Tè alla radice di tarassaco: cura alternativa naturale per il cancro

Jay scrive di comunicazione e felicità su Lifehack. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Il cancro è una delle malattie più comuni al mondo. Tra 1 persona su 3 e 1 su 4 nei paesi sviluppati soffrirà di questa malattia a un certo punto. Dato l'effetto devastante che il cancro ha sui malati e sui loro cari, qualsiasi nuovo potenziale trattamento è motivo di grande eccitazione. Recentemente, gli scienziati hanno esaminato il potenziale potere dell'umile dente di leone nella lotta contro il cancro studiando la sua capacità di uccidere direttamente le cellule tumorali. Sembra che l'estratto di radice di dente di leone possa avere la capacità di indurre le cellule tumorali ad uccidersi senza causare danni alle cellule e ai tessuti sani circostanti.

Questa pianta comune potrebbe aiutare a prevenire il cancro?

Nello specifico, negli ultimi anni, i ricercatori dell'Università di Windsor in Ontario hanno pubblicato descrizioni dei loro risultati di ricerca su riviste (inclusa la rivista 'Evidence-Based Complementary Herbal and Alternative Medicines') che dimostrano che le cellule tumorali messe in contatto con l'estratto di radice di tarassaco iniziano rapidamente a morire. Questa scoperta entusiasmante ha implicazioni per la prevenzione e il trattamento del cancro e la ricerca in questo settore è in corso.

Attualmente, il dottor Siyaram Pandey e il suo team dell'Università di Windsor stanno conducendo prove sugli esseri umani per accertare se dosi regolari di estratto di radice di dente di leone possono curare alcuni tipi di cancro del sangue. I primi studi su cellule isolate e su tumori animali hanno suggerito che questo approccio potrebbe eventualmente rivelarsi una valida alternativa alla chemioterapia, causando al contempo meno effetti collaterali. Questo perché mentre la chemioterapia "cancella" le cellule sane durante il trattamento, l'estratto di radice di dente di leone le lascia illese. Questa ricerca potrebbe quindi annunciare la fine dei miserabili sintomi associati alla chemioterapia, inclusi nausea, indolenzimento muscolare e abbassamento dell'immunità durante e dopo il trattamento.

Tè alla radice di tarassaco

Agopuntura, fitoterapia e prevenzione del cancro - Preoccupazioni comuni

Ognuno ha la propria opinione sulla validità dei trattamenti complementari o "alternativi" tra cui la fitoterapia, il Reiki e l'agopuntura. In definitiva, la decisione su quale trattamento usare dovrebbe spettare al paziente. Naturalmente, nessuno dovrebbe abbandonare qualsiasi trattamento convenzionale somministrato da un professionista medico qualificato senza previa consultazione, indipendentemente dal fatto che il trattamento alternativo o complementare proposto sia l'agopuntura, la fitoterapia o qualsiasi altro trattamento di questo tipo.

Nel caso del tè alla radice di tarassaco, è particolarmente importante consultare il medico se si sta attualmente ricevendo la chemioterapia, poiché alcuni alimenti e medicinali, anche estratti naturali di erbe, possono interferire con questi farmaci. Tuttavia, per la maggior parte delle persone, bere il tè alla radice di tarassaco è un'ottima idea come misura preventiva contro la crescita delle cellule cancerose. Prove aneddotiche suggeriscono addirittura che alcuni malati di cancro hanno riferito di essere guariti dalla loro malattia dopo aver bevuto regolarmente tè alla radice di tarassaco.