Come uscire dagli schemi e vivere la vita alle tue condizioni

Adele è un'autrice, oratrice e coach che autorizza gli altri a guidare dal loro sé creativo e saggio e si divertono a farlo. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Le cose buone arrivano in scatole. A volte il colore della scatola ci fa sbavare in attesa. Tiffany Blue o Hermes Orange sono colori iconici che lasciano alte le aspettative, poiché sappiamo che ci aspetta una sorpresa. Allora perché vogliamo uscire dagli schemi?

Per lo stesso motivo per cui il braccialetto Tiffany e la sciarpa Hermes vengono apprezzati e utilizzati una volta fuori. Nessuno dei due è destinato a rimanere lì ad appannarsi o ad accumulare polvere senza realizzare il proprio scopo.

Non siamo destinati a stare in scatole. Ci limitano, rendendoci meno brillanti in tutti i sensi: meno sviluppati, meno la persona che dovremmo essere.

In una scatola non solo siamo meno efficaci e meno impattanti, ma rimaniamo intrappolati. I confini della scatola ci limitano a vedere noi stessi, la situazione, gli altri e il futuro in modo rigido e angusto.

Il box living ci mantiene piccoli: il nostro punto di vista e il nostro modo di fare le cose. È difficile essere creativi e impossibile essere completamente magnifici da dentro una scatola. Le scatole contengono luoghi, non spazi creativi. Per diventare noi stessi, dobbiamo sempre creare.

Come possiamo uscire dagli schemi, allora?

1. Pratica la consapevolezza di sé e il coraggio interiore

Prima di uscire dagli schemi, devi prima riconoscere di essere in uno. Sembra facile, ma a volte siamo così presi dagli stessi vecchi schemi di pensiero e di attività che ci dimentichiamo di fermarci e darci un'occhiata in giro, per prendere il polso.

Se non ti trovi in ​​un ritmo che risulta da una danza fluida del tuo scopo e dei tuoi valori nella vita quotidiana, sei in una scatola.

Ecco il segno rivelatore che sei in una scatola: desideri risultati diversi ma continui a sperimentare gli stessi; ti senti bloccato e hai perso la scintilla.

Potresti alterare alcune cose minori, ma se la tua relazione e il risultato finale della cosa che desideri modificare o creare rimangono gli stessi, allora quei muri non verranno abbattuti presto.

Sii chiaro su ciò che desideri ottenere (adotta una visione a lungo termine) e su come desideri ottenerlo. Il cosa e il come hanno la stessa importanza. La visione a lungo termine ti consentirà di essere meno reattivo, più riflessivo e innovativo. Quando immaginiamo il quadro più ampio, la nostra pianificazione e il nostro processo decisionale hanno spazio per consentire una serie di possibilità.

La possibilità è tutta una questione di curiosità e apertura. Entrambi portano alla flessibilità. Nessuno di questi è il dominio della vita in scatola.

Puoi essere curioso chiedendo:

  • Cosa conta di più per me?
  • Di cosa ho bisogno e cosa voglio oggi e domani?

Riguardano ciò che vuoi che sia la tua eredità: ciò che vuoi lasciarti alle spalle come lavoro e / o il modo in cui ti muovi attraverso le tue giornate e tocchi gli altri. Si tratta di onorare le cose che ti rendono.

Quando ti allinei con il tuo scopo e i tuoi valori e agisci in base a essi, sarai in grado di uscire dagli schemi. Nessuna scatola può trattenerti quando agisci in allineamento e integrità.

2. Verifica le storie che racconti

Aggiungiamo rapidamente le nostre opinioni sul motivo per cui non possiamo, non lo faremo o perché qualcosa non funziona o non funzionerà. Sii onesto con te stesso. Ammetti ciò che hai davanti e di che tipo di aiuto hai bisogno.

Sii snello e meschino nel discernere i fatti dalla finzione. Editorializza tutto ciò che vuoi finché ciò che aggiungi ai fatti ti darà energia e non ti farà cadere. Questo si chiama sognare.

Sognare ci stimola e porta nuove idee. Eccitiamo le nostre emozioni positive. Invita quelli a braccia aperte. Crea piani e obiettivi da quei sogni. In sostanza, un obiettivo è un sogno con una scadenza.

Per aiutare la tua storia a essere un fantastico CEO della tua vita, assicurati che il narratore sia il tuo saggio interiore e non il tuo giudice interiore [1].

Lo saprai dalla positività rispetto alla negatività di ciascuno. Il giudice ti stanca rapidamente e la sensazione di possibilità svanisce. Il giudice è l'amministratore delegato del box in cui ti trovi.

Il saggio arriva quando eserciti l'empatia e quella curiosità sempre importante.

Non darti problemi per essere stato in una scatola, anche se è stato per molto tempo, o per ciò che non ha funzionato. Il giudice sarà fin troppo felice di indulgere in questo tipo di autocritica.

Per accendere il saggio attraverso la curiosità e uscire dagli schemi, chiedi:

  • Quali supposizioni ho formulato che sono false o dannose?
  • Quali ipotesi sto facendo in generale?
  • Di cosa ho bisogno per assumermi la responsabilità invece di incolpare qualcun altro?
  • Cosa so che sia vero?
  • Qual è la prossima mossa giusta?

Il gioco è un altro modo per assumere il tuo saggio come CEO. Non c'è niente come il gioco per incoraggiare il nuovo punto di vista del saggio e stimolare la creatività innata e l'energia infinita del saggio.

Il gioco non deve essere fisico. Si tratta di fare qualcosa che piace, che ha un elemento di sorpresa e lascia che il tempo voli. Ha solo bisogno di non essere scritto troppo strettamente o avere un atteggiamento di pesantezza.

Per aggiungere un po 'di forza in più a tutto questo processo, fai qualcosa che non fai da molto tempo o prova qualcosa di nuovo. La novità è come un vento forte che fa vibrare i lati della scatola e fa entrare aria fresca. Inoltre, quel nuovo ossigeno ti permetterà di respirare respiri più grandi e profondi che informeranno ancora di più i tuoi sogni e le tue azioni.

3. Mettiti a tuo agio sperimentando e fallendo

Ricorda che essere in una scatola significa ripetere ciò che non funziona! Non è un fallimento più grande dei fallimenti che arrivano mentre sperimentate modi per realizzare i vostri sogni? I fallimenti non sono male; sono datori di informazioni.

Per vedere il fallimento come un tuo alleato, coinvolgi il tuo saggio. Quella parte empatica di te stesso non ti picchierà e ti farà sentire male perché è andato "storto". Invece, il saggio ti farà trovare il dono in qualunque cosa si svolga e ti incoraggerà a progettare da lì.