Che cos'è la stanchezza mentale? 11 modi per combattere l'esaurimento cerebrale

Leadership & Performance Edge Strategist Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Potresti conoscere fin troppo bene quella sensazione di spossatezza costante, stanchezza e letargia nonostante tutti i trattamenti di auto-cura comunemente prescritti. Ti senti mentalmente stanco.

Non neghiamo l'esercizio, dormire a sufficienza e mangiare sano sono tutti fattori importanti. Tuttavia, stai facendo tutte queste cose e ti senti ancora esausto.

C'è una grande possibilità che ci siano problemi mentali ed emotivi più profondi da cui il tuo cervello si sente costantemente sotto attacco e quindi soffre di costante affaticamento mentale. Sembra che tu non riesca a fare una pausa e corri costantemente sul tapis roulant e non puoi scendere, anche se lo desideri.

Fare un'inversione a U su questo percorso può essere difficile ma sicuramente non impossibile. In effetti, queste strategie mentali che cambiano la vita non solo ti aiuteranno ad alleviare questa stanchezza mentale costante, ma ti aiuteranno davvero a trampolare verso un nuovo livello di funzionamento massimo che potresti non aver mai sperimentato prima.

1. Rivedi i tuoi valori fondamentali e chiediti se stai operando in linea con questi.

Uno dei motivi più comuni per cui le persone lasciano il lavoro è a causa del loro capo. In un sondaggio su 7500 dipendenti a tempo pieno, Gallup ha rilevato che il 23% degli intervistati si è sentito spesso o sempre esausto, mentre il 44% ha riferito di sentirsi esausto a volte. [1]

Sarai sorpreso di apprendere che il burnout non è stato attribuito all'aumento delle prestazioni lavorative o della produttività, ma piuttosto a come sono stati gestiti i dipendenti. Il trattamento ingiusto sul lavoro, la mancanza di chiarezza sui ruoli, i carichi di lavoro ingestibili, la mancanza di supporto da parte del loro manager e l'irragionevole pressione del tempo sono stati i primi cinque fattori correlati al burnout degli intervistati.

Se stai lottando regolarmente per far sì che i tuoi valori di lavoro fondamentali siano onorati (ad es. fiducia, comunicazione aperta, rispetto, collaborazione), è giunto il momento di considerare di avere una conversazione su questo con il tuo capo.

Discutendo con il tuo capo di come essere in grado di soddisfare questi valori apporterà loro maggiori benefici e il maggior bene dell'organizzazione, crei un vantaggio per tutti!

Chiarisci cosa vuoi e cosa non tollererai. Ascolta il tuo istinto su ciò che è profondamente e veramente importante. Ottenere chiarezza solo su questo ti darà maggiore consapevolezza di essere in grado di rispondere meglio quando accadono cose che ti mettono mentalmente fuori rotta. La consapevolezza e la nuova chiarezza ridurranno enormemente l'esaurimento del cervello!

2. Scegli di impostare il tono mentale della tua giornata.

Quale pensi influenzerà meglio una giornata mentalmente più facile?

  • Iniziare la giornata alzandosi tardi, facendo colazione a base di caffè carico di zucchero mentre si ascoltano alla televisione le tragedie dei notiziari mondiali; O
  • Ti svegli prima, fai cinque minuti di stretching per calmare la musica, ascolta un podcast stimolante che ti dà idee e soluzioni e fai una colazione nutriente, un frullato o un succo di frutta?

Scegli come desideri che inizi la tua giornata. Apporta modifiche semplici e facili e esercitati a rispettarle ogni giorno.

Anche se ti trovi di fronte a un disastro per la prima volta al tuo arrivo in ufficio, il tuo cervello sta già cavalcando un'onda rilassata che ti mette in una mentalità più chiara per spegnere quegli incendi rispetto a se avessi già iniziato la giornata in uno stato mentale stressato .

Datti un vantaggio!

