ad alto indice glicemico. È stato scoperto che gli alimenti ad alto contenuto di GL (carico glicemico) compromettono la funzione cerebrale.
  • Aspartame - "ma mi è stato detto che è un dolcificante, un sostituto dello zucchero e migliore del consumo di zucchero". L'aspartame è usato come sostituto dello zucchero soprattutto per la perdita di peso perché ha 0 calorie. Può essere efficace per la perdita di peso; tuttavia, è un alimento che può essere dannoso per il cervello. L'aspartame è un prodotto composto da fenilalanina, metanolo e acido aspartico. [2]
  • Fenilalanina - può attraversare la barriera emato-encefalica e potrebbe interrompere la produzione di neurotrasmettitori - serotonina. [3]
  • Metanolo– può causare acidosi metabolica causando disturbi del sistema nervoso centrale. [4]
  • Alimenti trasformati: generalmente gli alimenti che si trovano nel mezzo del negozio di alimentari, questi alimenti tendono ad essere ricchi di grassi, zucchero e sale. Non solo questi alimenti causano aumento di peso, ma questo aumento è dannoso per il cervello.

Uno studio su 243 persone ha scoperto che un aumento del grasso intorno agli organi, o grasso viscerale, è associato a danni al tessuto cerebrale. [5] [6]

9 cibi sani per potenziare le tue capacità cerebrali

1. Avocado

Questi fantastici cerchi / ovali verdi di gioia sono ricchi di sostanze nutritive! Se ti piace il guacamole, allora ti piacciono gli avocado! L'avocado è un frutto composto da carboidrati sani, grassi e vitamine:

  • La vitamina K– sintetizza alcune proteine ​​che sono prerequisiti per la coagulazione del sangue.
  • Folato - una delle vitamine B necessarie per produrre globuli rossi e bianchi nel midollo osseo, convertire i carboidrati in energia e produrre DNA.
  • La vitamina C - non può essere prodotta dall'organismo, quindi la consapevolezza del consumo è essenziale. La vitamina C è un antiossidante necessario per rafforzare le difese naturali del corpo, noto anche come sistema immunitario.
  • Potassio - un minerale ed elettrolita che produce impulsi elettrici in tutto il corpo e aiuta con: pressione sanguigna, contrazioni muscolari, impulsi nervosi, digestione e ritmo cardiaco.
  • Vitamina B5– essenziale per la produzione di energia e la scomposizione di grassi e carboidrati.
  • Vitamina B6– necessaria per il normale sviluppo del cervello e per mantenere in salute il sistema nervoso e immunitario.
  • La vitamina E: dissolve il grasso e supporta la vista, la riproduzione e la salute di sangue, cervello e pelle.

2. Noci

Comprensibilmente, chi soffre di allergie alle noci non può consumare noci.

Per coloro che possono, le noci offrono incredibili benefici, come avere il doppio di antiossidanti rispetto a mandorle e arachidi. Queste piccole noci sono ricche di DHA (omega), proteine ​​e minerali.

3. Spinaci

Uno studio condotto dalla Rush University ha dimostrato che le persone che 1-2 porzioni di verdure, come gli spinaci, per 5 anni, avevano le capacità cognitive di qualcuno di 11 anni più giovane.

Gli spinaci sono ricchi di vitamina K, acido folico, beta carotene (un antiossidante) e luteina (un antiossidante).

4. Cioccolato fondente

Questa è una vittoria. cioccolato per il cibo per la mente!

Il cioccolato ha alti livelli di flavanoli. Il dottor Bret S. Stetka, MD, afferma quanto segue sui flavanoli:

"Questi abbondanti composti vegetali fenolici hanno spiccate proprietà antiossidanti e antinfiammatorie e si ritiene che siano responsabili di gran parte dei benefici per la salute attribuiti al consumo di cioccolato".

Studi come lo studio Swedish Mammography Cohort hanno trovato i seguenti risultati:

Ridotto l'aumento del consumo di cioccolato di 50 g a settimana

  • Rischio di infarto cerebrale del 12%
  • Rischio di ictus emorragico del 27%
  • Rischio totale di ictus del 14%

5. Tè verde

Il tè verde è noto per essere una potente bevanda antiossidante che aiuta a migliorare la funzione cerebrale, contribuisce alla perdita di grasso e riduce il rischio di cancro.

Inoltre, caricato con L-teanina (un amminoacido), aumenta la dopamina.

6. Kale