Da sviluppatore a manager

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ieri eri responsabile della gestione dei bit e dei byte della tua vita che costituiscono il codice che hai creato. Oggi sei responsabile del benessere di un gruppo di persone, della loro crescita professionale e sì, del loro codice.

Esatto, sei salito al livello di leadership in cui è più che saltare per salvare il progetto e guidare la squadra attraverso le battaglie a tarda notte, più che fare volontariato per il progetto davvero difficile e per di più non puoi entrare nel caverna quando qualcosa deve essere fatto da te, la squadra di tigre di una sola persona.

Oggi sei il volto a cui il tuo team cercherà guida, leadership e tutela.

Le tue spalle si sentono un po 'pesanti in questo momento? Pensavi che sarebbe stata una cosa del tipo "continuiamo a scrivere codice come una squadra" e "se teniamo la testa bassa saremo tutti felici"? E quando le persone iniziano a irritarsi a vicenda? Speravi di scivolare tra di loro per arrivare alla macchina del caffè espresso?

Iniziare come nuovo Development Manager è un compito arduo - sì, è un compito arduo che non PU ESSERE - ci vuole molto lavoro per farlo bene e farlo bene. Ricordo il mio primo giorno, dopo che è stato annunciato che ero un manager appena coniato di una nuova squadra. Un gran numero di e-mail sono volate nella mia casella di posta dalle risorse umane - revisioni obiettive, riunioni dei manager, richieste di formazione, ecc. Ecc. - e stavo morendo dalla voglia di ricevere indicazioni su cosa fare dopo, come iniziare, da dove iniziare!

Il mio direttore mi ha inviato una bella email, che purtroppo ho perso, ma spero che lo spirito rimanga vero qui con alcuni miei pensieri aggiunti, ma non commettere errori, la posizione potrebbe essere Manager, ma il percorso è Leadership. Se vuoi essere grande, sii un leader, se vuoi essere bravo, sii un manager.

Riguarda le persone

Se pensi che il tuo nuovo ruolo riguardi il codice di spedizione, ti sbagli di grosso, questo è per il Team Lead. Il Manager si concentra sulle persone più che sul codice - sono le persone che pensano, creano, immaginano e distribuiscono il codice - senza le persone, non hai codice, nessun prodotto. Devi concentrarti sulla creazione di una grande squadra perché una grande squadra è ciò che genera un ottimo prodotto. La tua squadra ti è stata affidata? Nessun picksies?

Nessun problema, ora è il momento di capire chi fa cosa, come, in cosa è bravo, dove ha bisogno di aiuto e come puoi aiutarlo. Mi sono seduto con molte persone nel corso degli anni e ogni interazione è sempre diversa, e deve sempre esserlo. Un ottimo modo per interagire con il tuo team è tramite incontri individuali mensili. Non deve essere formale, funzionano meglio se non lo sono. Il valore è che dai a ogni persona il tempo di sedersi con te, loro scelgono il tuo cervello, tu il loro, aggiusti i tuoi piani, risciacqui e ripeti.

La tua squadra non è una fabbrica

È molto facile cadere nella trappola di pensare che ora gestisci una fabbrica di produzione incentrata sulla fornitura di beni e servizi nel mondo. Sì, scrivi codice, sì, fornisci software (o forse qualche altro buono) ma il modo in cui lo fornisci è altrettanto importante. La parte più importante dell'essere uno sviluppatore è la creatività nell'immaginare nuovi approcci alla risoluzione dei problemi.

Se ti occupi di tutte le cose divertenti di progettazione o le dai a qualcun altro per farlo, stai togliendo quell'elemento di divertimento dalla tua squadra. Ogni lavoro ha un elemento di divertimento e nel software questa è la parte più importante: inventare nuove idee, sfruttare nuovi framework, provare nuove idee.

In qualità di loro leader, dovresti essere molto preoccupato quando vedi il numero di nuove idee del tuo team diminuire perché significa che non sono coinvolti, non si sentono autorizzati e, peggio ancora, stanno semplicemente facendo le mosse per ottenere il loro lavoro fatto. Non trasformare il tuo team in una fabbrica, concentrata sulla produzione di codice entro determinate date, trasformalo in un team che sforna grandi idee mese dopo mese. Quelle idee vinceranno ogni giorno.

Sii aperto

Va ​​bene non sapere tutto. Newsflash - tu no, io no - sappiamo solo quello che possiamo sapere. Non devi essere il leader perfetto per la tua squadra, che tu sia sul posto di lavoro da pochi giorni o da pochi anni, non esiste una soglia per la perfezione. Sii onesto con il tuo team su ciò che sai, dove sono le cose, cosa c'è dopo, cosa non sei sicuro, dove hai bisogno di aiuto e chiarimenti.

Questi sono tutti ottimi modi per mostrare la tua umanità alla tua squadra. A volte non puoi dire loro tutto, a volte puoi solo raccontare ad alcune persone pezzi e pezzi, ma sii aperto e onesto su ciò che puoi condividere. La risposta più gratificante da parte di una squadra è quando sei aperto e si radunano al tuo fianco per aiutarti.

Aiutali a saltare

Quindi ora hai incontrato tutti, scoperto i loro gusti e le loro antipatie, cosa funziona, cosa no, dove vogliono andare e cosa no - ora devi pensare a come farli crescere. Pensa alla tua squadra come a delle piante e vuoi farle crescere come alberi. Come si fa a farlo? Ascolti quello che vogliono fare, dove vogliono andare, guardi dove si trova l'azienda e dove vuole andare e li aiuti a costruire quei percorsi di carriera.

"Aspettare che qualcuno muoia" per prendere la loro posizione non è un percorso di carriera, cioè una linea di carriera, in cui hanno rinunciato ad aspettare dietro di te (o qualcun altro) in attesa che la loro carriera avvenga. C'è sempre un percorso, c'è sempre una direzione, ma non tutti possono vederlo ed è qui che il tuo lavoro è così critico.

Fiducia

Sembra ovvio, vero? Fidati del tuo team per fare la cosa giusta. Fai la scelta giusta. Sali al piatto quando non ci sei. La mia più grande "punta del cappello" è sempre arrivata quando mi sono ammalato per una grande riunione, presentazione, distribuzione, ecc. Solo per venire il giorno successivo e vedere che è andato via senza intoppi. Dove pensavo di essere un fulcro, non lo ero.

Il team si è reso conto dell'importanza di ciò che doveva essere fatto (perché ero aperto), forse non sapevano cosa si doveva fare oggi, ma hanno avuto alcune idee per realizzarlo (perché non sono una fabbrica ), non avevano paura di saltare dentro e provare qualcosa di nuovo (perché sanno come saltare) e sapevano di poter gestire questo (perché discutiamo più del loro lavoro) e l'hanno fatto accadere.