3. Esamina ciò che prosciuga la tua energia e apporta i cambiamenti necessari.

Quando il tuo collega o partner esprime rabbia, paura, tristezza, frustrazione e altre emozioni simili insieme a una discussione incentrata sulla soluzione, ti senti risoluto ed energicamente sollevato solo sostenendolo.

Tuttavia, non essere in grado di ottenere una parola quando ti parlano, si lamentano, si lamentano e incolpano il mondo che li circonda per le loro disgrazie ti prosciugherà energia e ti friggerà il cervello. Quella perdita di energia ti costa molto!

Può essere un'ottima idea iniziare ad addestrare amici, familiari o colleghi che quando hanno bisogno di scaricare con te (con te, non con te) ci sono delle condizioni. Queste condizioni potrebbero essere lamentele e lamentele per venti minuti liberamente, ma poi l'attenzione deve essere concentrata sulla ricerca di soluzioni.

Se vieni sorpreso inaspettatamente da una telefonata lamentosa, chiedi gentilmente per cosa stanno chiamando prima di lanciarti nel vivo della conversazione. Se senti che sarà una conversazione mentalmente pesante, afferma che hai un tempo limitato a disposizione. Assicurati di avere una clausola di uscita pronta!

Il tuo stato mentale merita di essere preservato e protetto. Smetti di renderti disponibile come un sacco da boxe mentale ed emotivo nel tempo libero di chiunque non abbia la tua stessa capacità di regolazione mentale ed emotiva. Non è un tuo problema risolverli.

Fornisci supporto periodico ma consenti loro di diventare i propri agenti di cambiamento indirizzandoli verso ulteriori fonti di supporto.

4. Diventa bravo a rilassarti al momento giusto, non su richiesta.

Lo stress disattiva la tua capacità di attenzione e concentrazione e la tua capacità di pensare in modo creativo diminuisce.

Quando sei ansioso, esaurisci la capacità del tuo cervello di pensare a ciò che desideri veramente e a ciò che è importante per te. Quando il tuo cervello è in uno stato rilassato, i livelli di dopamina aumentano liberando spazio mentale ed emotivo. Solo allora puoi scegliere veramente a cosa vuoi rivolgere la tua attenzione ed energia.

Scegli con saggezza! Rilassando prima la tua mente e poi concentrandoti sul rafforzamento positivo di pensieri e idee, riduci notevolmente la tua fatica mentale (e fisica).

Praticare prima la consapevolezza e poi scegliere con saggezza ciò su cui concentrarsi è come pulire le lenti di vetro prima di provare a vedere chiaramente.

Aumenta la pratica con un cervello rilassato come stato predefinito rispetto a un post-pensiero reattivo. Poiché hai momentaneamente rallentato, sarai in grado di accelerare.

5. Sviluppa fonti creative di motivazione interna.

La gratificazione a lungo termine è un pensiero nobile. Il problema è che il tuo cervello cerca naturalmente di guidarti in direzioni che ti portano soddisfazione immediata, che ti mantengono al sicuro e felice ora.

Cerca e / o crea passaggi nel tuo viaggio che accendono un cambiamento emotivo positivo per te nel maggior numero di modi possibile. Sii creativo con questo. Invece di lasciare che il senso di colpa di lasciare l'ufficio con quel progetto ancora incompleto, esercitati a pensare di più ai volti radiosi dei tuoi figli e del tuo partner sorpresi e felici di vederti a casa prima del solito.

Ti senti meglio con te stesso quando investi in relazioni di qualità. Lascia che ti nutrano in modo da poter tornare in quel progetto rinfrescato e con maggiore concentrazione domani.

6. Rinnovare la tua prospettiva attuale può cambiare notevolmente e alleviare la fatica mentale.

Affermare a te stesso che sei sopraffatto non ce la fai e che sei esausto può diventare una pericolosa profezia che si autoavvera. Esercitati con una parola stimolante come "spostamento" per aiutare a fermare le ruote che girano in quella direzione a spirale verso il basso. Da lì, vedi se riesci a riconoscere che in quei momenti ti senti sopraffatto ma in realtà non sei bloccato nell'essere sopraffatto.

Ti senti di non poter gestire e ti senti esausto, ma in realtà non sei quelle etichette. Senti semplicemente quelle cose nei tuoi momenti di emergenza.

I sentimenti sono transitori. Secondo la dottoressa Joan Rosenberg, la parte più intensa delle nostre intense emozioni dura circa novanta secondi. Dopodiché, l'energia di ciò che sentiamo inizia a diminuire se non combattiamo ciò che stiamo provando. [2]

Accettalo e lascia che il dolore di quei sentimenti faccia il loro corso. Man mano che diminuiscono, ti sentirai mentalmente più rilassato e il tuo cervello avrà una maggiore capacità di passare a una nuova marcia.

7. Riduci, minimizza o elimina la tua esposizione a fattori di stress prolungati o periodi di stress.

Questo può essere molto più difficile da mettere in pratica. Potresti gradualmente dover esaminare le persone, le attività, il tuo lavoro e il modo in cui operi nelle tue relazioni e amicizie per vedere a quali fattori di stress ti stai esponendo e con quale frequenza.

Lavorare con un allenatore o un mentore, qualcuno che è completamente privo di pregiudizi nella tua valutazione, può aiutare molto a mappare davvero dove la tua stanchezza mentale è veramente esacerbata. Alcune amicizie potrebbero dover finire. Potrebbe essere necessario esplorare opzioni di lavoro flessibili con il tuo capo.

Il viaggio sarà più facile quando svilupperai e lavorerai gradualmente attraverso una gerarchia di cambiamento graduale.

8. Aumentare le reti e le risorse di supporto qualificato.

La maggior parte penserebbe che chiedere aiuto e assistenza riduca automaticamente la stanchezza mentale. Tuttavia, ricevere consigli e aiuto da persone che non sono qualificate o di parte su come superare le tue sfide può far precipitare ulteriormente la tua stanchezza mentale e peggiorare le cose.

Inizia a farti tre domande:

  1. Di che tipo di supporto, guida e aiuto ho bisogno?
  2. Dove sono i luoghi in cui so dove trovare tale aiuto?
  3. Che cosa qualifica questa persona o risorsa per essere in grado di fornirmi tale aiuto?
  4. Provengono da una posizione che mi sostiene incondizionatamente o stanno proiettando le proprie opinioni e aspettative su di me?

Non ha senso chiedere a qualcuno che non ha esperienza di proprietà aziendale, né che gestisce un'attività di successo, come gestire un'attività. Lo stesso vale per qualsiasi area della nostra vita, professionale o personale. Tuttavia, spesso lo facciamo.

Più facciamo scelte inadeguate su dove ricevere i nostri consigli, informazioni e indicazioni, continueremo ad essere mentalmente stanchi. Quindi sosteniamo comportamenti inutili che ci tengono bloccati e al sicuro.

Sii più perspicace su chi e da dove ricevi i tuoi consigli e la tua guida, ottieni maggiore chiarezza sulla via da seguire e solleva un altro livello di quella stanchezza insanguinata!

9. Costruisci in pausa.

Sognare ad occhi aperti positivo e costruttivo ti consente di respirare mentalmente. Secondo il dottor Srini Pillay, assistente professore di psichiatria presso la Harvard Medical School, sogniamo ad occhi aperti per circa il 46,9% della giornata!

Possiamo anche trarre vantaggio da questo fatto e dirigerlo usando sogni ad occhi aperti costruttivi positivi. [3] Puoi cambiare biologicamente il tuo cervello costruendo attentamente le immagini che dici al tuo cervello di creare.

Concentrati sul superamento delle tue sfide e vedi te stesso nel processo di fare effettivamente ciò che è richiesto. Fallo contemporaneamente a un'attività a bassa concentrazione come la camminata tortuosa (non la camminata veloce in palestra) e raddoppia il tuo impatto. Supera l'esaurimento cerebrale dirigendo la concentrazione immaginaria su ciò che vuoi e dove vuoi andare.

Peta Ellis, CEO di River City Labs, che promuove alcune delle attività più recenti e innovative dell'Australia, è una fondatrice di start-up seriale che giura di avere "spazio di testa per Peta". Tra le 4:00 e le 5:00, Peta non parla con nessuno, fa esercizi leggeri e ascolta musica. Le sue giornate sono piene di conversazioni continue con le persone, quindi non negozia per avere questo tempo per se stessa.

Nei momenti della giornata, pianifica in tasche di quindici minuti senza interruzioni per riflettere su come si sente, controlla da sola e riflette su come sta progredendo e anche su cosa deve fare dopo.

Le pause programmate sono una delle sue risorse più potenti per mantenere una spinta imprenditoriale così forte.

10. Riduci gradualmente la procrastinazione su cose che richiedono un'attenzione attiva.

Più resisti, più persiste. La realtà è che più a lungo le cose importanti rimangono incustodite, più dannose possono diventare le conseguenze negative. La ruminazione diventa quindi stratificata con maggiori sentimenti di colpa, delusione e pressione che si aggiungono al tuo cervello che si sente esausto.

Se hai intenzione di procrastinare, fallo correttamente!

Concediti il ​​pieno permesso di svolgere compiti amministrativi umili e smistamento improduttivo delle e-mail, ma stabilisci un limite di tempo. Quindi imposta un periodo di tempo limitato dedicato all'attività a cui DEVI partecipare.

Non mirare necessariamente al completamento se ciò esercita un'ulteriore pressione psicologica sulla tua mentalità. Cerca semplicemente di dedicare un buon impegno per quel periodo di tempo.

Nel corso del suo lavoro di ricerca sulla mentalità, la dottoressa Carol Dweck, professoressa di psicologia alla Stanford University, spiega che quando poniamo l'accento sulla dedizione di uno sforzo di qualità invece di garantire un determinato risultato, completare il lavoro diventa e sembra più facile. Quindi imposta il tuo prossimo tempo di procrastinazione dedicato in modo che sia leggermente più breve ... e ancora più breve. [4]

Prima che tu te ne accorga, diventerai più produttivo con meno sforzo e il tuo spazio mentale diventerà più chiaro.

11. Scegli di stimolare la tua mente con informazioni energizzanti.

Se hai difficoltà di carriera che non sono facilmente o immediatamente risolvibili, passare tutte le ore di veglia a guardare programmi televisivi come Jerry Springer aumenterà la tua stanchezza mentale.

Investite un po 'di tempo per scegliere strategicamente letteratura, podcast e stare con le persone che vi aiutano a superare le vostre sfide attuali. Mentre guidi, ascolta un audiolibro con contenuti che ti aiutano a imparare come risolvere i tuoi problemi o parla con il tuo passeggero di idee e soluzioni che stimolano e aumentano la tua motivazione per affrontare la tua giornata.

Tuttavia, fai attenzione a portarlo all'estremo. Diventare un drogato di corsi seriali e avere un podcast da riempire ogni secondo in cui non lavori ti friggerà il cervello.

I muscoli del tuo corpo diventano più forti mentre ti ripari nei giorni di riposo dopo aver completato una sessione di pesi in palestra. Allo stesso modo, la tua mente diventa più forte quando scegli informazioni energizzanti utili per nutrirla, ma devi concedere alla tua mente del tempo di riposo per elaborarle per trarne il massimo beneficio.

Altro per combattere l'esaurimento cerebrale

  • Segni di stanchezza mentale e come superarla
  • Perché ti senti stanco tutto il tempo (e cosa fare al riguardo)
  • In che modo il disordine drena il tuo cervello (e come riordinare)
  • Come fermare il sovraccarico di informazioni

Riferimento

[1] ^ Gallup: Burnout dei dipendenti [2] ^ Dr. John Rosenberg: Maestria emotiva: la saggezza dotata di sentimenti spiacevoli | Dr Joan Rosenberg | TEDxSantaBarbara [3] ^ Front Psychol: inno al sogno ad occhi aperti costruttivo positivo [4] ^ Carol Dweck: una sintesi delle due mentalità e del potere di credere di poter migliorare

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Malachi Thompson

Leadership e Performance Edge Strategist

Tendenza nella forza mentale

Altro di questo autore

Malachi Thompson

Leadership e Performance Edge Strategist

Tendenza nella forza mentale

Leggi avanti

17 tipi di meditazione (tecniche e principi fondamentali) per praticare la consapevolezza
I vantaggi della meditazione quotidiana durante le vacanze
L'unica musica che allevia veramente stress e dolore
Ho provato la meditazione consapevole, ecco perché dovresti provarla anche tu

Ultimo aggiornamento il 18 dicembre 2020

5 tecniche di gestione dello stress che hanno dimostrato di funzionare

Certified NeuroHealth Coach, specializzato in gestione dello stress e stile di vita integrato nel benessere per l'equilibrio tra lavoro e vita privata Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Senti la frustrazione di essere trascinato in un milione di direzioni?

L'energia dispersa, il risultato del tentativo di fare tutte le cose, ma la sensazione di non riuscire a essere efficace in nessuna di esse, si accende travolgente sia al lavoro che a casa. Forse stai lottando più del solito perché i confini tra vita professionale e personale sono diventati sfocati. O forse le sfide extra di quest'anno stanno semplicemente amplificando questa battaglia che stavi combattendo già da un po '.

Sebbene sia impossibile eliminare tutti i fattori di stress che ci spingono a strapparci i capelli dalle radici o rannicchiarci nel comodo comfort dei nostri letti, possiamo controllare le nostre reazioni a loro. La chiave per una gestione efficace dello stress è semplice: adottare un approccio proattivo.

Queste tecniche di gestione dello stress basate sulla scienza ti aiuteranno a fermare la ruota del criceto in modo che tu possa sentirti più calmo, indipendentemente da ciò che la vita ti propone.

I rituali mattutini consapevoli danno il tono a una giornata tranquilla

Ti capita mai di sentire come se fossi solo faticoso nei movimenti ma non ti piace davvero il processo di iniziare la giornata? Non deve essere così. Iniziare le nostre mattine con intenzione mette in moto un effetto a catena positivo che tocca ogni aspetto della nostra vita. Prendersi semplicemente il tempo per creare un senso di calma e di auto-nutrimento al mattino fa molto per una gestione efficace dello stress.

1. Concentrati innanzitutto sul sentirti bene

Invece di sentirti sconfitto dal momento in cui apri gli occhi, pianifica in anticipo di fare qualcosa che ti dia gioia. Affinché ciò sia più efficace, scegli qualcosa in base a ciò che ti piace veramente, piuttosto che a ciò che pensi di dover fare.

Ad esempio, potresti aver letto che gli allenamenti mattutini alleviano lo stress aumentando la serotonina (quel meraviglioso ormone che stimola l'umore). Questo è vero, e se allenarti ti fa sentire bene, continua così!

Se temi di alzarti dal letto per fare esercizio, tuttavia, è tempo di un approccio diverso. Fare pressione su noi stessi per fare qualcosa che non possiamo sopportare diminuisce la nostra motivazione e aggrava il nostro stress!

Strategia: lascia andare i "dovrei" e fai qualcosa che sai ti piace.

In caso di dubbi, ecco alcune semplici idee da provare:

Concediti un silenzio tranquillo prima che tutti gli altri in casa si svegliano. Assapora il calore, il sapore e l'aroma del tuo caffè. Esci per goderti la pacifica bellezza dell'alba. Ascolta musica edificante o il cinguettio degli uccelli. Scrivi ciò per cui sei grato o cosa sta andando bene nella tua vita.

Attività di consapevolezza come queste ci aiutano a sintonizzarci con i nostri sensi e a notare i nostri pensieri e sentimenti senza interruzioni. Allevia lo stress costruendo la resilienza sotto forma di migliori capacità di coping e diminuzione delle tendenze ad assumere le emozioni negative degli altri. Queste capacità significano che i futuri fattori di stress hanno un impatto minore sulla nostra felicità e sul nostro benessere fisico. [1]

2. Coltiva con attenzione chi / cosa permetti nel tuo spazio mentale

"Sei la media delle cinque persone con cui trascorri più tempo".

Questa famosa citazione di Jim Rohn è stata scritta molto prima dell'avvento delle moderne tecnologie come Internet e i social media. Grazie a questi progressi, la nostra bolla di cinque persone si è espansa in modo esponenziale.

Faremmo bene a non ignorare il fatto che anche un "rapido check-in mattutino" sui nostri telefoni può avere un forte impatto. Il nostro umore e i livelli di stress durante la giornata spesso dipendono da questo singolo elemento.

Un metodo efficiente per controllare questo impatto è creare confini solidi. Decidi quali individui, eventi e pensieri meritano il prezioso patrimonio immobiliare del tuo cervello. Rifiuta di lasciare che le urgenze di altre persone diventino le tue emergenze.

Strategia: evita email, social media e notizie fino a quando non ti sei preso del tempo per la tua attività di benessere mattutina.

Limita l'esposizione a questi punti vendita durante il giorno per ridurre al minimo i livelli di stress. [2] Identifica persone, argomenti di conversazione o situazioni che innescano in te una risposta allo stress. Evitalo il più possibile ed elimina qualsiasi rumore extra che non ti aiuti a sentirti calmo.

Evita i crolli di mezzogiorno e prendi il controllo della tua vita

Hai mai notato che molti suggerimenti per alleviare lo stress, soprattutto se correlati all'aumento del successo e al miglioramento della nostra qualità di vita, si concentrano sulle routine mattutine e serali?

Darren Hardy, autore di The Compound Effect, chiama queste abitudini i "reggilibri" dei nostri giorni e afferma che sono i tratti distintivi di una vita di successo. Sebbene questa pratica di per sé ci aiuti ad alleviare lo stress mettendo noi stessi in controllo dei nostri inizi e finali quotidiani, c'è un merito spesso sottovalutato nel creare punti di ancoraggio aggiuntivi durante il giorno per mantenere la nostra energia radicata e ottimizzata.

3. Crea spazio per il divertimento

Ammettiamolo: l'età adulta può essere una vera seccatura. Abbiamo così tanta tensione repressa a causa della nostra attenzione su "dovrei", "must" e "need-to". In tutta quella frenesia e preoccupazione che ne deriva, a volte ci dimentichiamo di lasciar andare le aspettative e sintonizzarci sui nostri desideri, sogni e requisiti fisiologici di sollievo.

Strategia: resisti all'impulso di rimproverarti di essere egoista o pigro, o di non "guadagnartela".

Quel critico interiore è del tutto normale, ma non è solo un killer di divertimento, intensificherà i tuoi sentimenti di stress. Gestire quella voce può essere un po 'complicato, ma è totalmente fattibile.

Questi pensieri auto-sabotanti, in fondo, provengono dalla tua mente subconscia che cerca di proteggerti dal giudizio, da te stesso o dagli altri. Il semplice fatto di notarli è il primo passo per superare questo problema. Chiediti: "È proprio vero o è il mio cervello che parla per paura?" Paragonabile a rivolgersi a un bambino piccolo: le diresti che è egoista o pigra per giocare, fare una pausa o divertirsi? Ovviamente no! Immaginarsi nei suoi panni è un modo semplice per praticare l'auto-compassione.

Evita anche la tendenza a risparmiare il divertimento per la fine della giornata dopo che te lo sei "guadagnato". Non si tratta di mantenere il punteggio e, se ci provi, rischi di perdere. La felicità e la soddisfazione per la nostra vita non devono essere guadagnate, indipendentemente da ciò che ci è stato insegnato.

Il nostro cervello e il nostro corpo reagiscono in modo così positivo alle esperienze che evocano gioia, conforto, connessione e gioco che gli effetti sono misurabili. In effetti, il semplice impegno in attività piacevoli ha dimostrato di ridurre i livelli di cortisolo (ormone dello stress). [3]

4. Mangia per combattere lo stress

Un cervello affamato di carburante è un cervello stressato. Quando il nostro stomaco è vuoto, i livelli di zucchero nel sangue si abbassano, riducendo la nostra energia. Ciò riduce anche i livelli di pazienza.

Se hai mai visto un bambino, o anche il tuo coniuge o un collega, arrabbiarsi con te come una bomba antistress ticchettante, potresti aver assistito a ciò che alcuni chiamano "gli impiccati" (fame + rabbia). Le persone hanno maggiori probabilità di farsi prendere dal panico o esplodere quando funzionano a questo livello. La parte del nostro cervello che prende decisioni istruite, logiche e perspicaci viene letteralmente chiusa in questa situazione.

È normale notare che abbiamo fame o ricordarci di mangiare solo una volta che abbiamo già raggiunto il limite. Il problema, come detto, è che le nostre capacità decisionali a questo punto sono nulle. È probabile che afferreremo tutto ciò che rassicurerà più rapidamente il nostro cervello che non sta morendo di fame e poiché una delle principali fonti di carburante del nostro cervello è il glucosio, naturalmente desideriamo ardentemente carboidrati semplici e dolci per ottenere quello zucchero colpito velocemente. Questo aumenta lo stress un paio d'ore dopo, quando la nostra energia crolla. Crea ancora più stress facendoci sprecare molte energie mentali picchiandoci su scelte che ci fanno sentire schifosi.

Strategia: pianificare in anticipo è essenziale, ma non deve essere complicato.

Prepara in lotti alimenti di base, come pasta, quinoa e vari tipi di frutta e verdura, per preparare pasti e spuntini veloci al volo. Mantieni stuzzichini nutrienti in standby - in auto, scrivania, frigorifero - per un comodo e rapido recupero dai "blocchi".

Includi cibi ricchi di magnesio, che hanno dimostrato di funzionare per gestire lo stress e creare un'atmosfera tranquilla. [4] La farina d'avena e il riso integrale ricchi di magnesio sono facili da preparare in anticipo. Carica insalate o panini con verdure a foglia verde come lattuga romana, lattuga rossa o spinaci. Fai uno spuntino con banane, yogurt, broccoli o noci del Brasile per una rapida dose di questo minerale antistress.

Rilassati e decomprimi per rilasciare tensione e stress

Alla fine di una giornata caotica, è naturale voler mettere da parte i nostri problemi e sintonizzarsi per un po '. La dura verità è che molti dei nostri go-to per il relax notturno in realtà non ci portano i risultati che stiamo cercando di ottenere. Nella migliore delle ipotesi, forniscono sollievo a livello superficiale di breve durata ... e nel peggiore dei casi, in realtà aggravano lo stress che stiamo tentando di sfuggire.

5. Liberati dalla trappola del berretto da notte

L'alcol è comunemente usato come metodo per rilassarsi alla fine di una giornata stressante. In effetti, circa un quinto di tutti gli adulti americani usa l'alcol per aiutarli a rilassarsi abbastanza da dormire la notte. [5] Gli effetti di un sonno di qualità adeguata sul sollievo dallo stress sono ben documentati, quindi ha senso equiparare la combinazione di questi benefici e degli effetti sedativi dell'alcol a livelli di stress ridotti.